MESSINA “Terra di santi” – Montevergine, singolare evento prodigioso per intervento della “Beata Eustochia”…in “obbedienza” all’Abbadessa

Redazione1
di Redazione1 luglio 13, 2019 18:40

MESSINA “Terra di santi” – Montevergine, singolare evento prodigioso per intervento della “Beata Eustochia”…in “obbedienza” all’Abbadessa

Tra le tante testimonianze di grazie ottenute per intercessione di Eustochia, quella che riferiamo è davvero assai singolare. Non solo per la motivazione, legata all’evento di portata storica, che ne ha sostenuto la richiesta, e per via dei prodigiosi segni premonitori che l’hanno preceduta, ma specialmente per il modo inusitato in cui la preghiera è stata formulata.

Si tratta infatti, di una invocazione espressa in forma perentoria e al tempo stesso umile, concepita da Madre Fortunata Angelino, Badessa del monastero all’epoca della Canonizzazione, che così ci riferisce. “Avendo saputo delle recenti nuove disposizioni della Sacra Congregazione, secondo cui per il riconoscimento di Santità della Madre Eustochia sarebbe bastato il solo miracolo, ben documentato, della guarigione di Letterio Mangano, il Postulatore, p. Antonio Cairoli, mi consigliò di rivolgermi alla Beata, e, nella qualità di Badessa, chiederle “per ubbidienza” di pregare per la sua canonizzazione

Ne scaturì una invocazione davvero insolita (scritta e protocollata da Madre Fortunata con data 11 novembre 1971) che comprendeva, fra le altre, le seguenti espressioni. Beata Madre Eustochia, stavolta non è tanto facile per me venire ai tuoi piedi per dirti…che devi pienamente ubbidire al mio comando per la tua piena glorificazione in terra…..per l’autorità che lo stesso Signore mi ha dato nel reggere la tua e mia comunità….. ti piaccia ubbidirmi, compiendo ancora una volta la volontà divina….dunque, ottieni presto, Beata Madre, il miracolo necessario. Amen.”. A questa preghiera così pronunciata seguirono diversi straordinari segni premonitori in risposta dalla Beata, “ma uno di questi – afferma Madre Fortunata – fu particolarmente prodigioso. a dimostrazione di come Eustochia ‘obbedisse’ alla mia ingiunzione”.

“Poiché era necessario spedire innumerevoli fotocopie di documenti alla Sacra Congregazione e al Padre Postulatore, si richiedeva l’acquisto di una fotocopiatrice. Ma la cifra occorrente (lire 3 milioni e cinquecentomila) mi rendeva molto dubbiosa perché, non disponendo della somma, avrei dovuto ricorrere ad un prestito. Il mattino del giorno in cui la clarissa esterna avrebbe dovuto recarsi in banca per ottenerlo, fui chiamata d’urgenza in sacrestia. Qui, attraverso la piccola grata della porta vidi una suora che mi consegnò una busta su mandato di una signora di S. Giovanni Rotondo, destinata proprio a me. Al mio invito ad entrare per un caffé, la suorina, ringraziando, rispose che doveva ripartire per Siracusa. Non rivelò il suo nome, né quello della benefattrice. Senza parole, aprii la busta: dentro c’erano esattamente 3 milioni e cinquecentomila lire. Questo mi diede la certezza che Eustochia voleva la sua canonizzazione”.

 

 

