Messina – Gioia ed emozione per sei nuovi presbiteri. Mons. Accolla:“Vivete il ministero sacerdotale col cuore rivolto ai fratelli”

Redazione1
di Redazione1 luglio 4, 2019 18:54

Messina – Gioia ed emozione per sei nuovi presbiteri. Mons. Accolla:“Vivete il ministero sacerdotale col cuore rivolto ai fratelli”

Il solenne rito di ordinazione durante il quale, nei giorni scorsi, sei diaconi sono stati consacrati presbiteri, arricchendo la Chiesa messinese di nuova e preziosa linfa sacerdotale, è uno di quegli avvenimenti emozionanti che suscitano gioia e incoraggiamento, specialmente in tempi come i nostri in cui l’attuale crisi che sta attraversando la Chiesa porta ovviamente anche ad una crisi del sacerdozio. Un argomento preoccupante quest’ultimo posto al centro del prossimo incontro del Ratzinger Schuelerkreis, il circolo di ex allievi di Benedetto XVI, che si terrà a Roma il 27 e 28 settembre, durante il quale saranno discussi argomenti del tipo: “Le sfide attuali per l’ordine sacro” e “Sacerdozio nella teologia di Joseph Ratzinger alla luce della situazione attuale”.  

Ma ora, tornando al momento gioioso di questa ordinazione, per richiamarne piacevolmente una sintesi, ci gioviamo del gradevole resoconto stilato dall’agile penna di Rachele Gerace, tratto da Gazzetta del Sud. 

Fabio Berbiglia 40 anni, Gianfranco Pistorino 37, Giuseppe Rinaldi 29, Justin Mangombi Kapesa 51, Domenico Greco 44, Lakmal Fernando 28: la chiesa messinese gioisce per l’ordinazione presbiterale di 6 diaconi. Una vocazione cresciuta negli anni e arricchita da tante esperienze non solo spirituali, ma anche d’impegno sociale, umanitario, culturale in seno alle parrocchie d’origine S. Nicola di Bari Ganzirri, S. Nicolò di Bari Gazzi, S. Elena, San Saba, Santi Pietro e Paolo di Rogliano in provincia di Cosenza, santuario Ecce Homo di Calvaruso.

Tanta emozione sui loro volti, diversi per formazione e caratteristiche personali, ma accomunati dall’amore per il Signore che hanno potuto sperimentare supportati dalle loro famiglie, vicine nel lungo cammino di preparazione vocazionale. Una vita apparentemente completa per chi come Fabio, fisiopatologo al centro Neurolesi da 15 anni, tanti amici e un matrimonio alle porte, a 28 anni durante un viaggio “casuale” a Medjugorie aveva avvertito un grande vuoto, Gianfranco, laureato in fisica e “costretto” a frequentare i fine settimana vocazionali di nascosto ai genitori preoccupati di poter “perdere” perso quell’unico figlio e Giuseppe, un cammino ventennale in Azione Cattolica, rivelatosi fondamentale in momenti particolari della propria esistenza durante i quali ha “toccato con mano le piaghe sofferenti di Cristo”.

C’è poi chi come chi come Justin di Lemfu, del Congo, è cresciuto all’ombra della fede cristiana professata dai suoi genitori e, giunto in Italia, è stato accolto da due famiglie “adottive” – quella di Michela e Vittorio a Barcellona e quella di Mariagrazia e Girolamo a San Saba – che hanno continuato a sostenerlo nel cammino vocazionale.

Domenico, cofondatore nel 2001 in seno all’arcidiocesi messinese con padre Maurizio Vaccaro della realtà religiosa di fedeli laici “Fraternità Amici di Gesù Buon Pastore” e appassionato di arte e musica che continua a condividere nel percorso di evangelizzazione con i fratelli e Lakmal, che ha conosciuto la realtà religiosa dei francescani del Terz’ordine regolare dopo essere giunto in Italia con i suoi genitori alla ricerca di una sistemazione.

Circa un migliaio di persone lo scorso 28 giugno in Cattedrale hanno partecipato al rito di ordinazione, avvenuto per l’imposizione delle mani di mons. Giovanni Accolla; i candidati al sacerdozio sono stati presentati dal rettore del Seminario don Alessandro Lo Nardo. “Vivete il ministero sacerdotale con lo sguardo umile del cuore rivolto ai fratelli. Siate sempre fonti autentiche dell’annuncio, dispensatori della misericordia di Dio e testimoni della riconciliazione, confermando nella fede quanti incontrerete lungo il vostro cammino senza distinzione di ceto sociale, età, religione”, ha detto l’arcivescovo agli ordinandi.

E poi, rivolgendosi alle mamme: “Guardate la Vergine Maria come modello di ogni maternità espressa con forza e discrezione. Siate sempre vicine ai vostri figli, non allontanate mai da loro il vostro sguardo nella gioia dell’incontro con il Signore”.

Alla messa, concelebrata dal vescovo ausiliare mons. Cesare Di Pietro e animata dal coro diocesano “S. Maria della Lettera accompagnato e diretto da don Giovanni Lombardo e i maestri Nazzareno De Benedetto e Angelo Cannata, erano presenti oltre ai sacerdoti e i religiosi, familiari, parenti e amici dei neo sacerdoti insieme alle rispettive comunità parrocchiali. I novelli sacerdoti celebreranno oggi e domani la loro prima messa nelle parrocchie di appartenenza.

