MESSINA – Montevergine, festeggiati i sessant’anni di vita consacrata di una clarissa. Mons. Accolla: “La vita monastica un atto totale di fiducia a Dio”.

Redazione1
di Redazione1 giugno 4, 2019 00:11

MESSINA – Montevergine, festeggiati i sessant’anni di vita consacrata di una clarissa. Mons. Accolla: “La vita monastica un atto totale di fiducia a Dio”.

Straordinario traguardo di fedeltà religiosa il compimento del 60° anniversario di vita consacrata raggiunto da suor Maria Agostina, clarissa del monastero di Montevergine”, celebrato con un toccante rito commemorativo di ringraziamento a Dio per questo lungo cammino di fede. Gioiosa celebrazione durante la quale la claustrale ha riconfermato la sua ferma volontà di continuare fino alla morte la vita donativa nella povertà e nella preghiera, seguendo l’esempio di Gesù e della sua Santissima Madre. Evento significativo di grande spiritualità francescana, segno caratterizzante del grande patrimonio religioso che contraddistingue l’identità della nostra città.  Un gradevole e sintetico stralcio di vita e il report del momento celebrativo di suor Agostina, sono redatti da Rachele Gerace. (A.M.)

 (da Gazzetta del Sud)

Aveva solo 5 anni quando, rimasta orfana di madre, fu portata in collegio perché il papà, che aveva un’altra bambina di un anno e mezzo, non poteva crescerla. Fu così che Maria Agostina Sperandeo, classe 1951, entrò in contatto con il carisma dell’ordine religioso, quello delle cappuccine di Termini Imerese sua città natale. Una vocazione nata e cresciuta nella quotidianità delle piccole cose, non del tutto accettata almeno inizialmente dal padre che temeva fosse una conseguenza della mancanza della figura materna. “Crescendo capii che quella chiamata era vera; seguire l’ordine era tutto ciò che volevo, sapevo che la mia mamma, da lassù pregava per questo”.

A 15 anni decise di entrare in convento e, un anno dopo, fece la prima vestizione. Dopo un anno di noviziato, il 18 maggio 1959, emise la professione semplice e il 12 agosto 1965 quella solenne. “Il Signore ha voluto in seguito che arrivassi al monastero di Montevergine per condividere con le mie consorelle il carisma di S. Eustochia che, con

il suo esempio di vita, ha rafforzato sempre più la gioia della mia donazione”, ha detto la clarissa. Sono trascorsi 60 anni da quel giorno e suor Maria Agostina Sperandeo del Divino Amore, solare e mite, con quel sorriso che esprime una fede vissuta pienamente, ha rinnovato sabato scorso la sua promessa al Signore, nella messa solenne presieduta dall’arcivescovo e concelebrata dal cappellano di Montevergine mons. Pietro Aliquò, dal rettore del Seminario e dalla comunità religiosa dei frati francescani di Lourdes.

“La vita monastica è una scommessa che ancora oggi non si comprende, un atto totale di fiducia a Dio con l’impegno di essere per il mondo e nel mondo testimoni e profeti di un annuncio. 60 anni vissuti lontano dal frastuono del mondo, nella preghiera, la carità e la condivisione con la famiglia delle sorelle povere di S. Chiara”, ha detto mons. Accolla. Al suo fianco ieri c’era una delle due sorelle, Antonietta con la sua famiglia. Il giorno prima della celebrazione le abbiamo chiesto di raccontarci quella quotidianità che, “celata dietro quelle sbarre di ferro”, sembra essere straordinariamente fuori dalla norma.

Una vita semplice per le 18 clarisse di Montevergine dove, oltre al culto della Santa, gli impegni in cucina e in sacrestia, nel laboratorio e in lavanderia, c’è spazio per lo studio, per i momenti di preghiera con le comunità cittadine e per il relax in terrazza, tra le chiacchiere confidenziali, il suono della chitarra di suor Letizia e il gioco delle consorelle più giovani. La celebrazione è stata animata dalla corale “S. Gabriele dell’Addolorata” diretta da Manuela Marchetta.

