MESSINA – Cateno De Luca è il nuovo sindaco di Messina, eletto con il doppio dei voti dell’avversario contro ogni previsione

Redazione1
di Redazione1 giugno 27, 2018 14:59

MESSINA – Cateno De Luca è il nuovo sindaco di Messina, eletto con il doppio dei voti dell’avversario contro ogni previsione

Il nuovo sindaco di Messina è Cateno De Luca. Il 40seienne deputato regionale di Sicilia Vera è stato eletto al ballottaggio con una percentuale di consensi quasi doppia (65,28%)  rispetto al suo contendente, il candidato del centrodestra prof. Dino Bramanti, fermatosi al  34,72%. Dunque un responso netto che rende questa elezione un evento di particolare rilievo per l’indicazione perentoria espressa dai messinesi. Non succede spesso che il divario tra i concorrenti sia così netto, specialmente se la previsione è di tipo opposto, e il candidato che finisce sconfitto duramente è preannunciato come vincente al primo turno. Un enigma interessante che meriterebbe di essere analizzato per comprendere le recondite ragioni che l’hanno causato.

Una cosa però è certa. L’elezione del nuovo sindaco, in particolar modo per una città come Messina che ha tanto bisogno di buona amministrazione, è certamente un evento di rilievo, perché non può non rappresentare un fattore culturale importante, speriamo finalmente determinante, da auspicare fortemente per il  risveglio e lo sviluppo dell’identità collettiva di questa città che langue da troppo tempo. Specialmente se il valore identitario di cui parliamo, ha subito, e continua a subire, un declino da tutti riconosciuto e da nessuno cambiato, di origini sia remote che attuali.

Infatti, ci troviamo in una realtà precaria indubbia, evidente e inveterata che, a seguito delle amministrazioni che si sono susseguite negli ultimi anni, ha registrato come conseguenza solo un ulteriore e inesorabile deterioramento del suo stato decadente. E dire che sia nelle precedenti elezioni, così come in quest’ultima, sono state messe in moto tante energie umane, animate da diverse finalità, secondo programmazioni tra loro anche molto contrastanti, spesso di tipo totalmente opposto, ma ritenute, da ogni parte degli schieramenti in competizione, fondamentali, irrinunciabili e risolutive per Messina. Purtroppo, però, tutti questi progetti di promettenti soluzioni, sia che provenissero  dall’”alto” o dal “basso”, sono state utili soprattutto per difendere gli orientamenti precostituiti – a dire il vero poco o nulla rivolti al sostanziale bene della città – e per di più spesso precedute da riprovevoli forme di campagna elettorale di infimo livello.

Ora, questa elezione sembra dare qualche indicazione diversa, curiosa e interessante. In particolar modo per il fatto che il sindaco eletto non appariva tra i candidati favoriti, anzi era quello più avversato da più parti e addirittura ritenuto “certamente inadeguato e perdente”. Per cui non può non apparire strano, ma anche abbastanza interessante, che gli elettori abbiano avuto motivi per preferirlo con un consenso così rilevante rispetto al suo avversario. Viene quindi da chiedersi: quali intuizioni e valide ragioni hanno spinto i messinesi ad operare un capovolgimento delle previsioni di questa portata, nonostante le tante pressioni contrarie?

Con le sue prime dichiarazioni il nuovo sindaco si dichiara sicuro di poter fare bene per Messina.   “Sono molto soddisfatto” – afferma – perché mi attendevo da parte della città una risposta forte e netta ad una azione fortemente denigratoria”; e aggiunge: “è la conferma che gli attacchi che non sono di natura politica non vengono premiati dalla comunità”. E riguardo al suo primo impegno dichiara: “metterò subito mano alla macchina amministrativa, affinchè risponda alla mia visione di governo”; poi assicura con fermezza: “Sarò il sindaco di tutti. Non accetterò intimidazioni, o che altri poteri possano interferire nei confronti di un sindaco democraticamente eletto”. dichiarazioni certo apprezzabili e rassicuranti, la cui verifica, ovviamente, è affidata ai fatti.

A  ringraziamento della sua annunciata elezione, insieme ad una massa enorme di sostenitori, per prima cosa – mai vista prima d’ora –  il neo eletto va a offrire un mazzo di fiori alla Madonna in piazza Immacolata di marmo, e subito dopo depone una corona alla base del monumento dei Caduti in piazza Municipio. Un gesto insolito in simili circostanze, ma certamente apprezzabile.

Della sua storia personale, in breve sintesi, sappiamo che è nato a Fiumedinisi nel marzo 1972, che risiede a Messina dove lavora dal 1994. E’ sposato e padre di due figli; ha conseguito la licenza classica al liceo La Farina e la laurea in Giurisprudenza all’Università degli studi di Messina. E’ specializzato in diritto del lavoro, sindacale e management aziendale; Nel 1992 ha fondato la Federazione Nazionale Autonoma Piccoli Imprenditori (FENAPI), di cui nel 1997 è stato direttore nazionale.

Nel 2003 è stato eletto Sindaco della Comunità di Fiumedinisi; nel 2006 eletto deputato regionale nella Circoscrizione della Provincia di Messina; nel 2006 è stato deputato Regionale nella Circoscrizione della Provincia di Messina, e nel 2007 presidente dell’”Associazione Sicilia Vera”. E’ rieletto all’ARS nel 2008 con 10.171 voti di preferenza nella lista MPA-ALLEATI PER IL SUD; nel 2012 è candidato alla Presidenza della Regione Sicilia e  nello stesso anno eletto Sindaco del Comune di Santa Teresa di Riva.

