Coronavirus – Messina, messaggio dell’Arcivescovo: “Le nostre famiglie siano piccole Chiese domestiche”

Redazione1
di Redazione1 marzo 11, 2020 21:43

Coronavirus – Messina, messaggio dell’Arcivescovo: “Le nostre famiglie siano piccole Chiese domestiche”

Nel grave momento di emergenza sanitaria che si stà vivendo, tenendo conto delle disposizioni restrittive emanate dal Governo, dalla Cee e dalla Cesi, in merito alle misure precauzionali per il contenimento del Coronavirus Covid-19, l’Arcivescovo di Messina, mons. Giovanni Accolla, ha rivolto ai fedeli un video messaggio. “In questo momento di prova mi rivolgo a voi tutti, pensando che il tempo presente ci interpella a vivere in maniera edificante i disagi del ‘dover cambiare stili di vita’, a vivere nella solidarietà ‘i disagi della precarietà’, a vivere con responsabilità, nella preghiera e nella carità, ‘la testimonianza del dono della fede’”. Un’emergenza dinanzi alla quale il presule incoraggia a “uscire da ogni preoccupazione di difesa del proprio ‘stato sociale’, di difesa delle cosiddette ‘questioni di principio’”. Ritiene piuttosto “urgente” “aprirsi all’esperienza della preghiera, della carità e della conversione ‘personale e comunitaria’”.

In riferimento alla sospensione delle messe con la presenza dei fedeli, l’arcivescovo usa parole di incoraggiamento per i “credenti praticanti”: “Non si può nascondere il disagio dovuto alla sospensione ‘di tutte le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri”, però “questo ‘digiuno dalla celebrazione della messa in chiesa’ non ci scoraggia, ma ci stimola a riscoprire ancor di più l’autenticità dell’Eucarestia”. “Questo digiuno della celebrazione della messa in chiesa – aggiunge -, pur restando un disagio, diventa un’opportunità di purificazione, di redenzione e di partecipazione al mistero dell’amore di Dio”. Poi, mons. Accolla esorta a “far diventare le nostre famiglie ‘piccole Chiese domestiche’, a riscoprire la bellezza del pregare insieme in famiglia, a unirci dai nostri cenacoli di preghiera a Cristo sofferente nel corpo dei fratelli ammalati e dei congiunti di coloro che sono morti a causa dell’epidemia”.

 

 

 

Redazione da ag di i.

Redazione1
di Redazione1 marzo 11, 2020 21:43


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Il Governo britannico finanzia un gioco sessuale per alunni dai 13 anni in su
    Devono citare atti sessuali che possono essere praticati con la combinazione delle parole uscite da due dadi lanciati insieme Tra gli “strumenti di educazione sessuale” che il Governo britannico ha finanziato perché siano usati nelle scuole c’è un “gioco” in cui gli adolescenti devono lanciare due dadi e discutere gli atti sessuali collegati ai termini […]
    Aleteia
  • S.Giovanni Paolo II, “La bottega dell’orefice” e il nostro amore
    Tra i tanti anniversari legati al pontefice polacco c’è anche questo: il sessantesimo della sua opera teatrale forse più famosa e senza dubbio più salutare per la vita matrimoniale. Il 2020 è l’anno del centenario della nascita di San Giovanni Paolo II La vita di Giovanni Paolo II è stata così ricca e il suo […]
    Teologia del corpo and more
  • Come San Girolamo faceva fronte ai suoi accessi d’ira
    Il santo era noto per il fatto di non avere freni e di esprimere commenti furiosi, ma il suo pentimento lo ha salvato L’ira è un sentimento, e in sé non è peccaminosa. È perfino possibile che possa spingerci a fare qualcosa di eroico e a sostenere chi viene perseguitato. È molto più semplice, però, […]
    Philip Kosloski
  • Si bandisca dal cuore umano l’invidia.
    Il terribile omicidio di Lecce mosso da una incredibile confessione dell’assassino: “Erano troppo felici, ero invidioso”. Una motivazione terrificante “Ho ucciso per invidia, perché erano felici”. Pianificando nei dettagli crudeli fino all’estremo la loro eliminazione e la loro definitiva evaporazione, scomparsa. Cancellare tutto. Ogni cosa di vita e bella. Non possiamo considerare ciò che è […]
    Don Fortunato Di Noto
  • Santa Sede e Cina, le ragioni di un Accordo sulla nomina dei vescovi
    Entro ottobre la decisione sulla proposta vaticana di prorogare ad experimentum le norme provvisorie: “Vale la pena di continuare”, ha spiegato il cardinale Parolin L’Accordo Provvisorio siglato il 22 settembre 2018 tra la Santa Sede e la Repubblica Popolare Cinese, riguardante la nomina dei vescovi, è entrato in vigore un mese dopo la firma e […]
    Andrea Tornielli
  • «Ablaze», la canzone che ogni madre potrebbe dedicare ai suoi figli
    di Silvana Ramos Alanis Morissette. Quante delle sue canzoni fanno parte della mia adolescenza! È così speciale e allo stesso tempo strano trovarsi di fronte a canzoni degli artisti che hanno segnato la tua vita e che vi tornano con la stessa forza presentandosi come un bagliore di luce e ispirazione. Ablaze (Ardendo) è il […]
    Catholic Link
  • Il Papa: serve una cura anche per i virus socioeconomici
    All’udienza generale, Papa Francesco ha ricordato i molteplici virus che attaccano oggi il tessuto sociale. E ha indicato la cura nella creazione di una “società solidale” e “partecipativa”. “Dobbiamo andare avanti – ha detto – con tenerezza”. Francesco ha anche ricordato che oggi celebriamo la memoria di San Girolamo, dottore e padre della Chiesa La […]
    Vatican News
  • Dovevo servire la colazione ai senzatetto invece gli ho suonato Bach
    Forse anche suonare Bach è utile almeno quanto offrire un tè caldo. Fa di nuovo un gran freddo, dopo un po’ di giorni di afa estiva. La sveglia suona presto, troppo presto. Ho appuntamento alle sei e mezza di mattina con i “miei” ragazzi. Sono un gruppettino di adolescenti che hanno deciso di continuare la […]
    Chiara Bertoglio
  • I Santi Arcangeli, molto più che dei semplici messaggeri di Dio
    San Raffaele, San Michele e San Gabriele… Alla fine del mese di settembre, la Chiesa ci invita a celebrare dei santi non come gli altri di Jacques Gauthier Il 29 settembre, la Chiesa celebra i santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele. Dei super angeli! Come gli altri angeli, sono degli inviati di Dio presso gli […]
    Edifa
  • La storia di Chiara Corbella ha incendiato la nostra. E sei nata tu!
    Chiara, la nostra prima figlia, è arrivata in un momento opportuno, quando ho smesso di voler possedere me stessa, il mio tempo, la voglia di avere un figlio e un lavoro. Chiara è sempre stata Chiara. Pensavo di aspettare un maschio, ma nei miei sogni compariva sempre una bambina e ora che ce l’ho di […]
    Parole che creano

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 11:
    • 130:
    ottobre: 2020
    L M M G V S D
    « Set    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  

    Login