 

Rachele Gerace

Redazione1
di Redazione1 luglio 4, 2019 18:54


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • La Chiesa pentecostale ha almeno tre aspetti negativi
    Il movimento di ispirazione cristiana ha buoni numeri sopratutto nel sud America. Ma la dottrina presenta vistose lacuneI Pentecostali sono il gruppo evangelico di matrice protestante più diffuso in Italia e abbracciano numerose comunità molto diverse l’una dall’altra ed esprimono una realtà molto complessa sotto il profili dottrinale e sociale. Gli stessi studiosi di religione […]
    don Marcello Stanzione
  • Il volto oscuro di FaceApp, tra razzismo, privacy e identità in balia dei filtri
    È molto simpatico il filtro Nonno, magari tra un po' ci faranno credere che il selfie invecchia al posto nostro come fu per Dorian Gray. Di sicuro questa applicazione non è trasparente sulla gestione dei dati personali...«Ecco la generazione che ti cerca, cerca il Tuo volto Dio di Giacobbe», era uno dei miei versetti preferiti […]
    Annalisa Teggi
  • Video divertente: Papa Francesco fa giochi di magia
    Scena originale alla Casa Santa Marta: “Cosa può spezzare il cuore dell'uomo?”La Casa Santa Marta ha ospitato una scena divertente. San Giovanni Bosco usava la magia per predicare ai giovani e ai bambini che incontrava, e sulla sua scia il sacerdote messicano José Luis González Santoscoy, dell’arcidiocesi di Guadalajara, si è presentato davanti a Papa […]
    Ary Waldir Ramos Díaz
  • Come scegliere i padrini per la Cresima e i testimoni del matrimonio
    Non sono persone che servono per “decorare” l'altareAlcuni sacramenti della Chiesa ci permettono di scegliere dei padrini, ma non sempre consideriamo quello che secondo la Chiesa è l’aspetto fondamentale per compiere questa scelta. Oltre a questo, a volte non compiamo bene il nostro ruolo di figliocci. Per comprendere meglio la questione, abbiamo parlato con il […]
    Jovens de Maria
  • Dio ha un sogno incredibile per ogni coppia
    Conservo nel mio cuore un canto decisamente commovente che mi torna spesso in testa. È quello del poeta tedesco Rainhard May, “Menschenjunges” (cucciolo d’uomo). Descrive un padre davanti alla culla del suo nuovo nato. Mentre guarda il piccolo s’immagina le mille vite che quello vivrà. Con emozione, pensa anche a tutto ciò che lui e […]
    Paul Habsburg
  • Il sacerdote brasiliano aggredito davanti a 50.000 fedeli e il suo perdono
    Spinto da un'altezza di più di un metro da una 40enne con problemi mentaliPadre Marcelo Rossi è diventato negli ultimi giorni uno dei protagonisti delle reti sociali. Il 14 luglio, mentre stava parlando davanti a 50.000 persone durante una celebrazione eucaristica in occasione della chiusura del campo giovanile Por Hoje Não (PHN), nella città brasiliana […]
    Aleteia
  • La missione di alcuni gesuiti presso i rifugiati iracheni
    In Iraq il Servizio gesuita per i rifugiati (JRS) s’impegna presso numerosi sfollati in condizione di grande difficoltà, specialmente psicologica. Recentemente padre Joseph Cassar, presidente del JRS in Iraq, confidava la propria speranza di vedere una popolazione unita.Il Servizio gesuita per i rifugiati (JRS) è presente in 56 Paesi per accompagnare, servire e difendere la […]
    Colombe de Barmon
  • Cosa ci dice di noi la smania di condividere foto e video sui social?
    Prima di calare la scure della condanna morale e del "dove andremo a finire", fermiamoci ad osservare questo fenomeno che riguarda tutti noi: l'uso dei social e la condivisione spesso eccessiva di foto della nostra vita di tutti i giorni, figli compresi, ci dicono qualcosa di come pensiamo a noi, agli altri e al valore […]
    Paola Belletti
  • Preti sposati anche in Italia: il caso della Chiesa greco-cattolica ucraina
    In Italia è stata ufficialmente inquadrata dal Papa come Esarcato Apostolico. Conta 70mila fedeli Preti sposati anche in Italia: ma solo se greco-cattolici di rito bizantino. È quanto sarà possibile d’ora in avanti grazie alla decisione presa da Papa Francesco che ha dato forma istituzionale alla presenza della forte comunità di fedeli ucraini greco-cattolici inquadrata […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Pregate per la guarigione con questa novena a Nostra Signora di Lourdes
    La Madonna di Lourdes è nota per la sua intercessione per la guarigione sia fisica che spiritualeGesù è noto come il “Medico Divino”, e mentre era sulla Terra ha guarito molte persone. Dio desidera guarire le nostre ferite e ci ha lasciato vari modi per tornare alla piena salute. Nel secolo scorso, Dio è intervenuto […]
    Philip Kosloski

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 29:
    • 113:
    luglio: 2019
    L M M G V S D
    « Giu    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

    Login