Cristiani perseguitati nel mondo, una violenza impressionante che rimane sommersa nel silenzio generale.

Redazione1
di Redazione1 febbraio 24, 2017 21:56

Cristiani perseguitati nel mondo, una violenza impressionante che rimane sommersa nel silenzio generale.

Un fenomeno mondiale di notevoli proporzioni, per cui il Papa ha più volte ribadito che le violenze verso i cristiani sono più numerose oggi che nei primi tempi della Chiesa.

A seguito della campagna internazionale sottoscritta da papa Franc. °diversi cardinali e vescovi allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica che è in atto un “genocidio” senza precedenti contro le comunità cristiane in Medio Oriente, il Papa – a sorpresa – ha fatto sapere che “genocidio” gli  sembra una parola “riduttiva”. Egli ritiene che il termine adatto per descrivere quello che avviene in molti paesi arabi e in diverse zone dell’Africa è invece “martirio”.

“Il mondo odia i cristiani – ha affermato il Pontefice –  per la stessa ragione per cui ha odiato Gesù, perché Lui ha portato la luce di Dio e il mondo preferisce le tenebre per nascondere le sue opere malvagie”. I martiri non appartengono soltanto ai primi secoli dopo Cristo, ha ricordato papa Francesco: “I martiri di oggi sono maggiori nel numero rispetto ai martiri dei primi secoli. Quando leggiamo la storia leggiamo tanta crudeltà verso i cristiani, la stessa che c’è anche oggi, ma in numero superiore”.

Infatti, confrontando le statistiche di tre diversi centri di ricerca degli Stati Uniti e del Censur, risulta che in 102 paesi persecuzioni.1°del mondo fra i 500 e i 600 milioni di cristiani non possono professare liberamente la loro fede. “Senza voler dimenticare o sminuire le sofferenze dei membri di altre religioni, i cristiani sono il gruppo religioso più perseguitato del mondo”,

Si stima che siano 90 mila i cristiani uccisi per la loro fede nel 2016. A dare queste cifre, in un’intervista a Radio Vaticana, è stato Massimo Introvigne, direttore del Cesnur, Centro Studi Nuove Religioni.  Nel corso del 2016, i dati sulle uccisioni degli operatori pastorali fanno registrare 31 operatori pastorali uccisi, 9 in più rispetto ai 22 del 2015 (+ 41%). Per cui il 2016 si può considerare un “anno nero” per i cattolici, preti, religiose e laici, violenza su persone °impegnati nell’evangelizzazione. Nel mondo, nel 2016, sono stati uccisi 14 sacerdoti. L’anno precedente ne furono uccisi 13. Un aumento sorprendente si registra nel caso delle religiose: le vittime sono passate da 4 nel 2015 a 9 nel 2016. I laici uccisi nel 2016 sono stati 8 tra cui tre operatori Caritas, 4 catechisti e un seminarista, mentre 5 erano state le vittime del 2015.

La causa di questo tragico fenomeno non è da attribuire soltanto allo Stato islamico, come si pensa solitamente; Introvigne infatti sottolinea che in medio oriente – e in tutto l’oriente dove è fortemente radicato l’estremismo islamico – l’estremismo religioso dell’Islam colpisce non solo i cristiani, ma anche gli stessi mussulmani. In America Latina, negli ultimi dieci anni, dal 2005 al 2015, gli operatori pastorali assassinati sono stati 121 di cui 107 sacerdoti. Negli ultimi dieci anni dal 2005 al 2015 il totale di operatori pastorali cattolici uccisi nel mondo è stato di 259 persone.

Un altro resoconto, riferito dal liberal Center for American Progress, afferma che la maggior parte delle comunità cristiane del medio oriente stanno morendo. “Il calo costante è tale che molti cristiani in medio oriente temono che le distruzione del sacro °loro chiese si trasformeranno in musei, piuttosto che in luoghi di culto al servizio di vibranti comunità di credenti”. Secondo il rabbino Jacob Neusner, non è soltanto il mondo a essersi voltato dall’altra parte.

Di fronte a questi terribili fatti angoscianti, papa Francesco ha ribadito con dolore come “Anche oggi la chiesa,  per rendere testimonianza alla luce e alla verità, sperimenta in diversi luoghi dure persecuzioni, fino alla suprema prova del martirio; e quanti nostri fratelli e sorelle nella fede subiscono soprusi, violenze e sono odiati a causa di Gesù! Per cui oggi vogliamo pensare a loro ed essere loro vicini con il nostro affetto, la nostra preghiera e anche il nostro pianto”.

