Il racconto biblico di Giuseppe. Un emblematico precursore della figura di Gesù, nel libro di Pietro Aliquò

Redazione1
di Redazione1 agosto 13, 2019 11:41

Il racconto biblico di Giuseppe. Un emblematico precursore della figura di Gesù, nel libro di Pietro Aliquò

Crediamo non siano molti coloro che si soffermano spesso a leggere i passi della Bibbia per trarne motivi di riflessione e arricchimento spirituale. Fra i brani che meriterebbero speciale attenzione per la ricchezza degli insegnamenti che sono in grado di trasmettere, c’è quello, famoso, di Giuseppe. Un racconto coinvolgente, istruttivo ed edificante che ci viene presentato in modo approfondito nel volume di Aliquò, di cui ci riferisce, in esauriente sintesi, la psicologa Fenia Abate.

Questo ultimo libro di Pietro Aliquò, “Giuseppe – Governatore d’Egitto e figura di Gesù” (Ed. Giotto Stampa sas, pag. 152), che fa seguito alla nutrita serie di sue pubblicazioni, analizza la storia di uno dei personaggi più emblematici della Bibbia: Giuseppe figlio di Giacobbe. Di lui, nella nostra memoria, rimane solo la sua interpretazione del sogno delle sette vacche grasse e delle sette vacche magre fatto dal faraone, con la predizione di sette lunghi anni di carestia. Ma, come emerge da questo lavoro, la storia di Giuseppe è molto di più. E’ rappresentativa delle relazioni umane malate, delle dinamiche familiari disturbate, del perdono, della fratellanza. Fratellanza che può essere una relazione non scelta ma solo imposta da legami di sangue, oppure espressione di una concezione più grande, profonda e nobile del rapporto con l’altro. In altri termini, la storia di Giuseppe è rappresentativa della contrapposizione tra la logica umana e la logica di Dio.

Con questo interessante pubblicazione, dunque, attraverso la sapiente presentazione di simbolismi, sentimenti, emozioni e avvenimenti che animano questo racconto, l’autore stimola a riflettere che dai tempi di Caino e Abele, di generazione in generazione, i legami di sangue sono spesso viziati da sentimenti negativi come l’invidia, la gelosia, la paura, l’odio, il desiderio di vendetta, ecc.; ma anche danneggiati dall’imperfezione umana dei moti affettivi positivi come ad esempio l’amore preferenziale di un genitore per uno dei figli, che scatena divisioni e conflitti, distruggendo l’armonia e l’unità familiare.

Però la storia di Giuseppe, come emerge dalle pagine di questo libro, è anche la storia della ricerca della fratellanza. Giuseppe, infatti, non approfitta della predilezione del padre per dominare i fratelli, non si ribella né si lamenta di ciò che di negativo gli succede a causa delle loro azioni dettate dall’odio, ma cerca di ritrovare i fratelli e di riunire la famiglia divisa.

E’ anche, quindi, la storia del perdono e della ristrutturazione del rapporto con i fratelli, proposto ad essi non più come legato ad una visione soggettiva, quindi ristretta e distorta dalle personali esigenze emotive, ma inserito in un’ottica di più ampio respiro che porta a vedere i vari avvenimenti come facenti parte di un più grande disegno: il disegno di Dio. Giuseppe, infatti, spiega ai fratelli che Dio utilizza il male che loro hanno commesso per dare la possibilità al popolo ebraico di vivere e non essere sterminato dalla carestia. Superando, quindi, anche le barriere della loro paura di ritorsioni o del peso dei sensi di colpa. Come ben sottolinea Aliquò, infatti, (pag, 94): “Dio non salva Giuseppe a scapito dei fratelli, ma salva i fratelli servendosi di Giuseppe”. E, ancora, a pag, 149: “La logica dei fratelli segue il criterio del rimorso, della paura e della vendetta. La logica di Giuseppe si ispira al mistero di Dio che sa ricavare il bene dal male”. Un insegnamento, questo, molto importante ai fini di una corretta relazione interpersonale tra tutti gli esseri umani, anche perché quello che apprendiamo in famiglia, lo riproponiamo nei rapporti con gli altri.

Aliquò si sofferma poi a spiegare, passo dopo passo, il testo biblico inserendo, oltre ai suoi, i commenti di alcuni esegeti e di alcuni padri della Chiesa come Giovanni Crisostomo, S. Ambrogio, Cesario di Arles, Origene, S. Ippolito ed altri. Mettendo soprattutto in relazione la storia di Giuseppe con quella di Gesù, evidenziandone le somiglianze che accomunano entrambe le figure, quali: l’amore del padre, l’odio dei fratelli, le accuse ingiuste, i patimenti immeritati, l’amore per chi fa del male, ecc.

In sintesi, leggendo questo libro, scritto in modo chiaro, scorrevole ed istruttivo, ci si accorge di come Giuseppe, figlio di Giacobbe, credendo ciecamente in Dio, affidandosi a Lui e vivendo la Sua parola, sia stato un precursore della figura di Gesù e dei suoi insegnamenti.

