Vilnius, celebrato l’85° della coroncina della Divina Misericordia, il 4 ottobre Festa di S. Faustina

Redazione1
di Redazione1 settembre 28, 2020 19:20

Vilnius, celebrato l’85° della coroncina della Divina Misericordia, il 4 ottobre Festa di S. Faustina

Casa di Faustina, dove le fu rivelata la preghiera della Divina Misericordia

Fu nella notte tra il 13 e 14 settembre di 85 anni fa, che suor Faustina Kowalska, a Vilnius, ricevette per la prima volta la rivelazione della coroncina della Divina Misericordia: la preghiera per la salvezza delle anime ormai diffusa in tutto il mondo, (Andrea Gagliarducci – AciStampa). Ricorrenza che è stata festeggiata con una veglia nella capitale lituana dove c’è la casa in cui la suora abitò. Il 5 ottobre sarà il giorno dedicato a Santa Faustina Kowalska, in un anno in cui non solo si celebra il centenario della nascita di San Giovanni Paolo II, che fu il più grande promotore del culto della Divina Misericordia, ma in cui si celebrano anche molti anniversari legati proprio alla Santa. Il 30 aprile, infatti, sono ricorsi i 20 anni dalla canonizzazione della Kowalska, l’apostola di questa devozione.

La coroncina della Divina Misericordia si prega con in mano un normale rosario, specifica Gagliarducci, ma invece di Pater, Ave e Gloria, ai grani del rosario, ci si appella all’Amore misericordioso di Dio. Quest’anno, nella capitale lituana (che per un periodo è stata anche in territorio polacco) sono stati celebrati anche gli 85 anni dalla prima esposizione dell’immagine della Divina Misericordia, il cui originale è proprio in Lituania. Tale preghiera fu rivelata proprio a Suor Faustina durante delle visioni mistiche, nella casa dove la suora abitava a Vilnius. Quella casa, centro delle celebrazioni del 13 e 14 settembre, è aperta a tutti, ed è meta per almeno 30 mila pellegrini l’anno.

Ma come mai Suor Faustina era a Vilnius? Tra il 1933 e il 1936, è la spiegazione, le suore della Congregazione della Divina Misericordia a Cracovia si stabiliscono a Vilnius, all’ex monastero della Madre di Dio della misericordia. E proprio lì, la veggente visse più di 80 visioni ed esperienze mistiche, che descrive dettagliatamente nel suo diario. Durante una di queste visioni, Faustina vede le calamità che stanno accadendo al mondo, e sente una supplica: Padre Eterno, ti offro il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità del Tuo figlio dilettissimo e Nostro Signore Gesù Cristo, per i peccati nostri e del mondo. Queste parole diventano il fondamento della coroncina alla Divina Misericordia di Dio. Suor Faustina sostiene che queste parole aiutano le anime fiduciose a cadere nell’abbraccio della misericordia di Dio come un bambino nelle mani di una madre amata.

Il modello di questa pratica religiosa, è stato dettato dallo stesso Gesù, durante le sue apparizioni, alla suora polacca. “La sera, stando nella mia cella vidi il Signore Gesù vestito di una veste bianca – scrisse sul suo Diario Faustina nel convento di Płock – una mano alzata per benedire, mentre l’altra toccava sul petto la veste, che ivi leggermente scostata lasciava uscire due grandi raggi, rosso l’uno e l’altro pallido. (…) Dopo un istante Gesù mi disse: ‘Dipingi un’immagine secondo il modello che vedi, con sotto scritto: ‘Gesù confido in Te!’”. L’immagine rappresenta dunque il Salvatore risorto che porta agli uomini la pace con la remissione dei peccati a prezzo della sua Passione e morte in croce. I raggi del sangue e dell’acqua che scaturiscono dal cuore di Gesù trafitto dalla lancia e le cicatrici delle ferite della crocifissione richiamano gli avvenimenti del Venerdì Santo.

Nelle rivelazioni successive, è la precisazione, il Signore Gesù ha fatto grandi promesse riguardo questa preghiera a condizione che sia detta in uno spirito di fiducia in Lui e di misericordia verso gli altri. La promessa generale dice che pronunciando con sicurezza la coroncina si può chiedere tutto, se è conforme alla volontà di Dio. Inoltre, Gesù ha definito con molta chiarezza tre promesse legate alla venerazione dell’immagine: la salvezza eterna, la vittoria sui nemici della salvezza, grandi progressi sulla via della perfezione cristiana, la grazia di una morte felice.

Per celebrare la ricorrenza, è la conclusione, si è anche fatto un pellegrinaggio, iniziato dalla casa di Santa Faustina fino ad arrivare al cortile della Casa di Santa Faustina. Lì, c’è stata una veglia, animata con il racconto di storie personali su come l’esperienza di preghiera arricchisce e cambia vari ambiti della vita.

Le celebrazioni non sono finite. Tutto porta verso la festa di Santa Faustina, che si celebra il 5 ottobre, e verso altre ricorrenze, come il 115esimo dell’apertura del monastero della divina misericordia a Danzica.

 

 

 

Redazione da Ag. di i.

