GENOVA – Sotto le macerie del ponte, un racconto drammatico commovente ed edificante che fa riflettere

Redazione1
di Redazione1 settembre 5, 2018 12:29

GENOVA – Sotto le macerie del ponte, un racconto drammatico commovente ed edificante che fa riflettere

(Da un racconto fatto ad Annalisa Teggi del Corriere)

“Dio ha conservato un nido per noi” sotto il ponte crollato

Sepolti vivi per 4 ore a testa in giù tra le macerie del ponte Morandi di Genova, sono stati salvati. Ora Natalya e Eugeniu si sposano per ringraziare Dio di questo miracolo.

Il crollo del ponte Morandi di Genova ha oscurato l’estate italiana, ci ha ricordato quello che dovremmo comunque sapere: siamo pellegrini su un sentiero accidentato, non padroni di una sfera di cristallo infrangibile. Ci sono state 43 vittime, feriti e sfollati a centinaia. Ci sono stati dei superstiti e non c’è una regola, una dritta celeste, un oracolo che possa “spiegare” la ragione di una morte ingiusta per alcuni, e di un miracolo per altri. C’è il mistero portentoso di Dio, vogliamo guardare senza paraocchi la sfida: il destino di ognuno è un frutto maturo per il bene del mondo nella forma unica (e amata dal principio dei tempi) che assume.

Era solo la seconda volta che Natalya Yelina passava per Genova, stava andando in vacanza in Provenza con il suo fidanzato Eugeniu Babin; erano partiti all’alba da Santa Maria Capua Vetere. Si sono trovati sul ponte Morandi e hanno vissuto il crollo sulla loro pelle, ritrovandosi vivi dopo un volo di chissà quanti metri, sepolti da una montagna di macerie. Vivi e a testa in giù … simbolicamente così simili a un neonato nel canale del parto.

Nascere di nuovo

La vita era da riconquistare, a quel punto. Non era scontato essere salvati, eppure erano insieme; insieme hanno gestito il dramma. Usare il clacson per farsi sentire, poi la propria voce fino all’ultimo fiato, poi la mano dei vigili del fuoco. Di nuovo fuori, finalmente, “a riveder le stelle” direbbe Dante.

Natalya e Eugeniu si sono raccontati a una giornalista del Corriere; ancora ricoverati sono lì con i loro corpi tumefatti e la voce limpida che parla di miracoli e speranza. Miracoli, al plurale, va detto. Lui, Eugeniu, ha pensato a ritroso a tutti i dettagli dell’evento:

Ma c’è anche la fortuna che il figlio di Natasha non sia venuto con noi in vacanza, come doveva essere in un primo momento. C’è che hanno sentito le nostre voci urlare da là sotto. C’è che non abbiamo perso sangue, conoscenza. E poi essere qui dentro: anche questo ha del miracoloso (dal Corriere)

Ricapitolare la propria vicenda non è insultare le altre vittime, ma essere coscienti del compito della gratitudine. La tragedia ha cambiato i loro occhi su quel giorno maledetto e sui giorni a venire, loro sanno di essere nati una seconda volta. In questa estate di drammatici incidenti autostradali, anche il camionista salvatosi dal rogo di Borgo Panigale ha dichiarato che è stata una rinascita tremenda: si è riproposto di festeggiare due volte il compleanno, il giorno della sua nascita biologica e il giorno della sua nascita da adulto in mezzo all’inferno di un’autostrada in fiamme.

Lamiere e calcinacci, il nido di Dio

“Dio ha conservato un nido per noi, per salvarci” confessa Natalya è lo stupore grato si fa cammino nuovo: fidanzati da 13 anni, lei e Eugeniu hanno deciso di sposarsi in chiesa per prendere in parola Dio, che in modo vertiginoso ha scosso il cuore dal torpore della normalità. La loro vicenda è emblematica, ma è anche così simile alla trama di ogni vita. Qualche anima malpensante alzerà il dito contro di loro, ricordando che potevano farlo prima, magari si dirà persino che lo fanno solo sull’onda emotiva del momento.

E dunque? Non siamo forse tutti così? Solo uno tsunami sarebbe capace di farci apprezzare l’alba monotona di ogni lunedì autunnale. Accettiamo, quindi, con umiltà e ironia la nostra coscienza imbolsita.

