MESSINA – Montevergine, il commosso saluto a Madre Teresa Piccione, storica clarissa messinese di “grande spessore spirituale”

Redazione1
di Redazione1 settembre 6, 2019 19:57

MESSINA – Montevergine, il commosso saluto a Madre Teresa Piccione, storica clarissa messinese di “grande spessore spirituale”

Ci è caro richiamare la “storica” figura di una anziana e amata clarissa, Madre Teresa, che di recente è venuta a mancare all’affetto delle consorelle, dei suoi cari, ma anche all’affetto nostro e a quello di tutti coloro che l’hanno conosciuta, apprezzata e voluto bene. Di lei rimane il ricordo indelebile di un esempio edificante di povertà, penitenza, sacrificio, impegno fattivo in tanti momenti importanti della storia del monastero, di preghiera per il bene delle anime, e un sempre presente dolce sorriso per tutti. Nell’esprimere vivi sentimenti di gratitudine, affetto, preghiera e tanta tristezza per la persona tanto cara che viene a mancare, sentiamo di unirci ai sentimenti espressi dalle Sorelle povere di S. Chiara, le Clarisse seguaci di Santa Eustochia e sue compagne da una vita, con la pubblicazione del comunicato che riceviamo.      

“Monastero di Montevergine – Messina.

Il 18 agosto, alle ore 12.00 nella Clinica “ Villa Salus “ dove si trovava ricoverata dal 23 luglio, all’età di 89 anni, è tornata all’abbraccio del Padre delle Misericordie la nostra carissima sorella Sr. Chiara Teresa Piccione del Divino Amore, nata a Messina il 26 gennaio 1930. È entrata in monastero all’età di 29 anni. Sin dalla sua infanzia è stata segnata dalla prova e dalla sofferenza. A sette anni è rimasta orfana di madre, a tredici anni le è stato ucciso il papà che per lei, dopo la morte della Mamma, era tutto.

Madre Teresa, era una Messinese vera, profondamente radicata nelle tradizioni. Nelle ricreazioni ci raccontava della vita della Città a livello storico e sociale. Dolorosi gli episodi che Messina ha vissuto in tempo di guerra, per gli sfollati e continue fughe per raggiungere i rifugi. Sr. Chiara Teresa, nonostante il dolore e le prove che l’hanno sferzata, è stata una creatura sempre socievole, gioviale, aperta anche ai segni dei tempi…Andava oltre.

Aveva un grande spessore spirituale, che alimentava con la preghiera, l’adorazione, i ritiri, le sue devozioni e l’offerta continua della sua vita di consacrata fatta di silenzio e di preghiera. Nel momento del suo trapasso era cosciente e, in preghiera, si segnava spesso con il segno della croce…

Era amabile, mite, amorosa, dotata di spirito materno e di ascolto….Ha vissuto in pienezza la sua maternità spirituale. Il suo grembo fatto di accoglienza aveva posto per tutti: per ogni Sorella della Comunità, per le Sorelle della federazione, per i nostri Frati, per i Sacerdoti, per i Fratelli di tutto il mondo, per la Chiesa locale e universale. Una speciale vocazione era quella di seguire il Santo Padre in tutti i Suoi viaggi apostolici.

Amava tanto la Comunità. Amava stare con la Comunità, anche se per circa 15 anni è rimasta bloccata con il suo girello prima e la sedia a rotelle dopo. Amava fare ogni sorta di lavoro: ferri, uncinetto, maglieria, ma l’inclinazione sua naturale era l’ago. Dalle sue mani uscivano ricami che sembravano delle pitture… Amava l’arte e la bellezza, era molto creativa e questo lo trasmetteva a noi ma soprattutto alle Sorelle in formazione. Ci stimolava a fare sempre di più, in preghiera e offerta. Sr. Chiara Teresa in Comunità ha ricoperto diverse mansioni: è stata Economa fino qualche anno addietro, Abbadessa, Maestra delle Novizie per tanti anni, Vicaria, Discreta, Portinaia, Infermiera. Non si risparmiava mai, faceva un po’ di tutto. Quando una persona è invasa dall’Amore vero ciò che trasmette è amore, e l’amore è dono. Per la Canonizzazione di santa Eustochia Smeralda è stata lei come Economa ad avere tutto in mano con tanta serenità e fiducia nella Divina Provvidenza che, davvero, non è venuta mai meno….Sempre un pensiero per i bambini nella terra delle Missioni.

Ha sempre sofferto fisicamente di tante patologie, ma non si lamentava mai. Soffriva e offriva… Nonostante la sofferenza, lei, fino alla fine, ha regalato a tutti, compreso il personale della Clinica, il suo sorriso dolce e materno.  Avuto un forte peggioramento ha intuito il tutto, perché è stata lucida e presente fino all’ultimo istante. Si è messa in preghiera e offerta, ha ringraziato tutti i presenti si è fatta il segno della Croce e con la mano ha salutato i presenti.

Sr. Chiara Teresa del Divino Amore, si è spenta Domenica 18 agosto alle ore 12.00, la stessa ora del Trapasso di Santa Eustochia, serenamente, dolcemente addormentata nelle braccia amorose della mamma celeste, con il volto luminoso e il sorriso che la caratterizzava. Grazie, Sr. Chiara Teresa del Divino Amore, della tua testimonianza di vita, di dono e di fedeltà.  Sei stata la nostra colonna portante in Comunità; il tuo amore ci accompagnerà sempre; sappiamo che ci sei sempre, che non ci lasci mai”.

