Torna alla homepage

Santa Maria di Montalto

santuario-montaltoPARROCCHIA SANTUARIO S. MARIA DI MONTALTO

Via Dina e Clarenza, 16 – Tel. 090774816

E-Mail: info@santuariomontalto.i t

      Sito internet:www.santuariomontalto.it

Orari Messe nel Santuario

        Feriale: (invernale) 17.00 S. Rosario – 17.30 S. Messa – Feriale: (estivo) 17.30 S. Rosario – 18.00 S. Messa
Festivo: (invernale) 9.30 – 11.00 – 17.30 S. Messe – Festivo: (estivo) 9.30 – 11.00 – 18.00 S. Messe

Orario settimanale delle attività

                             Lunedì 18.00 Catechesi adulti – Giovedì 17.30 S. Messa – Adorazione Eucaristica
Sabato 8.30 Rosario 9.00 S. Messa: Novena perpetua alla Madonna di Montalto (Sabatino)
Gesù Miseric.

Gruppo di preghiera “Divina Misericordia”

“Scopo e fine del Gruppo di Preghiera “Divina Misericordia” è quello di vivere ed attuare il messaggio che Gesù chiedeva alla mistica polacca Suor Faustina Kowalska, scoprire nella Divina Misericordia la sintesi di tutto il Cristianesimo e viverlo di fronte a Dio e verso gli uomini”.

“Senza di Me non potete far nulla”. E’ parola di Gesù. A questo Divino Redentore si indirizza il nostro culto, spingendoci all’invocazione della Misericordia su di noi, ed alla imitazione di essa nei nostri rapporti vicendevoli.

Come Gesù ha domandato a Suor Faustina, ci impegniamo a conseguire e diffondere, con la preghiera, con la parola e con l’azione, secondo le occasioni e le possibilità, le opere di Misericordia.

                                                                         ====000====

Informazioni su questa pratica devozionale:

 L’IMPORTANZA DELLA CORONCINA ALLA DIVINA MISERICORDIA

==  ORE TRE POMERIDIANE ORA DELLA MISERICORDIA ==

Gesù vuole che quest’ora non ci lasci indifferenti:

(Dal Diario di Sr. Faustina Kowalska)
«Alle tre del pomeriggio implora la Mia Misericordia specialmente per i peccatori e sia pure per un breve momento immergiti nella Mia Passione, particolarmente nel Mio abbandono al momento della morte. È un’ora di grande Misericordia per il mondo intero. Ti permetterò di penetrare nella Mia tristezza mortale. In quell’ora non rifiuterò nulla all’anima che Mi prega per la Mia Passione…».

Sr. Faustina Kowalska

Sr. Faustina Kowalska

“Figlia Mia, ogni volta che senti l’orologio battere le tre, ricordati di immergerti tutta nella Mia Misericordia, adorandola ed esaltandola; invoca la sua onnipotenza per il mondo intero e specialmente per i poveri peccatori, poiché fu in quell’ora che venne spalancata per ogni anima. In quell’ora otterrai tutto per te stessa e per gli altri; in quell’ora fu fatta grazia al mondo intero, la Misericordia vinse la giustizia. Figlia Mia, in quell’ora cerca di fare la Via Crucis, se i tuoi impegni lo permettono e se non puoi fare la Via Crucis, entra almeno per un momento in cappella ed onora il Mio Cuore che nel SS.mo Sacramento è pieno di Misericordia. E se non puoi andare in cappella, raccogliti in preghiera almeno per un breve momento là dove ti trovi. Voglio il culto della Mia Misericordia da ogni creatura, ma prima di tutto da te, poiché a te ho fatto conoscere questo mistero nella maniera più profonda.”

Coroncina della Divina Misericordia

La Coroncina alla Divina Misericordia è stata dettata da Gesù a Santa Faustina Kowalska nell’anno 1935.

Gesù, dopo aver raccomandato a S. Faustina “Figlia mia, esorta le anime a recitare la coroncina che ti ho dato”, ha promesso: “per la recita di questa coroncina mi piace concedere tutto ciò che mi chiederanno se questo sarà conforme alla mia volontà“.

Particolari promesse riguardano l’ora della morte e cioè la grazia di poter morire serenamente e in pace. La possono ottenere non solo le persone che hanno recitato con fiducia e perseveranza la Coroncina, ma anche i moribondi accanto ai quali essa verrà recitata.

Gesù ha raccomandato ai sacerdoti di consigliare la Coroncina ai peccatori come ultima tavola di salvezza; promettendo che “anche se si trattasse del peccatore più incallito, se recita questa coroncina una volta sola, otterrà la grazia della mia infinita misericordia”.

Come si recita

(Per recitare la coroncina alla Divina Misericordia si usa una catena del Santo Rosario.)

Si inizia con:

Padre Nostro, Ave Maria, Credo

Sui grani del Padre Nostro si recita la seguente preghiera:

Eterno Padre, io Ti offro il Corpo, il Sangue, l’Anima e la Divinità 

del Tuo dilettissimo Figlio e Signore nostro Gesù Cristo

in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero.

Sui grani dell’Ave Maria si recita la seguente preghiera:

Per la Sua dolorosa Passione

abbi misericordia di noi e del mondo intero.