Congratulazioni al nuovo sindaco per il successo conseguito, e auguri di buon lavoro.

 

 

Anastasio Majolino

 

 

Redazione1
di Redazione1 giugno 27, 2018 14:59


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Sterilità: quali sono le altre fecondità della coppia?
    Quando i coniugi non riescono ad avere un figlio, spesso si domandano perché il Signore li abbia uniti. E se la fecondità non si riducesse solo al generare figli?  di padre Alain Bandelier I coniugi che non riescono a concepire un figlio si chiedono spesso: per che scopo? Per quale frutto? Alla fine qual è […]
    Edifa
  • Come fare più spazio allo stupore nella propria vita?
    Qualunque età abbiamo, dobbiamo rendere lode per il Creato e crescere nella capacità di vedere il mondo come un dono di Dio di Christine Ponsard Ogni giorno, quotidiani, radio e televisione effondono ondate di lamentele su varie catastrofi, al punto che rischiamo di dimenticare di saperci stupire. Si dice che le belle storie “non vendono”, […]
    Edifa
  • Padre Maurizio Botta: “Io sono stanco della parola Vangelo!” (VIDEO)
    Ecco la prima catechesi del mattino di sabato 19 ottobre scorso, a San Paolo Fuori le Mura. E’ di Padre Maurizio, Vice parroco a Santa Maria in Vallicella, Prefetto dell’Oratorio secolare San Filippo Neri, da alcuni anni collabora anche con l’Ufficio catechistico della Diocesi di Roma. E’ un sacerdote e la prima cosa che colpisce […]
    Paola Belletti
  • Statuine e riti indigeni al Sinodo? Ecco cosa non avete ancora letto
    Preparavamo quest’intervista da quasi una settimana: il vile attentato alla sensibilità religiosa delle delegazioni amazzoniche pellegrine a Roma (delitto contro il Diritto Canonico e contro la legge non scritta dell’ospitalità) ha reso piú complessi i contatti e gli scambi, ma ora possiamo offrirvi il resoconto di una conversazione intensa e utile a capire molte cose. […]
    Giovanni Marcotullio
  • Sister Gerard Fernandez, 35 anni a pregare coi condannati a morte a Singapore
    Riconosciuta dalla BBC tra le 100 donne fonte d’ispirazione del 2019, questa suora cattolica ha visto un barlume di speranza nei cuori macchiati dei crimini più atroci. Sono gli ultimi mesi di questo 2019 e qualcuno comincia a fare bilanci e scattare foto ricordo. La BBC, ad esempio, ha stilato un elenco di 100 donne […]
    Annalisa Teggi
  • Vale la pena andare al cinema per vedere “Grazie a Dio”? Un alto prelato lo raccomanda
    La pellicola nei cinema dal 17 ottobre racconta gli abusi di un prete della diocesi di Lione e il processo che vede implicato anche il cardinale Barbarin, suo superiore Una voce in controtendenza nella Chiesa sul film “Grazie a Dio“. La pellicola del regista François Ozon, dal 17 ottobre nei cinema di tutta Italia, è […]
    Gelsomino Del Guercio
  • 4 miti sulla castità che ci hanno perseguitato tutta la vita
    di Daniel Torres Cox Se oggi si celebrasse una festa della sessualità, sicuramente nessuno inviterebbe a ballare la castità. Sarebbe una di quelle che appena arrivano a una festa vengono guardate con la coda dell’occhio mentre la gente continua a farsi i fatti propri. Viene ignorata, fingendo che non ci sia. Non è decisamente popolare. […]
    Catholic Link
  • Un sacerdote autistico offre consigli ai penitenti autistici e ai loro confessori
    Oltre al nervosismo abituale, ci sono le nostre difficoltà sensoriali o sociali, ma questi suggerimenti possono aiutare Le persone affette da autismo rappresentano tra l’1,5% e il 2% della popolazione. Io faccio parte di quel gruppo. Con l’aumento della consapevolezza dell’autismo, si sta sviluppando, seppur lentamente, anche una maggiore sensibilità pastorale nei confronti delle nostre […]
    Padre Matthew Schneider, LC
  • Il metodo di un francescano per vincere alla lotteria
    Aveva un dono molto particolare ed ha voluto condividerlo Nella chiesa dei Cappuccini a Roma, Santa Maria della Concezione, tra il 1831 e il 1846 viveva un frate di nome Pacifico molto popolare e cercato dalla gente, non tanto per il suo carisma da bravo francescano, ma perché aveva un dono molto particolare: era capace […]
    Maria Paola Daud
  • Il consiglio di San Giovanni Paolo II per i momenti in cui la vita è stressante
    di Brenton Cordeiro Se la vostra vita è piena di ansia e tensione, una soluzione ovvia è offrire quello che state passando a Cristo nella preghiera. In un bellissimo podcast, il dottor Edward Sri ci mostra come possiamo farlo riprendendo la famosa frase di Papa San Giovanni Paolo: “Non abbiate paura… Spalancate le porte a […]
    Catholic Link

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 1043:
    • 1015:
    ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Set    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

    Login