 

 

 

Redazione, da ag, i. Aleteia

 

Redazione1
di Redazione1 settembre 5, 2018 12:29


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Perché secondo San Paolo c’è un legame tra donne e angeli?
    L'apostolo delle genti ne parla nella Lettera ai Corinzi. Ma per puntare l'indice contro vanità e gloria personaleUna questione interessante, a lungo dibattuta in sede esegetica, riguarda il modo in cui intendere l’espressione «a motivo degli angeli» della Lettera di San Paolo ai Corinzi (1 Cor 11, 10): “Perciò la donna deve, a causa degli […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Le notti insonni di santa Teresa Couderc con le anime del Purgatorio
    Rumori strani, visioni, scambiati inizialmente per allucinazioni, si sono rivelati richieste di suffragioMarie–Victoire Curdec, nata a Mas de Sablères (Francia) nel 1805, affida il suo desiderio di vita consacrata all’abate Etienne Terme, che ad Aps (Alba) ha aperto un piccolo noviziato, preparando sotto la protezione di san Francesco Régis, alcune religiose per le scuole del […]
    don Marcello Stanzione
  • Genitori succubi delle richieste dei figli adolescenti? Ecco le conseguenze!
    Oggi più che mai il padre e la madre devono dimostrare autorevolezza e coesione per non condannare i figli ad un'eterna adolescenzaUn recente libro del professor Massimo Ammaniti dal titolo: “Adolescenti senza tempo” (Raffaello Cortina Editore) affronta la delicata tematica dell’odierna adolescenza alla luce delle rapide trasformazioni socio-culturali intervenute nella società occidentale e i suoi […]
    Silvia Lucchetti
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    Libri per vivere la fede con la gioia, con il sorriso, con il buonumore anche in mezzo alla tempestaChe letture vi stanno accompagnando in questo mese di febbraio? Romanzi d’amore? Gialli? Poesie? Io ho divorato con grande piacere il libro di padre Gabriele Amorth: Dietro un sorriso  Un testo avvincente, emozionante, che racconta la vita della beata […]
    Silvia Lucchetti
  • Questa donna ha organizzato 7.000 compleanni per bambini senza una casa
    Ecco cosa succede quando una madre è decisa a far sì che tutti i bambini siano felici per il proprio compleanno Screenshot / YouTubePer molti di noi, organizzare una festa di compleanno per i figli è un’opportunità per festeggiare il giorno in cui sono arrivati nella nostra famiglia. Che sia una piccola riunione familiare o […]
    Cerith Gardiner
  • Il Ministero per l’Istruzione promuove un corso sugli esorcismi: cosa c’è di strano?
    La notizia sta facendo "scandalo". Ma tutto nasce perché (volutamente) non si dice la verità sulla iniziativaDal 6 all’11 maggio gli insegnanti italiani potranno partecipare al costo di 400 euro a un corso di “Esorcismo e preghiera di liberazione“. Il seminario, proposto dall’Istituto Sacerdos, è apparso sulla piattaforma per l’aggiornamento professionale dei docenti “Sofia” del […]
    Gelsomino Del Guercio
  • La “conversione” di Lady Gaga
    8 sorprese della diva che richiamano favorevolmente l'attenzioneLady Gaga è l’icona dell’avanguardia, l’artista che rompe gli schemi, la cantante provocatrice che spopola con la sua musica. Tutti hanno questa immagine di lei, ma forse Lady Gaga sta cambiando – forse non vuole più provocare. Nel suo ultimo intervento pubblico, ai Premi Grammy 2019 per la […]
    Carmen Neira
  • Paola: “Ho unito i puntini della mia vita, ci ho visto il disegno bellissimo di Dio”
    La neurofibromatosi tipo 2 (stessa malattia di Benedetta Bianchi Porro) la aggredisce senza pietà dall'adolescenza. Lei ci racconta il trauma, gli interventi rischiosi e il corpo sempre più ferito. Ma si è inventata un lavoro, crea composizioni floreali: perché Dio si premura di far sbocciare ogni vita.Una vita perfetta e spensierata fino all’adolescenza, poi Paola […]
    Annalisa Teggi
  • Il gesto pieno di umanità di un arbitro nei confronti di un bambino Down
    Nel campionato messicano, un bimbo Down che cercava di inviare un messaggio in uno stadio gremito era nervoso, e allora...Chi ha detto che gli arbitri di calcio non possono avere dei tifosi? E cosa succederebbe se un giorno iniziassero a segnare dei goal? In Messico, un arbitro è stato applaudito da un intero stadio dopo […]
    Aleteia
  • Vita di coppia: una sana distanza è liberatoria per entrambi
    La ricerca della giusta distanza nella coppia può rivelarsi complessa. Tra le ferite e i temperamenti di ciascuno dei due, talvolta è difficile trovare un giusto equilibrio, che pure è utile da diversi punti di vista.Un giorno stuzzicavo una coppia sulla possibilità di disaccordo tra loro due. E lui mi ha bloccato al volo: «Non […]
    Sophie Lutz

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 10:
    • 57:
    febbraio: 2019
    L M M G V S D
    « Gen    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728  

    Login