Santa Rita, Cascia. Card. Amato: “esorta i giovani a sperare nel futuro e a perdonare superando odio e violenza”

Redazione1
di Redazione1 maggio 22, 2019 00:18

Santa Rita, Cascia. Card. Amato: “esorta i giovani a sperare nel futuro e a perdonare superando odio e violenza”

“Il messaggio di santa Rita da Cascia è molteplice e incisivo. Come mamma, invita le coppie alla fedeltà e alla educazione cristiana dei figli; ai genitori raccomanda la coerenza nella fede e nella testimonianza; i giovani li esorta ad avere speranza nel futuro e a essere generosi nel perdono, superando la logica dell’odio e della violenza; agli ammalati annuncia il vangelo della fortezza e della serenità nel portare la croce quotidiana; alle consacrate raccomanda la fedeltà alla vocazione e la gioia della comunione; a tutti, ricorda la chiamata alla santità”. Lo ha affermato il card. Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei santi, nell’omelia che ha pronunciato a Cascia, in occasione della festa di santa Rita.

Il rito è stato concelebrato, alla presenza di moltissimi fedeli che hanno affollato il piazzale antistante il santuario, dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, dal segretario della Congregazione delle Cause dei santi, mons. Marcello Bartolucci, dal vescovo emerito di Orvieto-Todi, mons. Giovanni Scanavino, con altri sacerdoti. Presente una delegazione della città slovacca di Kosice quest’anno gemellata con Cascia nel nome di santa Rita e naturalmente le donne che hanno ricevuto il riconoscimento internazionale Santa Rita 2018. Le monache, custodi del corpo della santa, hanno assistito alla messa dal portone d’ingresso del monastero. Al termine della celebrazione, il card. Amato ha benedetto le rose e si è recato a rendere omaggio al corpo della santa. Nel pomeriggio, accompagnato da mons. Boccardo, ha poi fatto visita a Roccaporena, paese natale di santa Rita.

È una delle sante più popolari in Italia e nel mondo, viene invocata nei casi disperati, è chiamata la “Santa degli impossibili”. Il suo santuario a Cascia, in Umbria, è meta ogni anno di migliaia di pellegrini. Sono moltissimi i miracoli di cui è stata protagonista. Mistica agostiniana, prima di entrare nel monastero di Santa Maria Maddalena era sposata con un uomo violento, del quale sopportò con pazienza i suoi maltrattamenti, riconciliandolo con Dio. Negli ultimi quindici anni della sua vita, portò sulla fronte il segno della sua profonda unione con Gesù Crocifisso.

Rita, la “Paciera di Cristo” che entrò in monastero a porte chiuse, è donna simbolo di diffusione di pace di cui fu promotrice instancabile fin da piccola. L’iconografia l’ha immortalata in tanti miracoli di pace grazie alla sua intercessione, in particolare rappresentati negli ex voto. Il primo miracolo riguardò lei stessa: entrò a porte chiuse nella chiesa del monastero delle monache agostiniane di Santa Maria Maddalena, aiutata – racconta l’iconografia – dai suoi santi protettori. Nel monastero, il suo animo si aprì alla partecipazione del vissuto di Cristo Salvatore, del suo dolore, sino a riceverne una spina sulla fronte che portò per quindici anni.

PREGHIERA A SANTA RITA PER UNA CAUSA IMPOSSIBILE

Sotto il peso del dolore, a te, cara Santa Rita, io ricorro fiducioso di essere esaudito. Libera, ti prego, il mio povero cuore dalle angustie che l’opprimono e ridona la calma al mio spirito, ricolmo di affanni.

Tu che fosti prescelta da Dio per avvocata dei casi più disperati, impetrami la grazia che ardentemente ti chiedo [chiedere la grazia che si desidera].

 

 

 

 

 

Redazione da Ag. di I.