 

 

Rachele Gerace

 

 

Redazione1
di Redazione1 giugno 4, 2019 00:11


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Fatti bello come se andassi in chiesa! Consigli per prepararsi alla Pasqua in casa (VIDEO)
    Sarà sicuramente una Pasqua diversa, è vero, ma possiamo viverla al meglio attraverso i suggerimenti di don Alberto Ravegnani. All’inizio della quarantena abbiamo provato tutti un grande desiderio di preghiera, una forte ricerca di Dio, un bisogno profondo di parlare con Lui ed ascoltarlo. Attraverso i social e la tv abbiamo potuto recitare il Rosario, […]
    Silvia Lucchetti
  • Persone perbene: la più grande risorsa dell’Italia di fronte a questa crisi
    In tempi di coronavirus, parla l’imprenditore Sauro Pellerucci, ideatore del progetto: “Io Sono Una Persona Perbene” In questi giorni di grande crisi l’Italia reagisce offrendo la migliore versione di sé stessa, mostrando quel volto e quella forza che spesso sembravano essere sopiti.  Ed ecco che vediamo alla ribalta delle cronache tante storie di brave persone, […]
    Silvia Costantini
  • Camminate dove ha camminato Gesù nei giorni precedenti la sua crocifissione
    In questa Settimana Santa, fate dei tour virtuali di Gerusalemme, dal Giardino del Gestemani alla chiesa del Santo Sepolcro Ogni Settimana Santa, per avvicinarsi a Gesù nei giorni precedenti la sua crocifissione e la sua gloriosa resurrezione, i cristiani si riuniscono in chiesa per ascoltare le letture del Vangelo che descrivono la sua Passione. Quest’anno, […]
    Zelda Caldwell
  • Il ristorante è chiuso, ma la cucina è aperta per i poveri
    In ogni circostanza ciascuno può sempre decidere cosa fare del tempo che gli è dato: c’è chi ha unito in modo virtuoso la chiusura del proprio locale di ristorazione e il bisogno di chi si è ritrovato a patire la fame.  Si comincia a vedere gente che ha fame perché non può lavorare, perché non […]
    Annalisa Teggi
  • Inginocchiati di fronte al coniuge, ai figli e lavagli i piedi chiedendo perdono
    Chi è solo può farlo magari al telefono, con le persone più vicine. Credetemi, sarà un Giovedì Santo meraviglioso! “Approfittando del momento presente…”. Sono certo che oggi il Signore stupirà tutti noi. Viene nell’intimità del Cenacolo che sono le nostre case, si inginocchia dinanzi a noi e si dona sino alla fine per perdonarci e […]
    Don Antonello Iapicca
  • Stupefacente: l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci in carne ed ossa
    Il regista-creatore Armondo Linus Acosta ha unito il talento di tre italiani vincitori del premio Oscar per dare forma in un “quadro che vive” il capolavoro leonardesco sin nei suoi minimi dettagli. Come si è svolta l’Ultima Cena di Gesù? Anzi, come l’ha immaginata e dipinta uno degli artisti più grandi della storia, Leonardo da […]
    Jesús Colina
  • La Santa Messa nella Cena del Signore per il Giovedì Santo
    Le celebrazioni del Giovedì e Venerdì Santo, la Messa della Veglia e della Domenica: così tutto è stato ripensato per accompagnare i fedeli in tempo di pandemia Questo Giovedì Santo, Papa Francesco non presiederà la Messa del Crisma con i sacerdoti di Roma: la celebrazione si terrà a crisi finita. La Messa in Coena Domini, […]
    Aleteia
  • Il nemico numero uno sarà il neoliberismo
    Il mondo che verrà secondo l’economista Stefano Zamagni di Marco Bellizi   Nel “nuovo mondo” del dopovirus il nemico numero uno sarà il liberismo. E insieme ad esso, almeno in Italia, la burocrazia, l’ostinazione nel rifiutare il principio di sussidiarietà, la resistenza alle opportunità che la tecnologia ha dimostrato di poter fornire. Nonostante questo compito […]
    L'Osservatore Romano
  • Perché quest’anno la Settimana Santa sarà diversa
    Se ci saranno alcuni cambiamenti nella liturgia, molto resta uguale La Pasqua non cambia. A differenza di alcune feste della Chiesa che possono essere trasferite ad altri giorni, la celebrazione della Passione, Morte e Resurrezione di Cristo è legata alla festa ebraica della Pasqua. Il nostro ricordo annuale di questi eventi sacri segue il cambiamento […]
    Padre Patrick Briscoe
  • Disegni di Gesù da stampare e colorare nella Settimana Santa
    Potranno aiutare i vostri bambini a contemplare l’Ultima Cena e le scene della Passione e Morte di Gesù I bambini amano molto colorare i disegni, e in questa Settimana Santa in casa potete stampare molte immagini tratte da Dibujos para catequesis che permetteranno loro di pregare mentre colorano l’Ultima Cena o il Giovedì Santo o […]
    Aleteia

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 186:
    • 149:
    aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

    Login