Attributi e simbologia religiosa dell’“acqua” – bene prezioso minacciato da siccità – nella toponomastica siciliana

Redazione1
di Redazione1 novembre 5, 2017 19:38

Attributi e simbologia religiosa dell’“acqua” – bene prezioso minacciato da siccità – nella toponomastica siciliana

La siccità sta colpendo duramente il nostro Paese: piogge carenti, sempre più intense e brevi, sono un fenomeno preoccupante diventato ormai uno stato di emergenza. Modificazioni climatiche e comportamentali favoriscono l’impoverimento dei bacini idrici naturali, minacciando un pericoloso calo del necessario di acqua potabile. Nell’affrontare questa crisi, non può mancare l’impegno prioritario dei cattolici, data la loro propensione a difendere il creato, e la sollecitazione di Papa Francesco che, con l’enciclica “Laudato sì”, chiama a tutelare la natura, nostra “casa comune”. Ora, cercando di evidenziare il valore naturale, vitale, simbolico e religioso che l’acqua riveste per l’essere umano, e specialmente per i cristiani, riteniamo che questa interessante esposizione linguistica, seguendo le orme della toponomastica siciliana, sia un modo culturalmente calzante per farlo. 

L’acqua è un elemento prezioso e uno dei riferimenti più importanti nella vita di un uomo. Nell’immaginario collettivo essa è collegata all’idea della vita, della nascita e della rinascita. Nel culto cristiano l’acqua è un simbolo importante, ricco di significatiNel sacramento del battesimo, ad esempio, essa è segno della purificazione, della benedizione che salva e del rinnovamento nello spirito santo. Il termine ‘battesimo’ deriva dalla radice del verbo greco baptízō ‘immergo’, perché nell’antichità avveniva per immersione totale, simboleggiando il concetto del seppellimento e della morte, ma anche di rigenerazione e di rinascita.

Nel dialogo di Gesù con la Samaritana, Gesù stesso si identifica con l’acqua che salva per la vita eterna: «Chiunque beve dell’acqua avrà di nuovo sete; ma chi berrà dell’acqua che io gli darò, non avrà più sete in eterno. Anzi, l’acqua che io gli darò diventerà in lui una sorgente d’acqua che zampilla per la vita eterna» (Vangelo di Giovanni 4,13-15).

In quanto pioggia che cade sui campi e li feconda l’acqua è fonte e simbolo di vita e fertilità. Nelle processioni religiose di molti centri della Sicilia si invoca la Madonna perché mandi la pioggia che feconda le messi e combatte la siccità, ma anche per scongiurare precipitazioni troppo abbondanti e dannose per gli uomini e per i raccolti.

Numerose località siciliane portano il nome di ‘Acquasanta’ (Acquasanta quartiere e piazza, nonché porto turistico dell’Acquasanta, a Palermo; contrada Acquasanta a Gioiosa Marea ME; le sorgenti della Santissima nel territorio di Fiumedinisi (Messina), ricco di sorgenti naturali tra cui quello dal quale parte l’acquedotto detto appunto della Santissima che fornisce Messina). Le località che portano il nome di ‘acqua santa’, si riferiscono in genere ad acque o sorgenti ritenute medicamentose o miracolose, per intercessione di Dio o della Madonna, tanto più che l’acqua è un elemento di per sé vitale e prezioso.

L’acqua collegata alla Madonna ha dato il nome a località siciliane come Madonna dell’Acqua Calda, frazione di Barcellona Pozzo di Gotto Messina, o sotto il nome di vena (da latino vena) ‘vena d’acqua’:Madonna della Vena, via di Santo Stefano di Briga, ME, di cui la Madonna è la  principale patrona. Nella località di Vena, frazione di Piedimonte Etneo, CT si trova il Santuario di Santa Maria della Vena: nell’icona della Madonna, risalente al VI sec. dell’era cristiana, c’è un’iscrizione, probabilmente di epoca posteriore: Sancta Maria, Vena omnium gratiarum, ora pro nobis, dove vena è un’apposizione, riferita alla Madonna, ‘fonte’ di tutte le grazie. La Madonna è considerata Colei che, sorgente di vita, purifica, guarisce e benedice.  

