Eruzione a Stromboli. Eolie in stato di allerta: paura onda anomala. Visita del vescovo ausiliare Cesare Di Pietro

Redazione1
di Redazione1 luglio 7, 2019 22:34

Eruzione a Stromboli.  Eolie in stato di allerta: paura onda anomala. Visita del vescovo ausiliare Cesare Di Pietro

Rimane viva la paura negli abitanti dell’isola e nei turisti dopo le violente esplosioni di mercoledì scorso sullo Stromboli, durante le quali una pioggia di lapilli infuocati ha acceso vari focolai nella campagna e nei canneti di Ginostra, per cui molta vegetazione è andata distrutta. Un escursionista che si sarebbe avventurato nella zona sommitale in compagnia di un amico e senza l’ausilio di guide, è morto colpito dalle emissioni del vulcano.

Per la violenta esplosione, “Abbiamo aperto le porte della chiesa per dare riparo e conforto a chi ne aveva bisogno e siamo corsi in strada con i nostri concittadini”. A parlare è don Giovanni Longo, parroco Chiese di Stromboli e Ginostra, che racconta quanto accaduto nelle ore in cui l’eruzione dello Stromboli alta due chilometri ha emesso una densa colonna di fumo e lapilli di varia grandezza.  “Una parrocchiana era in lacrime”, molta gente era pronta a scappare in fretta e furia”, aggiunge il parroco.

“Sembrava di stare all’inferno per il fuoco che veniva dal cielo per l’eruzione alta due chilometri”, una parrocchiana era in lacrime, spaventatissima”. A parlare è un parrocchiano che ha vissuto con grande paura la pioggia di lapilli in fiamme di varia grandezza che hanno innescato una serie di incendi. Tra i cittadini c’è stata gara di solidarietà tra loro e  nei confronti dei turisti presenti sull’isola. Sono stati questi ultimi i più spaventati da un fenomeno del quale pare non si abbia avuto alcun preavviso. A Stromboli le porte della chiesa sono rimaste aperte per coloro chi avessero avuto bisogno di aiuto e conforto. “Molta gente si è rifugiata proprio lì per paura, la chiesa infatti si trova più in alto rispetto al livello del mare”. “Si è pregato davanti a Gesù Eucaristia per chiedere aiuto, conforto e protezione”.

In questo momento c’è ancora molta paura su tutte le isole. Quanto accaduto oggi ha riportato alla mente quel che è successo nel 2002, quando un’eruzione simile provocò uno tsunami in tutto il basso Tirreno. Si teme che le cose possano ripetersi. Insomma la paura dell’onda anomala è tanta.

Ad esprime una “prossimità attenta e affettuosa”, agli abitanti dell’isola, provati dalle conseguenze dell’attività vulcanica dello scorso mercoledì, c’è stato di recente a Ginostra e Stromboli la visita del vescovo ausiliare di Messina mons. Cesare Di Pietro. Presente anche qualche turista. Il presule ha portato “il saluto paterno dell’arcivescovo mons. Giovanni Accolla e dell’intera comunità” dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari e S. Lucia del Mela.

“Abbiamo voluto essere qui di persona – spiega mons. Di Pietro – non potevamo fare a meno di esserci: è una comunità che abbiamo nel cuore, figli amati, e gli abitanti lo sanno, ma quando si è nella sofferenza e nella difficoltà, la prossimità deve essere manifestata con maggiore concretezza”. La parte più lunga della visita del presule è dedicata proprio all’incontro e all’ascolto. “Questa terra è un angolo di paradiso – dice il vescovo – del resto qui la natura è stata generosa, ma le condizioni di vita sono aspre.

Un impegno assunto già prima che gli eventi ultimi e tragici si registrassero. “Uno dei nostri progetti è la sistemazione dei locali parrocchiali di Ginostra, luogo anche di aggregazione e di una coesione sociale che su un’isola riveste una importanza particolare”. Un “segno di speranza” che la comunità parrocchiale dell’isola chiede al vescovo,

presentandogli la più piccola delle residenti a Ginostra, una piccola figlia di genitori dello Sri Lanka da anni abitanti dell’isola, che dallo scorso 2 giugno, “col battesimo, è parte viva e gioiosa della chiesa locale”. In serata, nella parrocchia San Vincenzo Ferreri, a Stromboli, lo stesso vescovo ausiliare ha guidatol’adorazione eucaristica e la preghiera per “Implorare che il vulcano si fermi e che l’attività stromboliana torni alla normalità – spiega – che non ci siano ulteriori danni e soprattutto tragedie come quella che si è registrata e per la quale esprimiamo dolore e vicinanza”.

 

 

Redazione da Ag. di I.

