Sentenza suicidio assistito. Mons. Russo (Cei): “Qui si creano i presupposti per una cultura della morte”. I medici prendono le distanze

Redazione1
di Redazione1 settembre 27, 2019 18:54

Sentenza suicidio assistito. Mons. Russo (Cei): “Qui si creano i presupposti per una cultura della morte”. I medici prendono le distanze

La storica sentenza emessa dalla Consulta che stabilisce la non punibilità di chi agevola il suicidio nei casi come quello del dj Fabo, divide profondamente l’opinione pubblica e crea lo sconcerto della Conferenza episcopale italiana, il cui segretario mons. Russo afferma:  “Qui si creano i presupposti per una cultura della morte, la società perde il lume della ragione”.

Da un comunicato diffuso si legge: “La Corte ha ritenuto non punibile ai sensi dell’articolo 580 del codice penale, a determinate condizioni, chi agevola l’esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di un paziente tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetto da una patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche e psicologiche che egli reputa intollerabili ma pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli”. Subito dopo,però, la Corte ha corretto la dizione ‘sofferenze fisiche “e” psicologiche’ in ‘sofferenze fisiche “o” psicologiche’.

Dunque “La decisione della Corte costituzionale, stabilendo che la non punibilità dell’aiuto al suicidio non riguardi soltanto le sofferenze fisiche ma anche le sole sofferenze psicologiche, ha ampliato le possibili letture interpretative delle richieste di aiuto al suicidio”. Lo ha dichiarato ieri Alberto Gambino, presidente di Scienza & Vita e prorettore dell’Università europea di Roma, nella sua relazione al convegno a Treviso, organizzato dall’Unione giuristi cattolici italiani e dalla Fondazione Luigi Stefanini presso il seminario vescovile. “Oltre a denotare superficialità nella stesura di un comunicato su cui si è concentrata e formata l’opinione pubblica sul tema – afferma Gambino – ora con il chiarimento della possibilità di chiedere l’esito finale anche in presenza di sole sofferenze psichiche, che è concetto drammaticamente scivoloso e incerto, occorrerà scongiurare che casi di depressione comportino possibilità di assistenza suicidiaria, come purtroppo avviene negli altri tre Paesi europei che hanno legiferato a proposito”.

“Saremo attenti e vigilanti a tutela della vita delle persone, soprattutto di chi si trova in situazioni di disagio, di difficoltà, di malattia”. Così mons. Stefano Russo, segretario generale della Cei, ha risposto ad una domanda di un giornalista in merito ad un possibile avvio di un iter parlamentare per una legge sul “fine vita”, dopo la sentenza della Consulta sul suicidio assistito. “È anomalo che un pronunciamento così forte e condizionante sul suicidio assistito arrivi prima che ci sia un passaggio parlamentare”, ha fatto notare il vescovo durante la conferenza stampa a chiusura del Consiglio permanente della Cei: “In Europa è la prima volta che accade”.

“Non comprendiamo come si possa parlare di libertà”, ha ribadito Russo entrando nel merito della sentenza: “Qui si creano i presupposti per una cultura della morte, in cui la società perde il lume della ragione”, ha proseguito “stiamo assistendo ad una deriva della società, dove il più debole viene indotto in uno stato di depressione e finisce per sentirsi inutile”. “Speriamo che ci siano dei paletti forti”.

Interpellato sulla possibilità che la sentenza della Consulta sul suicidio assistito crei una sorta di “frattura tra Stato e Chiesa”, riguardo ai temi del fine vita, Russo ha risposto: “È difficile parlare di una frattura. Siamo sempre stati attenti al dialogo”. Rispondendo ad una domanda su eventuali prossime mobilitazioni o iniziative della Chiesa italiana, il segretario generale della Cei ha affermato: “Agiremo per una prossimità a chi si trova in uno stato di indigenza legato alla salute, a coloro che si trovano in un percorso particolare della loro vita che li vede in situazioni difficili. Lo faremo in stile di confronto e di rispetto per le persone, e in uno spirito di dialogo costruttivo”.

Sì all’obiezione di coscienza. “Il medico esiste per curare le vite, non per interromperle”, le parole di Russo. “Chiediamo che ci possa essere questa possibilità”, l’appello a favore dell’obiezione di coscienza: “quando parliamo di libertà, ciò non può non avvenire”. “I medici sono per la vita, e non per intervenire sull’interruzione anticipata della vita delle persone”, ha ripetuto il vescovo ricordando che “il Codice deontologico dei medici non prevede questa possibilità”.

“È ora che il Parlamento calendarizzi in aula il dibattito”, ha detto ieri mattina in conferenza stampa Marco Cappato, tesoriere dell’Associazione radicale Luca Coscioni. E Filomena Gallo, segretario dello stesso sodalizio: “Ora ha non soltanto una traccia, ma una base da cui non potrà discostarsi”.

Di segno opposto Filippo Anelli, presidente dell’Ordine dei medici: “Ad avviare formalmente la procedura del suicidio assistito, essendone un responsabile, sia un pubblico ufficiale rappresentante dello Stato e non un medico”, ha scandito a caldo. E se già ieri sera ipotizzava come probabile una forte resistenza del mondo medico a irrogare deliberatamente la morte, stamattina il suo timore è già un dato di fatto: diversi Consigli dell’ordine, tra cui quello di Roma e Novara, hanno infatti preso le distanze dalla sentenza della Consulta.

