Festival della vita nascente. Beatrice Fazi: “Promuovere cultura dell’accoglienza e bellezza della famiglia”

Redazione1
di Redazione1 marzo 29, 2021 18:38

Festival della vita nascente. Beatrice Fazi: “Promuovere cultura dell’accoglienza e bellezza della famiglia”

La proposta di istituire per legge una Giornata nazionale per la vita nascente, è stata lanciata nei giorni scorsi tramite un festival online, con l’obiettivo di sensibilizzare sul valore della natalità e della genitorialità e creare un clima favorevole all’accoglienza della vita. A promuovere l’iniziativa una rete che riunisce una trentina (per ora, ma proseguono le adesioni) di associazioni tra le quali Comunità Papa Giovanni XXIII, Amici, Centro studi Livatino, Famiglie nuove – Movimento Focolari, Movimento per la vita, One of us, Sermig. Concorre ad appoggiare l’evento, pur non facendo parte ufficialmente della rete, anche l’associazione Scienza&Vita (SIR).

“Occorre promuovere una cultura dell’accoglienza”, spiega al Sir l’attrice Beatrice Fazi, conduttrice, insieme al magistrato Pino Morandini, del Festival nazionale per la Giornata della vita nascente all’insegna dello slogan “Dare vita dà vita”. Intanto, in conferenza stampa alla Camera dei deputati, sono stati presentati quattro disegni di legge, due alla Camera e due al Senato, proprio per l’istituzione di una “Giornata per la vita nascente” ogni 25 marzo.

“Sono molto contenta di condurre questo Festival – spiega al Sir l’attrice Beatrice Fazi — perché sono convinta che si debba creare un clima culturale favorevole all’accoglienza della vita. Bisogna raccontare la bellezza di fare famiglia, di fare figli, e lo Stato deve impegnarsi in politiche familiari efficaci che possano incentivare il desiderio dei giovani di poter investire sul nostro futuro”. L’Italia, prosegue, “è un Paese che ha più anziani che giovani, più morti che nati; bisogna invertire questa tendenza, uscire dall’inverno demografico e capire che un figlio è un dono alla collettività, una risorsa per tutti. Abbiamo bisogno di risorse per continuare a sperare nel nostro futuro. Ci vuole linfa vitale, bisogna celebrare la vita nascente”.

Commentando lo slogan “Dare vita dà vita”, la conduttrice afferma: “Noi non ci rendiamo conto che possiamo innescare dei circoli virtuosi. La nascita di un figlio oggi è diventata una delle prime cause di povertà e la società ci racconta che è un sacrificio, che una madre deve rinunciare a realizzarsi come donna. Occorre invertire questo pensiero negativo raccontando che dare la vita genera altra vita, perché la vita si nutre dell’amore, della cura, della reciprocità, della crescita nelle relazioni, della speranza per il futuro.

Tuttavia, continua la Fazi,“siccome i figli hanno bisogno di educazione e di cure, chiediamo un serio impegno allo Stato. L’accoglienza di una nuova vita è un fatto collettivo: domani questi figli saranno quelli che pagheranno le pensioni, avranno cura dei nostri vecchi, creeranno bene comune, faranno in modo che la vita continui. Sono un grande investimento per il futuro”. Una legislazione a favore della maternità e della famiglia però non basta: “occorre anche un lavoro culturale per modificare la mentalità”.

Infine, Beatrice Fazi si sofferma a spiegare come mai abbia accettato di partecipare, anzi addirittura di condurre il festival. “Io, che un tempo non volevo essere mamma e ora ho quattro figli, mi sono resa conto della bellezza, pur nelle fatiche, della maternità, e voglio raccontarla. Voglio condividere il valore dell’impegno per la propria famiglia, per farla crescere aperta e accogliente; una famiglia che si rigenera anche nelle relazioni all’esterno. Noi viviamo con una nonna: so cosa vuol dire essere una famiglia che pur nei sacrifici esprime forza, meraviglia, speranza, e la gioia di essere parte di una realtà più ampia con lo sguardo aperto al futuro.

 

 

Redazione da Ag. di i.

