L’era digitale di Internet sta cambiando la mente umana? Crisi della relazione interpersonale. L’avvertimento del Papa ai giovani

Redazione1
di Redazione1 aprile 15, 2019 17:31

L’era digitale di Internet sta cambiando la mente umana? Crisi della relazione interpersonale. L’avvertimento del Papa ai giovani

Appropriato e attuale l’avvertimento che Papa Francesco ha rivolto ai giovani del Liceo Visconti di Roma, nella recente udienza per l’Anno Giubilare Aloisiano: “liberatevi dalla sottile dipendenza dal telefonino”. Un dispositivo certo di “grande aiuto, un grande progresso. Va usato, ma se diventerai schiavo del telefonino perderai la tua libertà”. Ammonimento che tocca nel vivo un realtà comportamentale che caratterizza questo nostro tempo di veloce evoluzione tecnologica dell’era digitale. Fenomeno che sta cambiando radicalmente il modo di comunicare, e da cui emerge un segnale di allarme inquietante. A rivelarci uno scenario paradossale non poco temibile, infatti, giunge una notizia sorprendente: secondo il parere concorde di numerosi studiosi, l’inizio del terzo millennio appare contraddistinto da una straordinaria crisi della relazione interpersonale di portata epocale.

E ciò, secondo gli esperti, lo si evince dal fatto che il rapporto tra persone sta virando decisamente verso forme di comunicazione molto più veloci ma instabili e provvisorie, a causa dei nuovi strumenti comunicativi della “tecnomediazione”. L’uso, cioè, delle forme mediatiche come chat, sms, mail, blog, social network, ecc. tutte modalità digitali che velocizzano la comunicazione nella vita sociale, ma la deprivano di fondamentali componenti sensoriali. Per cui la naturale relazione interpersonale, quella che permette la corretta percezione dell’Altro, mediante la partecipazione di tutti i canali comunicazionali dei cinque sensi, viene sostituita da un tipo di rapporto innaturale, virtuale, attuato tramite la “connessione” elettronica di rete. Un collegamento che si realizza attraverso il cyberspazio: quel tramite virtuale che esclude la presenza fisica, e fa sì che l’irreale prenda il posto del reale e l’artificiosità quello della naturalezza.

L’ambito principale in cui si svolge questo tipo di rapporto fittizio, è dato principalmente dalla sconfinata rete di Internet. La vera grande novità rivoluzionaria, invasiva e inarrestabile del terzo millennio: lo spazio virtuale di un mondo artificioso che, intrecciandosi col mondo reale, può determinare vere e proprie ristrutturazioni cognitive, emotive ed esperienziali. E, di conseguenza, è in grado di modificare i rapporti sociali e persino i modelli identitari personali. Un rischio reale e psicologicamente non indifferente, se si considera che l’estensione della mente umana nel cyberspazio – per l’abuso protratto di navigazione nella rete di questo immenso mondo astratto – è portata facilmente a disperdersi nell’infinita possibilità di percorsi e contatti, e a sganciarsi così dalla fisicità corporea e ambientale, col pericolo che si instaurino dipendenze, sconnessioni dalla realtà e altri seri effetti psicopatologici.

Infatti, il contesto concreto del rapporto interattivo tra persone – così come naturalmente dovrebbe essere – ben corredato da un integrale scambio percettivo, diretto e immediato con l’interlocutore, non può essere sostituito, senza conseguenze, da un collegamento realizzato attraverso un mezzo tecnico che da una parte accorcia enormemente le distanze interpersonali, abolendo i limiti spazio temporali, ma dall’altra abolisce anche la naturale vicinanza fisica personale.

Ora, è proprio l’inclusione multidimensionale dei sensi, ben collegati con la fisicità corporea e relative implicazioni psicologiche di tipo empatico-affettivo-emotivo, che rendono l’incontro tra persone vero, umano, efficace, e soddisfacente. Diversamente è facile che si producano modificazioni del modo di percepire e vivere il rapporto interpersonale, se non addirittura delle vere e proprie alterazioni dei vissuti di realtà.

Per questo insieme di fattori, possono crearsi incomprensioni e incompatibilità tra le persone che praticano questa dimensione virtuale, rispetto a quelle che non la praticano, tra genitori, non praticanti e figli che, invece, vivono immersi in una pratica costante del mondo digitale. Fra questi ci sono tanti che sono cresciuti utilizzando continuamente i vari strumenti della nuova tecnologia, come computer, tablet, videogiochi e smartphone. Tutti arnesi che sono diventati per loro come una sorta di habitat selettivo in cui vivono e comunicano stabilmente. Il tempo dedicato a questo tipo di pratica è spesso enorme: essi rimangono ore e ore isolati dal mondo reale, per spaziare invece nella realtà virtuale del cyberspazio, di cui hanno fatto il loro mondo esclusivo. E’ convinzione di numerosi osservatori che il cervello di queste nuove generazioni, si stia evolvendo in modo differente da quello dei loro genitori.