 

Fenia Abate

 

 

 

 

 

Redazione1
di Redazione1 agosto 13, 2019 11:41


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Sterilità: quali sono le altre fecondità della coppia?
    Quando i coniugi non riescono ad avere un figlio, spesso si domandano perché il Signore li abbia uniti. E se la fecondità non si riducesse solo al generare figli?  di padre Alain Bandelier I coniugi che non riescono a concepire un figlio si chiedono spesso: per che scopo? Per quale frutto? Alla fine qual è […]
    Edifa
  • Come fare più spazio allo stupore nella propria vita?
    Qualunque età abbiamo, dobbiamo rendere lode per il Creato e crescere nella capacità di vedere il mondo come un dono di Dio di Christine Ponsard Ogni giorno, quotidiani, radio e televisione effondono ondate di lamentele su varie catastrofi, al punto che rischiamo di dimenticare di saperci stupire. Si dice che le belle storie “non vendono”, […]
    Edifa
  • Padre Maurizio Botta: “Io sono stanco della parola Vangelo!” (VIDEO)
    Ecco la prima catechesi del mattino di sabato 19 ottobre scorso, a San Paolo Fuori le Mura. E’ di Padre Maurizio, Vice parroco a Santa Maria in Vallicella, Prefetto dell’Oratorio secolare San Filippo Neri, da alcuni anni collabora anche con l’Ufficio catechistico della Diocesi di Roma. E’ un sacerdote e la prima cosa che colpisce […]
    Paola Belletti
  • Statuine e riti indigeni al Sinodo? Ecco cosa non avete ancora letto
    Preparavamo quest’intervista da quasi una settimana: il vile attentato alla sensibilità religiosa delle delegazioni amazzoniche pellegrine a Roma (delitto contro il Diritto Canonico e contro la legge non scritta dell’ospitalità) ha reso piú complessi i contatti e gli scambi, ma ora possiamo offrirvi il resoconto di una conversazione intensa e utile a capire molte cose. […]
    Giovanni Marcotullio
  • Sister Gerard Fernandez, 35 anni a pregare coi condannati a morte a Singapore
    Riconosciuta dalla BBC tra le 100 donne fonte d’ispirazione del 2019, questa suora cattolica ha visto un barlume di speranza nei cuori macchiati dei crimini più atroci. Sono gli ultimi mesi di questo 2019 e qualcuno comincia a fare bilanci e scattare foto ricordo. La BBC, ad esempio, ha stilato un elenco di 100 donne […]
    Annalisa Teggi
  • Vale la pena andare al cinema per vedere “Grazie a Dio”? Un alto prelato lo raccomanda
    La pellicola nei cinema dal 17 ottobre racconta gli abusi di un prete della diocesi di Lione e il processo che vede implicato anche il cardinale Barbarin, suo superiore Una voce in controtendenza nella Chiesa sul film “Grazie a Dio“. La pellicola del regista François Ozon, dal 17 ottobre nei cinema di tutta Italia, è […]
    Gelsomino Del Guercio
  • 4 miti sulla castità che ci hanno perseguitato tutta la vita
    di Daniel Torres Cox Se oggi si celebrasse una festa della sessualità, sicuramente nessuno inviterebbe a ballare la castità. Sarebbe una di quelle che appena arrivano a una festa vengono guardate con la coda dell’occhio mentre la gente continua a farsi i fatti propri. Viene ignorata, fingendo che non ci sia. Non è decisamente popolare. […]
    Catholic Link
  • Un sacerdote autistico offre consigli ai penitenti autistici e ai loro confessori
    Oltre al nervosismo abituale, ci sono le nostre difficoltà sensoriali o sociali, ma questi suggerimenti possono aiutare Le persone affette da autismo rappresentano tra l’1,5% e il 2% della popolazione. Io faccio parte di quel gruppo. Con l’aumento della consapevolezza dell’autismo, si sta sviluppando, seppur lentamente, anche una maggiore sensibilità pastorale nei confronti delle nostre […]
    Padre Matthew Schneider, LC
  • Il metodo di un francescano per vincere alla lotteria
    Aveva un dono molto particolare ed ha voluto condividerlo Nella chiesa dei Cappuccini a Roma, Santa Maria della Concezione, tra il 1831 e il 1846 viveva un frate di nome Pacifico molto popolare e cercato dalla gente, non tanto per il suo carisma da bravo francescano, ma perché aveva un dono molto particolare: era capace […]
    Maria Paola Daud
  • Il consiglio di San Giovanni Paolo II per i momenti in cui la vita è stressante
    di Brenton Cordeiro Se la vostra vita è piena di ansia e tensione, una soluzione ovvia è offrire quello che state passando a Cristo nella preghiera. In un bellissimo podcast, il dottor Edward Sri ci mostra come possiamo farlo riprendendo la famosa frase di Papa San Giovanni Paolo: “Non abbiate paura… Spalancate le porte a […]
    Catholic Link

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 1043:
    • 1015:
    ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Set    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

    Login