 

Redazione1
di Redazione1 settembre 28, 2020 19:20

RSS aleteia

  • San Giovanni Paolo II, notissimo sconosciuto
    Il 18 maggio 2020 abbiamo commemorato il centenario della nascita di San Giovanni Paolo II. Leggendo gli innumerevoli articoli scritti su di lui, constatiamo un paradosso: pochi uomini del suo tempo sono stati tanto conosciuti e ammirati come lui, ma il suo messaggio è stato ancora poco approfondito. Un punto di svolta La facilità di […]
    Francisco Borba Ribeiro Neto
  • 3000 cristiani massacrati in sei mesi: la verità sulle stragi in Nigeria
    Cristiani in Nigeria nel mirino della “pulizia religiosa” di Boko Haram, Iswap e bande criminali affiliate. I numeri di omicidi, rapimenti, assalti sono spaventosamente al rialzo, se confrontati con quelli registrati appena dodici mesi fa (Il Sussidiario, 26 luglio).  3000 sequestri Il 18 luglio la ong nigeriana Intersociety Rule of Law ha pubblicato un aggiornamento […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Nadia Nespoli, mani e cuore per ravvivare i colori della devozione popolare
    Da venerdì 27 a domenica 29 Agosto 2021 ad Ardesio, in provincia di Bergamo, si svolgerà la seconda edizione del Festival Sacrae Scenae. È un evento speciale, nuovo perché antichissimo – si potrebbe dire. Si tratta di un festival cinematografico dedicato al culto della Madonna e alla devozione popolare. Così lo raccontano i promotori: L’obiettivo è […]
    Annalisa Teggi
  • Hidilyn Diaz vince l’oro e ringrazia la Madonna della Medaglia Miracolosa
    L’attesa di 97 anni delle Filippine per una medaglia d’oro alle Olimpiadi è finita dopo che Hidilyn Diaz ha trionfato nel sollevamento pesi femminile da 55 chilogrammi ai Giochi di Tokyo. Diaz è scoppiata in lacrime mentre registrava il suo sforzo per vincere la medaglia d’oro con un sollevamento complessivo di 224 chilogrammi. Il totale ha stabilito un […]
    Paola Belletti
  • Una chiesa di Londra invita i passanti a entrare di notte per incontrare Gesù (FOTO)
    Vicino al cuore della zona dei teatri di Londra, in un quartiere che una volta era la base operativa dell’industria del sesso della città, Soho Square ospita anche la chiesa cattolica di St. Patrick. Se la zona è stata riqualificata e ristoranti e wine bars hanno sostituito gli strip club, la gente che cammina vicino […]
    Zelda Caldwell
  • Come le Olimpiadi possono ispirarci a diventare santi
    Ogni quattro anni, il mondo si lascia affascinare dalle Olimpiadi, ammirando la perfezione fisica che ogni atleta ha raggiunto. San Giovanni Paolo II era un grande fan delle Olimpiadi, che riteneva offrissero grandi lezioni spirituali. Nel suo messaggio agli sportivi per il Giubileo del 2000, indicava le Olimpiadi come incoraggiamento per tutti noi nella nostra […]
    Philip Kosloski
  • Nancy e Patrick: «Il Rosario e Medjugorje hanno salvato il nostro matrimonio e le nostre vite»
    A Medjugorje, vicino alla collina delle apparizioni, una costruzione si distingue fra le altre. Tutti la chiamano “il Castello” – perché ricorda una dimora medievale in pietra – ed è stata costruita da una coppia canadese, Nancy e Patrick, quando hanno deciso di trasferirsi a tempo pieno a Medjugorje, lasciando rispettivamente una brillante carriera d’avvocato […]
    Anna Raisa Favale
  • Il giovane angelo che insegnò alle religiose la preghiera del breviario
    A volte è capitato che un angelo abbia insegnato una preghiera ad alcune persone. Sono documentate diverse apparizioni angeliche in cui i messaggeri celesti imparano come pregare: una di queste è accaduta in Francia nel corso del XVI secolo. San Pietro Fourier riunì alcune “buone ragazze” per fondare le Canonichesse di San’Agostino della Congregazione di […]
    don Marcello Stanzione
  • Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto il bambino nato da quella violenza
    Nel 2014, Jennifer Christie ha pubblicato una testimonianza lacerante: stuprata durante un viaggio di lavoro, è rimasta incinta dello stupratore, ha vissuto una tempesta emotiva brutale e in ogni momento ha contato su un sostegno deciso e magnanimo: quello del marito Jeff, che l’ha incoraggiata a dare alla luce il bambino innocente generato da quell’atto […]
    Jeff Christie
  • “L’idea di limite è molto educativa: non possiamo autodeterminarci in tutto”
    Jorge Bustos è opinionista del quotidiano El Mundo e uno degli autori di riferimento della stampa spagnola. Dotato di uno sguardo poetico che spesso si vede costretto a sacrificare, o subordinare, alla cronaca politica, quest’anno si è preso il piacere di lasciar andare a briglia sciolta la sua vocazione più puramente letteraria con Asombro y […]
    Vidal Arranz

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 133:
    • 152:
    luglio: 2021
    L M M G V S D
    « Giu    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  

    Login