MESSINA – Finalmente una guida esauriente che spiega come conoscere e godere la splendida natura che ci circonda

Redazione1
di Redazione1 Dicembre 28, 2017 23:00

MESSINA – Finalmente una guida esauriente che spiega come conoscere e godere la splendida natura che ci circonda

La recente importante pubblicazione di Giovanni Lombardo e Pasquale D’Andrea che suggerisce 75 itinerari attraverso i Monti Peloritani, ricca di approfondimenti territoriali, storico/culturali, artistico/architettonici e naturalistici.  

Sappiamo che per strutturare e migliorare l’identità, sia individuale che collettiva, non basta solo la memoria storica del proprio passato, ma è anche necessario un valido rapporto interattivo circolare, oltre che sociale, con gli elementi fisico-spaziali dei relativi luoghi abitativi e dell’ambiente circostante.

Per rendere dunque più complete ed efficaci queste dinamiche culturali inerenti al territorio che si “autogenerano” dal basso, non c’è modo migliore di una ravvicinata interazione con la natura che ci circonda. Tanto più se il patrimonio ambientale che fa da corona ai luoghi dell’abitare è ricco, come il nostro, di siti rigogliosi, storici e panoramici; ancora meglio, ovviamente, se ci viene dato di percorrerlo più facilmente per via del supporto di validi suggerimenti e sapienti indicazioni su tanti itinerari, che un’ottima guida, particolareggiata e completa, dà modo di utilizzare.

Ed ecco che ora, a colmare finalmente un vuoto da troppo tempo esistente, c’è la bella, e utilissima, pubblicazione della prima guida dedicata interamente ai Monti Peloritani, curata da Giovanni  Lombardo e Pasquale D’Andrea: “CAMMINARE – e raccontare – I PELORITANI” (stampata da Giotto arte della stampa – pag. 400, Eu. 25,00).

Un’opera che disegna 75 itinerari di trekking, cammini e pellegrinaggi per un totale di 1500 Km. con oltre 600 foto a colori e 80 schede di approfondimento territoriale, storico/culturale, artistico/architettonico e naturalistico. Si ha modo così di poter conoscere e godere da vicino la bellezza dell’importante catena montuosa dei Peloritani, le cui rocce sono tra le più antiche del pianeta (fino a 1,7 miliardi di anni), tanto ricca di particolarità naturalistiche, paesaggistiche e storiche.

Si potranno percorrere pertanto, con l’aiuto di adeguate indicazioni, itinerari di grande respiro che spaziano attraverso percorsi che si estendono, fra l’altro, da Capo Peloro a Capo Taormina, da Francavilla a Montalbano, da Tindari a Milazzo fino a Gesso, compresa una dorsale che si espande per 80 Km., comprensiva dei numerosi Santuari e borghi che vi sono disseminati.

 

A.M.

 

Redazione1
di Redazione1 Dicembre 28, 2017 23:00

Messina Religiosa su FaceBook

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 172:
    • 479:
    Maggio 2024
    L M M G V S D
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

    Login