 

Redazione1
di Redazione1 maggio 22, 2019 00:18


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Il cardinale vicario del Papa ha il Coronavirus. È ricoverato al Gemelli
    Angelo De Donatis, vicario generale della diocesi di Roma, positivo al Covid-19 ma in buone condizioni. “Mi affido al Signore” Il cardinale Angelo De Donatis, vicario generale della diocesi di Roma, dopo la manifestazione di alcuni sintomi, è stato sottoposto al tampone per il Covid-19 ed è risultato positivo. È stato ricoverato al Policlinico “Gemelli” con la febbre, ma […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Chef Bottura: trasformare tonnellate di cibo in pasti per i poveri, una missione meravigliosa!
    La vocazione del cuoco vista dallo chef stellato e raccontata in una intervista su Tv 2000 con Don Marco Pozza «Ho sempre pensato che il cibo scartato fosse un’opportunità. E che questo non sia uno scarto, ma un surplus, cioè cibo prodotto in eccesso». Lo afferma lo chef Massimo Bottura, nella settima puntata del programma […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Gesù, l’angelo custode, e il tumore guarito alla serva di Dio Luigina Sinapi
    Dopo la sua guarigione miracolosa nel 1935, Luigina entrò al servizio d’una signora esigente e poco gentile. Accadeva che ella fosse rapita in estasi proprio mentre lavorava come domestica Samuele è il nome dello spirito celeste che appariva alla serva di Dio Luigina Sinapi (1916-1978). Il nome di questo angelo è assolutamente inedito in tutte […]
    don Marcello Stanzione
  • La martire cristiana delle origini che ispirò i cattolici durante la peste
    Quando la peste colpì la città di Este nel 1630, i suoi abitanti chiesero aiuto a Santa Tecla Santa Tecla è una delle martiri più importanti del cristianesimo delle origini. Nata in una nobile famiglia dell’Anatolia, nell’attuale Turchia, si unì all’apostolo Paolo nei suoi viaggi in Terra Santa e divenne una guaritrice. Come molti dei […]
    V. M. Traverso
  • Quando della confessione avvertiamo un bisogno quasi fisico
    Venerdì scorso Papa Francesco ha incantato e commosso tutto il mondo, coinvolgendo perfino non cattolici, non cristiani e non credenti. All’indomani di quell’evento, tuttavia, possono sorgere in alcuni delle domande su come perfezionare il dono di grazia ricevuto. L’altro ieri ho telefonato al mio parroco per sentirlo e per farmi sentire: penso che sia una […]
    Giovanni Marcotullio
  • Don Cirillo, prima di morire, mani al cielo e un messaggio: “Ci vedremo in Paradiso, pregate il Rosario”
    Stroncato dal coronavirus, il sacerdote del “Centro Don Orione” di Bergamo ha trascorso le ultime ore di vita ad incoraggiare gli altri ammalati Prima di morire ha alzato le mani al cielo in segno di esultanza, come se avesse segnato un gol. Un gesto di coraggio, grinta, che proviene da una lezione di vita che don […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Papa Francesco su Tv2000: parliamo con i nostri defunti, loro sono già davanti a Dio
    Il pontefice alla trasmissione “Io Credo”: “Se non crediamo alla resurrezione dei morti, la nostra fede è una stupidaggine” Si può «parlare con i defunti, con i nostri antenati: ‘Ma, dimmi, tu dove stai? Dove sei?’, perché c’è la prima resurrezione e poi sarà universale per tutti, ma loro già sono davanti a Dio». Lo […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Il Battesimo di tuo figlio è stato rinviato? Ecco cosa puoi fare nell’attesa
    In queste circostanze difficili la Chiesa non lascia solo nessuno, contempla ogni eccezione proprio in virtù dell’amore premuroso con cui Gesù vuole arrivare a tutti. La riduzione e sospensione dei Sacramenti in tempo di epidemia addolora, eppure è proprio nei tempi più duri e difficili che anche gli aspetti più tecnici e dottrinali della Chiesa […]
    Annalisa Teggi
  • Un miracolo nel caos del coronavirus
    Carla ha postato sulle reti sociali un messaggio perché i suoi amici pregassero per suo nonno, che avrebbe dovuto sottoporsi a un delicatissimo intervento Carla ha 23 anni e sta vivendo come tutti la pandemia mondiale del coronavirus, che colpisce migliaia di spagnoli. Ma ha anche un altro motivo di preoccupazione: suo nonno dev’essere operato, […]
    Javier González García
  • Famiglie e disabili intellettivi: per noi la passeggiata non è un capriccio
    Quanto più si protrae questa condizione di isolamento, tanto maggiore diventa la fatica per chi patisce situazioni di disabilità psichica e intellettiva. Per tantissime persone, allora, una breve passeggiata, con tutte le misure anti contagio previste, è una questione di vera sopravvivenza. Io resto a casa per tanti ha smesso da un pezzo di essere […]
    Paola Belletti

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 106:
    • 367:
    marzo: 2020
    L M M G V S D
    « Feb    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

    Login