Quaresima, ACS: “Il crudele Calvario dei perseguitati, l’élite della Chiesa”

Redazione1
di Redazione1 febbraio 15, 2021 22:24

Quaresima, ACS: “Il crudele Calvario dei perseguitati, l’élite della Chiesa”

L’inizio della Quaresima non può non richiamare le tante persecuzioni dei cristiani in tante parti del pianeta, perpetrate atrocemente il più delle volte mediante azioni violente e disumane. “Un tragico fenomeno che troppo spesso viene commesso nel vergognoso e complice silenzio delle potenze della terra”. Papa Francesco ha ricordato più volte “le atroci, disumane e inspiegabili persecuzioni, purtroppo ancora oggi presenti in tanti Paesi del mondo, spesso sotto gli occhi e nel disinteresse di tutti”.

Gli ultimi dati della World Watch List 2020, la lista dei Paesi in cui i cristiani vengono perseguitati, in base ai metodi di rilevazione adottati da Open Doors, riguardano un centinaio di paesi. 73 di essi presentano livelli di persecuzione che vanno da alta a estrema, mentre, complessivamente, si stima che siano non meno di 260 milioni i cristiani perseguitati nel mondo.

In Iraq la persecuzione dei cristiani è un’emergenza umanitaria gravissima. Fra gli 830mila profughi interni causati dal conflitto civile e dall’affermazione dello Stato Islamico, almeno 120mila sono cristiani, scacciati dalle loro case nella Piana di Ninive, fino a tre mesi fa considerata un “rifugio sicuro”. Per cui “si deve pensare a una strategia, che liberi la piana di Ninive dalle milizie jihadiste, consenta ai cristiani di tornare nelle loro case e ricostituisca un tessuto sociale multi-religioso che in Iraq rischia di lacerarsi definitivamente”.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione del Messaggio del Papa per la Quaresima, presentato dal Cardinale Turkson, è intervenuta via web da Bruxelles Marcela Szymanski di Aiuto alla Chiesa che soffre, la quale ha raccontato l’esperienza di una famiglia cristiana di Aleppo, in Siria, perseguitata dagli integralisti islamici (AciStampa).

“I terroristi – ha spiegato Szymanski – volevano prendere tutti gli uomini e i ragazzi con loro. Le donne, ci si aspettava che rinunciassero alla loro fede e diventassero musulmane. Sono sopravvissuti solo perché l’esercito è arrivato in tempo e i terroristi sono fuggiti. Questa famiglia è stata generosa a condividere con noi la loro esperienza, perché credono fermamente che Dio era con loro lì, altrimenti… sarebbero tutti morti. La famiglia oggi è tornata a una vita normale per gli standard di Aleppo, lavorando all’asilo”.

“Cosa possiamo imparare per la Quaresima – ha chiesto la rappresentante di ACS – da una tale famiglia, che è passata attraverso un crudele Calvario ma si considera risorta in Cristo? I perseguitati sono l’élite della Chiesa, e servirli non è un dovere ma un onore. La strada per il Paradiso attraverso il martirio non è come un film di Zeffirelli, e quei testimoni hanno ancora bisogno di un sostegno psicologico. Ma anche altri sono sopravvissuti per raccontare i frutti della loro fede e della loro preghiera. Quei frutti sono il perdono e l’amore”.

Segue poi – ha aggiunto – la strada della riconciliazione “per ottenere una nuova relazione duratura in pace e armonia, con quel vicino che ti ha causato tanto dolore. Si comincia sentendosi circondati dall’Amore di Dio. Questo è l’unico combustibile che muove a perdonare il dolore della perdita dei figli, delle madri, di tutti i loro beni, della loro salute, dei loro progetti… A questa volontà di perdono, bisogna aggiungere la testimonianza delle persone buone, che ti accompagnano in questo cammino di perdono”.

Il pensiero è poi andato ai “molti sacerdoti e suore rapiti in Africa, che sono tenuti in riscatto dalle milizie. Vogliono i soldi per comprare altre armi e continuare a rapire! Così, la decisione presa dai vescovi nigeriani la scorsa settimana, insieme alle famiglie delle vittime, è di non pagare alcun riscatto per nessuno di loro. Assumersi la responsabilità di non pagare è una croce molto pesante. I nostri fratelli in Nigeria sono a digiuno di vita, nella speranza di un altro miracolo. Abbiamo molto da imparare da loro”.

 

 

Redazione da Ag. di i.

