Messaggio di Papa Francesco: alcune riflessioni da condividere in questa Quaresima

Redazione1
di Redazione1 marzo 2, 2020 20:04

Messaggio di Papa Francesco: alcune riflessioni da condividere in questa Quaresima

“E’ iniziato il tempo di Quaresima, il periodo di quaranta giorni che, commemorando il sacrificio del Salvatore, conduce alla morte e alla resurrezione di Gesù. Rappresenta un cammino speciale su cui la Chiesa invita a ricordare, ripercorrendoli, i quaranta giorni che Gesù Cristo passò nel deserto, prima di cominciare la sua vita pubblica. Un tempo in cui i cristiani sono  chiamati alla preghiera, al digiuno e all’elemosina, tre pratiche che inducono alla conversione, al silenzio e alla penitenza, e muovono a vivere con impegno questo cammino spirituale”. Cui  Francesco dà un significativo contributo di riflessione.  

Questa settimana, la Sala Stampa della Santa Sede ha condiviso il Messaggio di Papa Francesco per questa Quaresima. Le sue parole arrivano senz’altro al cuore e ci spingono a vivere questo periodo con rinnovata speranza. Ecco i quattro punti su cui si centra il suo Messaggio.

Il Papa inizia dicendo: “Vi supplichiamo nel nome di Cristo: siate riconciliati con Dio” (2 Corinzi 5, 20). Questo implica ovviamente il fatto di rinunciare ai nostri modi di intendere la vita per pensare con gli stessi criteri di nostro Signore. È Lui che sa cos’è meglio per noi. Implica anche il fatto di prendere su di noi la nostra croce (Luca 9, 22-25). Non c’è cristianesimo senza croce. Quante volte lo abbiamo sentito, e tuttavia sembra che non lo capiamo, e resistiamo all’idea di salire sulla croce insieme a Gesù, sapendo che è l’unica via per la felicità della gloria.

  1. Il mistero pasquale che ci invita alla conversione

La gioia del cristiano deriva dall’ascolto e dall’accettazione della morte e resurrezione di Gesù Cristo. Perché possiamo rallegrarci della sua morte? Perché non è rimasto sepolto, dopo tre giorni è risorto. È questo il motivo e la ragione della nostra fede.

“Se Cristo non è stato risuscitato, vana dunque è la nostra predicazione e vana pure è la vostra fede” (1 Corinzi 15,14). Gesù Cristo ha vinto il potere del peccato e della morte. La gioia sboccia dalla relazione con quel Cristo risorto che è vivo e vuole condividere con noi la sua vita. Finisce l’oscurità della mancanza di senso, del vuoto, della tristezza, perché Egli è l’amore che illumina e ci entusiasma la vita. Il suo amore ci dà la vita in abbondanza (Giovanni 10, 10).

  1. Urgenza della conversione

L’unico modo per sperimentare e vivere la misericordia di Dio nella nostra vita è guardare Gesù faccia a faccia, ovvero avendo un rapporto personale d’amore con Lui. È il dialogo tra due cuori. La preghiera, che rende possibile quel dialogo, non dev’essere mai vista come un obbligo, ma come una necessità che sboccia dal cuore.

Quando ci lasciamo toccare dal suo amore misericordioso, il nostro cuore di pietra diventa un po’ più tenero, e la sua grazia può riempire la vita di felicità. “Prima che essere un dovere”, dice il Papa, la preghiera “esprime l’esigenza di corrispondere all’amore di Dio, che sempre ci precede e ci sostiene. Il cristiano, infatti, prega nella consapevolezza di essere indegnamente amato”.

3. La volontà appassionata di Dio di dialogare con noi   

“Malgrado la presenza, talvolta anche drammatica, del male nella nostra vita, come in quella della Chiesa e del mondo, questo spazio offerto al cambiamento di rotta esprime la tenace volontà di Dio di non interrompere il dialogo di salvezza con noi”, prosegue il Papa.

Non dobbiamo mai pensare di credere e amare Dio quanto basta. Egli ci sorprende sempre in modo inaspettato se abbiamo un cuore aperto. Questa Quaresima è l’occasione che la Chiesa ci offre per sforzarci un po’ di più per aprire le porte della nostra vita al suo amore. Dio meglio di chiunque altro conosce i nostri limiti, e per questo ha una volontà tenace e appassionata di far parte della nostra vita, al punto che mostra tutto l’amore che ha per noi sulla croce. Cos’altro possiamo chiedergli?

“Che cosa si sarebbe potuto fare alla mia vigna più di quanto ho fatto per essa?” (Isaia 5, 4). Non lasciamoci ingannare dalle novità del mondo attuale (Atti 17, 21). Non lasciamoci trascinare da tante proposte che il mondo ci fa di false felicità.

  1. Dobbiamo condividere il tesoro della nostra fede –

Se viviamo un incontro reale con Cristo, il suo amore inonda il cuore e ci spinge a volerlo trasmettere agli altri. È un amore diffusivo. Quando vediamo persone che vivono ancora nella menzogna o nella tristezza, come non dire loro che c’è un Dio che è morto per noi?

Siamo chiamati all’apostolato, e il nostro cuore non può essere tranquillo finché conosciamo persone che hanno bisogno di ascoltare la Buona Novella del Signore risorto. “La condivisione nella carità rende l’uomo più umano; l’accumulare rischia di abbrutirlo, chiudendolo nel proprio egoismo”, aggiunge il Papa.

