MESSINA – Cateno De Luca è il nuovo sindaco di Messina, eletto con il doppio dei voti dell’avversario contro ogni previsione

Redazione1
di Redazione1 giugno 27, 2018 14:59

MESSINA – Cateno De Luca è il nuovo sindaco di Messina, eletto con il doppio dei voti dell’avversario contro ogni previsione

Il nuovo sindaco di Messina è Cateno De Luca. Il 40seienne deputato regionale di Sicilia Vera è stato eletto al ballottaggio con una percentuale di consensi quasi doppia (65,28%)  rispetto al suo contendente, il candidato del centrodestra prof. Dino Bramanti, fermatosi al  34,72%. Dunque un responso netto che rende questa elezione un evento di particolare rilievo per l’indicazione perentoria espressa dai messinesi. Non succede spesso che il divario tra i concorrenti sia così netto, specialmente se la previsione è di tipo opposto, e il candidato che finisce sconfitto duramente è preannunciato come vincente al primo turno. Un enigma interessante che meriterebbe di essere analizzato per comprendere le recondite ragioni che l’hanno causato.

Una cosa però è certa. L’elezione del nuovo sindaco, in particolar modo per una città come Messina che ha tanto bisogno di buona amministrazione, è certamente un evento di rilievo, perché non può non rappresentare un fattore culturale importante, speriamo finalmente determinante, da auspicare fortemente per il  risveglio e lo sviluppo dell’identità collettiva di questa città che langue da troppo tempo. Specialmente se il valore identitario di cui parliamo, ha subito, e continua a subire, un declino da tutti riconosciuto e da nessuno cambiato, di origini sia remote che attuali.

Infatti, ci troviamo in una realtà precaria indubbia, evidente e inveterata che, a seguito delle amministrazioni che si sono susseguite negli ultimi anni, ha registrato come conseguenza solo un ulteriore e inesorabile deterioramento del suo stato decadente. E dire che sia nelle precedenti elezioni, così come in quest’ultima, sono state messe in moto tante energie umane, animate da diverse finalità, secondo programmazioni tra loro anche molto contrastanti, spesso di tipo totalmente opposto, ma ritenute, da ogni parte degli schieramenti in competizione, fondamentali, irrinunciabili e risolutive per Messina. Purtroppo, però, tutti questi progetti di promettenti soluzioni, sia che provenissero  dall’”alto” o dal “basso”, sono state utili soprattutto per difendere gli orientamenti precostituiti – a dire il vero poco o nulla rivolti al sostanziale bene della città – e per di più spesso precedute da riprovevoli forme di campagna elettorale di infimo livello.

Ora, questa elezione sembra dare qualche indicazione diversa, curiosa e interessante. In particolar modo per il fatto che il sindaco eletto non appariva tra i candidati favoriti, anzi era quello più avversato da più parti e addirittura ritenuto “certamente inadeguato e perdente”. Per cui non può non apparire strano, ma anche abbastanza interessante, che gli elettori abbiano avuto motivi per preferirlo con un consenso così rilevante rispetto al suo avversario. Viene quindi da chiedersi: quali intuizioni e valide ragioni hanno spinto i messinesi ad operare un capovolgimento delle previsioni di questa portata, nonostante le tante pressioni contrarie?

Con le sue prime dichiarazioni il nuovo sindaco si dichiara sicuro di poter fare bene per Messina.   “Sono molto soddisfatto” – afferma – perché mi attendevo da parte della città una risposta forte e netta ad una azione fortemente denigratoria”; e aggiunge: “è la conferma che gli attacchi che non sono di natura politica non vengono premiati dalla comunità”. E riguardo al suo primo impegno dichiara: “metterò subito mano alla macchina amministrativa, affinchè risponda alla mia visione di governo”; poi assicura con fermezza: “Sarò il sindaco di tutti. Non accetterò intimidazioni, o che altri poteri possano interferire nei confronti di un sindaco democraticamente eletto”. dichiarazioni certo apprezzabili e rassicuranti, la cui verifica, ovviamente, è affidata ai fatti.

A  ringraziamento della sua annunciata elezione, insieme ad una massa enorme di sostenitori, per prima cosa – mai vista prima d’ora –  il neo eletto va a offrire un mazzo di fiori alla Madonna in piazza Immacolata di marmo, e subito dopo depone una corona alla base del monumento dei Caduti in piazza Municipio. Un gesto insolito in simili circostanze, ma certamente apprezzabile.

Della sua storia personale, in breve sintesi, sappiamo che è nato a Fiumedinisi nel marzo 1972, che risiede a Messina dove lavora dal 1994. E’ sposato e padre di due figli; ha conseguito la licenza classica al liceo La Farina e la laurea in Giurisprudenza all’Università degli studi di Messina. E’ specializzato in diritto del lavoro, sindacale e management aziendale; Nel 1992 ha fondato la Federazione Nazionale Autonoma Piccoli Imprenditori (FENAPI), di cui nel 1997 è stato direttore nazionale.

Nel 2003 è stato eletto Sindaco della Comunità di Fiumedinisi; nel 2006 eletto deputato regionale nella Circoscrizione della Provincia di Messina; nel 2006 è stato deputato Regionale nella Circoscrizione della Provincia di Messina, e nel 2007 presidente dell’”Associazione Sicilia Vera”. E’ rieletto all’ARS nel 2008 con 10.171 voti di preferenza nella lista MPA-ALLEATI PER IL SUD; nel 2012 è candidato alla Presidenza della Regione Sicilia e  nello stesso anno eletto Sindaco del Comune di Santa Teresa di Riva.

