MESSINA – Turismo religioso: Tra esigenze e contraddizioni

admin
di admin ottobre 29, 2015 09:00

MESSINA – Turismo religioso: Tra esigenze e contraddizioni

Parlando di turisti_001turismo religioso, con l’intenzione di approfondire consapevolezza delle sue caratteristiche e finalità, vediamo che insieme al notevole interesse che da qualche tempo, e da più parti, viene rivolto a questo fenomeno in crescita, si riscontrano diverse incoerenze e contraddizioni. Innanzitutto si rileva che, a fronte del proliferare, sia nel pubblico che nel privato, di proposte e iniziative intese a valorizzare le potenzialità di questa attività, le idee con cui si cerca di impostarne gli schemi di realizzazione sono spesso poco chiare e, di solito, inefficaci. Tra le cause di queste carenze c’è anche il fatto che questa forma di turismo viene per lo più affrontata con superficialità e scarsa conoscenza delle sue dinamiche operative.

Le suddette considerazioni, oltre che per gli effetti deludenti che si riscontrano – quanto meno dalle nostre parti – trovano conferma anche nel parere di autorevoli studiosi della materia, che ancora non sono riusciti a chiarire bene quale sia l’ordinamento basilare del turismo religioso (una realtà, beninteso, che va considerata differente dal pellegrinaggio), a causa dell’ambivalenza che esso porta in se, e per le incertezze che suscita circa il modo in cui lo si dovrebbe inquadrare e mettere in atto. Da tenere ben presente, inoltre, che questa indiscussa discordanza esistente tra le due componenti che rendono questa attività bifronte, è il motivo perchè, sia sul piano teorico che attuativo, possano nascere ambiguità, incongruenze e controversie.

Tutto ciò lo si evince chiaramente dal momento che, sia sul piano programmatico che di applicazione, turismo e religiosità, presentano notevoli diversità; per cui non si può non riconoscere che le modalità mondane del viaggiare, relative al primo elemento, tendono inevitabilmente a confliggere con la religiosità di intenti appartenente al secondo. Si vengono così a configurare, due fronti tra loro disomogenei: da una parte la complessa dinamica strutturale dell’operare turistico con le sue peculiarità di carattere commerciale ed edonistico, fondate sugli stereotipi tecnici del viaggiare moderno; dall’altra il mondo variegato delle motivazioni personalissime del sentire religioso, da cui nasce il bisogno di soddisfare esigenze di interiorità e di fede, col fare esperienze intimistiche e conoscitive di luoghi sacri di grande significato storico, identitario e soprattutto interiore.

Oltretutto, nel programmare le modalità attuative riguardanti questo tipo di viaggiatori, accade che, da parte di chi ne gestisce l’organizzazione, si ha di solito la tendenza a impostare le cose prevalentemente secondo criteri tecnico-logistico-commerciali, a discapito di quanto attiene alle motivazioni di carattere spirituale.
Un’ulteriore discordanza nell’interfacciarsi dei comportamenti puramente turistici con le istanze di carattere interiore, si riscontra per il fatto che il turismo religioso è un fenomeno complesso e in costante evoluzione nelle sue dinamiche operative, per cui può facilmente generare ambiguità di interpretazioni e di opinioni.

Pertanto, nel trovarci a confronto con una tipologia del viaggiare moderno, che è dominata da bisogni di interiorità, fraternità e socializzazione, si capisce bene come sia necessario uno specifico apporto culturale, inteso a dare la giusta attenzione a un modo di agire appropriato, cioè rispettoso dei valori fondamentali di accoglienza, ospitalità e affabilità. Dunque, necessità di ridimensionare gli standardizzati tecnicismi dei modelli operativi turistici, curando invece, in particolar modo, le modalità comportamentali rivolte a soddisfare esigenze spirituali, di calorosa socialità e fraterna reciprocità.

