Elezioni europee. Fafce: “Conferire priorità alle famiglie”. Investire nella natalità e tutela dei minori online

Redazione1
di Redazione1 Giugno 5, 2024 23:16

Elezioni europee. Fafce: “Conferire priorità alle famiglie”. Investire nella natalità e tutela dei minori online

La Fafce (Federazione delle associazioni familiari cattoliche in Europa), in un documento offerto ai futuri eurodeputati che saranno eletti con le elezioni del 6-9 giugno, rivolge l’invito ad “Assegnare priorità alle famiglie nel processo decisionale di questa nuova legislatura”. A garantire “tutela dei minori online”, in linea con l’assunto che “Proteggere il pianeta significa proteggere la famiglia”. (Sir)

Si tratta di un “elenco non esaustivo” di temi, che si concentra su “cinque settori politici chiave”. Anzitutto la demografia: “Fafce invita i candidati a sostenere la rinomina di un commissario europeo per continuare il lavoro dell’attuale vicepresidente”, con delega per la democrazia e la demografia, “Dubravka Šuica, incaricata di affrontare la transizione demografica”. La Federazione incoraggia inoltre la creazione di un intergruppo parlamentare trasversale sulle “sfide demografiche, conciliazione lavoro-famiglia e prossime generazioni”.

Il presidente della Fafce, Vincenzo Bassi, in proposito afferma: “Mentre queste elezioni si svolgono verso l’inizio dell’estate, ci stiamo congelando in un inverno demografico. Le nascite sono crollate e la pandemia della solitudine si è diffusa in tutto il continente. Abbiamo bisogno che le nostre istituzioni europee dedichino risorse e capitale umano per comprenderne le cause profonde, nonché investire in una primavera demografica per il continente. Senza la solidarietà intergenerazionale, non possiamo iniziare ad affrontare le numerose sfide che abbiamo di fronte. Ciò richiede che le famiglie e i bambini abbiano la priorità, senza cui non c’è futuro”.

Secondo capitolo: “Famiglie come investimento”. La federazione esorta i candidati a considerare gli investimenti dell’Ue nelle politiche familiari “come un investimento strategico nel futuro dell’Europa”. Bassi specifica: “Le politiche che danno priorità alla famiglia sono anche politiche che danno priorità al bene comune. La famiglia, in quanto cellula fondamentale della società, è essa stessa un servizio al bene comune”. “In tutta Europa vediamo quanto le reti familiari siano preziose per lo sviluppo delle comunità. […] Sostenendole e investendo in esse possiamo costruire la solidarietà tra generazioni da cui dipende il nostro futuro. La famiglia non è un costo, ma il miglior investimento possibile che si possa fare”.

Terzo tema-chiave è la conciliazione lavoro-famiglia. In questo caso Fafce “incoraggia i candidati a ripensare le quattro direttive principali che attualmente regolano l’equilibrio tra lavoro e vita privata per avere un quadro più favorevole alla famiglia”. Vincenzo Bassi afferma ancora: “È possibile avere un’Europa in cui noi lavoratori siamo produttivi e possiamo anche godere di tempo prezioso per la famiglia. Esortiamo i politici a rivedere la durata del congedo, in particolare del congedo di paternità”.

“Le madri e i padri hanno bisogno di conciliare lavoro e vita familiare, per il bene dei loro figli, di se stessi e della società in generale. Alle madri incinte, in particolare, dovrebbe essere garantita protezione legale e data la possibilità di mettere in pratica la propria creatività e imprenditorialità così come la maternità”. Per Fafce va inoltre promosso “il diritto alla disconnessione, stabilendo la domenica come giorno comune di riposo”.

Un capitolo specifico nel documento Fafce in vista delle elezioni europee è dedicato alla tutela dei bambini. “La sicurezza digitale, in particolare per i minori, gode di ampio sostegno in tutto lo spettro politico. La Fafce esprime la necessità che i candidati sostengano e promuovano una campagna del Parlamento europeo per mostrare i rischi dell’esposizione dei bambini alla pornografia”. Il presidente della Fafce, Vincenzo Bassi, precisa: “Invitiamo i candidati a impegnarsi in una risposta forte a questa minaccia, che danneggia la salute mentale, esacerba le dipendenze e aumenta la violenza sessuale. L’Europa può assumere un ruolo guida morale e legale nella protezione dei minori online”.

L’ultimo tema-chiave è l’ecologia integrale. “La famiglia è l’antidoto alla cultura dello spreco e del consumo sfrenato. Le famiglie possono avere il potere di educare all’ambiente e di vivere in modo sostenibile”. Il capitolo in questione fa riferimento alla protezione dell’ambiente in relazione alle generazioni future. Bassi afferma: “Il problema non sono i bambini ma il consumismo. Non c’è ecologia senza la persona; nessuna persona senza la famiglia. Non c’è quindi ecologia senza le famiglie e le comunità di famiglie al centro della transizione”. “Fondamentale per il successo della transizione ecologica sarà la solidarietà intergenerazionale”, che richiede la centralità della famiglia e delle reti familiari. “Mentre più di 400 milioni di europei voteranno per il prossimo Parlamento, ricordiamo ai rappresentanti politici che proteggere il pianeta significa proteggere la famiglia”.

