GENOVA – Sotto le macerie del ponte, un racconto drammatico commovente ed edificante che fa riflettere

Redazione1
di Redazione1 settembre 5, 2018 12:29

GENOVA – Sotto le macerie del ponte, un racconto drammatico commovente ed edificante che fa riflettere

(Da un racconto fatto ad Annalisa Teggi del Corriere)

“Dio ha conservato un nido per noi” sotto il ponte crollato

Sepolti vivi per 4 ore a testa in giù tra le macerie del ponte Morandi di Genova, sono stati salvati. Ora Natalya e Eugeniu si sposano per ringraziare Dio di questo miracolo.

Il crollo del ponte Morandi di Genova ha oscurato l’estate italiana, ci ha ricordato quello che dovremmo comunque sapere: siamo pellegrini su un sentiero accidentato, non padroni di una sfera di cristallo infrangibile. Ci sono state 43 vittime, feriti e sfollati a centinaia. Ci sono stati dei superstiti e non c’è una regola, una dritta celeste, un oracolo che possa “spiegare” la ragione di una morte ingiusta per alcuni, e di un miracolo per altri. C’è il mistero portentoso di Dio, vogliamo guardare senza paraocchi la sfida: il destino di ognuno è un frutto maturo per il bene del mondo nella forma unica (e amata dal principio dei tempi) che assume.

Era solo la seconda volta che Natalya Yelina passava per Genova, stava andando in vacanza in Provenza con il suo fidanzato Eugeniu Babin; erano partiti all’alba da Santa Maria Capua Vetere. Si sono trovati sul ponte Morandi e hanno vissuto il crollo sulla loro pelle, ritrovandosi vivi dopo un volo di chissà quanti metri, sepolti da una montagna di macerie. Vivi e a testa in giù … simbolicamente così simili a un neonato nel canale del parto.

Nascere di nuovo

La vita era da riconquistare, a quel punto. Non era scontato essere salvati, eppure erano insieme; insieme hanno gestito il dramma. Usare il clacson per farsi sentire, poi la propria voce fino all’ultimo fiato, poi la mano dei vigili del fuoco. Di nuovo fuori, finalmente, “a riveder le stelle” direbbe Dante.

Natalya e Eugeniu si sono raccontati a una giornalista del Corriere; ancora ricoverati sono lì con i loro corpi tumefatti e la voce limpida che parla di miracoli e speranza. Miracoli, al plurale, va detto. Lui, Eugeniu, ha pensato a ritroso a tutti i dettagli dell’evento:

Ma c’è anche la fortuna che il figlio di Natasha non sia venuto con noi in vacanza, come doveva essere in un primo momento. C’è che hanno sentito le nostre voci urlare da là sotto. C’è che non abbiamo perso sangue, conoscenza. E poi essere qui dentro: anche questo ha del miracoloso (dal Corriere)

Ricapitolare la propria vicenda non è insultare le altre vittime, ma essere coscienti del compito della gratitudine. La tragedia ha cambiato i loro occhi su quel giorno maledetto e sui giorni a venire, loro sanno di essere nati una seconda volta. In questa estate di drammatici incidenti autostradali, anche il camionista salvatosi dal rogo di Borgo Panigale ha dichiarato che è stata una rinascita tremenda: si è riproposto di festeggiare due volte il compleanno, il giorno della sua nascita biologica e il giorno della sua nascita da adulto in mezzo all’inferno di un’autostrada in fiamme.

Lamiere e calcinacci, il nido di Dio

“Dio ha conservato un nido per noi, per salvarci” confessa Natalya è lo stupore grato si fa cammino nuovo: fidanzati da 13 anni, lei e Eugeniu hanno deciso di sposarsi in chiesa per prendere in parola Dio, che in modo vertiginoso ha scosso il cuore dal torpore della normalità. La loro vicenda è emblematica, ma è anche così simile alla trama di ogni vita. Qualche anima malpensante alzerà il dito contro di loro, ricordando che potevano farlo prima, magari si dirà persino che lo fanno solo sull’onda emotiva del momento.

E dunque? Non siamo forse tutti così? Solo uno tsunami sarebbe capace di farci apprezzare l’alba monotona di ogni lunedì autunnale. Accettiamo, quindi, con umiltà e ironia la nostra coscienza imbolsita.

