Liste d’attesa: piano di intervento immediato del governo per accorciare i tempi

Redazione1
di Redazione1 Giugno 6, 2024 22:01

Liste d’attesa: piano di intervento immediato del governo per accorciare i tempi

Il Consiglio dei ministri per affrontare il problema annoso delle liste d’attesa nella sanità, uno dei più gravosi per i cittadini, ha varato alcuni provvedimenti immediati. Un sistema nazionale di monitoraggio e controllo; sanzioni e incentivi per aumentare i livelli delle prestazioni e reclutare personale; misure organizzative che vanno dalla possibilità di visite ed esami il sabato e la domenica all’allargamento delle fasce orarie; ricorso al lavoro intramoenia degli ospedalieri e a quello dei privati accreditati qualora non sia possibile erogare le prestazioni richieste nei tempi previsti.

Sullo sfondo (o forse in primo piano) un problema di risorse che attualmente non ci sono o sono molto limitate, ma che andranno reperite per il 2025 e in avanti. Per questo, anche con un occhio alle imminenti elezioni, il governo ha scelto di agire su due piani: un decreto-legge, quindi immediatamente in vigore, e un disegno di legge affidato al Parlamento per gli interventi più strutturali. Il decreto prevede, tra l’altro, l’istituzione di una piattaforma nazionale per le liste d’attesa e di un ispettorato di controllo. Il sistema delle prenotazioni si avvarrà di Cup regionali unitari, comprensivi di tutti gli erogatori di servizi, sia pubblici che privati accreditati.

Due giorni prima dell’appuntamento sarà chiesto agli assistiti di confermare o cancellare la prenotazione. Per contrastare gli abusi, le prestazioni intramoenia dei medici ospedalieri non potranno superare quelle prestate per il Servizio sanitario nazionale. Dal 2025 sarà abrogato il criterio del tetto di spesa e sostituito da quello del fabbisogno di personale per tutti gli enti del Ssn. Il che naturalmente pone in prospettiva un delicato problema di copertura finanziaria. Per l’anno in corso, comunque, le Regioni potranno chiedere un aumento del tetto di spesa fino al 15%. Gli straordinari degli operatori sanitari, svolti ai fini della riduzione delle liste, avranno un aumento del 20% della tariffa oraria e una tassazione agevolata al 15% indipendentemente dal reddito.

Nel disegno di legge si prevede l’istituzione di un registro nazionale delle segnalazioni dei cittadini sui disservizi e una cabina di regia per il governo delle liste d’attesa, con la partecipazione anche di soggetti sociali. Altra novità riguarda i medici che richiedono le prestazioni: dovranno contestualmente indicare le classi di priorità. Per venire incontro alla carenza di personale e incentivare l’impegno in certi ambiti, come per esempio i reparti di pronto soccorso, la contrattazione integrativa potrà stabilire trattamenti differenziati. Anche gli specializzandi potranno essere utilizzati, con un limite di dieci ore settimanali. Potranno essere stipulati contratti di lavoro autonomo per evitare il ricorso ai cosiddetti “gettonisti”.

Le Regioni assegneranno ai direttori generali delle aziende sanitarie gli obiettivi annuali per la riduzione delle liste d’attesa. Il mancato raggiungimento di tali obiettivi potrà determinare la sospensione dall’elenco nazionale dei direttori per un periodo di 12 mesi. Sarà aumentato di un punto percentuale il tetto di spesa per l’acquisto di prestazioni da privati. Verrà inoltre riorganizzata la rete dei laboratori del Ssn e saranno ampliate le possibilità di accesso alla telemedicina. Le farmacie potranno effettuare test diagnostici e analisi cliniche.

 

 

 

 

Redazione da Ag. di inf.

