MESSINA – Cateno De Luca è il nuovo sindaco di Messina, eletto con il doppio dei voti dell’avversario contro ogni previsione

Redazione1
di Redazione1 giugno 27, 2018 14:59

MESSINA – Cateno De Luca è il nuovo sindaco di Messina, eletto con il doppio dei voti dell’avversario contro ogni previsione

Il nuovo sindaco di Messina è Cateno De Luca. Il 40seienne deputato regionale di Sicilia Vera è stato eletto al ballottaggio con una percentuale di consensi quasi doppia (65,28%)  rispetto al suo contendente, il candidato del centrodestra prof. Dino Bramanti, fermatosi al  34,72%. Dunque un responso netto che rende questa elezione un evento di particolare rilievo per l’indicazione perentoria espressa dai messinesi. Non succede spesso che il divario tra i concorrenti sia così netto, specialmente se la previsione è di tipo opposto, e il candidato che finisce sconfitto duramente è preannunciato come vincente al primo turno. Un enigma interessante che meriterebbe di essere analizzato per comprendere le recondite ragioni che l’hanno causato.

Una cosa però è certa. L’elezione del nuovo sindaco, in particolar modo per una città come Messina che ha tanto bisogno di buona amministrazione, è certamente un evento di rilievo, perché non può non rappresentare un fattore culturale importante, speriamo finalmente determinante, da auspicare fortemente per il  risveglio e lo sviluppo dell’identità collettiva di questa città che langue da troppo tempo. Specialmente se il valore identitario di cui parliamo, ha subito, e continua a subire, un declino da tutti riconosciuto e da nessuno cambiato, di origini sia remote che attuali.

Infatti, ci troviamo in una realtà precaria indubbia, evidente e inveterata che, a seguito delle amministrazioni che si sono susseguite negli ultimi anni, ha registrato come conseguenza solo un ulteriore e inesorabile deterioramento del suo stato decadente. E dire che sia nelle precedenti elezioni, così come in quest’ultima, sono state messe in moto tante energie umane, animate da diverse finalità, secondo programmazioni tra loro anche molto contrastanti, spesso di tipo totalmente opposto, ma ritenute, da ogni parte degli schieramenti in competizione, fondamentali, irrinunciabili e risolutive per Messina. Purtroppo, però, tutti questi progetti di promettenti soluzioni, sia che provenissero  dall’”alto” o dal “basso”, sono state utili soprattutto per difendere gli orientamenti precostituiti – a dire il vero poco o nulla rivolti al sostanziale bene della città – e per di più spesso precedute da riprovevoli forme di campagna elettorale di infimo livello.

Ora, questa elezione sembra dare qualche indicazione diversa, curiosa e interessante. In particolar modo per il fatto che il sindaco eletto non appariva tra i candidati favoriti, anzi era quello più avversato da più parti e addirittura ritenuto “certamente inadeguato e perdente”. Per cui non può non apparire strano, ma anche abbastanza interessante, che gli elettori abbiano avuto motivi per preferirlo con un consenso così rilevante rispetto al suo avversario. Viene quindi da chiedersi: quali intuizioni e valide ragioni hanno spinto i messinesi ad operare un capovolgimento delle previsioni di questa portata, nonostante le tante pressioni contrarie?

Con le sue prime dichiarazioni il nuovo sindaco si dichiara sicuro di poter fare bene per Messina.   “Sono molto soddisfatto” – afferma – perché mi attendevo da parte della città una risposta forte e netta ad una azione fortemente denigratoria”; e aggiunge: “è la conferma che gli attacchi che non sono di natura politica non vengono premiati dalla comunità”. E riguardo al suo primo impegno dichiara: “metterò subito mano alla macchina amministrativa, affinchè risponda alla mia visione di governo”; poi assicura con fermezza: “Sarò il sindaco di tutti. Non accetterò intimidazioni, o che altri poteri possano interferire nei confronti di un sindaco democraticamente eletto”. dichiarazioni certo apprezzabili e rassicuranti, la cui verifica, ovviamente, è affidata ai fatti.