“Per noi – ha fatto sapere Antonio Magi, che rappresenta i medici della capitale – non cambia assolutamente nulla. Il Codice parla chiaro e all’articolo 17 stabilisce che anche su richiesta del paziente non dobbiamo effettuare né favorire atti finalizzati a procurare la morte”.

 

 

 

Redazione da A. di I.

 

 

 

Redazione1
di Redazione1 settembre 27, 2019 18:54


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Sterilità: quali sono le altre fecondità della coppia?
    Quando i coniugi non riescono ad avere un figlio, spesso si domandano perché il Signore li abbia uniti. E se la fecondità non si riducesse solo al generare figli?  di padre Alain Bandelier I coniugi che non riescono a concepire un figlio si chiedono spesso: per che scopo? Per quale frutto? Alla fine qual è […]
    Edifa
  • Come fare più spazio allo stupore nella propria vita?
    Qualunque età abbiamo, dobbiamo rendere lode per il Creato e crescere nella capacità di vedere il mondo come un dono di Dio di Christine Ponsard Ogni giorno, quotidiani, radio e televisione effondono ondate di lamentele su varie catastrofi, al punto che rischiamo di dimenticare di saperci stupire. Si dice che le belle storie “non vendono”, […]
    Edifa
  • Padre Maurizio Botta: “Io sono stanco della parola Vangelo!” (VIDEO)
    Ecco la prima catechesi del mattino di sabato 19 ottobre scorso, a San Paolo Fuori le Mura. E’ di Padre Maurizio, Vice parroco a Santa Maria in Vallicella, Prefetto dell’Oratorio secolare San Filippo Neri, da alcuni anni collabora anche con l’Ufficio catechistico della Diocesi di Roma. E’ un sacerdote e la prima cosa che colpisce […]
    Paola Belletti
  • Statuine e riti indigeni al Sinodo? Ecco cosa non avete ancora letto
    Preparavamo quest’intervista da quasi una settimana: il vile attentato alla sensibilità religiosa delle delegazioni amazzoniche pellegrine a Roma (delitto contro il Diritto Canonico e contro la legge non scritta dell’ospitalità) ha reso piú complessi i contatti e gli scambi, ma ora possiamo offrirvi il resoconto di una conversazione intensa e utile a capire molte cose. […]
    Giovanni Marcotullio
  • Sister Gerard Fernandez, 35 anni a pregare coi condannati a morte a Singapore
    Riconosciuta dalla BBC tra le 100 donne fonte d’ispirazione del 2019, questa suora cattolica ha visto un barlume di speranza nei cuori macchiati dei crimini più atroci. Sono gli ultimi mesi di questo 2019 e qualcuno comincia a fare bilanci e scattare foto ricordo. La BBC, ad esempio, ha stilato un elenco di 100 donne […]
    Annalisa Teggi
  • Vale la pena andare al cinema per vedere “Grazie a Dio”? Un alto prelato lo raccomanda
    La pellicola nei cinema dal 17 ottobre racconta gli abusi di un prete della diocesi di Lione e il processo che vede implicato anche il cardinale Barbarin, suo superiore Una voce in controtendenza nella Chiesa sul film “Grazie a Dio“. La pellicola del regista François Ozon, dal 17 ottobre nei cinema di tutta Italia, è […]
    Gelsomino Del Guercio
  • 4 miti sulla castità che ci hanno perseguitato tutta la vita
    di Daniel Torres Cox Se oggi si celebrasse una festa della sessualità, sicuramente nessuno inviterebbe a ballare la castità. Sarebbe una di quelle che appena arrivano a una festa vengono guardate con la coda dell’occhio mentre la gente continua a farsi i fatti propri. Viene ignorata, fingendo che non ci sia. Non è decisamente popolare. […]
    Catholic Link
  • Un sacerdote autistico offre consigli ai penitenti autistici e ai loro confessori
    Oltre al nervosismo abituale, ci sono le nostre difficoltà sensoriali o sociali, ma questi suggerimenti possono aiutare Le persone affette da autismo rappresentano tra l’1,5% e il 2% della popolazione. Io faccio parte di quel gruppo. Con l’aumento della consapevolezza dell’autismo, si sta sviluppando, seppur lentamente, anche una maggiore sensibilità pastorale nei confronti delle nostre […]
    Padre Matthew Schneider, LC
  • Il metodo di un francescano per vincere alla lotteria
    Aveva un dono molto particolare ed ha voluto condividerlo Nella chiesa dei Cappuccini a Roma, Santa Maria della Concezione, tra il 1831 e il 1846 viveva un frate di nome Pacifico molto popolare e cercato dalla gente, non tanto per il suo carisma da bravo francescano, ma perché aveva un dono molto particolare: era capace […]
    Maria Paola Daud
  • Il consiglio di San Giovanni Paolo II per i momenti in cui la vita è stressante
    di Brenton Cordeiro Se la vostra vita è piena di ansia e tensione, una soluzione ovvia è offrire quello che state passando a Cristo nella preghiera. In un bellissimo podcast, il dottor Edward Sri ci mostra come possiamo farlo riprendendo la famosa frase di Papa San Giovanni Paolo: “Non abbiate paura… Spalancate le porte a […]
    Catholic Link

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 1042:
    • 1015:
    ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Set    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

    Login