La tradizione racconta che le origini del santuario risalgono a un periodo compreso tra il 580 ed il 590 quando Gregorio I, che alla morte poi fu canonizzato come San Gregorio Magno, diede l’ordine ad un gruppo di monaci di fondare un monastero dedicato a Sant’Andrea nelle proprietà etnee della madre Silvia (Santa Silvia). I monaci portarono sulle bestie da soma, oltre ai materiali occorrenti per

costruire il monastero, anche un quadro della ‘Madre di Dio’ (Theotòkos), che Gregorio aveva ricevuto in dono. Si narra che, nel cammino dei monaci verso l’Etna, la mula che trasportava il quadro, a un certo punto si fermò, cominciando a scavare con gli zoccoli nel terreno, da cui venne fuori una ‘vena’ d’acqua. I monaci lo considerarono un segno divino, e  proprio lì, dove sgorgava l’acqua, fondarono il monastero gregoriano di Vena, che poi, dal 1500, venne indicato come Abbazia della Vena, oggi Santuario, meta di continui pellegrinaggi.

Altri nomi di luogo che indicavano la presenza dell’acqua, erano Itria o Idria, dove ‘idria’ significava ‘grande vaso per l’acqua’e, nella toponomastica, anche ‘grande serbatoio di acqua’(Idria, frazione di Modica RG; torrente Idria a Barcellona Pozzo di Gotto, ME; Viale Itria, Nicosia EN). Famosa anche la Madonna dell’Itria. Ricordiamo che, a Messina, nella Chiesa di Santa Caterina, c’è il quadro della Madonna dell’Itria ,di Antonello Riccio, XVI sec., rappresentata tra i Santi Pietro e Paolo, con sullo sfondo una

veduta dello stretto di Messina. In realtà Itria, in questo caso, deriva dal bizantino odigìtria, ‘colei che indica il cammino, patrona dei viandanti’, ma per etimologia popolare è collegato ad ‘acqua’. Infatti la Madonna viene venerata anche come ‘Madonna delle acque’. La Madonna dell’Itria, cosa che non tutti sanno, è la santa protettrice della Sicilia, tanto è vero che, a Roma, una Chiesa ad essa dedicata porta il nome di ‘Santa Maria Odigitria dei Siciliani’.

Fra le località della provincia di Messina, ricordiamo ancoraAcqualadrone (Frazione, ME; in alcune carte topografiche: Acquarone) da ‘acqua’ e, secondo Caracausi (1993), da siciliano lantruni, ‘grande oleandro’. A nostro avviso Acqualadrone potrebbe nascere, per etimologia popolare, da una deformazione di lantruni in ‘ladrone’. Sempre riferiti all’‘acqua’ in Sicilia ci sono anche toponimi con ‘fontana’ dal latino aqua fontana ‘acqua sorgiva’.  Fontane Bianche (frazione nel comune di SR); Fontana Rossa (frazione a circa 3 km da Catania), rossa, perché probabilmente ricca di ferro. Il toponimo ha dato il nome all’Aeroporto Internazionale Fontanarossa di Catania;

Vorrei concludere con una breve riflessione sul rapporto – tanto dibattuto nella linguistica e nella filosofia del linguaggio – fra lingua, pensiero e realtà. L’individuo è portato a percepire e designare la realtà in modo diverso a seconda degli aspetti a cui dà più importanza. Così anche nella scelta dei colori all’acqua, ‘bianca’, ‘rossa’, ‘viola’, riferiti all’acqua, da un lato hanno influito fattori fisici, come la presenza di elementi coloranti, i riflessi della vegetazione o della luce, dall’altro la diversa sensibilità percettiva da parte degli individui. Un ruolo rilevante è svolto dalla volontà dei parlanti di dare al nome una funzione espressiva, talora propiziatoria o, comunque, un significato che rispecchi i valori della cultura e della tradizione popolare, coniando, nel corso dei secoli, in lingue diverse, dei termini di cui non è sempre facile capire il significato.

 

 

Lucia Abbate

 

 

 

 