A  ringraziamento della sua annunciata elezione, insieme ad una massa enorme di sostenitori, per prima cosa – mai vista prima d’ora –  il neo eletto va a offrire un mazzo di fiori alla Madonna in piazza Immacolata di marmo, e subito dopo depone una corona alla base del monumento dei Caduti in piazza Municipio. Un gesto insolito in simili circostanze, ma certamente apprezzabile.

Della sua storia personale, in breve sintesi, sappiamo che è nato a Fiumedinisi nel marzo 1972, che risiede a Messina dove lavora dal 1994. E’ sposato e padre di due figli; ha conseguito la licenza classica al liceo La Farina e la laurea in Giurisprudenza all’Università degli studi di Messina. E’ specializzato in diritto del lavoro, sindacale e management aziendale; Nel 1992 ha fondato la Federazione Nazionale Autonoma Piccoli Imprenditori (FENAPI), di cui nel 1997 è stato direttore nazionale.

Nel 2003 è stato eletto Sindaco della Comunità di Fiumedinisi; nel 2006 eletto deputato regionale nella Circoscrizione della Provincia di Messina; nel 2006 è stato deputato Regionale nella Circoscrizione della Provincia di Messina, e nel 2007 presidente dell’”Associazione Sicilia Vera”. E’ rieletto all’ARS nel 2008 con 10.171 voti di preferenza nella lista MPA-ALLEATI PER IL SUD; nel 2012 è candidato alla Presidenza della Regione Sicilia e  nello stesso anno eletto Sindaco del Comune di Santa Teresa di Riva.

Congratulazioni al nuovo sindaco per il successo conseguito, e auguri di buon lavoro.

 

 

Anastasio Majolino

 

 