 

 

 

Redazione, da Agenzia di informazioni

Redazione1
di Redazione1 febbraio 24, 2017 21:56


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • “Padre Pio ha scritto delle profezie sulla fine del mondo. Eccole”. State attenti ai messaggi falsi!
    In tempo di Coronavirus, i frati di San Giovanni Rotondo smentiscono con decisione gli annunci catastrofici attribuiti al santo di Pietrelcina «In questo periodo di ansia e di preoccupazione dilaganti, sono state diffuse nuovamente alcune profezie apocalittiche attribuite a san Pio da Pietrelcina, che sarebbero state rivelate ad alcuni sedicenti figli spirituali quando il santo […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Ecco come celebrare in casa la quinta domenica di Quaresima
    Nei giorni e nelle settimane a venire, in parecchi fra noi saremo legittimamente impediti a partecipare alla messa domenicale. Ecco perché Aleteia si è mobilitata per proporvi, col concorso della rivista internazionale Magnificat, di santificare la V domenica di Quaresima con una celebrazione della Parola di Dio. Indicazioni per l’uso: Se si è soli, è […]
    Aleteia
  • Il vescovo di Pinerolo prima di essere intubato: “Pregate per me”
    L’ultimo messaggio di monsignor Derio Olivero è un accorato saluto alla sua diocesi. Sono oltre cinquanta i religiosi morti dall’inizio della pandemia «Purtroppo mi intubano per almeno 10 giorni. Fai pregare per me». Questo il messaggio che il vescovo di Pinerolo Derio Olivero ha inviato al vicario generale della diocesi, don Gustavo Bertea. Positivo al […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Niente lavanda dei piedi e messa crismale, Via Crucis a San Pietro: come cambia la Pasqua
    Ecco come si svolgeranno quest’anno i riti guidati da Papa Francesco: dalla Domenica delle Palme alla notte di Pasqua, tutte le novità L’emergenza coronavirus stravolge i riti pasquali officiati da Papa Francesco. Le indicazioni ufficiali di come come potranno o dovranno essere celebrati, sono state diffuse mercoledì scorso tramite un apposito decreto dalla Congregazione del […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Le vittime del coronavirus a cui nessuno pensa
    A tu per tu con don Pietro Sigurani, il prete dei poveri Il coronavirus sta mietendo vittime in tutto il mondo, non solo rubando vite, ma anche facendo danni enormi a livello economico, colpendo le fasce di popolazione più deboli. La conseguenza pratica? La crescita esponenziale dei poveri, di persone che non hanno di che […]
    Silvia Costantini
  • Il memento mori nell’arte: teschi, scheletri e frutta putrefatta per ricordarci la vanità della vita
    Nei secoli scorsi la mortalità era un pensiero costante, ma questi utili promemoria dell’inevitabilità della morte restano un tema artistico popolare anche oggi Con l’avvicinarsi della Quaresima, i pensieri cattolici si volgeranno alla morte – e alla resurrezione. In passato erano pensieri costanti, e la loro espressione più comune era il memento mori, ovvero “ricorda […]
    Lucien de Guise
  • Il Vaticano trasforma una vasta collezione di manoscritti in libri da colorare
    Nell’ultimo decennio, i Musei Vaticani hanno lavorato diligentemente per digitalizzare la loro vasta collezione di oltre 82.000 manoscritti, perché il mondo potesse condividere la storia universale dell’umanità. Questi manoscritti digitali, circa 20.000 dei quali già disponibili, sono una risorsa dal valore inestimabile sia per gli storici che per i semplici amatori, perché possono essere esaminati […]
    J.P. Mauro
  • Coronavirus: accorato appello di Pupi Avati contro la TV spazzatura
    “Far crescere culturalmente il paese”, chiede il regista In questo periodo di isolamento forzato, il regista bolognese Pupi Avati, uno dei personaggi più significativi del panorama cinematografico italiano e internazionale, ha scritto una commovente lettera appello indirizzata alla Rai e ai media in generale, perché approfittino di questo momento di grande incertezza per riscoprire la […]
    Silvia Costantini
  • Mattarella: “L’Europa comprenda la minaccia, prima che sia troppo tardi”
    Il discorso del Presidente della Repubblica: “Nostro senso di responsabilità ammirato in tutto il mondo” “Unita’ e coesione sociale sono indispensabili in questa condizione”. Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un messaggio alla nazione. “Vorrei ringraziare tutti voi. I sacrifici di comportamento che le misure indicate dal Governo richiedono a tutti sono accettati con grande senso […]
    Dire - Agenzia di Stampa Nazionale
  • Ruth, la missionaria colombiana in Africa che lotta contro il Coronavirus
    La minaccia del coronavirus è una delle situazioni più difficili che ha dovuto vivere suor Ruth, salesiana di Don Bosco dal 2006 in missione nel continente africano “Preghiamo che il virus non arrivi qui. Questa pandemia è davvero minacciosa, soprattutto per i Paesi africani”. Così diceva qualche tempo fa riferendosi alla pandemia mondiale di coronavirus […]
    Lucía Chamat

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 171:
    • 218:
    marzo: 2020
    L M M G V S D
    « Feb    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

    Login