S. Michele Arcangelo, la promozione dei Gruppi di preghiera per la salvezza del mondo

Redazione1
di Redazione1 febbraio 19, 2021 23:21

S. Michele Arcangelo, la promozione dei Gruppi di preghiera per la salvezza del mondo

L’azione zelante che parte dalla Sicilia, rivolta a promuovere la devozione a San Michele Arcangelo “mano destra di Dio”, affinchè interceda per la salvezza del mondo, non ha sosta. A dare gambe e voce a questo impegno di testimonianza e incoraggiamento per la formazione di nuovi gruppi di preghiera è Salvo Valenti, il giovane palermitano ispirato dall’Angelo di Dio, che di recente per questo scopo ha intrapreso il terzo viaggio di missione in Francia.

Valenti è il noto veggente che si sente impegnato per questo santo progetto dagli inviti specifici che dichiara di ricevere in sogno da San Michele fin dal 2008. La sua opera promozionale di diffusione del culto al “Principe della milizia celeste”, ha avuto il suo inizio da una visione che il giovane palermitano avrebbe avuto in sogno, in cui la figura dell’Arcangelo veniva fuori da un quadro appena acquistato che lo ritraeva, e lo invitava a collocarne l’effige nei pressi di una sorgente sulle Madonie.

Da tempo, quest’opera di promozione attuata dal giovane Salvo, ha prodotto rapidi effetti specialmente in Sicilia, dove sono sorti già una ventina di gruppi di preghiera, insieme a numerosi altri sparsi tra Italia, Europa e Africa. Di recente, in Francia e in Belgio se ne sono formati parecchi nuovi, e più volte il veggente ha rivolto direttamente messaggi-ammonimento di conversione alle istituzioni di questi Paesi e in Sicilia “affinchè vengano abolite le leggi che offendono Dio e ritornino i valori cristiani in Occidente”.

Adesso il luogo montano vicino a Petralia Sottana, dove è posta l’edicola votiva in cui è esposta l’immagine di san Michele ricavata dal rinomato quadro, è diventato meta di pellegrinaggio da parte di molti fedeli, che quotidianamente si recano a pregare davanti alla sua immagine. (link da w.sanmichelearcangelopetralia.it).

L’eco delle grazie ottenute per l’intercessione dell’Arcangelo si è diffusa nell’Isola, e secondo quanto riferisce Valenti sono in molti coloro che sarebbero stati aiutati dall’intervento benevolo del Santo. E l’opera di invocazione secondo le richieste fatte dall’Arcangelo, è stata letta davanti al Parlamento Europeo di Bruxelles, poi davanti ai Consigli Regionali di 10 Regioni francesi, al Palazzo dei Normanni di Palermo sede della Regione Sicilia, e dei Municipi di 8 Comuni siciliani.

Ora Salvo è tornato in Francia per promuovere la nascita di altri gruppi che, come di solito, ogni 29 del mese, preghino secondo le intenzioni che animano la loro devozione all’Arcangelo Michele , “il combattente esemplare del Maligno”. Egli ricorda anche a noi la necessità della lotta spirituale verso il male nel mondo. Come la Scrittura insegna, la lotta quotidiana del cristiano non è contro qualcuno, contro persone in carne e ossa, ma contro lo spirito del male”.

S. Michele è particolarmente invocato anche per l’efficacia della sua intercessione contro malattie, morbi ed epidemie. Nel 590, con la potenza della sua preghiera a lui rivolta, san Gregorio Magno riuscì a fermare la peste che si era abbattuta su Roma. In quella evenienza l’Arcangelo Michele apparve e scese su Castel Sant’Angelo rinfoderando la spada in segno di vittoria sulla pestilenza. Da allora il mausoleo di Adriano prese il suo nome, e la sua statua vi campeggia.

Ecco, in sintesi, la preghiera all’Arcangelo formulata da Papa Leone XIII:

“San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia contro le malvagità e le insidie del diavolo, sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplici: che il Signore lo comandi! E Tu, Principe della milizia celeste con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell’inferno satana e gli altri spiriti maligni, che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime.  Amen”

 

Redazione da com. st.