Redazione1
di Redazione1 giugno 27, 2018 14:59


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Quando si dice “fashion victim”: ecco a voi 5 abiti killer (FOTO)
    Non c’è solo il cappellaio letteralmente fatto impazzire dal mercurio e altre amene sostanze, come l’arsenico, utilizzate per la lavorazione degli irrinunciabili cilindri inglesi; sono numerosi gli abiti mortali o almeno pericolosi che si sono succeduti lungo la storia della moda. Oggi ve ne proponiamo soltanto cinque! E mica ce ne sono solamente cinque! Stoffe […]
    Una penna spuntata
  • Il Papa ricorda le ferite della pandemia e invita a volgere lo sguardo verso Gesù (VIDEO)
    Con la ripresa delle udienze dopo la pausa estiva, il Pontefice inizia un ciclo di catechesi incentrato sulla pandemia. “Dobbiamo tenere ben fermo – afferma Francesco – il nostro sguardo su Gesù e con questa fede abbracciare la speranza del Regno di Dio che Gesù stesso ci porta” È questo tempo di grave emergenza sanitaria […]
    Vatican News
  • Il sacerdote che riscatta i bambini dalle discariche delle Filippine
    Li aiuta a vedere la loro dignità personale come figli di Dio e a ottenere nuove e migliori prospettive di vita Padre Mathieu Dauchez è francese ma lavora a Manila, nelle Filippine, come responsabile della fondazione ANAK-Tnk, che si dedica ai bambini bisognosi di una delle zone più povere della capitale del Paese. La fondazione […]
    Aleteia
  • Cari giovani, di sesso si vive ma si può anche morire!
    La nostra società ha fatto credere ai ragazzi che il sesso sia una sorta di gioco. Mai menzogna fu più micidiale di questa. Il sesso coinvolge l’intera persona, la plasma, la cambia, la permea, a volte la rovina. Dobbiamo trovare il coraggio per aiutare i nostri giovani a fare scelte giuste nello stupendo e insidioso […]
    Padre Maurizio Patriciello
  • La pensavo eterea, finché il mistero di Maria si è piantato di fronte a me
    Di fronte alla pietà di Michelangelo il cuore rimane sconcertato vedendo una madre che tiene tra le braccia il Figlio morto e dice Sì a Dio fino in fondo. E tra quelle braccia Maria continua a tenere tutti noi. I ricordi circa la mia scoperta della figura di Maria sono molto vaghi. Se ripenso alla […]
    Mogli e mamme per vocazione
  • Preghiere di liberazione a Maria per allontanare gli spiriti maligni
    L’ha composta San Pio X, che all’interno di questa invocazione, oltre alla Madonna, ha inserito anche la intercessione degli angeli San Pio X, che si festeggia il 21 agosto, al secolo Giuseppe Sarto, è passato alla storia anche per la promulgazione di un catechismo assai famoso detto appunto di San Pio X, del 1912, “Il catechismo […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Si può calcolare il numero degli angeli? È vero che Gesù dice quanti sono?
    Cristo, la sera del Giovedì Santo, quando giungono gli uomini incaricati di arrestarLo, ordina a Pietro di riporre la sua spada nel fodero e aggiunge: “Pensi tu dunque che io non possa fare appello a Mio Padre, che mi fornirebbe seduta stante più di dodici legioni di Angeli?” Voler conoscere il numero degli Angeli non […]
    don Marcello Stanzione
  • Come deve essere la nostra preghiera? ostinata!
    La donna cananea del Vangelo di oggi non indietreggia di fronte al silenzio di Gesù, resta e continua ostinatamente a pregarlo. «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri». In quel tempo, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco, una donna cananea, che veniva da quella […]
    Luigi Maria Epicoco
  • Esplosione Beirut: i muri della chiesa crollano sul prete (VIDEO)
    Immagini scioccanti dalla capitale del Libano: pezzi di intonaco e muri volano addosso a un sacerdote che stava celebrando la santa messa Un’esplosione di potenza inimmaginabile ha portato la devastazione e seminato il panico in tutta Beirut e nei sobborghi. Almeno 100 morti e 4000 i feriti, secondo un bilancio ancora provvisorio della deflagrazione, avvenuta […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Federica e Maria Pia, gemelle cieche fin dalla nascita si laureano lo stesso giorno
    22 anni originarie di Trani, hanno discusso la tesi lo stesso giorno. Federica è una cantautrice e Pia è una scrittrice. Congratulazioni, dottoresse! Mazzi di fiori, coriandoli colorati sospesi in aria, espressioni felici e sorprese, abiti lunghi e luccicanti. Così Federica e Maria Pia Paradiso sono ritratte insieme in foto il giorno della loro laurea. La […]
    Silvia Lucchetti

