Messina “Terra di santi”. Sorprendente testimonianza di grazia ricevuta, per intercessione anticipatrice di una santa premurosa

Redazione1
di Redazione1 marzo 11, 2019 22:03

Messina “Terra di santi”.  Sorprendente testimonianza di grazia ricevuta, per intercessione anticipatrice di una santa premurosa

Siamo convinti che il grande patrimonio tradizionale, storico e spirituale di Messina, sia un valido fondamento identitario su cui fare leva per approfondire consapevolezza delle radici, sviluppare potenzialità sociali ed evidenziare i preziosi valori che contraddistinguono la nostra comunità. Crediamo anche che mettere in risalto la memoria dei luoghi sacri della nostra città, le diverse grandi figure dei santi che ne fanno parte, insieme allo stuolo di altri personaggi già avviati nell’iter di canonizzazione, concorra a ridestare e rinvigorire la nostra identità collettiva.

Infatti, considerando che dal punto di vista antropologico l’identità di una comunità si identifica con la sua cultura, e questa ha fra le sue componenti principali la religiosità, possiamo ben dire che Messina, di fatto una privilegiata “Terra di santi”, possieda un patrimonio culturale di notevole entità che ben si accorda con lo spirito identitario della Sicilia.

Ora, sulla base di queste premesse, troviamo interessante spigolare nella segreta dimensione delle relazioni mistiche, che mediante l’intervento dei santi intercorrono tra l’uomo bisognoso di aiuto e la Divinità soccorritrice. In particolare, intendiamo evidenziare avvenimenti che sanno di miracoloso: grazie particolari, donazioni mistiche, propiziate dall’intercessione della santa messinese, Eustochia Smeralda Calafato, Fondatrice del monastero di Montevergine, di cui hanno dato testimonianza le persone beneficiate con il loro grato e commosso riconoscimento.

Segnalazioni che ne hanno messo in evidenza lo straordinario carisma di soccorritrice premurosa e comunicativa, che risponde con sollecitudine a chi l’invoca mediante i favori celesti da lei ottenuti, accompagnandoli con segni straordinari, come odori particolari, apparizioni in sogno ed altri fenomeni sorprendenti. Così come si evince dalla testimonianza di una grazia ricevuta per intercessione di S. Eustochia di cui esponiamo i particolari, e da cui risalta la commovente sollecitudine anticipatrice che la Santa manifesta nel proporre aiuto anche a chi ancora non la conosce, manifestandosi amorevolmente prima in sogno e poi attraverso un soave profumo. Evento che l’interessata, signora Gaetana Insolera, così ci racconta.

“Avendo scoperto un nodulo al seno sinistro, cominciarono le mie peregrinazioni da un luminare della medicina all’altro. Tutti sentenziavano: ‘bisogna asportare il nodulo e analizzarlo’.

Durante una delle mie notti, generalmente insonni, all’improvviso mi addormentai e sognai di essere in una chiesa a pregare. C’erano tante altre persone e una suora cercava chi calzasse un particolare paio di scarpe, perché avrebbe dovuto recarsi sull’altare. Io, sicura di non essere la persona prescelta, mi ritrovai, invece, sollecitata dalla suddetta suora, ad andare all’altare della Santa Vergine per chiedere la grazia. Ero esterrefatta ed emozionata, mentre venivo colpita improvvisamente da una luce abbagliante, tanto da scoppiare in singhiozzi.

La suora mi incoraggiava, ma vedendo che non riuscivo a parlare, lo fece lei per me. Quando tutto fu tornato come prima, mi disse: ‘quando hai bisogno di me chiamami. Vienimi a trovare, il mio nome è Eustochia’. Al racconto che feci a mia figlia al risveglio, appresi che effettivamente questa suora miracolosa era venerata nel Monastero di Montevergine. Mi recai quindi a visitarla nella sua chiesa, e mentre pregavo fui colpita da un odore soavissimo che a sera risentii anche a casa, percepito anche dai miei familiari. Capimmo che stava accadendo qualcosa di straordinario. Infatti, l’indomani, quando mi recai per l’ennesimo controllo prima dell’intervento, grande fu lo stupore dei medici: tante palpazioni, insistenti, ma il nodulo era completamente scomparso”.                                

