Santa Pasqua 2019 – Mons. Giombanco (Patti messa crismale): “Le nostre comunità diven­ti­no luogo della comunione e strumento dell’edificazione del Regno di Dio”

Redazione1
di Redazione1 aprile 21, 2019 18:49

Santa Pasqua 2019 – Mons. Giombanco (Patti messa crismale): “Le nostre comunità diven­ti­no luogo della comunione e strumento dell’edificazione del Regno di Dio”

Alcuni passi dell’omelia pronunciata da mons. Guglielmo Giombanco nel corso della Messa Crismale del Giovedì Santo, per riflettere sul momento centrale della Pasqua in cui il Signore istituisce il sacerdozio e l’eucaristia.

“Con immensa gioia nel cuore eleviamo la nostra preghiera di lode al Signore per i doni del sacerdozio e dell’eucaristia. Due doni necessari alla vita della Chiesa e alla sua missione. In questa celebrazione si ravviva in noi la coscienza di essere popolo sacerdotale, rivolto al Padre per mezzo di Cristo nello Spirito Santo. Tali ci ha resi Cristo Signore, il quale ha fatto di noi «un regno di sacerdoti per il suo Padre Dio».

Per me, chiamato ad essere pastore di questa bella Chiesa, è sempre motivo di grande gioia e di crescita nella comunione fraterna vivere con voi, miei confratelli, momenti di comunione, di pre­ghie­ra, e di sincera amicizia.

In questo giorno ricco di significati e di sentimenti interiori rinnoviamo le promesse sacer­do­­tali. Con questo gesto vogliamo confermare la nostra fedeltà a Cristo e la nostra donazione alla Chiesa. Rinnovare significa rendere nuovo un atto di amore che ha segnato in modo indelebile la no­stra vita abilitandola ad essere dono nella sequela di Cristo, buon pastore.

Gli Oli che saranno benedetti tra poco significano l’unzione penetrante e trasformante dello Spirito che ci fa’ figli nel Battesimo, ci rafforza e conferma nella Confermazione e ci consacra popolo sacerdotale. E’ festa di tutto il popolo di Dio il quale quest’oggi fissa lo sguardo sul mistero dell’unzione che segna la vita di ogni cristiano a partire dal battesimo. Così dal Capo si diffonde in tutte le membra della Chiesa e si espande nel mondo il buon odore di Cristo. Il rito della benedi­zio­ne degli Oli quindi si fa richiamo al ministero sacerdotale.

Perciò la liturgia invita coloro che hanno ricevuto il sacramento dell’ordine, nei suoi vari gradi, a fissare la propria attenzione spirituale e a rinnovare la fedeltà al proprio impegno di ministri del Signore. E’ ciò che anche noi vogliamo fare in questo momento, aiutati dalla Parola proclamata e dalla liturgia che stiamo celebrando. . .

Consacrato dallo Spirito il Servo reca la lieta notizia di un anno di grazia da parte del Signore, un anno di favore divino che si attua mediante la liberazione da ogni male e la consolazione degli afflitti, il cui cuore spezzato è ora allietato dal canto della lode.

L’oggi non è soltanto una nota cronologica riguardante Gesù, ma è la novità della Sua persona e dell’azione salvifica che inizia con Lui e si prolunga nel tempo della Chiesa. Il divenire della Chiesa è un muoversi in Lui e sempre verso di Lui in un dialogo eterno di amore e di grazia.  Gesù dichiara di essere inviato per realizzare due compiti: evangelizzare i poveri e proclamare l’anno di grazia del Signore.

Come Gesù, anche noi, veniamo unti dallo Spirito per essere inviati. Colui che ci ha chia­ma­ti ci ha anche inviati. Egli fa sue le parole del profeta Isaia: «Lo Spirito del Signore è su di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione e mi ha mandato».

L’essere mandati, e non l’andare di nostra iniziativa e secondo i nostri progetti, caratterizza forte­men­te la nostra identità e la nostra storia di presbiteri. Dobbiamo amare veramente la nostra con­di­zio­ne di inviati perché solo così siamo ministri di un Altro, abbiamo la mentalità del servizio e riu­scia­mo a riporre la nostra fiducia non in noi ma in Colui che ci ha mandato nonostante le nostre po­ver­tà.

Amiamo veramente la nostra condizione di inviati custodendo nel cuore la gioia di essere scelti e di andare dove il Signore ci manda sapendo riconoscere che ovunque ci sono fratelli da amare e servire, che il Signore deve essere annunciato, in ogni luogo e vari modi, nella vita e nella storia degli uomini e delle donne che incontriamo nel nostro cammino.

Da soli, noi presbiteri, possiamo fare ben poca cosa, insieme e uniti ai fratelli delle comunità che ci sono affidate possiamo fare tanto. Solo così le nostre  comunità diven­ta­no luogo della comunione insieme segno e strumento della vocazione di tutti all’edificazione del Regno di Dio nella storia. Per questo desidero ricordarvi le indicazioni proposte nella mia lettera pastorale Come lievito nella pasta che sta guidando i passi dell’itinerario pastorale della nostra Chiesa.

A tutti rivolgo l’invito a non essere rinunciatari nel realizzare i vari ambiti pastorali proposti, ma ciascuno secondo i propri doni e carismi, con spirito di fede e con creatività pastorale, s’impegni ad attuarle. Uno stupendo mosaico si aprirà ai nostri occhi se ognuno porterà il proprio tassello e la nostra Chiesa sarà veramente bella e più ricca di doni di grazia perché in cammino sulle strade della comunione e del servizio evangelico.