Congratulazioni al nuovo sindaco per il successo conseguito, e auguri di buon lavoro.

 

 

Anastasio Majolino

 

 

Redazione1
di Redazione1 giugno 27, 2018 14:59


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Cosa combina il Decreto sicurezza? Sfratta i migranti dalle strutture della Chiesa
    La Caritas in Lombardia non ci sta: resteranno con noi, non li abbandoneremo in strada. Al Cara di Roma "distrutto" un ottimo modello di integrazione gestito dall'AuxiliumSono almeno 500 i migranti ospitati nelle strutture gestite dalle Caritas lombarde che perderanno il diritto all’accoglienza per effetto del decreto Sicurezza. Ma non finiranno in strada, abbandonati al […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Pornografia e masturbazione: verso l’“autosufficienza sessuale”?
    Secondo un sessuologo, la pornografia è la causa principale di un desiderio egoista orientato più verso se stessi che verso la coppiaIn generale, nel mondo occidentale il desiderio sessuale sta calando. L’ultimo grande studio statunitense, realizzato dal 1989 al 2014 coinvolgendo 27.000 individui, dimostra un calo dei rapporti sessuali tra i giovani adulti nati tra […]
    Mathilde De Robien
  • Chi è la santa patrona della preghiera per l’unità dei cristiani?
    La beata Maria Gabriella dell'Unità voleva consolare il Sacro Cuore, addolorato dalle divisioni nella Sua ChiesaLa Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani si osserva nell’emisfero nord dal 18 al 25 gennaio, ed è un’ottima occasione per riflettere sulla vita della donna che San Giovanni Paolo II considerava il modello di questa preghiera: la beata […]
    Amos Long
  • La bellissima fatica di andare a Messa in 3: io, mio marito e la nostra bimba sempre affamata
    La prima volta che siamo andati a messa in tre è stato perfetto, dalla seconda volta in poi... meno semplice e più movimentato. Stiamo imparando a goderci la Messa domenicale così come viene. Siamo lì per ringraziare Dio, non per fare bella figura!Siamo andati a messa per la prima volta in 3 la domenica delle […]
    Silvia Lucchetti
  • I sacerdoti e l’epidemia della pornografia. Intervista a padre Kilcawley
    Quella da pornografia online è una delle dipendenze in più rapida crescita nel mondo e anche in Italia. Una volta limitata alle pagine di qualche rivista acquistata di nascosto, relegata in qualche cinema “per adulti” o su canali a pagamento, nell’era della rete accessibile a tutti, sempre e ovunque la pornografia può ora trovarsi nelle […]
    Luca Marelli
  • 7 volte in cui Santa Veronica Giuliani è stata nel Purgatorio: ecco cosa ha visto
    La mistica riporta nel suo diario le pene a cui sono sottoposte le anime purgantiSanta Veronica Giuliani, che la Chiesa festeggia il 9 luglio, nasce a Mercatello sul Metauro (Pesaro) il 27 dicembre 1660 in una famiglia borghese e muore a Città di Castello (Perugia) il 9 luglio 1727. Il 28 ottobre 1677 (a 17 […]
    don Marcello Stanzione
  • A Koiné il “Made in Italy” passa anche dai paramenti sacri
    Sono tante le novità che saranno esposte a Koiné, la più rinomata fiera del settore religioso che presenteranno le proprie creazioni nel rispetto del messaggio e della tradizione cristiana: dal patchwork alla tessitura, dalla tintura al ricamo, alla stampa serigrafica. “La ricerca nel settore punta dunque all’innovazione ma soprattutto alla bellezza – sottolineano gli organizzatori […]
    Aleteia
  • Questa casa non è un cimitero (facciamone un monastero!)
    Padre, madre, figlio chiusi in casa da due anni, incollati al pc e quasi immobilizzati. Accade in Puglia, è la foto estrema di un veleno diffuso: la famiglia è una scintilla che si spegne. Come custodirne la fiammella? Chesterton ha un'idea ...Da due anni e mezzo una famiglia pugliese viveva chiusa in casa davanti al […]
    Annalisa Teggi
  • 6 sintomi della dipendenza dai videogiochi
    Preoccupa molti genitori, allarmati per il tempo che i figli dedicano a questa forma di divertimentoLa dipendenza dai videogiochi si evidenzia quando si dedicano almeno quattro ore al giorno a questa attività, presupponendo in questo modo il fatto di trascurare qualsiasi tipo di dovere e responsabilità. Tra i sintomi della dipendenza dai videogiochi spiccano i […]
    Javier Fiz Pérez
  • Occhio ai farmaci per la tosse: quali sono quelli davvero utili?
    Dai mucolitici agli sciroppi per la tosse, no a creme balsamiche e olii naturali: quali sono i farmaci davvero utili per la tosse?Mucolitici, sciroppi per la tosse, cortisonici, broncodilatatori, antibiotici, aerosol, spray, aspiratori, umidificatori, creme balsamiche, olii naturali, palline omeopatiche, bave di lumaca: se pensiamo a quanto sono frequenti gli episodi di tosse nei primi anni […]
    Ospedale Bambino Gesù

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 120:
    • 660:
    gennaio: 2019
    L M M G V S D
    « Dic    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

    Login