Annibale Maria Di Francia – Amava la sua città

admin
di admin settembre 26, 2015 16:07

Annibale Maria Di Francia – Amava la sua città

Amava la sua città

Nella Messina moderna, conoscere Annibale Maria Di Francia suscita interesse e dona luce alla nostra città.

Egli nasce nel 1851 e muore nel 1927. Ciò che subito colpisce della sua vita e che attira l’attenzione

è proprio la sua “messinesita”. L’amore alla sua città lo spinge a impegnarsi a livello sociale,

culturale, spirituale. Dicono di lui che non c’era evento cittadino che non lo vedesse protagonista o

anche solo spettatore. Personaggio polivalente incarna le più belle qualità dei messinesi:

l’accoglienza, la socialità, l’apertura verso gli altri.

Già agli inizi della sua vita sacerdotale comincia a sconvolgere le sorti del luogo più malfamato

della sua amata città, il “quartiere Avignone”. Attirato e incuriosito dall’incontro con Zancone, un

mendicante finto cieco, dopo avergli dato una elemosina, gli promette di andare a trovarlo. E così

Al degrado sociale, morale, culturale, spirituale che Annibale Maria scopre, in quel quartiere,

risponde con l’amore più puro e gratuito. L’amore di Dio lo rende pienamente umano e lo induce a

vedere nella creatura la presenza del Creatore.

Quella passione per la sua città lo spinge, ora, a curarne una porzione, quella più bisognosa.

Annibale Maria non solo mette a disposizione tutti i suoi averi, derivanti dalle sue nobili origini, ma

provvede a un risanamento sociale prima ancora di annunciare il Vangelo. Era convinto che

l’annuncio più vero è quello che si realizza nell’atto concreto. Prima sfamare e agire, puoi parlare.

Solo così la Parola potrà essere creduta.

Annibale Maria opera attivamente nella sua Messina e, soprattutto, la porta nel cuore e nella sua

preghiera. Dice: «Ti supplico, o Signore, di voler guardare con occhio di misericordia questa città.

Beneditela, risanatela». E altrove: «Il bisogno che ha Messina di sacerdoti, che salvino le anime e si

consumino per Gesù Cristo, è immenso. Ed io sento di sacrificarmi per le anime dei miei

Queste parole oggi diventano un monito per tutti i messinesi

Marcella Pistacchio fdz

admin
di admin settembre 26, 2015 16:07
Scriva un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti ancora, ma Lei potrebbe essere il primo a commentare questo articolo

Scriva un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare gli articoli.


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Al via il Festival Biblico: come essere Fratelli in tempo di pandemia?
    L’apertura (virtuale) è in programma per il 24 gennaio, in occasione della Domenica della Parola. Ecco come e dove seguirlo Al via un edizione innovativa (e in parte virtuale) del Festival Biblico. “Siete tutti fratelli” – tratto dal Vangelo di Matteo – è il tema dell’edizione organizzato e promosso da Società San Paolo e diocesi […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Preghiera di aiuto a Dio per il rischioso viaggio del Papa in Iraq
    E’ stata composta dal patriarca caldeo di Baghdad, card. Louis Raphael Sako. Si chiede al “Signore nostro Dio” di concedere a Papa Francesco “salute e condizioni di sicurezza, affinché possa svolgere con successo questa visita attesa” Una preghiera per chiedere l’intercessione della Madonna affinché Papa Francesco possa realizzare il suo viaggio in Iraq, previsto a […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Nel 2021, già realizzati oltre 1,4 milioni di aborti nel mondo
    Nel 2021, già realizzati oltre 1,4 milioni di aborti nel mondo Oltre 1,4 milioni di aborti sono già stati realizzati nel mondo nel 2021. Sì, proprio nel 2021, anno iniziato da appena due settimane. Worldometers.info è un sito di statistiche mondiali che presenta numeri a partire da fonti ufficiali, e mostra, ad esempio, che dal 1° […]
    Francisco Vêneto
  • Dio perdona… e dimentica!
    Perdonare e dimenticare l’offesa è una benedizione, perché ci permette di liberarci di un peso e ci aiuta a recuperare la pace Ricordo il consiglio che un buon sacerdote mi ha dato durante la Confessione sacramentale. Mi è stato di grande aiuto, e ha alleviato molto i miei dubbi e le mie inquietudini spirituali. Giorni […]
    Claudio De Castro
  • Addio a suor Maria Concetta, testimone di Cristo a Tarso
    La pandemia da Covid-19 ha portato via un’altra testimone dell’amore di Gesù e dell’Apostolo Paolo in terra turca Fino a qualche giorno fa nell’avamposto di Tarso in Turchia, la città dell’Apostolo Paolo, erano in tre le uniche religiose che con la loro presenza tenevano accesa la lampada davanti al Tabernacolo. Il servizio a Tarso di […]
    Silvia Lucchetti
  • Briana Santiago: Dio ha sempre avuto in serbo il meglio per me
    «Ora sento la gioia che mi abita dentro e mi sostiene». Briana ci racconta il suo cammino dal Texas alla Consacrazione nelle Apostole della vita interiore. Quando ero solita andare a Roma a incontrare i miei amici chestertoniani si sentiva sempre la frase: «Oh, ecco che arrivano le Apostole!». Frase rigorosamente al plurale, perché queste […]
    Annalisa Teggi
  • Teresa, la figlia di Jovanotti, annuncia di avere sconfitto un tumore
    Teresa Cherubini, figlia di Lorenzo e di Francesca Valiani, ha raccontato ieri di avere sconfitto un linfoma di Hodgkin dopo mesi di battaglia È per te che sono verdi gli alberi E rosa i fiocchi in maternità È per te che il sole brucia a luglio È per te tutta questa città (…) È per […]
    Paola Belletti
  • Il Papa alle ex prostitute: chiedo perdono per i cristiani che hanno abusato di voi
    I retroscena di un incontro speciale tra Francesco e le donne vittime di tratta che si è svolto alla Comunità Papa Giovanni XXIII Papa Francesco chiede perdono alle prostitute. Per tutti gli abusi subiti, sopratutto da chi si professa cristiano ed è loro cliente. Un incontro segreto tra il Papa e le donne di vittime […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Pensieri d’amore di santa Teresina a San Giuseppe
    Diceva Santa Teresa di Lisieux che bisogna “fargli piacere” a San Giuseppe. Ecco cosa voleva intendere Santa Teresina scriveva preghiere e pensieri a San Giuseppe. Diceva che bisognava “fargli piacere” per ottenere la sua potente intercessione. E invitava tutti a comportarsi allo stesso modo. Vediamo perchè la santa di Lisieux si sentiva così legata al […]
    don Marcello Stanzione
  • “La malattia è un privilegio”, diceva il vescovo colombiano morto di coronavirus
    Nel suo messaggio natalizio, monsignor Luis Adriano Piedrahita Sandoval aveva offerto i disagi della malattia per i suoi fedeli, i familiari, i sacerdoti e il personale medico che lo assisteva Monsignor Luis Adriano Piedrahita, vescovo della diocesi di Santa Marta, è il primo membro della gerarchia della Chiesa cattolica a morire in Colombia a causa del […]
    Lucía Chamat

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 200:
    • 414:
    gennaio: 2021
    L M M G V S D
    « Dic    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

    Login