Messina – Giornalismo in lutto: l’addio a Nino Calarco, per 44 anni direttore della Gazzetta del Sud

Redazione1
di Redazione1 agosto 28, 2020 13:08

Messina – Giornalismo in lutto: l’addio a Nino Calarco, per 44 anni direttore della Gazzetta del Sud

E’ morto a 87 anni lo storico direttore della Gazzetta del Sud Nino Calarco. Lo ha annunciato il quotidiano messinese, ricordando in un post online che «con lui se ne va davvero un pezzo importante della storia di Messina e del Sud». Rammentando anche: “Nino Calarco giornalista nato sulla strada, politico per ‘missione’, uomo di grandi idee e di ancor più grandi passioni, è stato per tutti il Direttore”

La morte di Calarco, direttore per 44 anni, chiude un’importante parentesi storica per Messina nel campo del giornalismo con particolare attenzione alla promozione sociale: un lungo periodo di guida sicura e proficua del giornale che guidava con perizia e a cui ha dedicato un’intera vita. Insieme all’editore Uberto Bonino e a Gianni Morgante è’ stato una delle colonne portanti del quotidiano messinese, che lo ha visto appassionato e instancabile promotore culturale per il bene del Sud, con l’intelligente e profetico intento di unire, con “spirito” informatico e solidale, i siciliani e i calabresi. La stessa volontà con cui “il Direttore” ha profuso tante energie quale tenace promotore dell’unione delle due sponde, con passione e lungimiranza, sostenendo strenuamente il progetto del ponte sullo Stretto. Nel 1987 fu nominato presidente della società Stretto di Messina, che guidò fino al 2002, rinunciando a qualsiasi retribuzione. E’ stato anche direttore di Rtp, presidente della fondazione Bonino-Pulejo e senatore della Repubblica eletto nelle file della Democrazia Cristiana. Terminato il mandato parlamentare tornò a dirigere il giornale con rinnovato vigore.  E’ dalla sua intelligente operosità che è nata la

creazione del centro di eccellenza Irccs Neurolesi. Inoltre ci sarebbero da citare anche tante occasioni in cui Calarco, con il temperamento che lo distingueva: energico, impetuoso, a volte spigoloso, ma anche dotato di ponderatezza autocorrettiva e di acuta intelligenza, sapeva essere veloce e risoluto nelle decisioni importanti, dimostrando tempra di direttore intraprendente e incisivo.

Nel ricordarne la prestante e poliedrica personalità, con simpatia e apprezzamento, mi piace anche fare memoria della cordiale e fiduciosa disponibilità con cui Nino Calarco mi accolse, agli esordi della mia professione di psicoterapeuta e giornalista pubblicista, come collaboratore del giornale. Permettendomi, senza alcuna esitazione, di curare una impegnativa e specifica pubblicazione culturale fino allora mai trattata dal giornale. Un impegno che mi consentì di iniziare un percorso di cooperazione pubblicistica davvero fecondo di risultati, durante il quale ho potuto dare il mio contributo di competenza professionale su svariati avvenimenti, che richiedevano uno specifico approfondimento di carattere psicologico e psicosociale. Un’esperienza entusiasmante, per me davvero stimolante e gratificante, che si è protratta ininterrottamente per circa 40 anni, con reciproca stima e soddisfazione tra un direttore esigente e un collaboratore impegnato a dare il meglio di sè .

Naturalmente, parlare del rapporto giornalistico professionale col direttore Calarco, significa anche ricollegarmi all’anima del giornale, quindi ad una serie di conoscenze ed esperienze che trovavano nel fattore umano elementi di ulteriore arricchimento e gratificazione. Sono stati numerosi, infatti, i personaggi: dirigenti, redattori e operatori del giornale che mi è stato dato di conoscere, frequentare e stimare durante tutti quei lunghi anni di collaborazione. Una galleria ricca di tante figure amiche le cui doti di competenza, cordialità e simpatia rimangono come un patrimonio di memorie care che custodisco nella mente e nel cuore.

La morte di Calarco, inoltre, non può non richiamare la cara memoria dell’altro indimenticabile personaggio, Gianni Morgante, cui mi ha legato una sincera amicizia, deceduto proprio nello stesso mese di agosto di un anno fa. Una coincidenza che fa sembrare ci sia “una mano” misteriosa nell’evento “non casuale del loro addio al mondo”: una sorta di affettuoso “rendez vous” fra due inseparabili compagni di tante battaglie per l’affermazione e la diffusione del giornale, e di tanto altro, che così tornano insieme. Nel dare l’addio a Nino Calarco, dunque, sento anche di rinnovare il commosso saluto al suo amico fraterno che lo ha preceduto, nel nostalgico ricordo di un felice rapporto con entrambi, e di una stagione entusiasmante e impareggiabile.