 

 

 

Redazione da Ag. di inf.

 

 

Redazione1
di Redazione1 Giugno 5, 2024 23:16

Messina Religiosa su FaceBook

RSS Sir

  • Unità dei cristiani: card. Grech, “non possiamo parlare di primato e collegialità senza ricollegarli alla sinodalità” 13 Giugno 2024
    “Se c’è un luogo, un contesto che oggi può manifestare – anzi, sta manifestando – una modalità nuova di esercitare il primato, questo è proprio il processo sinodale”. Ne è convinto il card. Mario Grech, segretario della Segreteria generale del Sinodo, intervenuto alla presentazione – in sala stampa vaticana – del documento “Il vescovo di […]
  • Unità dei cristiani: card. Koch, “continuare il dialogo sull’infallibilità” 13 Giugno 2024
    “Tutti parlano dell’infallibilità del Papa, ma al Concilio Vaticano II si è detto dell’infallibilità della Chiesa”. A precisarlo è stato il card. Kurt Koch, prefetto del Dicastero per la promozione dell’unità dei cristiani, rispondendo alle domande dei giornalisti, durante la presentazione – in sala stampa vaticana – del Documento di studio “Il vescovo di Roma. […]
  • Giornata mondiale dei poveri: Dicastero per l’evangelizzazione, il 17 novembre la messa del Papa e il pranzo con i poveri 13 Giugno 2024
    “I poveri hanno un posto privilegiato nel cuore di Dio, che è attento e vicino a ognuno di loro”. A ribadirlo è il Papa, nel messaggio per la VIII Giornata mondiale dei poveri, in programma il 17 novembre sul tema: “La preghiera del povero sale fino a Dio”.  “Dio ascolta la preghiera dei poveri e, […]
  • Papa Francesco: domani al G7, il programma ufficiale 13 Giugno 2024
    Domani Papa Francesco sarà il primo papa della storia a partecipare ad un G7. Alle 11 – informa la Sala Stampa della Santa Sede, che ne ha diffuso oggi il programma ufficiale – il Santo Padre partirà dall’eliporto del Vaticano per atterrare alle 12.30 nel campo sportivo di Borgo Egnazia, dove è accolto dal presidente […]
  • Pace: da oggi a domenica il card. Zuppi in Terra Santa 13 Giugno 2024
    Da questa mattina e fino al 16 giugno l’arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale italiana, card. Matteo Zuppi, parteciperà a un Pellegrinaggio di comunione e pace in Terra Santa. “Pace a voi!”, questo il titolo e il tema del pellegrinaggio proposto dalla Chiesa di Bologna in comunione con il Patriarcato di Gerusalemme dei […]
  • Unità dei cristiani: card. Koch, “primato e sinodalità non sono due dimensioni ecclesiali concorrenti” 13 Giugno 2024
    “Tutti i documenti concordano sulla necessità di un servizio di unità a livello universale, anche se i fondamenti e le modalità di questo servizio sono oggetto di diverse interpretazioni”. Lo ha detto il card. Kurt Koch, prefetto del Dicastero per l’unità dei cristiani, presentando – in sala stampa vaticana – il documento di studio “Il […]
  • Unità dei cristiani: serve “esercizio sinodale del primato petrino” 13 Giugno 2024
    Il primato petrino dovrebbe essere inteso come “esercizio di un primato universale basato sul riconoscimento dell’interdipendenza reciproca tra primato e sinodalità a ogni livello della vita della Chiesa: locale, regionale e universale”. È una delle proposte contenute nel Documento di studio “Il vescovo di Roma”, in cui si fa presente la “necessità di un ministero […]
  • Unità dei cristiani: “la questione del primato non è più un problema, ma un’opportunità” 13 Giugno 2024
    “A differenza delle polemiche del passato, la questione del primato non è più vista semplicemente come un problema, ma anche come un’opportunità per una riflessione comune sulla natura della Chiesa e sulla sua missione nel mondo”. È quanto si legge nel Documento di studio “Il vescovo di Roma. Primato e sinodalità nei dialoghi ecumenici e […]
  • Papa Francesco: “i movimenti chiusi vanno cancellati, non sono ecclesiali” 13 Giugno 2024
    “I movimenti chiusi vanno cancellati, non sono ecclesiali”. Lo ha detto, a braccio, il Papa, ricevendo in udienza i partecipanti all’Incontro annuale con i Moderatori delle associazioni di fedeli, dei movimenti ecclesiali e delle nuove comunità, promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita sul tema: “La sfida della sinodalità per la […]
  • Università salesiana: aperte le iscrizioni all’esame di ammissione per la Facoltà di scienze della comunicazione sociale 13 Giugno 2024
    Sono ufficialmente aperte le iscrizioni all’esame di ammissione per i corsi di Laurea e Laurea Magistrale in Comunicazione sociale, Media digitali e Cultura erogati dalla Facoltà di scienze della comunicazione sociale (Fsc) dell’Università pontificia salesiana per l’anno accademico 2024/2025. Per iniziare il percorso di studi in comunicazione in Fsc è necessario, infatti, sostenere un esame […]

Commenti recenti

     

    • 222:
    • 358:
    Giugno 2024
    L M M G V S D
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930

    Login