A tutti: Presbiteri, consacrate, fedeli laici rinnovo la mia profonda gratitudine per il dono della vostra presenza e per i vari servizi e ministeri svolti nella nostra Chiesa, orientati a testimoniare la perenne validità del Vangelo al mondo d’oggi.

Rendiamo grazie a Dio che arricchisce la nostra Chiesa di doni attraverso cari­smi diversi”.

 

 

 

Redazione1
di Redazione1 aprile 21, 2019 18:49


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Papa Francesco esorta la Chiesa a non rimanere “statica”
    Guidata dallo Spirito Santo, non deve smettere di far comprendere in pienezza gli insegnamenti di Gesù. L’auspicio è che faccia risplendere il proprio volto “bello e luminoso” voluto da Cristodi Giada Aquilino – Città del Vaticano Una Chiesa libera da “legami mondani”, non “statica”, nella quale ogni fedele si lasci “istruire e guidare” dallo Spirito […]
    Mirko Testa
  • Chi sono i «miti» delle Beatitudini che erediteranno la terra?
    A cosa si riferisce la frase «Beati i miti, perché erediteranno la terra»? Si parla di un ruolo che le persone miti potranno avere nella storia di questo mondo, o si parla di una loro posizione privilegiata in paradiso? Fabio Luppi Risponde don Stefano Tarocchi, docente di Sacra Scrittura alla Facoltà teologica dell’Italia Centrale. La […]
    Toscana Oggi
  • Le frasi più forti dei Papi sull’Europa
    «Hanno voluto negare le radici dell'Europa e così Dio si è vendicato» Dalla visione profetica di Pio XII, il Papa della seconda guerra mondiale, alle parole di mediazione di Giovanni XXIII. Dagli appelli di Giovanni Paolo II alle stoccate sui valori cristiani messi in discussione da parte di Benedetto XVI e Francesco. Ecco le frasi dei […]
    Gelsomino Del Guercio
  • L’angelo del Portogallo e le apparizioni a Fatima prima della Madonna
    Lo spirito celeste ha fatto da precursore alla Vergine. Ecco gli episodi più significativi che sono avvenuti raccontati da Suor Lucia Una  delle apparizioni mariane più importanti  del XX secolo, è stata certamente quella di Fatima in Portogallo dove l’angelo della nazione portoghese, quindi uno spirito buono territoriale, interpretò un ruolo di  capitale importanza. La […]
    don Marcello Stanzione
  • Come si smette di avere paura di poter fallire?
    Ecco alcuni esercizi per star meglio anche di fronte ai "no" La paura di fallire che ci scuote dentro, che non ci fa vivere serenamente. Come affrontarla e superarla? Lo psicoterapeuta Pasquale Ionata risponde con un’analisi molto efficace nel suo nuovo libro “Accogli ciò che è” (Città Nuova). Lo psicoterapeuta parte da un presupposto: per […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Ecco a voi il sapore della birra della Bibbia!
    I ricercatori israeliani realizzano il lievito di 5.000 anni fa per ricreare la birra anticaDopo aver riunito dei campioni di lievito da pentole di terracotta trovate in occasione degli scavi archeologici in Israele e non usate per migliaia di anni, un’équipe composta da biologi, archeologi e birrai artigianali ha elaborato con successo una birra che […]
    J.P. Mauro
  • Trasformare i cadaveri in compost è cristiano?
    Lo Stato di Washington è il primo ad approvare una legge che regola questa pratica, che entrerà in vigore il 1° maggio 2020“Recompose offre un’opzione alternativa alla cremazione e ai metodi di sepoltura convenzionali. Il nostro servizio, la ricomposizione, trasforma dolcemente i resti umani in terra, perché possiamo alimentare una nuova vita dopo la morte”. […]
    Jaime Septién
  • Chiara Amirante: affido le persone ferite che incontro a Maria e Lei interviene sempre!
    In una recente intervista la fondatrice di Nuovi Orizzonti parla della sua devozione mariana, dei pellegrinaggi a Medjugorje e Lourdes e di come la Provvidenza sia sempre intervenuta in suo aiuto.Sul nuovo numero del settimanale Maria con te è apparsa una bella intervista di Antonio Sanfrancesco a Chiara Amirante, la fondatrice della comunità di Nuovi Orizzonti. […]
    Silvia Lucchetti
  • La Chiesa lucra sui 35 euro al giorno per ogni migrante?
    Tranquilli, non c'è dietro nessun business di Vaticano o parrocchie! 35 euro per ogni migranti. E poi quei soldi dove finiscono? Come li utilizza la Chiesa? Si fa chiarezza su questi temi nel libro “I soldi della Chiesa. Ricchezze favolose e povertà evangelica” (Edizioni Paoline), Mimmo Muolo, vaticanista di Avvenire. Muolo premette: qualcuno sostiene si […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Vincent Lambert: la dichiarazione dei Vescovi di Francia
    Qualche giorno dopo l’annuncia fatto dal medico del CHU di Reims sull’arresto delle cure elementari (alimentazione e idratazione) di Vincent Lambert, la commissione di Bioetica della Conferenza dei Vescovi di Francia (CEF) ha reagito il 18 maggio 2019 (dunque prima della precipitazione e del colpo di scena del 20) pubblicando una dichiarazione intitolata “Un’ambizione: la […]
    Aleteia

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 229:
    • 156:
    maggio: 2019
    L M M G V S D
    « Apr    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

    Login