Brittni De La Mora, l’ex pornostar: “Ho incontrato Gesù che mi ha strappato i peccati”

Redazione1
di Redazione1 giugno 22, 2019 20:03

Brittni De La Mora, l’ex pornostar: “Ho incontrato Gesù che mi ha strappato i peccati”

Tra gli accadimenti più singolari e stupefacenti, legati a un radicale cambiamento nella vita dell’uomo, il fenomeno della conversione religiosa da un’esistenza dissoluta si impone per essere tra quelli più imprevedibili e poco comprensibili. Un ribaltamento di valori in grado di suscitare sorpresa e perplessità per il fatto di essere poco confacente con la “società complessa” contemporanea, dominata da pragmatismo e visione materialistica del mondo. Ma anche perché ci si trova di fronte a un fenomeno che induce a riflettere sulla instabilità di alcune “irrinunciabili certezze” su cui l’uomo pone le basi della sua esistenza. Soprattutto perché, essendo la conversione un’esperienza vissuta intimamente, un processo di trasformazione interiore inconscio, non se ne riesce a dare una spiegazione ragionevole e dimostrabile. Un fenomeno che appare ancora più sorprendente e inconcepibile se avviene nella vita di una famosa pornostar, imprigionata da anni tra le spire della droga e dell’industria del cinema hard. (A.M.)

Sette anni nell’industria del cinema hard e nell’inferno delle droghe, poi l’incontro con la Chiesa e poi molte ricadute. Alla fine, Brittni ha ceduto allo sguardo di Dio su di lei: “È Gesù che mi ha strappato i peccati”. Prima di amare Gesù, io non amavo me stessa. Solo scoprendo come Dio mi vede ho potuto anche amare chi ero. Sono rimasta per molto tempo in un luogo in cui non conoscevo il mio valore e ciò che meritavo. Dio dice che io ho un valore immenso anche dopo tutto quello che ho fatto, dopo tutti i miei peccati.

È il passaggio decisivo della testimonianza dell’americana Brittni De La Mora davanti alla telecamera di Life Today; è un capovolgimento che è anche un nuovo inizio. Nessuno ha una condotta candida, c’è chi si pente sinceramente dei propri peccati e riesce a lasciarseli alle spalle perché restano archiviati nel passato. Non lei. Ci sono quasi duecento film hard in circolazione che la vedono protagonista col nome d’arte Jenna Pristley; non ha diritti su quelle pellicole, ma non è più la pornostar di allora.

Essere guardata, essere amata, la conferma una cosa rivoluzionaria, Brittni: solo dopo aver visto come Dio ci guarda possiamo amarci. È uno sguardo difficile da capire nel contesto mondano: ciascuno si conosce meglio di tutto e di tutti, è questo il pregiudizio. Invece siamo molto miopi su noi stessi, sia per superbia sia per eccesso di modestia, riduciamo la nostra persona a una misura egocentrica manchevole di molto. Per vedersi davvero occorrono gli occhi di un Padre.

Ecco perché la famiglia è l’alveo che introduce il bambino alla realtà: il padre e la madre sono figure legate all’origine del mondo. I genitori sono l’eco di Dio che guardando ogni cosa disse che era buona; l’essere è buono, la presenza è una cosa buona. La ferita iniziale nella vita di Brittni accadde proprio nella dimensione domestica: sua madre, da piccola, le ripeteva che la odiava e desiderava non fosse mai venuta al mondo. Tradito questo bisogno primario di essere amato come presenza, il cuore si arrabatta come può.Sapevo cosa mi proponevano, ma sentivo anche che mi stavano nutrendo, si curavano di me. E ho pensato che fosse ciò a cui dovevo appartenere. (da Life Today)

Per sette anni Brittni resta nell’inferno dell’industria pornografica e abusa di droghe. Un momento di lucidità la strappa all’abisso, telefona a sua nonna e le confessa: “Se non esco da qui, uccido me stessa”. Da questa embrionale e balbettante preghiera la provvidenza di Dio comincia a lavorare, ed è – come sempre – un duello senza esclusioni di colpi con la libertà umana. Chiedere aiuto è un inizio clamoroso, ma non basta.

È Lui che strappa di dosso i peccati. Dopo quella telefonata, la nonna si precipita da lei e la allontana da Los Angeles, portandola a San Diego. Grazie al nonno, e spinta da una curiosità personale, Brittni comincia ad andare in chiesa; la Bibbia la stordisce di bello, se ne innamora e legge tantissimo. Con un percorso vagliato insieme ai ministri della Chiesa si avvicina ai Sacramenti, ma la tentazione bussa alla porta e lei cade di nuovo.

Un uomo ritorna alla carica e le promette di fare di lei una star molto più celebre di quello che già era stata; lei gli crede e riprende a girare film porno. Ma riconosce di non essere più sola come prima, la voce dello Spirito Santo si fa sentire nella coscienza. La preghiera le fa vivere in modo amaro il suo lavoro e matura l’idea di smettere del tutto. Raccontando questo passaggio della sua vita, Brittni è molto chiara nel dire che l’intuizione avuta in fondo a quel nuovo tunnel di buio non può essere stata solo frutto della sua testa, lo Spirito – azzarda lei – deve averla illuminata: decide di chiamare sua madre, propria l’ultima persona a cui lei si sarebbe

rivolta per chiedere aiuto. La mamma è da lei in venti minuti, e la porta via. Ma il tira e molla con le ricadute nella voragine non è finito; finisce davvero in un giorno preciso, l’ 11 dicembre del 2012: è a bordo di un aereo diretta a Las Vegas su un set hot e sfogliando la Bibbia legge questo brano:

“Io le ho dato tempo per ravvedersi, ma essa non si vuol ravvedere dalla sua dissolutezza. Ebbene, io getterò lei in un letto di dolore e coloro che commettono adulterio con lei in una grande tribolazione, se non si ravvederanno dalle opere che ha loro insegnato”. (Apocalisse 2, 21-22).