Tra le modificazioni comportamentali osservate in queste nuove generazioni, si rileva una particolare rapidità mentale, maggiore capacità di fare più cose contemporaneamente (multitasking); tendenza a imparare attraverso il gioco e a fare tutto in modo veloce e divertente. Fra i malesseri più frequenti che colpiscono questi ragazzi, dedicati intensamente all’uso dei dispositivi digitali, sono stati riscontrati numerosi disturbi psicologici: difficoltà di rapporto col mondo esterno,scompensi neurovegetativi, turbe psicosomatiche e del sonno, scarsa concentrazione nello studio, sviluppo dell’obesità e diverse altre, anche serie, alterazioni comportamentali.

 

 

Anastasio Majolino

 

 

Redazione1
di Redazione1 aprile 15, 2019 17:31


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Papa Francesco: chi fa la guerra non sa dominare le proprie passioni
    “Quando si accoglie la Legge di Dio nel cuore si capisce che bisogna abbandonare uno stile di vita fatto di promesse non mantenute”, di passioni che travolgono. All’Angelus in Piazza San Pietro, Francesco ricorda che non amare il prossimo significa uccidere se stessi, che l’amore di Gesù aiuta a vincere i sentimenti egoistici e possessivi […]
    Vatican News
  • Nel 2022 il prossimo Sinodo dei vescovi. Il tema all’esame di Francesco
    Fra due anni, in autunno, si svolgerà la XVI Assemblea generale ordinaria. Francesco lo ha deciso in occasione della riunione della Segreteria del Sinodo. Al Pontefice è stata presentata una terna di possibili argomenti La prossima Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi è indetta “per l’autunno 2022”, in modo da assicurare un “maggior coinvolgimento” […]
    Vatican News
  • Sei frustrato per quello che ti manca e non valorizzi ciò che hai?
    Ossessionarti per quello che non hai ti acceca Il giorno in cui mi sono laureata è stato uno dei più tristi della mia vita. Avevo conseguito il titolo tanto sognato per anni prima di entrare all’università e per altrettanti studiando e lavorando per ottenerlo. E finalmente eccolo lì, ma non sapevo cosa fare. Avevo raggiunto […]
    Maria José Fuenteálamo
  • Ecco perché essere single non significa solitudine o tristezza
    di María Belén Andrada “E il fidanzato?”. Spesso negli incontri familiari qualche zia indiscreta pone questa temuta domanda. “Non c’è”, rispondiamo, e vorremmo aggiungere “Sono single, sola con me stessa, sola contro il mondo”. Beh, forse no, è un po’ esagerato. Oggi, però, vorrei parlarvi di come affrontare il tema dell’essere single, come guardarsi in […]
    Catholic Link
  • Angeli sotto forma di “personaggi misteriosi”, che hanno salvato la vita delle persone
    “Tim pregò: “Dio mio, solo voi potete venirci in aiuto”. Subito, i ragazzi scorsero una macchina che si affiancò ad essi. Da dove veniva?” Numerosi libri attuali riportano le esperienze di contemporanei che affermano di essere stati, in un modo o in un altro, contattati da un personaggio misterioso in cui essi hanno riconosciuto un […]
    don Marcello Stanzione
  • Perché la Madonna è stata concepita senza peccato?
    Comprendere il dogma dell’Immacolata Concezione L’8 dicembre la Chiesa celebra la solennità dell’Immacolata Concezione della Vergine Maria, e spiega che per essere la Madre del Salvatore Maria è stata arricchita da Dio “di doni degni di una così grande missione”. Al momento dell’Annunciazione, l’angelo Gabriele la saluta come “piena di grazia”; ovvero senza peccato, colei […]
    Felipe Aquino
  • 109 anni di normalità e una certezza: «La fede è la chiave della mia vita»
    Jewell Hutson vive in una modesta casa in Texas, è stata una maestra per 50 anni, si è sposata e ha avuto un figlio. Ora è vedova e nessuno le ha mai sentito pronunciare cose cattive sugli altri. Una troupe televisiva entra in una piccola casa di quartiere. Che sarà successo? Un efferato delitto? Ormai […]
    Annalisa Teggi
  • Casa per casa: la messa “itinerante” di don Alfredo Levis
    Il parroco, per limiti di età diventato collaboratore parrocchiale, è stato l’ “inventore”, in provincia di Belluno, di un nuovo modo di far avvicinare le famiglie indigenti a Cristo Sono tanti i parroci di montagna che d’inverno vanno a celebrare la Messa in casa di anziani o ammalati, in continuo aumento. Come a Sospirolo e […]
    Gelsomino Del Guercio
  • “L’angelo era una bellissima donna”. Le visioni della veggente di Akita
    Suor Agnese Katsuko Sasagawa racconta la prima volta che ha visto uno spirito celeste, quando era in ospedale a Myoko: insieme avrebbero recitato la corona del Rosario In Giappone, in relazione coi prodigi che si produssero dal 1973 al 1981 su di una statua della Vergine Maria “Signora di tutti i popoli” nella comunità delle […]
    don Marcello Stanzione
  • 11 consigli di Santa Teresa di Gesù per una buona vita di preghiera
    “Non parlare mai male di nessuno, e non ascoltare mai, a meno che non si tratti di se stesso” Nella sua opera “Preghiere di tutti i tempi della Chiesa”, il professor Felipe Aquino elenca questi 11 consigli per la vita di preghiera, dati da una delle più grandi mistiche della storia del cristianesimo: Santa Teresa […]
    Aleteia Brasil

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 260:
    • 237:
    febbraio: 2020
    L M M G V S D
    « Gen    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    242526272829  

    Login