Redazione

Redazione1
di Redazione1 luglio 13, 2019 18:40


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Le reti sociali diffondono presunti “segni visti nel cielo” durante la pandemia
    Le nuvole e il sole stanno simboleggiando qualche messaggio divino attraverso immagini impressionanti viste e condivise? Alcune fotografie condivise sulle reti sociali stanno richiamando l’attenzione di molti in questo momento di pandemia di Covid-19. Le immagini diffuse mostrano fenomeni visivi relativi alla forma delle nuvole e alle manifestazioni della luce del sole. Insieme alle immagini […]
    Aleteia
  • Maria cosparge di profumo i piedi di Gesù: l’amore vero sembra sempre uno spreco!
    Non si può capire nulla del messaggio di Gesù se si continua ragionare solo nell’ottica dell’utile. L’amore per sua natura è “inutile” cioè “gratuito”. Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betània, dove si trovava Làzzaro, che egli aveva risuscitato dai morti. E qui fecero per lui una cena: Marta serviva e Làzzaro era […]
    Luigi Maria Epicoco
  • Rinunciamo per ora alla confessione, chiediamo nel cuore il perdono di Dio
    Ognuno di noi può chiedere il perdono di Dio nel proprio cuore, se non c’è la possibilità di confessarsi, con il proposito di farlo appena possibile. Una norma del Catechismo a cui la Chiesa ci invita a fare riferimento in questi giorni di pandemia. Il Papa ha ricordato, qualche giorno fa, che ognuno di noi […]
    Toscana Oggi
  • San Rocco sfila insieme al prete, nelle strade vuote, per proteggere Serra Riccò
    Il paesino in provincia di Genova si affida ad una processione in solitaria con il santo che si invoca contro le epidemie. Iniziative anche in provincia di Alessandria, e a Noci, nel barese Originale iniziativa del giovane parroco di alcune comunità sulle alture di Serra Riccò, in provincia di Genova. In occasione della domenica delle […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Nonna Ada ce la fa! A 104 anni sconfigge il coronavirus e torna a recitare il suo Rosario
    Appena guarita, tra le prime cose che ha fatto questa super nonnina dalla grandissima fede, è stata la preghiera alla Madonna! A 104 anni, dopo due guerre, ha superato anche la battaglia contro il coronavirus. Ed è una delle più anziane sopravvissute al mondo a questa pandemia. La sua storia è ancora più eccezionale poiché […]
    Gelsomino Del Guercio
  • 11 gioie nascoste della quarantena
    E non riguarda solo il fatto di stare tutto il giorno in pigiama! Molti sono ormai da giorni chiusi in casa per rispettare le misure di contenimento del contagio del COVID-19, e anch’io sono da tre settimane in isolamento nel mio appartamento con quattro figli tra i 12 e i 21 anni. È un’esperienza che […]
    Cerith Gardiner
  • La levitazione di Suor Candida di Gesù, trattenuta in aria dal suo angelo
    Un fenomeno straordinario per la santa spagnola, canonizzata da Benedetto XVI, riportato nelle testimonianze del suo processo di canonizzazione Juana Cipitria y Barriola nacque in Spagna a Berrospe il 31 maggio1845 e morì il 9 agosto1912 a Salamanca, fondatrice sotto il nome di Candida Maria di Gesù della congregazione delle Figlie di Gesù di Salamanca. […]
    don Marcello Stanzione
  • L’Angelus della domenica delle Palme. Il Papa: Stringiamoci spiritualmente a chi soffre
    Cari fratelli e sorelle, prima di concludere questa celebrazione, desidero salutare quanti vi hanno preso parte attraverso i mezzi di comunicazione sociale. In particolare, il mio pensiero va ai giovani di tutto il mondo, che vivono in maniera inedita, a livello diocesano, l’odierna Giornata Mondiale della Gioventù. Oggi era previsto il passaggio della Croce dai […]
    Aleteia
  • Omelia di Papa Francesco per la Domenica delle Palme
    “Davanti a Dio che ci serve fino a dare la vita, chiediamo la grazia di vivere per servire” Pubblichiamo di seguito l’omelia che Papa Francesco ha pronunciato in occasione della Domenica delle Palme, dopo la proclamazione della Passione del Signore secondo Matteo: * * * Gesù «svuotò se stesso, assumendo una condizione di servo» (Fil […]
    Sala Stampa della Santa Sede
  • Vivere in casa il Lunedì Santo
    Aleteia si mobilita per proporvi – col concorso della rivista Magnificat – di celebrare questo secondo giorno della Settimana Santa con una celebrazione della Parola di Dio. Indicazioni per l’uso: Se si è soli, è preferibile leggere semplicemente le letture e le orazioni della messa della domenica nel messalina e/o seguire la messa in televisione. […]
    Aleteia

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 146:
    • 268:
    aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

    Login