 

 

Redazione da Ag. di I.

 

 

Redazione1
di Redazione1 giugno 22, 2019 20:03


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Talitha Kum, da dieci anni in prima linea contro la tratta umana
    L’Unione Internazionale delle Superiore Generali dedica sette giorni a celebrare il decimo anniversario di Talitha Kum. Suor Gabriella Bottani, coordinatrice internazionale della Rete anti-tratta : “Noi donne dobbiamo trovare la forza di rinnovare costantemente questa denuncia”. Il 26 settembre, le 86 delegate presenti a Roma, incontreranno in udienza privata Papa Francesco Menu MENU PAPA VATICANO […]
    Vatican News
  • Quando e come è indicato dare il cellulare ai bambini: 8 regole
    Panda Security ha condotto una ricerca negli Stati Uniti in base a questo quesito. Incrociando, poi, i dati Panda con quelli resi pubblici in Italia da Auditel-Censis sugli stili di vita delle famiglie italiane è possibile fare un confronto tra le due nazioni La Generazione Z non conosce un mondo senza Internet. I più piccoli […]
    Agi
  • 4 punti chiave che vi permetteranno di raggiungere la vera felicità
    di Pablo Perazzo Chi non vuole essere felice? Chi non sperimenta nel cuore un anelito infinito di felicità? Una felicità che non finisca mai, che duri per tutta la vita. Una felicità che vada perfino al di là della morte. Per essere onesti, però, riconosciamo che non è frequente trovare persone che conoscono bene il […]
    Catholic Link
  • Il fibroma all’utero può ostacolare fertilità e sessualità?
    Questo tumore benigno così frequente nelle donne non deve essere sottovalutato per le conseguenze che è in grado di determinare.Un articolo interessante a cura della professoressa Alessandra Graziottin (direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia medica San Raffaele Resnati), sul nuovo numero di “BenEssere, la salute con l’anima” si occupa di una patologia molto diffusa […]
    Silvia Lucchetti
  • La Croce che si erge in mezzo alla foresta
    Nel cuore dell'Iguazú, il Parco Tematico della CroceLa provincia di Misiones ospita una delle principali attrattive turistiche dell’Argentina: le cascate dell’Iguazú. Il Parco Nazionale Iguazú, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, è il più importante parco nazionale del Paese. Nel 2018 ha accolto più di un milione e mezzo di turisti. Ma Misiones non vuol dire solo cascate. […]
    Esteban Pittaro
  • Vivere, non sopravvivere: la speranza dopo la strage
    Dawn è una maestra della scuola Sandy Hook di Newtown (USA). La mattina del 14dicembre 2012 era a scuola, quando il killer è entrato in azione, uccidendo 26 persone: 6adulti e 20 bambini. “Come ha potuto Dio permettere una cosa simile?” Dawn ripercorre gli avvenimenti: era in sala riunioni, con altre 8 persone. Ai primi […]
    Aleteia
  • India, tolto l’utero a migliaia di donne: senza mestruazioni lavorano di più
    Il sub continente indiano mostra ancora una volta le sue contraddizioni più atroci sul corpo e il destino delle donne: alle stesse latitudini si trovano donne ridotte a uteri in outsourcing per produrre bambini altrui e donne poverissime cui strappare il grembo perché le mestruazioni rallentano il lavoro.E’ la BBC a denunciare il fenomeno in […]
    Paola Belletti
  • Cristo è un povero, un familiare…? Sono io?
    Cristo “è tutto in tutti”, dice la lettera ai Colossesi...Quando mi chiedono cosa sia l’amore, penso a Gesù e a quello che fa ogni giorno per me… ma so che non tutti pensano a questo come prima cosa. In genere si collega l’amore umano al sentimento di amore per l’altro, all’emozione di stare con lui, […]
    Luisa Restrepo
  • Ariana Grande meritava parole ben più severe (e meno volgari) di quelle di Fabio Volo
    Una polemica di cui sembra colpevole solo Fabio Volo. Eppure non c'è difesa possibile per l'ennesima pop-star usata come merce sessuale per spostare sempre un po' più in là il limite dell'indecenza. Fabio Volo è un maschilista, Ariana Grande una coraggiosa ragazza libera. È più o meno così che l’intero coro del mondo social e […]
    Annalisa Teggi
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    "La questione non è di sapere se ho o non ho tempo per leggere, ma se mi concedo o no la gioia di essere lettore". (Daniel Pennac)Siete in cerca di nuovi libri per “la bella stagione che sta per finire”, come cantava Rino Gaetano? Anche questa settimana abbiamo fatto un po’ di ricerca per voi […]
    Silvia Lucchetti

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 14:
    • 211:
    settembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ago    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

    Login