Anastasio Majolino

Redazione1
di Redazione1 agosto 28, 2020 13:08

RSS aleteia

  • «Papa Francesco ci porti sicurezza»: l’attesa da Alqosh, nella Piana di Ninive 
    Nel nord dell’Iraq, i cristiani della cittadina di Alqosh restano sul chi vive sette anni dopo che la piana di Ninive, ai loro piedi, è stata invasa dall’Isis.  Nella piana di Ninive, ricoperta da un manto verdeggiante, la primavera ha già scalzato l’inverno. Abbarbicata alla catena montuosa che attraversa il settentrione iracheno dall’Est all’Ovest e […]
    Hugues Lefèvre
  • La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavirus
    È apparsa a Venezia, nel “sotoportego” in cui la Vergine è apparsa per proteggere la città dalla pesteNel 2020, quando la pandemia di Covid si era estesa in quasi tutta l’Italia in modo piuttosto accelerato, molti non hanno esitato a rivolgersi alla Vergine Maria, per far sì che l’incubo di quel virus sconosciuto smettesse di […]
    Maria Paola Daud
  • Marta Bassino: ogni anno vado a Lourdes con mia madre e mia nonna
    La giovanissima sciatrice caporal maggiore dell'Esercito ci ha regalato la prima medaglia d’oro ai mondiali di Cortina 2021. E in una recente intervista ha affermato: "Dedico sempre un pensiero alla Vergine prima di ogni gara".L’ultimo numero di Maria con te ci permette di conoscere più da vicino Marta Bassino, la giovanissima sciatrice caporal maggiore dell’Esercito […]
    Silvia Lucchetti
  • Tratta di esseri umani. Tratta di minori nel web.
    L’attuale pandemia da Covid-19, ancora in corso, e le restrizioni imposte in molti Paesi, ha permesso ai criminali di trasformare ulteriormente la tratta di esseri umani in un business in continua crescita su Internet” riducendo al contempo per le vittime (spesso troppo piccole di età) di fuggire e di chiedere aiuto. Internet è una delle […]
    Don Fortunato Di Noto
  • Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una sua poesia
    Da brividi quello che è accaduto a don Franco Alfieri, tra i 206 preti morti di Covid in Italia nel 2020. A raccontare la sua storia, e degli altri sacerdoti deceduti, è Riccardo Benottile nel suo nuovo libro E’ l’inizio di agosto 2020 quando don Franco Alfieri, prete di origini casertane, “profetizza” la sua morte a […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Misure di massima sicurezza sulle vie di Qaraqosh in cui passerà Francesco 
    Qaraqosh, la grande città cattolica della piana di Ninive, nel nord dell’Iraq, si appresta a ricevere papa Francesco in pompa magna. Meno di cinque anni dopo la sua liberazione, questo evento storico segna una rinascita. Reportage.  L’ultimo check-point prima di arrivare a Qaraqosh viene attraversato senza ostacoli. Sulla strada principale che attraversa la città cristiana […]
    Hugues Lefèvre
  • 10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
    Non mancano riferimenti al sacro in quest'ultima edizione. E nel corso degli anni sul palco di Sanremo la musica leggera ha fatto i conti con un rapporto confuso o molto sincero con Dio.La prima cosa che i riflettori di Sanremo hanno illuminato ieri sera è stato il conduttore: in cima alla celebre scalinata Amadeus si […]
    Annalisa Teggi
  • Un secolo di informazione e spiritualità con “San Francesco patrono d’Italia”
    100 anni di pubblicazione ininterrotta sono un grande traguardoLa storia della rivista è un cammino iniziato il 4 ottobre del 1920, con la volontà del Sacro Convento di dare vita ad una pubblicazione capace di preparare il “grande pubblico” ad uno dei momenti più importanti della vita del Francescanesimo: i 700 anni della morte di […]
    Lucandrea Massaro
  • 5 suggerimenti post-partum per mamme cattoliche
    È un momento di transizione e guarigione – ecco come rendere le cose più tranquilleLe settimane dopo il parto sono un periodo strano. Si ha tutta una nuova serie di dolori che prendono il posto dei fastidi della fine della gravidanza che si avevano prima del travaglio e del parto. In più, si può avere […]
    Cecilia Pigg
  • 4 modi per onorare i santi di marzo nella vostra famiglia e nella vostra casa
    Celebrare queste donne e questi uomini santi rafforzerà la vostra Quaresima e vi terrà spiritualmente concentrati in vista della Settimana SantaIl calendario cattolico trabocca di giorni festivi. Alcuni hanno tradizioni famose, altri non sono molto noti. Ogni mese del nostro calendario offre opportunità ideali per onorare i santi, e marzo non fa certo eccezione. In […]
    Annabelle Moseley

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 82:
    • 144:
    marzo: 2021
    L M M G V S D
    « Feb    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

    Login