 

 

Redazione1
di Redazione1 marzo 29, 2021 18:38

RSS aleteia

  • Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i preti scelgono la vita
    Don Maurizio Patriciello striglia Fedez sull’aborto. E lo fa con un editoriale sul quotidiano Avvenire (29 luglio) in cui smonta con parole d’amore, la “scomunica” ai sacerdoti via twitter intimata dal rapper milanese.  Tutto era nato da un tweet di un altro prete, don Mirco Bianchi, che inneggiava al supporto degli influencer nella battaglia contro […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Paolo Palumbo: la Sla non lo piega. Ora è un “eroe” su Facebook (FOTO)
    Nell’ultimo post su Facebook, Paolo Palumbo ha scagliato un altro schiaffo alla SLA, che lo ha colpito cinque anni fa: ha ricevuto quasi 15mila interazioni e centinaia di ovazione per il suo approccio da lottatore contro una malattia degenerativa che lo sta mettendo a dura prova ogni giorno. SONO ESAUSTO. Questa è la faccia di […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Benedetta dopo 66 anni la salma di “Luciedda”, ora la verità
    Si disse che i funerali non si fecero “per via del diritto canonico”, ma nella piccola Lucia Mantione la sua Montedoro riconobbe sempre e da subito una sorella di Maria Goretti. The post Benedetta dopo 66 anni la salma di “Luciedda”, ora la verità appeared first on Aleteia.org - Italiano.
    Giovanni Marcotullio
  • Neha, 17 anni, uccisa a bastonate da nonni e zii perché indossava i jeans
    Adolescente indiana, amava lo stile all’occidentale Uccisa a bastonate perché amava indossare jeans e t-shirt. E’ successo in India, nello stato settentrionale dell’ Uttar Pradesh. Si chiamava Neha Paswan, aveva 17 anni, studiava e sognava di diventare poliziotto. La madre riferisce a BBC Hindi che a casa era scoppiata l’ennesima discussione tra il nonno, gli […]
    Paola Belletti
  • Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non abbandonata
    Come il proverbiale albero che cresce nella foresta, una vita salvata non fa rumore quanto le battaglie mediatiche pro-aborto. E va benissimo così, perché il campo da gioco è la realtà e non i post acchiappa-like. La vita ha un peso, c’è. E ha fatto scattare i sensori di una culla, lo scorso martedì sera. […]
    Annalisa Teggi
  • Non dominare la concupiscenza può rovinare la vita
    Quell’uomo, professionista di successo sui quaranta, aveva bisogno di un’assistente personale. Aveva intervistato alcune candidate con la solita professionalità quando si è presentata una ragazza attraente e affascinante, che ha deciso di assumere senza neanche chiederle il requisito di una lettera di presentazione. Fino a quel momento era stato in grado di vivere un amore […]
    Orfa Astorga
  • Il centro vaccinazioni di Sant’Egidio non lascia indietro nessuno
    “L’apertura di questo hub vaccinale è per aiutare gli ultimi”, ha dichiarato Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio. “Ci sono ancora migliaia di persone che vivono per strada, che non hanno un domicilio fisso. Tante che non sono state raggiunte dalla campagna vaccinale, ma possono essere raggiunte da quella rete di contatti che Sant’Egidio […]
    Catholic-factchecking.com
  • A Federica Pellegrini e a tutte le nostre ultime volte
    Le ultime volte.  Potremo scrivere un trattato su come dovrebbero essere le ultime volte della nostra vita. Se sapessi quale sarà l’ultima volta che terrò in braccio mia figlia, l’ultima volta che ho salutato mia nonna. Ci sono le ultime volte che conosciamo. Il mio ultimo giorno di liceo era il 12 giugno 2008. L’ultima […]
    Giovanna Binci
  • Lo stress ci opprime? Possiamo imparare a gestirlo
    Il colibrì dalle racchette è un piccolo volatile variopinto che abita le foreste dell’America meridionale. La sua vita è semplice e frenetica allo stesso tempo: trascorre intere giornate alla ricerca di cibo con il fine ultimo di avere energie per la ricerca stessa. Le sue ali vibrano a una velocità molto elevata ed è così […]
    BenEssere
  • Madonna in lacrime, sangue, stigmate: dal 1989 accade a Giampilieri
    E’ morta per un male incurabile, la veggente di Giampilieri Marina, in provincia di Messina, Pina Micali. Di lei per un trentennio si sono occupate anche le cronache nazionali dei giornali, perchè Pina Micali diceva di entrare in contato con la Madonna nei giorni di martedì e venerdì. Così a Giamplieri, dove la Madonna avrebbe […]
    Gelsomino Del Guercio

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 62:
    • 110:
    luglio: 2021
    L M M G V S D
    « Giu    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  

    Login