 

 

 

Redazione, da ag, i. Aleteia

 

Redazione1
di Redazione1 settembre 5, 2018 12:29


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • La moglie di Dodi Battaglia: ho sconfitto il cancro anche con l’aiuto di Medjugorje
    Paola Toeschi, compagna di vita dell'ex chitarrista dei Pooh: non ero credente, la preghiera ha trasformato la mia vita«Un giorno mi sono svegliata e non controllavo più l’arto sinistro, pensavo fosse una cosa banale». Inizia così il racconto che Paola Toeschi, moglie di Dodi Battaglia ex chitarrista e componente dei Pooh, al suo fianco anche […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Nuova luce sulla Pietà di Michelangelo (VIDEO)
    Uno splendore che scende dalle stelle e viene fra noi col nome di Amore: così il marmo parla ai nostri cuori.Aveva appena 23 anni quando diede forma a questo capolavoro, e ora un nuovo progetto di illuminazione ci permette di contemplare in modo ancora più intenso la Pietà di Michelangelo Buonarroti. Madre e figlio È […]
    Annalisa Teggi
  • Se Papa Francesco legge Aleteia
    In occasione della Giornata Mondiale dei Poveri, il 18 novembre scorso, Pierre Durieux, segretario generale di Lazare, ha consegnato a Papa Francesco un articolo da lui redatto per Aleteia.Fate come Papa Francesco, leggete Aleteia! “Povero Papa” è il titolo dell’articolo di Aleteia che Pierre Durieux, segretario generale dell’associazione Lazare, ha consegnato a Papa Francesco domenica […]
    Aleteia
  • La Chiesa italiana si scusa con gli ebrei: abbiamo fatto poco per evitare la persecuzione del Fascismo
    Il cardinale Bassetti, presidente della Cei: gravi errori nel passato, con Giovanni Paolo II c'è stata la svoltaA 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali del fascismo, il tema del rapporto tra la Chiesa cattolica e il regime di Mussolini lascia ancora aperta alla riflessione la questione dell’atteggiamento cattolico di fronte a tale indirizzo razziale […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Depressione o burnout? Svelata la differenza
    Il burnout è reale. Ecco come riconoscerlo e gettarselo alle spalleNon mi sono resa conto di essere una perfezionista finché non ho iniziato a lavorare fuori casa. Quando ero a casa, quest’ultima non era mai immacolata o perfettamente organizzata, e i miei figli non erano vestiti in modo impeccabile, quindi non mi ritenevo una perfezionista. […]
    Calah Alexander
  • Cercate un’alternativa alla preghiera in occasione dei pasti?
    Ecco come molti cristiani orientali benedicono il loro ciboPer molti cattolici romani, la preghiera in occasione dei pasti è a tal punto una routine che chi la pronuncia non si rende nemmeno conto delle parole che sta dicendo. A volte potrebbe essere un bene fermarsi un attimo e pronunciare le parole con attenzione, altre volte […]
    Philip Kosloski
  • Chi è la coppia perfetta secondo Papa Francesco?
    La vergine Maria e il giusto Giuseppe, persone "normali", che si rispettavano e si amavano Giuseppe nella vita di Maria è «stato lo sposo. Perché lei mai ha detto a Giuseppe: “Io sono la mamma di Dio e tu sei l’impiegato di Dio”». Maria invece gli ha detto: “Tu sei il mio sposo. Io sono […]
    Gelsomino Del Guercio
  • La setta che mescolò cristianesimo e comunismo e finì con più di 900 cadaveri
    40° anniversario del massacro del Tempio del Popolo del “reverendo” Jim Jones in GuyanaIl 18 novembre 2018 ricorreva il 40° anniversario del più grande “suicidio collettivo” effettuato da una setta nell’epoca contemporanea, con 914 morti. Non si è trattato di un semplice suicidio, né il gruppo che lo ha commesso era un semplice movimento religioso, […]
    Luis Santamaría del Río
  • Aleteia lancia la prima web serie “LOOK UP – Stories of hope”
    18 storie vere, 18 uomini e donne la cui vita è stata capovolta all’improvviso, sbattuta contro un muro, e che si sono rialzati, l’hanno presa in mano, l’hanno attraversata e ne hanno fatto un capolavoro. Le abbiamo volute, cercate, scovate in posti impensati e ora ve le raccontiamo.  Le storie, le persone. Ci hanno aperto […]
    Aleteia
  • Il bambino e la piena realizzazione di sé
    Scelte di libertà«La dignità di ogni essere umano. I bambini nell’insegnamento ebraico e cattolico» è il tema del sedicesimo incontro della Commissione mista fra il Gran rabbinato d’Israele e la Chiesa cattolica, che si svolge a Roma dal 19 al 21 novembre. Pubblichiamo quasi per intero la riflessione introduttiva da parte cattolica tenuta dall’arcivescovo di […]
    mons. Bruno Forte

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 37:
    • 76:
    novembre: 2018
    L M M G V S D
    « Ott    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  

    Login