Redazione1
di Redazione1 Giugno 6, 2024 22:01

Messina Religiosa su FaceBook

RSS Sir

  • Unità dei cristiani: card. Grech, “non possiamo parlare di primato e collegialità senza ricollegarli alla sinodalità” 13 Giugno 2024
    “Se c’è un luogo, un contesto che oggi può manifestare – anzi, sta manifestando – una modalità nuova di esercitare il primato, questo è proprio il processo sinodale”. Ne è convinto il card. Mario Grech, segretario della Segreteria generale del Sinodo, intervenuto alla presentazione – in sala stampa vaticana – del documento “Il vescovo di […]
  • Unità dei cristiani: card. Koch, “continuare il dialogo sull’infallibilità” 13 Giugno 2024
    “Tutti parlano dell’infallibilità del Papa, ma al Concilio Vaticano II si è detto dell’infallibilità della Chiesa”. A precisarlo è stato il card. Kurt Koch, prefetto del Dicastero per la promozione dell’unità dei cristiani, rispondendo alle domande dei giornalisti, durante la presentazione – in sala stampa vaticana – del Documento di studio “Il vescovo di Roma. […]
  • Giornata mondiale dei poveri: Dicastero per l’evangelizzazione, il 17 novembre la messa del Papa e il pranzo con i poveri 13 Giugno 2024
    “I poveri hanno un posto privilegiato nel cuore di Dio, che è attento e vicino a ognuno di loro”. A ribadirlo è il Papa, nel messaggio per la VIII Giornata mondiale dei poveri, in programma il 17 novembre sul tema: “La preghiera del povero sale fino a Dio”.  “Dio ascolta la preghiera dei poveri e, […]
  • Papa Francesco: domani al G7, il programma ufficiale 13 Giugno 2024
    Domani Papa Francesco sarà il primo papa della storia a partecipare ad un G7. Alle 11 – informa la Sala Stampa della Santa Sede, che ne ha diffuso oggi il programma ufficiale – il Santo Padre partirà dall’eliporto del Vaticano per atterrare alle 12.30 nel campo sportivo di Borgo Egnazia, dove è accolto dal presidente […]
  • Pace: da oggi a domenica il card. Zuppi in Terra Santa 13 Giugno 2024
    Da questa mattina e fino al 16 giugno l’arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale italiana, card. Matteo Zuppi, parteciperà a un Pellegrinaggio di comunione e pace in Terra Santa. “Pace a voi!”, questo il titolo e il tema del pellegrinaggio proposto dalla Chiesa di Bologna in comunione con il Patriarcato di Gerusalemme dei […]
  • Unità dei cristiani: card. Koch, “primato e sinodalità non sono due dimensioni ecclesiali concorrenti” 13 Giugno 2024
    “Tutti i documenti concordano sulla necessità di un servizio di unità a livello universale, anche se i fondamenti e le modalità di questo servizio sono oggetto di diverse interpretazioni”. Lo ha detto il card. Kurt Koch, prefetto del Dicastero per l’unità dei cristiani, presentando – in sala stampa vaticana – il documento di studio “Il […]
  • Unità dei cristiani: serve “esercizio sinodale del primato petrino” 13 Giugno 2024
    Il primato petrino dovrebbe essere inteso come “esercizio di un primato universale basato sul riconoscimento dell’interdipendenza reciproca tra primato e sinodalità a ogni livello della vita della Chiesa: locale, regionale e universale”. È una delle proposte contenute nel Documento di studio “Il vescovo di Roma”, in cui si fa presente la “necessità di un ministero […]
  • Unità dei cristiani: “la questione del primato non è più un problema, ma un’opportunità” 13 Giugno 2024
    “A differenza delle polemiche del passato, la questione del primato non è più vista semplicemente come un problema, ma anche come un’opportunità per una riflessione comune sulla natura della Chiesa e sulla sua missione nel mondo”. È quanto si legge nel Documento di studio “Il vescovo di Roma. Primato e sinodalità nei dialoghi ecumenici e […]
  • Papa Francesco: “i movimenti chiusi vanno cancellati, non sono ecclesiali” 13 Giugno 2024
    “I movimenti chiusi vanno cancellati, non sono ecclesiali”. Lo ha detto, a braccio, il Papa, ricevendo in udienza i partecipanti all’Incontro annuale con i Moderatori delle associazioni di fedeli, dei movimenti ecclesiali e delle nuove comunità, promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita sul tema: “La sfida della sinodalità per la […]
  • Università salesiana: aperte le iscrizioni all’esame di ammissione per la Facoltà di scienze della comunicazione sociale 13 Giugno 2024
    Sono ufficialmente aperte le iscrizioni all’esame di ammissione per i corsi di Laurea e Laurea Magistrale in Comunicazione sociale, Media digitali e Cultura erogati dalla Facoltà di scienze della comunicazione sociale (Fsc) dell’Università pontificia salesiana per l’anno accademico 2024/2025. Per iniziare il percorso di studi in comunicazione in Fsc è necessario, infatti, sostenere un esame […]

Commenti recenti

     

    • 197:
    • 358:
    Giugno 2024
    L M M G V S D
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930

    Login