Il Ponfice conclude dicendo: “Invoco l’intercessione di Maria Santissima sulla prossima Quaresima, affinché accogliamo l’appello a lasciarci riconciliare con Dio, fissiamo lo sguardo del cuore sul Mistero pasquale e ci convertiamo a un dialogo aperto e sincero con Dio. In questo modo potremo diventare ciò che Cristo dice dei suoi discepoli: sale della terra e luce del mondo (cfr Mt 5,13-14)”.

E allora coraggio! Rinnoviamo il nostro ardore apostolico, e con San Paolo diciamo “Vengo a spendere la mia vita al servizio del Vangelo!” (Catholic Link)

 

 

 

Redazione da ag. di i.

 

 

Redazione1
di Redazione1 marzo 2, 2020 20:04


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Lezioni sulla gioia da un santo disabile
    Il beato Ermanno era affetto da palatoschisi, paralisi cerebrale e spina bifida, ma era il monaco più allegro del monastero Nella società moderna, la salute fisica è un obiettivo così valorizzato che quando ci ammaliamo o diventiamo gravemente disabili possiamo avere la tentazione di rinunciare alla vita. Possiamo essere tentati di cadere nella disperazione e […]
    Philip Kosloski
  • Il missionario cattolico che lavora in un sottomarino
    “Sul fondo del mare ho potuto vivere l’esperienza incredibile di recitare il Rosario in profondità. Ho sentito una pace e un silenzio interiore che solo chi lo ha vissuto riesce a descrivere” Il portale della Comunità Cattolica Shalom ha diffuso questo mese la testimonianza di Fabiano, brasiliano, militare, marito e padre di famiglia, che fa […]
    Comunità Shalom
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    Questa settimana vi propriamo un carteggio d’amore d’altri tempi, un thriller scientifico e alcuni scorci insoliti sulla fede. C’era una volta un bravissimo scrittore che era anche uno strano lettore, Federigo Tozzi. Sentite che metodo seguiva per valutare se un libro era scritto bene o male: Apro il libro a caso; ma, piuttosto, verso la […]
    Annalisa Teggi
  • Lorella Cuccarini accusata di omofobia: la sua risposta è una lezione di stile
    La famosa showgirl è stata accusata strumentalmente da Tommaso Zorzi, un concorrente del Grande Fratello Vip, di essere omofoba. La risposta della presentatrice è un manifesto di autentico rispetto e apertura al dialogo Ieri nel reality del Grande Fratello VIP il concorrente Tommaso Zorzi, influencer 25enne, ha insultato e accusato di omofobia Lorella Cuccarini durante […]
    Silvia Lucchetti
  • 3 misteri meravigliosi collegati alla morte di Padre Pio
    di Mauricio Montoya Ogni 23 settembre celebriamo la memoria di un santo molto speciale: Padre Pio da Pietrelcina, un uomo orante, amante dell’Eucaristia, totalmente mistico e dedito alla sua vocazione religiosa. Molti lo conoscono per la testimonianza delle sue stigmate, ma la verità è che anche se si tratta di qualcosa di magnifico, la santità […]
    Catholic Link
  • Apparizioni mariane: il messaggio di Pontmain
    Lourdes, Rue du Bac, Pontmain, Pellevoisin, La Salette… I nomi dei grandi santuari francesi costruiti su luoghi di apparizioni mariane sono ben noti. Ma quali sono i messaggi che la Vergine vi ha affidato? Aleteia vi propone di approfondire il loro senso. Oggi, il messaggio di Pontmain. Pontmain, in Mayenne, 17 gennaio 1871. È notte […]
    Aleteia
  • Prego e mi distraggo, ma la Madonna con la Sua grazia mi attrae
    Che meraviglia recitare il santo rosario immaginandosi tra le braccia di Maria, come fossimo dei bambini piccoli. Lo consigliava lo stesso San Josèmaria Escrivà. Proviamo anche noi… Devo confessare che mi distraggo molto quando recito il Rosario. Ultimamente ho trovato una maniera di concentrarmi che dà buoni risultati. Immagino di essere un bambino piccolo, come […]
    Giuseppe Corigliano
  • Quando sei nel buio professa la tua fede: “Tu sei il Cristo!”
    Davanti allo scandalo della croce, quando ciò che succede sembra smentire tutto ciò che abbiamo compreso e creduto, la nostra fede è chiamata ad approfondirsi e il nostro cuore a farsi più lieto: la Resurrezione è vicina! Dal Vangelo di ✠ Gesù Cristo secondo Luca (9,18-22) Un giorno, mentre Gesù si trovava in un luogo […]
    Luigi Maria Epicoco
  • Che forma hanno gli angeli? Rispondono i mistici che li hanno visti
    Gli Angeli hanno dunque il privilegio dell’immortalità e dell’eternità, ma anche quello di una perpetua gioventù La definizione classica dell’Angelo dovrebbe risolvere la questione del corpo angelico, nella misura in cui il corpo è la parte tangibile dell’incarnazione, della materia, alla quale gli Angeli sono estranei. Ciò detto, i Padri e i Dottori della Chiesa […]
    don Marcello Stanzione
  • Angelica muore di tumore a 18 anni, nonostante una grande gara di solidarietà
    Un calvario cominciato a gennaio e sostenuto da una cordata umana di preghiere e donazioni. “La vita è la cosa più bella. La sua è stata breve. Ma di una qualità immensa” ha detto il sacerdote al funerale. Un tumore aggressivo al cervello non ha dato scampo a una giovane promessa siciliana della pallavolo; pochi […]
    Annalisa Teggi

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 167:
    • 149:
    settembre: 2020
    L M M G V S D
    « Ago    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

    Login