Redazione1
di Redazione1 novembre 5, 2017 19:38

RSS aleteia

  • Ignazio di Loyola, il santo che rivela ai giovani i sentimenti di Dio
    Sant’Ignazio di Loyola è una figura potente che colpisce i giovani di oggi. Ad affermarlo è Jesús Zaglul Criado, gesuita della Repubblica Dominicana, assistente per il Nord America Latina e consigliere generale del generale della Compagnia di Gesù, che presenta la figura del santo fondatore nel giorno in cui la Chiesa ne celebra la memoria. […]
    Vatican News
  • Oltre 53mila detenuti in Italia, per Antigone l’affollamento supera il 113%
    Il numero di persone detenute, al 30 giugno scorso, si attesta a 53.637, di cui 2.228 donne (4,2%) e 17.019 stranieri (32,4%), per 50.779 posti ufficialmente disponibili e un tasso di affollamento ufficiale del 105,6%. Lo rileva l’associazione Antigone nel suo rapporto di metà anno sulle carceri italiane, sottolineando tuttavia che “il reale tasso di affollamento […]
    Agi
  • Medaglia d’oro nel surf a Tokyo, Ítalo Ferreira prega tutti i giorni alle 3 del mattino
    Il brasiliano Ítalo Ferreira ha fatto la storia nelle Olimpiadi: è il primo atleta a conquistare la medaglia d’oro nel surf, modalità inaugurata nei Giochi Olimpici di Tokyo. Ítalo è stato anche il primo sportivo a conquistare un oro per il Brasile in queste Olimpiadi. Dopo la batteria vincente, l’atleta ha rivelato uno dei “segreti” […]
    Pablo Cesio
  • 3 “segreti” vaticani che non sono affatto segreti
    È piuttosto difficile dire da dove derivi la parola “Vaticano”. È sicuramente il nome di uno dei sette colli di Roma, tutti situati sulla riva orientale del fiume Tevere, all’interno delle mura cittadine, ma ci sono diverse opinioni relative a come il Colle Vaticano ha ottenuto il suo nome. Nel primo secolo, il noto retore […]
    Daniel R. Esparza
  • In canoa con il vescovo sul fiume Po: è partito il Cammino di San Marco
    Un’avventura che, di certo, non passa inosservata quella del Vescovo Guido Gallese e di 15 ragazzi della Diocesi di Alessandria, partiti lunedì 18 luglio da Rivarone per arrivare a Venezia in canoa, seguendo il corso del Po. E’ il Cammino di San Marco, iniziativa nata nel 2019 e ripresa in questa fase di ripresa meno […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Attenti alla “truffa del vescovo”: la diocesi di Ragusa avverte i fedeli
    “Truffa del vescovo”: la Diocesi di Ragusa lancia l’allarme ai cittadini in merito a delle segnalazioni pervenute negli ultimi giorni. Pare che ultimamente qualcuno stia “bussando” alla porta delle persone con la scusa di vendere crocifissi e altri oggetti sacri porta a porta (News Sicilia, 30 luglio). “Nessuna autorizzazione” «Sono pervenute segnalazioni di tentativi di […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Lottatrice di arti marziali miste devota al Santo Rosario
    Le arti marziali miste sono uno sport estremo con molti colpi anche forti, al punto che vari di quelli che lo praticano restano incoscienti o finiscono in ospedale. È quello che accade nell’Ultimate Fighting Championship (UFC), e non si può negare. Joanna, però, ha trovato in questo sport un modo onesto per vivere, e nella […]
    Jesús V. Picón
  • Perché Papa Francesco continua a nominare vescovi in Cina?
    Mercoledì 28 luglio, nella cattedrale di Pingliang, nella provincia cinese di Gansu, ha avuto luogo la cerimonia di ordinazione episcopale del sacerdote Anthony Li Hui, nominato da Papa Francesco coadiutore di Pingliang l’11 gennaio scorso. Monsignor Li è il quinto vescovo cinese nominato e ordinato in virtù dell’Accordo Provvisorio sulla Nomina dei Vescovi in Cina, […]
    Ary Waldir Ramos Díaz
  • Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheimer?
    Nell’articolo Nos limiares do além (Alle soglie dell’aldilà), padre Eduardo Hayen Cuarón ha riposto alla domanda relativa a cosa accade all’anima di una persona che soffre di Alzheimer, la forma più comune di demenza tra le persone che hanno superato i 60 anni. Direttore del settimanale Presencia, della diocesi messicana di Ciudad Juárez, padre Hayen […]
    ACI Digital
  • Quando Pio XII esortò i ginnasti a prendersi cura della loro salute mentale
    L’8 novembre 1952, Papa Pio XII si rivolse a vari atleti e leader sportivi sottolineando la necessità di non trascurare la salute della mente, del corpo e dell’anima. “Riponete dunque la vostra gioia nella pratica corretta della ginnastica e dello sport”, affermò in un discorso ai partecipanti al Congresso Scientifico Nazionale Italiano dedicato alle attività […]
    Philip Kosloski

