Carlo Acutis sarà santo, il Postulatore parla del miracolo che ha portato Carlo alla santità

Redazione1
di Redazione1 Maggio 27, 2024 23:41

Carlo Acutis sarà santo, il Postulatore parla del miracolo che ha portato Carlo alla santità

Carlo Acutis sarà proclamato santo: è la decisione di Papa Francesco che ha riconosciuto il miracolo per il quale ha autorizzato il Dicastero per le cause dei Santi a pubblicare un decreto di canonizzazione. C’è stata grande gioia nel cuore di tutti. Ad Assisi, a Milano, in tutti quei luoghi dove Carlo non è mai stato dimenticato. Patrono di Internet, giovane come tanti, ha saputo mettere al centro l’Eucarestia e il prossimo. Ancora non si conosce la data esatta in cui sarà proclamato santo, ma Nicola Gori, Postulatore della causa di canonizzazione di Carlo, racconta ad ACI stampa emozioni e dettagli di un momento intenso.

Del miracolo che ha portato Carlo alla santità, il Postulatore riferisce che si tratta della guarigione di una giovane che ha subito un grave incidente e che ha riportato dei danni che potevano avere conseguenze molto serie. Tutto ciò non è avvenuto. Vorrei sottolineare che la persona che ha avuto un ruolo fondamentale nella guarigione della ragazza è stata sua madre. Questa donna, con grandissima fiducia, mentre sua figlia è stata ricoverata si è recata a pregare sulla tomba di Carlo ad Assisi e vi è rimasta mezza giornata. La sua preghiera è stata accolta, perché quando è uscita dal santuario, è stata contattata dai medici dell’ospedale che la giovane stava mostrando i primi segni di ripresa.

Cosa avete provato tu e Antonia Salzano, la mamma di Carlo, alla notizia che il Papa aveva riconosciuto questo miracolo? Qual è la prima cosa che avete fatto?

Prima di tutto un tuffo al cuore, perché anche se preparati, quando la notizia è stata resa pubblica l’emozione è stata grande. Subito dopo, ho provato un sentimento di gratitudine al Papa per aver firmato il decreto sul miracolo. E, da quel momento in poi, il telefono non ha più smesso di squillare e di annunciare l’arrivo di messaggi da ogni parte del mondo. Lo stesso e ancor di più è successo ad Antonia. Tutti volevano condividere la gioia per la bella notizia. È veramente incredibile constatare l’universalità della fama di santità di questa ragazzo.

Assisi è in festa. Assisi, la città amata da Carlo che qualche anno fa lo ha accolto come Beato presso il Santuario della Spogliazione. Qual è il clima? Ci sono delle iniziative imminenti?

Sicuramente, la firma del Papa che autorizza il Dicastero delle Cause dei Santi a promulgare il decreto sul miracolo attribuito a Carlo è stata accolta con grande entusiasmo e gioia nella Chiesa e in tutto il mondo. In modo particolare, a Milano e ad Assisi, città che vantano un legame profondo con il futuro santo. Il Vescovo di Assisi, dopo l’annuncio della firma del Papa, ha fatto suonare in città tutte le campane a festa. D’altra parte, siamo testimoni delle lunghe file di pellegrini che si recano nel Santuario della spogliazione in Assisi per venerare i resti mortali di Carlo. Così il vincolo tra lui e la città è ormai indissolubile.

Lei Nicola Gori è il postulatore della Causa di Canonizzazione di Carlo…lei che si può dire lo “conosce” così bene e conosce tutte le grazie che dispensa nel mondo, perchè Carlo è così vicino ai giovani, ai ragazzi, a tutti noi?

Essenzialmente, perché Carlo è un ragazzo dei nostri tempi. I giovani lo sentono uno di loro, è cresciuto nell’era digitale, parla il loro linguaggio, si fa comprendere con facilità. È una figura di santità semplice, diretta, non ci ha lasciato grandi discorsi, ma poche frasi profonde che colpiscono le coscienze. Con la sua testimonianza indica al mondo che ci sono dei valori intramontabili. Mostra a tutti che esiste una dimensione che va al di là dell’orizzonte terreno. Non dimentichiamo che Carlo suscita fiducia e tenerezza e per questo ha attirato la simpatia della gente di ogni parte del mondo.

 

 

 

 

Redazione da Ag. di inf.