 

 

 

Redazione

 

Redazione1
di Redazione1 settembre 6, 2019 19:57


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Il bambino di 6 anni che si alza presto per distribuire il caffè ai senzatetto
    Popolare tra i volontari, la maggior parte dei quali ex tossicodipendenti, il piccolo Alfie si è già guadagnato il soprannome di “Angioletto” Alfie Roncero ha 6 anni e vive a Edimburgo, in Scozia. Insieme al padre Richard, di 36 anni, si alza presto tutti i giorni con un obiettivo speciale e concreto: portare bevande calde […]
    Sempre Família
  • Paura di sposarsi? Liberi si diventa amando l’altro!
    Nella universale ricerca di libertà – che tocca ciascuno di noi – sono numerosi quelli che hanno paura di impegnarsi nel matrimonio, poiché c’è una forte confusione tra la “piccola libertà” – quella che si vuole tenere stretti a sé – e la vera libertà di darsi agli altri. È rinunciando a questa concezione depauperata […]
    Paul Habsburg
  • Quando l’amore pone davanti a una decisione difficile
    Basta anteporre il bene dell’altro al mio Giorni fa pensavo al potere dell’amore. Posso donare la vita per amore. Senza tenere niente per me, senza preservarmi. L’amore tira fuori il meglio dalla mia anima, e mi rende capace di sogni impossibile. L’amore che dono, l’amore che ricevo. Chi ama desidera la persona amata. Cerca il […]
    Carlos Padilla
  • Assassinato un parroco e suo padre in Siria. L’Isis rivendica: “Crociati eliminati”
    Il sacerdote era impegnato nella restaurazione di una chiesa nella regione di Deir ez-Zor, distrutta dai fondamentalisti nel 2014 Un prete cattolico armeno e suo padre sono stati uccisi oggi in un agguato rivendicato dal Daesh nel distretto siriano di Busayra, nella regione di Deir ez-Zor sotto controllo delle forze curdo-siriane. La zona si trova […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Perché ci preoccupiamo per cose che non accadranno mai?
    Avete paura di tutto? Di fronte a una sfida rimanete paralizzati? Vedete rischi e minacce ovunque? Preferite non agire perché non vi succeda niente di male? In genere tendiamo a proiettarci nel futuro per poter stabilire le attività che svolgeremo a breve termine. Chi vuole un posto di lavoro, ad esempio, cerca di formarsi nel […]
    María del Castillo
  • Può lo yoga aiutarci a pregare meglio?
    Alcuni cristiani pensano di poter pregare meglio grazie allo yoga, che insegna la concentrazione. Nulla di pericoloso vedono in queste tecniche orientali di meditazione. Resta tuttavia la domanda: è possibile combinare yoga e fede cristiana? Le tecniche di meditazione orientali sono molto seducenti. Esse costituiscono potenti mezzi per ritirarci dal mondo esteriore, fugace e volubile, […]
    Joseph-Marie Verlinde
  • Papa Francesco: il diavolo distrugge l’uomo perché Dio si è fatto come noi
    Papa Francesco, nell’omelia della Messa a Casa Santa Marta, analizza la Prima Lettura dal Libro della Sapienza e sottolinea che per l’invidia di Gesù che si è fatto uomo, il Grande Bugiardo ci tenta per distruggere l’umanità Il diavolo esiste e per la sua invidia per il Figlio di Dio che si è fatto uomo, […]
    Vatican News
  • “Non sei abbastanza bella per stare con lui!” … e se fossi tu a essere giudicata così?
    Keanu Reeves si è mostrato in pubblico con Alexandra Grant e sono piovuti su di lei un mare di giudizi pesanti perché è una bellezza “solo”normale. Sparlare è il verbo preferito degli invidiosi, ricordiamo loro che prediligere ciascuno è il verbo di Dio. Questo articolo aveva un’origine diversa, volevo partire da altro, poi leggendo in […]
    Stile di vita di una folle donna cattolica
  • Il messaggio che ha emozionato il Papa da parte della sorella
    Consegnata al Pontefice un’opera che rappresenta la mano di sua sorella, accompagnata da un bel messaggio Un artista plastico argentino ha regalato a Papa Francesco una scultura replica della mano sinistra di sua sorella, María Elena, che il Pontefice non vede da quando ha assunto la cattedra di Pietro, nel 2013. Gustavo Masó, che di […]
    Esteban Pittaro
  • Il “Codex Amiatinus”, il più antico manoscritto sopravvissuto della Bibbia completa in vulgata latina
    È anche considerato la copia più accurata della traduzione originale di San Girolamo Anche se non sappiamo molto di San Ceolfrido, conosciamo almeno qualche dato a lui relativo: era sicuramente l’abate anglosassone del monastero di San Paolo, in Inghilterra, ed era guardiano di Beda il Venerabile. Sappiamo anche che alla fine del VII secolo commissionò […]
    Daniel R. Esparza

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 48:
    • 181:
    novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  

    Login