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

  • Sanificare la comunicazione 31 luglio 2021
    Un fiume di parole esondano continuamente dalla bocca di ciascuno, per dimostrare di avere ragione. Spesso l’istintività prende il sopravvento e, senza fondare le proprie ragioni anche con il confronto, ognuno lotta per vincere e affossare l’altro. Ogni occasione può diventare un campo di Marte, soprattutto quando siamo convinti che l’altro sbagli sempre. Siamo così […]
  • Meeting Rimini: gli eventi promossi dall’Università Cattolica 30 luglio 2021
    Dal ruolo della ricerca scientifica alle sfide future dell’università nell’epoca del cambiamento e dell’incertezza. Sono i temi con cui l’Università Cattolica partecipa alla 42ª edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, dedicata a “Il coraggio di dire ‘io’”, titolo tratto da un testo del filosofo danese Kierkegaard, che quest’anno si terrà in presenza alla […]
  • Istituti religiosi: Roma, morta madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia, fondatrice de L’Opera della Chiesa 30 luglio 2021
    È morta a Roma, dove soggiornava dal 1993, per una lunga e dolorosa malattia, madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia, fondatrice de L’Opera della Chiesa, istituzione ecclesiale di diritto pontificio presente oggi in Spagna, in Italia e in vari Paesi dell’Africa e dell’America Latina. Trinidad Sánchez Moreno – si ricorda in una nota – nasce […]
  • Papa Francesco: telegramma di cordoglio per la morte del card. Vanhoye, domani i funerali 30 luglio 2021
    Un “fratello” che “ha servito il Signore e la Chiesa con grande dedizione”. Così il Papa definisce il card. Albert Vanhoye, rettore emerito del Pontificio Istituto biblico e già segretario della Pontificia Commissione biblica, in un telegramma di cordoglio –  inviato oggi a padre Manuel Morujao, superiore della Residenza San Pietro Canisio a Roma – […]
  • Papa Francesco: nomina Chien-Jen Chen membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze 30 luglio 2021
    Il Papa ha nominato membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze Chien-Jen Chen, docente di Epidemiologia presso l’Academia Sinica a Taipei (Taiwan). Ne dà notizia oggi la Sala Stampa della Santa Sede. Chien-Jen Chen è nato il 6 giugno 1951 a Cishan (Taiwan). Dopo aver studiato alla National Taiwan University a Taipei, ha conseguito il dottorato in genetica […]
  • Green Pass: no certificazione per andare a messa. Tutte le indicazioni per le celebrazioni liturgiche 30 luglio 2021
    “La certificazione non è richiesta per partecipare alle celebrazioni”. Lo si apprenda da una scheda informativa che accompagna la lettera ai vescovi diffusa oggi dalla Presidenza della Cei e che fa il punto sul Decreto Legge del 23 luglio 2021 che introduce l’obbligo di munirsi di certificazione verde (“Green Pass”) per usufruire di alcuni servizi […]
  • Cei: Presidenza, “non far mancare al popolo gesti di preghiera, partecipazione e speranza” in “condizioni di sicurezza” 30 luglio 2021
    “Ove ricorrano condizioni di sicurezza, non far mancare al nostro popolo questi gesti di preghiera, partecipazione e speranza perché la Chiesa sia presente in questo tempo così particolare”. Così la Presidenza della Conferenza episcopale italiana in una lettera indirizzata ai vescovi: “Sin dal giugno 2020, molte diocesi e parrocchie italiane hanno organizzato le processioni, adottando […]
  • Cei: Presidenza, “gratitudine” ai vescovi e alle comunità cristiane impegnate nella progettazione del prossimo anno pastorale 30 luglio 2021
    “In queste settimane le nostre Chiese sono impegnate nella progettazione del prossimo anno pastorale. Per questo, sentiamo di rivolgere una parola di gratitudine a tutti voi e alle vostre comunità che, nonostante le fatiche, riescono a far vedere il volto di una Chiesa madre che vive e testimonia la sua fecondità”. Lo scrive in una […]
  • Lettera a Federica Cesarini e Valentina Rodini 30 luglio 2021
    “Carissime Federica e Valentina, innanzitutto, grazie! Grazie perché avete permesso di risentire, dopo la vittoria di Vito Dell’Aquila, l’Inno di Mameli risuonare nei cieli di Tokyo! Grazie, perché ci avete creduto sino alla fine nell’arrivare al fotofinish con una medaglia destinata a voi! Grazie, perché avete inserito l’Italia nella cronotassi di vittorie in cui non […]
  • Perdono di Assisi: da oggi le meditazioni di mons. Baturi, arcivescovo di Cagliari e vicepresidente Cei 29 luglio 2021
    Prende il via oggi, con il Triduo di preparazione, il percorso di avvicinamento alla festa del Perdono di Assisi, in programma lunedì 2 agosto nel ricordo dell’indulgenza plenaria della Porziuncola voluta da san Francesco e concessa da Papa Onorio III nel 1216. Stasera alle 21.15 la prima delle meditazioni che saranno proposte da mons. Giuseppe […]

Commenti recenti

     

    • 36:
    • 146:
    agosto: 2021
    L M M G V S D
    « Lug    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

    Login