 

 

Redazione1
di Redazione1 Maggio 27, 2024 23:41

Messina Religiosa su FaceBook

RSS Sir

  • Unità dei cristiani: card. Grech, “non possiamo parlare di primato e collegialità senza ricollegarli alla sinodalità” 13 Giugno 2024
    “Se c’è un luogo, un contesto che oggi può manifestare – anzi, sta manifestando – una modalità nuova di esercitare il primato, questo è proprio il processo sinodale”. Ne è convinto il card. Mario Grech, segretario della Segreteria generale del Sinodo, intervenuto alla presentazione – in sala stampa vaticana – del documento “Il vescovo di […]
  • Unità dei cristiani: card. Koch, “continuare il dialogo sull’infallibilità” 13 Giugno 2024
    “Tutti parlano dell’infallibilità del Papa, ma al Concilio Vaticano II si è detto dell’infallibilità della Chiesa”. A precisarlo è stato il card. Kurt Koch, prefetto del Dicastero per la promozione dell’unità dei cristiani, rispondendo alle domande dei giornalisti, durante la presentazione – in sala stampa vaticana – del Documento di studio “Il vescovo di Roma. […]
  • Giornata mondiale dei poveri: Dicastero per l’evangelizzazione, il 17 novembre la messa del Papa e il pranzo con i poveri 13 Giugno 2024
    “I poveri hanno un posto privilegiato nel cuore di Dio, che è attento e vicino a ognuno di loro”. A ribadirlo è il Papa, nel messaggio per la VIII Giornata mondiale dei poveri, in programma il 17 novembre sul tema: “La preghiera del povero sale fino a Dio”.  “Dio ascolta la preghiera dei poveri e, […]
  • Papa Francesco: domani al G7, il programma ufficiale 13 Giugno 2024
    Domani Papa Francesco sarà il primo papa della storia a partecipare ad un G7. Alle 11 – informa la Sala Stampa della Santa Sede, che ne ha diffuso oggi il programma ufficiale – il Santo Padre partirà dall’eliporto del Vaticano per atterrare alle 12.30 nel campo sportivo di Borgo Egnazia, dove è accolto dal presidente […]
  • Pace: da oggi a domenica il card. Zuppi in Terra Santa 13 Giugno 2024
    Da questa mattina e fino al 16 giugno l’arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale italiana, card. Matteo Zuppi, parteciperà a un Pellegrinaggio di comunione e pace in Terra Santa. “Pace a voi!”, questo il titolo e il tema del pellegrinaggio proposto dalla Chiesa di Bologna in comunione con il Patriarcato di Gerusalemme dei […]
  • Unità dei cristiani: card. Koch, “primato e sinodalità non sono due dimensioni ecclesiali concorrenti” 13 Giugno 2024
    “Tutti i documenti concordano sulla necessità di un servizio di unità a livello universale, anche se i fondamenti e le modalità di questo servizio sono oggetto di diverse interpretazioni”. Lo ha detto il card. Kurt Koch, prefetto del Dicastero per l’unità dei cristiani, presentando – in sala stampa vaticana – il documento di studio “Il […]
  • Unità dei cristiani: serve “esercizio sinodale del primato petrino” 13 Giugno 2024
    Il primato petrino dovrebbe essere inteso come “esercizio di un primato universale basato sul riconoscimento dell’interdipendenza reciproca tra primato e sinodalità a ogni livello della vita della Chiesa: locale, regionale e universale”. È una delle proposte contenute nel Documento di studio “Il vescovo di Roma”, in cui si fa presente la “necessità di un ministero […]
  • Unità dei cristiani: “la questione del primato non è più un problema, ma un’opportunità” 13 Giugno 2024
    “A differenza delle polemiche del passato, la questione del primato non è più vista semplicemente come un problema, ma anche come un’opportunità per una riflessione comune sulla natura della Chiesa e sulla sua missione nel mondo”. È quanto si legge nel Documento di studio “Il vescovo di Roma. Primato e sinodalità nei dialoghi ecumenici e […]
  • Papa Francesco: “i movimenti chiusi vanno cancellati, non sono ecclesiali” 13 Giugno 2024
    “I movimenti chiusi vanno cancellati, non sono ecclesiali”. Lo ha detto, a braccio, il Papa, ricevendo in udienza i partecipanti all’Incontro annuale con i Moderatori delle associazioni di fedeli, dei movimenti ecclesiali e delle nuove comunità, promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita sul tema: “La sfida della sinodalità per la […]
  • Università salesiana: aperte le iscrizioni all’esame di ammissione per la Facoltà di scienze della comunicazione sociale 13 Giugno 2024
    Sono ufficialmente aperte le iscrizioni all’esame di ammissione per i corsi di Laurea e Laurea Magistrale in Comunicazione sociale, Media digitali e Cultura erogati dalla Facoltà di scienze della comunicazione sociale (Fsc) dell’Università pontificia salesiana per l’anno accademico 2024/2025. Per iniziare il percorso di studi in comunicazione in Fsc è necessario, infatti, sostenere un esame […]

Commenti recenti

     

    • 210:
    • 358:
    Giugno 2024
    L M M G V S D
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930

    Login