Redazione1
di Redazione1 luglio 7, 2019 22:34


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Talitha Kum, da dieci anni in prima linea contro la tratta umana
    L’Unione Internazionale delle Superiore Generali dedica sette giorni a celebrare il decimo anniversario di Talitha Kum. Suor Gabriella Bottani, coordinatrice internazionale della Rete anti-tratta : “Noi donne dobbiamo trovare la forza di rinnovare costantemente questa denuncia”. Il 26 settembre, le 86 delegate presenti a Roma, incontreranno in udienza privata Papa Francesco Menu MENU PAPA VATICANO […]
    Vatican News
  • Quando e come è indicato dare il cellulare ai bambini: 8 regole
    Panda Security ha condotto una ricerca negli Stati Uniti in base a questo quesito. Incrociando, poi, i dati Panda con quelli resi pubblici in Italia da Auditel-Censis sugli stili di vita delle famiglie italiane è possibile fare un confronto tra le due nazioni La Generazione Z non conosce un mondo senza Internet. I più piccoli […]
    Agi
  • 4 punti chiave che vi permetteranno di raggiungere la vera felicità
    di Pablo Perazzo Chi non vuole essere felice? Chi non sperimenta nel cuore un anelito infinito di felicità? Una felicità che non finisca mai, che duri per tutta la vita. Una felicità che vada perfino al di là della morte. Per essere onesti, però, riconosciamo che non è frequente trovare persone che conoscono bene il […]
    Catholic Link
  • Il fibroma all’utero può ostacolare fertilità e sessualità?
    Questo tumore benigno così frequente nelle donne non deve essere sottovalutato per le conseguenze che è in grado di determinare.Un articolo interessante a cura della professoressa Alessandra Graziottin (direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia medica San Raffaele Resnati), sul nuovo numero di “BenEssere, la salute con l’anima” si occupa di una patologia molto diffusa […]
    Silvia Lucchetti
  • La Croce che si erge in mezzo alla foresta
    Nel cuore dell'Iguazú, il Parco Tematico della CroceLa provincia di Misiones ospita una delle principali attrattive turistiche dell’Argentina: le cascate dell’Iguazú. Il Parco Nazionale Iguazú, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, è il più importante parco nazionale del Paese. Nel 2018 ha accolto più di un milione e mezzo di turisti. Ma Misiones non vuol dire solo cascate. […]
    Esteban Pittaro
  • Vivere, non sopravvivere: la speranza dopo la strage
    Dawn è una maestra della scuola Sandy Hook di Newtown (USA). La mattina del 14dicembre 2012 era a scuola, quando il killer è entrato in azione, uccidendo 26 persone: 6adulti e 20 bambini. “Come ha potuto Dio permettere una cosa simile?” Dawn ripercorre gli avvenimenti: era in sala riunioni, con altre 8 persone. Ai primi […]
    Aleteia
  • India, tolto l’utero a migliaia di donne: senza mestruazioni lavorano di più
    Il sub continente indiano mostra ancora una volta le sue contraddizioni più atroci sul corpo e il destino delle donne: alle stesse latitudini si trovano donne ridotte a uteri in outsourcing per produrre bambini altrui e donne poverissime cui strappare il grembo perché le mestruazioni rallentano il lavoro.E’ la BBC a denunciare il fenomeno in […]
    Paola Belletti
  • Cristo è un povero, un familiare…? Sono io?
    Cristo “è tutto in tutti”, dice la lettera ai Colossesi...Quando mi chiedono cosa sia l’amore, penso a Gesù e a quello che fa ogni giorno per me… ma so che non tutti pensano a questo come prima cosa. In genere si collega l’amore umano al sentimento di amore per l’altro, all’emozione di stare con lui, […]
    Luisa Restrepo
  • Ariana Grande meritava parole ben più severe (e meno volgari) di quelle di Fabio Volo
    Una polemica di cui sembra colpevole solo Fabio Volo. Eppure non c'è difesa possibile per l'ennesima pop-star usata come merce sessuale per spostare sempre un po' più in là il limite dell'indecenza. Fabio Volo è un maschilista, Ariana Grande una coraggiosa ragazza libera. È più o meno così che l’intero coro del mondo social e […]
    Annalisa Teggi
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    "La questione non è di sapere se ho o non ho tempo per leggere, ma se mi concedo o no la gioia di essere lettore". (Daniel Pennac)Siete in cerca di nuovi libri per “la bella stagione che sta per finire”, come cantava Rino Gaetano? Anche questa settimana abbiamo fatto un po’ di ricerca per voi […]
    Silvia Lucchetti

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 14:
    • 211:
    settembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ago    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

    Login