Al termine della corona si prega tre volte:

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale

abbi pietà di noi e del mondo intero.

 


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Il monte Tabor, dove la gloria di Dio si è manifestata
    Il Tabor è una collina che gode fin dai più remoti tempi biblici di un’aura di mistero e di sacralità celebrata dai salmi. All’epoca dei Giudici (XII secolo a.C.) sarebbe diventato il luogo strategico di raccolta delle forze israelitiche contro i Cananei. Soprattutto, il monte Tabor sarebbe rimasto negli annali per la trasfigurazione di Gesù. […]
    Philippe-Emmanuel Krautter
  • Daba, la piccola miracolata senegalese
    Per salvare Daba Diouf, sei mesi e pochi giorni di vita da vivere, il cardinale Peter Turkson ha fatto appello a una vera e propria catena di solidarietà. Da Dakar fino a Roma, sono decine le persone – volontari e professionisti, laici e religiosi – che si sono messi a servizio della bambina. «Daba non […]
    Camille Dalmas
  • Bisogna essere sessualmente compatibili o è un mito?
    Tra le garanzie che cerchiamo perché il rapporto possa sopravvivere c’è il mito della compatibilità sessuale, un mito crudele e falso che sta provocando molti danni Mi riempiono di tristezza le storie in cui gli anni volano e le persone giovani (e che poi invecchiano) continuano ad avere una relazione dietro l’altra ma non hanno […]
    Małgorzata Rybak
  • Papa Francesco: l’essenziale della vita è il nostro rapporto con Dio
    Le malattie dell’anima vanno guarite e la medicina è chiedere il perdono. Papa Francesco lo dice alla messa mattutina a Casa Santa Marta commentando il racconto evangelico della guarigione del paralitico compiuta da Gesù. E’ giusto, afferma, curare le malattie del corpo, ma “pensiamo alla salute del cuore”? Ce ne dimentichiamo, e non andiamo dal […]
    Vatican News
  • Firenze, muore Niccolò Bizzarri dopo la caduta in carrozzina. “Ma non vi preoccupate, io sono pronto”
    Niccolò Bizzarri, studente universitario di Lettere antiche affetto dalla distrofia di Duchenne, è deceduto all’ospedale di Santa Maria Nuova dove era stato portato per essere medicato in seguito alla caduta nel centro della città. I suoi funerali si svolgeranno sabato 18 gennaio alle 14.30 nella basilica della Santissima Annunziata. A seguito di una brutta caduta […]
    Toscana Oggi
  • Grazie a Shira, 24 anni, i pellegrini a Betania possono «entrare in casa» di Lazzaro
    Il lavoro di questa giovane palestinese, laureata in architettura, farà sì che la devozione per il luogo dove abitarono Marta, Maria e Lazzaro possa essere vissuta come una vera esperienza: le è stato affidato il compito di trasformare le mappe degli archeologi in un edificio virtuale. Capelli castani lunghissimi e sorriso coinvolgente. Shira Shafie, 24 anni, […]
    ATS Pro Terra Sancta
  • Lui a pesca, lei con le amiche: nelle uscite separate deve esserci il “pareggio”?
    Due ore tu, due ore io, oggi la partita, domani però mi lasci il cinema con le amiche: attenzione, l’equilibrio e l'”ora d’aria” servono a ogni coppia, ma fare sempre i conti e mettere tutto sulla bilancia può essere estenuante e creare tensioni. Il dialogo e la consapevolezza degli equilibri che cambiano sono sempre fondamentali. […]
    Semprenews
  • Solo il perdono può guarirci da ciò che ci paralizza
    Se non perdoniamo siamo fermi, come quel paralitico: fermi nel rancore, fermi nella rabbia, fermi nel rimorso. Non riusciamo ad andare avanti a guardare alla vita senza amarezza. Solo perdonare davvero e perdonarci può guarire la nostra paralisi interiore e farci tornare a Cristo. Dopo alcuni giorni, Gesù entrò di nuovo a Cafarnao. Si seppe […]
    Luigi Maria Epicoco
  • I contatti con gli angeli di Renato Baron, il veggente di Schio
    In verità vi dico: l’opera non conoscerà mai tutta la sua grandezza; dovrà arrivare a tutti i confini della terra; essa è affidata alla schiera degli Angeli sacerdotali  Pietro Renato Baron nacque a Schio (Vicenza) il 7 dicembre 1932 ed è deceduto, sempre a Schio, il 2 settembre 2004, dopo lunga e dolorosa malattia. La famiglia […]
    don Marcello Stanzione
  • Nel 2019 l’Europa ha avuto una media di 5 attacchi al giorno contro simboli cristiani
    Uno studio ha registrato 3.000 attacchi a chiese, scuole, cimiteri e altri luoghi e simboli cristiani, senza parlare di quelli alle persone Incendi, profanazioni, sacrilegi, furti e atti di vandalismo fanno parte del triste scenario di 3.000 attacchi contro chiese, scuole, cimiteri e altri luoghi e simboli cristiani nel continente europeo solo nel 2019, in […]
    Aleteia

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 218:
    • 237:
    gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

    Login