 

Anastasio Majolino

admin
di admin ottobre 29, 2015 09:00


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Un medico nel focolaio di Alzano Lombardo: nel volto dei miei colleghi la vittoria di Cristo
    Da primario di ortopedia, Luca Salvi viene catapultato nel pieno dell’emergenza coronavirus. Nuovi protocolli, nuovi assetti, tutto riconvertito per fronteggiare la richiesta crescente dovuta all’espandersi del contagio. E in questa prova la riscoperta di sè, del valore dei legami, del senso del lavoro e dell’amicizia. Dal carisma di Don Giussani una capacità di sguardo nuova […]
    Paola Belletti
  • Coronavirus: come accompagnare i più piccoli nel lutto
    Da diverse settimane, ogni giorno, i bambini si confrontano con la morte sugli schermi televisivi. Il Covid-19 ha infatti già mietuto molte vittime. Ma quando il dolore colpisce una persona molto cara, è una tragedia insopportabile. Più che per un adulto, la morte di una persona cara è devastante nella la vita di un bambino. […]
    Edifa
  • La Corona di Spine di Cristo è sopravvissuta a guerre, rivoluzioni e all’incendio di Notre-Dame
    Le spine della reliquia della Crocifissione si ritrovano in collezioni delle chiese e perfino al British Museum Un anno fa ci si è preoccupati molto per la Corona di Spine di Cristo. Quando un incendio ha quasi distrutto la cattedrale di Notre-Dame, a Parigi, è stato il primo oggetto che un sacerdote indomito è corso […]
    Lucien de Guise
  • Quello che Dio vuole da noi in questo momento è purificarci
    Come interpretare la Bibbia? Cosa dice all’uomo di oggi? Quali perle nascondono i suoi testi? Oscar García Aguado è un sacerdote di Madrid autore di due brevi opere: Aprende a manejar la Biblia. Aproximación al Antiguo Testamento e Aprende a manejar la Biblia. Para disfrutar del Nuevo Testamento. Si tratta di due libri nati da […]
    Alvaro Real
  • I santuari d’Europa per un tour virtuale di Pasqua
    Il COMECE lancia un nuovo servizio nei giorni del Triduo Pasquale per aiutare i fedeli d’Europa Nel contesto dell’attuale pandemia di Covid-19 e dell’impossibilità per molti di partecipare fisicamente alle celebrazioni e ai momenti di preghiera della Chiesa, giovedì 9 aprile 2020, pochi giorni prima di Pasqua, viene lanciato dal COMECE – l’unione delle conferenze […]
    Lucandrea Massaro
  • Vivete la Via Crucis a casa con i vostri figli
    Molti cristiani dovranno vivere il Venerdì Santo senza poter uscire di casa. Ecco consigli e idee per organizzare una Via Crucis a casa con i figli. di Christine Ponsard  Molte famiglie vivranno la Settimana Santa isolati nelle loro case e non potranno andare in chiesa. Tra tutto ciò che viene proposto in questa settimana per […]
    Edifa
  • Una meditazione del Venerdì Santo per trovare la via della santità
    Il Venerdì Santo la Chiesa commemora la Crocifissione e la Morte di Gesù sulla croce. Come il Buon Ladrone crocifisso accanto a Cristo imploriamo la Sua misericordia. di Christine Ponsard Non si può capire in cosa consiste la santità senza guardare all’unico santo canonizzato da Gesù stesso: il Buon Ladrone. Non sappiamo quasi nulla di […]
    Edifa
  • «Diaconato femminile: necessario un rapporto dinamico con la tradizione», parla Anne-Marie Pelletier
    «Non sono sicura che ci sia molto da guadagnare nel particolarizzare il ministero» di donne già al servizio della Chiesa, confida con prudenza Anne-Marie Pelletier, nominata membro della nuova Commissione di studio sul diaconato femminile appena creata da Papa Francesco. Abbiamo intervistato la teologa francese, che si rallegra di vedere che la questione viene ancora […]
    Claire Guigou
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    La lettura può accompagnarci a guardare quelle zone più esposte del nostro io che chiedono aiuto. Brancolare e tentennare sono i verbi che descrivono le mie giornate in quarantena con la famiglia. La fase propositiva-entusiasta del «organizzerò cose fantastiche!» è passata; pesa la fatica – oggettivamente piccola ma non insignificante – di gestire la casa, […]
    Annalisa Teggi
  • Su coronavirus e peste: Dio è con noi, non contro di noi
    La storia delle pesti ci lascia con una speranza inaspettata: in mezzo a questi mali naturali, Dio ci fa sapere che è il Signore Il 6 dicembre 1666, sulla scia dello scoppio della Morte Nera che uccise il 15% della popolazione inglese, il reverendo Josiah Hunter di York pronunciò un sermone intitolato “L’Orrore della Peste”. […]
    Gabriel Torretta, O.P.

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 187:
    • 216:
    aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

    Login