Immacolata Concezione. Insieme alle claustrali, leviamo un canto di lode “all’Icona splendente della Chiesa orante”

Redazione1
di Redazione1 Dicembre 6, 2023 23:05

Immacolata Concezione. Insieme alle claustrali, leviamo un canto di lode “all’Icona splendente della Chiesa orante”

La Chiesa celebra venerdì 8 dicembre l’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria. “Se Cristo è il giorno che non conosce tramonto, Maria ne è l’aurora splendente di bellezza”.

Prescelta per essere la Madre del Verbo incarnato, le parole di Papa Francesco, Maria è al tempo stesso la primizia della sua opera redentrice. La grazia di Cristo Redentore ha agito in Lei in anticipo, preservandola dal peccato originale e da ogni contagio di colpa.

Per questo Maria è la “piena di grazia” (Lc 1,28), come afferma l’Angelo quando Le reca l’annuncio della sua divina maternità, prosegue Papa Francesco. La mente umana non può pretendere di comprendere un così grande prodigio e mistero. E’ la fede a rivelarci che l’Immacolata Concezione della Vergine è pegno di salvezza per ogni umana creatura, pellegrina sulla terra. E’ ancora la fede a ricordarci che, in forza della sua singolarissima condizione, Maria è nostro sostegno incrollabile nella dura lotta contro il peccato e le sue conseguenze.

“Maria è la piena di grazia, il tempio dello Spirito santo, la stabile dimora del Verbo, e in quanto tale è, sostanzialmente, preghiera”.

E dal concepimento del Figlio, poi dopo la nascita, fu tutta adorazione silenziosa e canto di lode. Ogni attenzione materna era, da parte sua, un’azione liturgica, un sacro rito che preludeva alla liturgia della Chiesa.

“Maria nel cenacolo della Pentecoste è l’icona della Chiesa orante”.

Dunque Maria non ci insegna tanto a pregare, ma piuttosto a lasciarci plasmare dallo Spirito, che ci santifica e ci rende adoratori di Dio, celebratori delle sue misericordie e cantori della sua gloria. La preghiera, infatti, è dono di grazia, è opera di Dio in noi.

Guardando a Maria orante, troviamo in lei riflesse tutte le disposizioni necessarie per divenire tutti noi preghiera. Ma per rendere più efficace la nostra invocazione, sentiamo di fare proprie le lodi e le preghiere espresse dalle contemplative claustrali che si rivolgono alla Madre di Gesù chiedendole: Maria prendici per mano e insegnaci la strada della preghiera che si fa nostra compagna.

O Maria, Vergine umile, Madre tenerissima,

icona splendente della Chiesa orante,

guidaci nel cammino della preghiera,

attiraci là dove l’anima, ignara di sé,

è tutta investita dal fuoco dello Spirito santo! Amen.

E ancora, sulla scia del canto di lode delle claustrali: “Genitrice di Dio, Vergine Immacolata, noi confidiamo in te: intercedi per noi presso il Cristo. Tu sei la sola Benedetta fra le donne, Madre e Sempre-vergine, luce intellettuale, Genitrice del nostro Creatore: ti benediciamo per sempre. A te, che sei il tabernacolo e il tempio del Dio Verbo, noi accorriamo; o Maria Madre e Vergine: intercedi per noi presso Cristo”.

Madre di Dio ignara di nozze, Santa che in modo ineffabile hai portato in te la Natura divina, il Verbo del Padre, e l’hai ineffabilmente generato, con voce incessante noi ti preghiamo: intercedi sempre per noi presso di lui. Continuamente ti supplichiamo, santa Madre di Dio: intercedi presso il Cristo Dio nostro, perché ci liberi dalla tentazione e da tutti i pericoli. Rallegrati, o Madre della Luce ineffabile, Maria, santa Genitrice di Dio, tu hai portato in te il tempio luminoso del Dio Verbo, il fuoco della divinità: intercedi sempre per noi presso di lui.

Tempio immacolato del Dio Verbo, Maria, che con la sua ineffabile nascita da te hai tolto le maledizioni di Eva progenitrice: intercedi sempre per noi presso di lui.

Madre di Cristo e dimora del Dio Verbo, che hai prestato il tuo servizio all’incomprensibile mistero tu fosti la riconciliatrice tra Dio e gli uomini: intercedi sempre per noi presso di lui. Con l’adombrazione dello Spirito, o sola Santa, hai generato il Dio Verbo, che è generato dal Padre ineffabile: e si è manifestata l’unità della Trinità. Corri in nostro aiuto, santa Madre di Dio e prega il Dio Verbo che da te si è incarnato, perché nella sua seconda terribile venuta ci doni la vita eterna.

Intercedi per noi, Madre di Dio, Maria, che hai generato il Signore Dio, che con la sua possente e mirabile gloria guidava Israele. Noi confidiamo in te, che sei la Madre e la serva del Cristo; sii nostra avvocata, perché possiamo invocare il nome del Signore e onorarti con venerazione.

 

 

 

Redazione da s. di inf.

Redazione1
di Redazione1 Dicembre 6, 2023 23:05

Messina Religiosa su FaceBook

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 200:
    • 533:
    Luglio 2024
    L M M G V S D
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

    Login