CEI: nuovo Presidente il cardinale Matteo Maria Zuppi

Redazione1
di Redazione1 Maggio 26, 2022 22:00

CEI: nuovo Presidente il cardinale Matteo Maria Zuppi

Il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo metropolita di Bologna, è stato designato dal Papa Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. L’annuncio della notizia, diffusa mediante un comunicato ufficiale della Cei, è stato dato, nella mattinata del 24 maggio, dal presidente uscente il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve. (Acistampa)

La terna per la presidenza, presentata dai Vescovi al Papa, come previsto dallo statuto, oltre a Zuppi prevede, il Cardinale Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo di Siena e Monsignor Antonino Raspanti, Vescovo di Acireale.

Romano, classe 1995, sacerdote dal 1981, pronipote del Cardinale Carlo Confalonieri, è stato eletto Vescovo ausiliare di Roma da Papa Benedetto XVI il 31 gennaio 2012 e consacrato il 14 aprile successivo dal Cardinale Agostino Vallini, allora Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma. Papa Francesco lo ha nominato Arcivescovo metropolita di Bologna il 27 ottobre 2015 e lo ha creato Cardinale di Santa Romana Chiesa nel concistoro del 5 ottobre 2019.

Legato da sempre alla Comunità di Sant’Egidio, fu tra gli artefici degli accordi che misero fine agli inizi degli anni Novanta alla guerra civile che devastava il Mozambico. Prima di essere eletto Vescovo, il futuro Cardinale Zuppi è stato parroco a Torre Angela, periferia di Roma, mostrando particolare attenzione nei confronti degli ultimi. In seno alla CEI dal 2016 è Presidente della Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna e di conseguenza membro del Consiglio Episcopale permanente.

Il Cardinale Zuppi è uno dei presuli più stimati dal Papa: prova ne sia la designazione a Bologna per succedere al Cardinale Carlo Caffarra e la creazione cardinalizia di due anni fa. Lo stesso Francesco giorni fa aveva tracciato una sorta di identikit del futuro presidente dei vescovi: il Papa voleva un cardinale autorevole e la scelta caduta su Zuppi conferma quanto annunciato precedentemente da Francesco.

E’ il secondo Arcivescovo di Bologna a diventare Presidente della CEI, prima di lui il Cardinale Antonio Poma dal 1969 al 1979.

Ora si attende la nomina del Segretario Generale, su cui l’indicazione del Cardinale Zuppi avrà molto peso.

Nel suo incontro con i giornalisti, le prime parole del neopresidente della Conferenza Episcopale Italiana: “E’ stata una accelerazione improvvisa, devo quindi ringraziare il Papa e i Vescovi. Ci sono tre dinamiche che mi accompagneranno: in obbedienza al primato del Papa, sinodalità e collegialità”. Viviamo – ha aggiunto – un periodo di pandemie. “Quella del Covid con tutto quello che ha rivelato delle nostre fragilità e debolezze con le domande che ha aperto e le dissennatezze che ha provocato e adesso la pandemia della guerra.

In questa sfida si colloca il cammino della Chiesa italiana verso il Sinodo sulla sinodalità, come Chiesa italiana faremo un cammino sinodale molto più coinvolgente per poi arrivare a delle decisioni”.

“Chiedo al Signore – ha auspicato il Cardinale Zuppi – che mi e ci guidi in questo cammino di ascolto, importantissimo come atteggiamento. L’ascolto può anche ferire. Quello che viviamo ci aiuta a capire come essere una madre e come incontrare i nostri compagni di viaggio, c’è una sinodalità che mi accompagnerà. La missione della Chiesa è di parlare l’unica lingua che è quella dell’amore”.

Concludendo il Cardinale Zuppi ha citato tutti i suoi predecessori: dal Cardinale Poma al Cardinale Poletti, passando per i Cardinali Ruini, Bagnasco e Bassetti.

 

 

 Redazione da a. di inf.

Redazione1
di Redazione1 Maggio 26, 2022 22:00

Messina Religiosa su FaceBook

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 231:
    • 210:
    Giugno 2022
    L M M G V S D
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

    Login