Redazione1
di Redazione1 febbraio 19, 2021 23:21


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • La trasfigurazione di Gesù è avvenuta sul monte Tabor?
    Dopo sei giorni, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li portò sopra un monte alto, in un luogo appartato, loro soli. Si trasfigurò davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. E apparve loro Elia con Mosè e discorrevano con Gesù. Prendendo […]
    padre Paweł Rytel-Andrianik
  • Nuovo rapimento in Nigeria, ma i media pensano ai cani di Lady Gaga
    Rapiti ieri 317 studenti dal dormitorio del liceo statale di Jangebe, nello stato nigeriano del Zamfara: è il terzo rapimento di massa in tre mesi. Su Twitter Obianuju Ekeocha ha denunciato: «C'è più attenzione mediatica per i cani rapiti di una star che per dei giovani nigeriani». Ieri, proprio mentre traducevamo l’intervista al pastore Gideon […]
    Giovanni Marcotullio
  • No dei vescovi USA all’Equality Act sul gender
    I leader religiosi mettono in guardia contro l'“imposizione di punti di vista nuovi e divisivi relativi al gender”L’Equality Act, che emenderebbe il Civil Rights Act del 1964 impedendo esplicitamente la discriminazione basata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere, verrà votato questa settimana alla Camera dei Rappresentanti. Mercoledì, i vescovi cattolici degli Stati Uniti hanno diffuso […]
    John Burger
  • “Spero di riuscirci fino in fondo”. Il digiuno quaresimale di Etty Hillesum
    Fratel Semeraro ci racconta la Quaresima vissuta da Etty. L'intellettuale ebrea ebbe una vita libertina, ma nonostante ciò, tenne ferme le sue convinzioni religiose Il digiuno quaresimale di Etty Hillesum è un digiuno “libero”, “spontaneo”. Lo ha praticato persino nel campo di concentramento dove lavorava come assistente sociale, cioè a Westerbroke, in Olanda. Fratel Michael […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Una visione davvero terrificante della crocifissione di Gesù
    Un'ombra della Croce è l'unica indicazione della barbarie che ha appena avuto luogoI 40 giorni che Cristo ha trascorso nel deserto devono essere stati un tormento grande quasi quanto la crocifissione. Trovare immagini che combinino questi due aspetti delle ultime settimane di Nostro Signore è quasi impossibile. Questo dipinto del 1867 ospitato nel Museo d’Orsay, […]
    Lucien de Guise
  • Posso fare ciò che voglio a patto di non ferire gli altri?
    La vera giustizia è quindi, per essenza, una specie di generosità: va al di là della leggePosso davvero fare ciò che voglio? A volte non capiamo realmente il significato delle regole che ci vengono imposte, perché non riusciamo a vedere quanto siano utili e possano proteggerci. Non parlo solo del fatto di dover indossare una […]
    Jeanne Larghero
  • La basilica di San Pietro: nel cuore della Chiesa, ai piedi dell’apostolo
    Rivivi l’antica tradizione quaresimale dei cristiani di Roma. Alla scoperta delle “chiese stazionali”Il primo sabato di Quaresima ci porta nel cuore della cristianità: la basilica di S. Pietro. Siamo sulle pendici del Colle Vaticano. La basilica è stata costruita intorno al 325 dall’imperatore Costantino sul luogo del martirio e della sepoltura del “principe degli apostoli”. […]
    Marinella Bandini
  • La scienziata di 26 anni che ha lasciato tutto per Dio
    La storia di una giovane spagnola che si è dedicata alla Terapia Cellulare ma non seguirà il cammino abitualeMaría del Carmen Martín Astorga è di Málaga (Spagna) e ha 26 anni. Mentre leggete questo articolo, ‘Maricarmen’ – come la chiamano i suoi amici – si dedica alla ricerca in Terapia Cellulare in Medicina veterinaria e […]
    Javier González García
  • “Francesco nella Terra di Abramo”
    Rai Premium propone un reportage che anticipa i temi e i luoghi dello storico viaggio di Papa Francesco in IraqLa prima volta di un Papa in Iraq, la prima volta di un Papa nella terra di Abramo. Una visita storica. Domenica 28 febbraio alle 15.15, a pochi giorni dal viaggio di Francesco in Iraq, previsto […]
    Lucandrea Massaro
  • Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
    Grazie e miracoli sono stati riferiti dai pellegrini che si sono bagnati nelle acque del Santuario dell'Amore Misericorioso a Collevalenza “Non come un giudice per condannare la gente e infliggerle la Sua punizione, ma come un Padre amorevole che la perdona, che dimentica e non tiene conto delle offese commesse contro di LUI”. Madre Speranza […]
    Bret Thoman, OFS

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 15:
    • 181:
    febbraio: 2021
    L M M G V S D
    « Gen    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728

    Login