 

 

Anastasio Majolino

 

 

 

 

Redazione1
di Redazione1 marzo 11, 2019 22:03


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Un medico nel focolaio di Alzano Lombardo: nel volto dei miei colleghi la vittoria di Cristo
    Da primario di ortopedia, Luca Salvi viene catapultato nel pieno dell’emergenza coronavirus. Nuovi protocolli, nuovi assetti, tutto riconvertito per fronteggiare la richiesta crescente dovuta all’espandersi del contagio. E in questa prova la riscoperta di sè, del valore dei legami, del senso del lavoro e dell’amicizia. Dal carisma di Don Giussani una capacità di sguardo nuova […]
    Paola Belletti
  • Coronavirus: come accompagnare i più piccoli nel lutto
    Da diverse settimane, ogni giorno, i bambini si confrontano con la morte sugli schermi televisivi. Il Covid-19 ha infatti già mietuto molte vittime. Ma quando il dolore colpisce una persona molto cara, è una tragedia insopportabile. Più che per un adulto, la morte di una persona cara è devastante nella la vita di un bambino. […]
    Edifa
  • La Corona di Spine di Cristo è sopravvissuta a guerre, rivoluzioni e all’incendio di Notre-Dame
    Le spine della reliquia della Crocifissione si ritrovano in collezioni delle chiese e perfino al British Museum Un anno fa ci si è preoccupati molto per la Corona di Spine di Cristo. Quando un incendio ha quasi distrutto la cattedrale di Notre-Dame, a Parigi, è stato il primo oggetto che un sacerdote indomito è corso […]
    Lucien de Guise
  • Quello che Dio vuole da noi in questo momento è purificarci
    Come interpretare la Bibbia? Cosa dice all’uomo di oggi? Quali perle nascondono i suoi testi? Oscar García Aguado è un sacerdote di Madrid autore di due brevi opere: Aprende a manejar la Biblia. Aproximación al Antiguo Testamento e Aprende a manejar la Biblia. Para disfrutar del Nuevo Testamento. Si tratta di due libri nati da […]
    Alvaro Real
  • I santuari d’Europa per un tour virtuale di Pasqua
    Il COMECE lancia un nuovo servizio nei giorni del Triduo Pasquale per aiutare i fedeli d’Europa Nel contesto dell’attuale pandemia di Covid-19 e dell’impossibilità per molti di partecipare fisicamente alle celebrazioni e ai momenti di preghiera della Chiesa, giovedì 9 aprile 2020, pochi giorni prima di Pasqua, viene lanciato dal COMECE – l’unione delle conferenze […]
    Lucandrea Massaro
  • Vivete la Via Crucis a casa con i vostri figli
    Molti cristiani dovranno vivere il Venerdì Santo senza poter uscire di casa. Ecco consigli e idee per organizzare una Via Crucis a casa con i figli. di Christine Ponsard  Molte famiglie vivranno la Settimana Santa isolati nelle loro case e non potranno andare in chiesa. Tra tutto ciò che viene proposto in questa settimana per […]
    Edifa
  • Una meditazione del Venerdì Santo per trovare la via della santità
    Il Venerdì Santo la Chiesa commemora la Crocifissione e la Morte di Gesù sulla croce. Come il Buon Ladrone crocifisso accanto a Cristo imploriamo la Sua misericordia. di Christine Ponsard Non si può capire in cosa consiste la santità senza guardare all’unico santo canonizzato da Gesù stesso: il Buon Ladrone. Non sappiamo quasi nulla di […]
    Edifa
  • «Diaconato femminile: necessario un rapporto dinamico con la tradizione», parla Anne-Marie Pelletier
    «Non sono sicura che ci sia molto da guadagnare nel particolarizzare il ministero» di donne già al servizio della Chiesa, confida con prudenza Anne-Marie Pelletier, nominata membro della nuova Commissione di studio sul diaconato femminile appena creata da Papa Francesco. Abbiamo intervistato la teologa francese, che si rallegra di vedere che la questione viene ancora […]
    Claire Guigou
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    La lettura può accompagnarci a guardare quelle zone più esposte del nostro io che chiedono aiuto. Brancolare e tentennare sono i verbi che descrivono le mie giornate in quarantena con la famiglia. La fase propositiva-entusiasta del «organizzerò cose fantastiche!» è passata; pesa la fatica – oggettivamente piccola ma non insignificante – di gestire la casa, […]
    Annalisa Teggi
  • Su coronavirus e peste: Dio è con noi, non contro di noi
    La storia delle pesti ci lascia con una speranza inaspettata: in mezzo a questi mali naturali, Dio ci fa sapere che è il Signore Il 6 dicembre 1666, sulla scia dello scoppio della Morte Nera che uccise il 15% della popolazione inglese, il reverendo Josiah Hunter di York pronunciò un sermone intitolato “L’Orrore della Peste”. […]
    Gabriel Torretta, O.P.

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 187:
    • 216:
    aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

    Login