Redazione1
di Redazione1 febbraio 15, 2021 22:24


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • La trasfigurazione di Gesù è avvenuta sul monte Tabor?
    Dopo sei giorni, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li portò sopra un monte alto, in un luogo appartato, loro soli. Si trasfigurò davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. E apparve loro Elia con Mosè e discorrevano con Gesù. Prendendo […]
    padre Paweł Rytel-Andrianik
  • Nuovo rapimento in Nigeria, ma i media pensano ai cani di Lady Gaga
    Rapiti ieri 317 studenti dal dormitorio del liceo statale di Jangebe, nello stato nigeriano del Zamfara: è il terzo rapimento di massa in tre mesi. Su Twitter Obianuju Ekeocha ha denunciato: «C'è più attenzione mediatica per i cani rapiti di una star che per dei giovani nigeriani». Ieri, proprio mentre traducevamo l’intervista al pastore Gideon […]
    Giovanni Marcotullio
  • No dei vescovi USA all’Equality Act sul gender
    I leader religiosi mettono in guardia contro l'“imposizione di punti di vista nuovi e divisivi relativi al gender”L’Equality Act, che emenderebbe il Civil Rights Act del 1964 impedendo esplicitamente la discriminazione basata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere, verrà votato questa settimana alla Camera dei Rappresentanti. Mercoledì, i vescovi cattolici degli Stati Uniti hanno diffuso […]
    John Burger
  • “Spero di riuscirci fino in fondo”. Il digiuno quaresimale di Etty Hillesum
    Fratel Semeraro ci racconta la Quaresima vissuta da Etty. L'intellettuale ebrea ebbe una vita libertina, ma nonostante ciò, tenne ferme le sue convinzioni religiose Il digiuno quaresimale di Etty Hillesum è un digiuno “libero”, “spontaneo”. Lo ha praticato persino nel campo di concentramento dove lavorava come assistente sociale, cioè a Westerbroke, in Olanda. Fratel Michael […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Una visione davvero terrificante della crocifissione di Gesù
    Un'ombra della Croce è l'unica indicazione della barbarie che ha appena avuto luogoI 40 giorni che Cristo ha trascorso nel deserto devono essere stati un tormento grande quasi quanto la crocifissione. Trovare immagini che combinino questi due aspetti delle ultime settimane di Nostro Signore è quasi impossibile. Questo dipinto del 1867 ospitato nel Museo d’Orsay, […]
    Lucien de Guise
  • Posso fare ciò che voglio a patto di non ferire gli altri?
    La vera giustizia è quindi, per essenza, una specie di generosità: va al di là della leggePosso davvero fare ciò che voglio? A volte non capiamo realmente il significato delle regole che ci vengono imposte, perché non riusciamo a vedere quanto siano utili e possano proteggerci. Non parlo solo del fatto di dover indossare una […]
    Jeanne Larghero
  • La basilica di San Pietro: nel cuore della Chiesa, ai piedi dell’apostolo
    Rivivi l’antica tradizione quaresimale dei cristiani di Roma. Alla scoperta delle “chiese stazionali”Il primo sabato di Quaresima ci porta nel cuore della cristianità: la basilica di S. Pietro. Siamo sulle pendici del Colle Vaticano. La basilica è stata costruita intorno al 325 dall’imperatore Costantino sul luogo del martirio e della sepoltura del “principe degli apostoli”. […]
    Marinella Bandini
  • La scienziata di 26 anni che ha lasciato tutto per Dio
    La storia di una giovane spagnola che si è dedicata alla Terapia Cellulare ma non seguirà il cammino abitualeMaría del Carmen Martín Astorga è di Málaga (Spagna) e ha 26 anni. Mentre leggete questo articolo, ‘Maricarmen’ – come la chiamano i suoi amici – si dedica alla ricerca in Terapia Cellulare in Medicina veterinaria e […]
    Javier González García
  • “Francesco nella Terra di Abramo”
    Rai Premium propone un reportage che anticipa i temi e i luoghi dello storico viaggio di Papa Francesco in IraqLa prima volta di un Papa in Iraq, la prima volta di un Papa nella terra di Abramo. Una visita storica. Domenica 28 febbraio alle 15.15, a pochi giorni dal viaggio di Francesco in Iraq, previsto […]
    Lucandrea Massaro
  • Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
    Grazie e miracoli sono stati riferiti dai pellegrini che si sono bagnati nelle acque del Santuario dell'Amore Misericorioso a Collevalenza “Non come un giudice per condannare la gente e infliggerle la Sua punizione, ma come un Padre amorevole che la perdona, che dimentica e non tiene conto delle offese commesse contro di LUI”. Madre Speranza […]
    Bret Thoman, OFS

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 21:
    • 181:
    febbraio: 2021
    L M M G V S D
    « Gen    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728

    Login