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

  • Papa all’udienza: “Preghiamo per il Libano” 5 agosto 2020
    “La Chiesa, benché amministri la grazia risanante di Cristo mediante i sacramenti e benché provveda servizi sanitari negli angoli più remoti del pianeta, non è esperta nella prevenzione o nella cura della pandemia”, che spetta ai “dirigenti politici e sociali”. A precisarlo è stato il Papa, nella prima udienza generale dopo la consueta pausa di […]
  • Papa Francesco: udienza, appello per il Libano, “comunità internazionale lo aiuti ad affrontare questo momento così tragico e doloroso” 5 agosto 2020
    Un appello affinché il Libano “possa affrontare questo momento così tragico e doloroso e con l’aiuto della comunità internazionale possa superare la grave crisi che sta attraversando”. A rivolgerlo è stato il Papa, che, prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana collegati in streaming, al termine dell’udienza generale ha fatto riferimento alla tragedia che […]
  • Papa Francesco: udienza, la cura della pandemia spetta “ai dirigenti politici e sociali”, ma la Chiesa è esperta di “principi sociali fondamentali” 5 agosto 2020
    “La Chiesa, benché amministri la grazia risanante di Cristo mediante i sacramenti e benché provveda servizi sanitari negli angoli più remoti del pianeta, non è esperta nella prevenzione o nella cura della pandemia”. A precisarlo è stato il Papa, nella prima udienza generale dopo la consueta pausa di luglio, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca […]
  • Fondazione Populorum Progressio: 168 progetti per 23 Paesi dell’America Latina e dei Caraibi 5 agosto 2020
    La complessa crisi provocata dalla pandemia da Covid-19 non ha impedito lo svolgimento della riunione annuale del Consiglio di amministrazione della Fondazione Populorum Progressio, tenutasi il 29 e 30 luglio 2020 in modalità telematica, durante la quale, oltre ad analizzare le conseguenze provocate dalla pandemia da coronavirus nella regione latinoamericana e nei Caraibi, tra i molti progetti di sviluppo […]
  • Papa Francesco: udienza, “Gesù guarisce tutto”, “in che modo possiamo aiutare a guarire il nostro mondo?” 5 agosto 2020
    “Gesù guarisce tutto”. Lo ha ricordato, a braccio, il Papa, nella prima udienza dopo la pausa estiva, dedicata al tema della guarigione, sulla scorta dell’episodio evangelico della guarigione del paralitico. “Il ministero di Gesù offre molti esempi di guarigione”, ha ricordato Francesco: “Quando risana coloro che sono affetti da febbre, da lebbra, da paralisi; quando […]
  • Papa Francesco: udienza, “la pandemia sta continuando a causare ferite profonde” 5 agosto 2020
    “La pandemia sta continuando a causare ferite profonde, smascherando le nostre vulnerabilità. Molti sono i defunti, moltissimi i malati, in tutti i continenti. Tante persone e tante famiglie vivono un tempo di incertezza, a causa dei problemi socio-economici, che colpiscono specialmente i più poveri”. Il Papa ha ripreso le udienze del mercoledì, dopo la consueta […]
  • Tv2000: domani alle 21 il Rosario dalla cattedrale di Aosta con mons. Lovignana 4 agosto 2020
    “Prega con noi”. Tv2000 e InBlu Radio invitano “i fedeli, le famiglie e le comunità religiose a ritrovarsi, domani, 5 agosto, alle 21, per recitare insieme il Rosario che verrà trasmesso da Tv2000 (canale 28 e 157 Sky), InBlu Radio, e su Facebook”. La preghiera andrà in onda dalla cattedrale Santa Maria Assunta e San […]
  • Mons. Chiarinelli: il cordoglio del Meic. “È stato davvero un amico dei laici” 4 agosto 2020
    “Quella di monsignor Lorenzo Chiarinelli è stata un’esistenza dal mistero di Dio, radicata in una spiritualità intensa ma asciutta, capace di tessere un costante dialogo tra il Vangelo e la cultura”. Così la presidenza nazionale del Meic ricorda mons. Chiarinelli, “che prima del ministero episcopale ha svolto un lungo e fecondo servizio pastorale prima nella […]
  • Papa Francesco: intenzione preghiera agosto, “senza i marittimi, in molte zone del mondo si soffrirebbe la fame” 4 agosto 2020
    “La vita del marinaio, del pescatore e delle loro famiglie è molto dura. A volte è caratterizzata dal lavoro forzato o dall’essere abbandonati in porti lontani”. Lo sottolinea Papa Francesco, nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di agosto. “La concorrenza della pesca industriale e l’inquinamento rendono poi il lavoro ancor più complicato. […]
  • Giovanni Maria Vianney: patrono dei preti stropicciati 4 agosto 2020
    Oggi, 4 agosto, si fa memoria di uno dei pochissimi parroci canonizzati dalla Chiesa cattolica: san Giovanni Maria Vianney, il Curato d’Ars. Non che nella Chiesa manchino sacerdoti santi: di quelli ce n’è un esercito! Ma è interessante (e inquietante) che siano molto pochi quelli che come ministero abbiano svolto la cura d’anime in una […]

Commenti recenti

     

    • 165:
    • 238:
    agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Login