Natale 2018. Frasi e pensieri di Papa Francesco per prepararci bene al Natale

Redazione1
di Redazione1 dicembre 22, 2018 18:48

Natale 2018. Frasi e pensieri di Papa Francesco per prepararci bene al Natale

“La festività del Natale ai giorni nostri sembra ormai diventata una ricorrenza più consumistica che religiosa: che si sia credenti o meno, tutti noi siamo in qualche modo coinvolti dall’inarrestabile corsa all’ultimo regalo, stravolgendo spesso la nostra vita in nome di logiche di consumo e di mercato. Ma per ritrovare il significato del Natale è forse più utile uscire dalle mode imposte dalla modernità e voltarsi indietro ai culti più antichi: Natale è soprattutto simbolo di rinascita e di rinnovamento”.

Alcune meditazioni e frasi di Papa Francesco sul Santo Natale.

 A Natale Dio ci dona tutto Sé stesso donando il suo Figlio, l’Unico, che è tutta la sua gioia.

Avviciniamoci a Dio che si fa vicino, fermiamoci a guardare il presepe, immaginiamo la nascita di Gesù: la luce e la pace, la somma povertà e il rifiuto. Entriamo nel vero Natale con i pastori, portiamo a Gesù quello che siamo, le nostre emarginazioni, le nostre ferite non guarite, i nostri peccati.

Che lo Spirito Santo illumini oggi i nostri cuori, perché possiamo riconoscere nel Bambino Gesù, nato a Betlemme dalla Vergine Maria, la salvezza donata da Dio a ognuno di noi, a ogni uomo e a tutti i popoli della terra.

Come la Vergine Maria e san Giuseppe, come i pastori di Betlemme, accogliamo nel Bambino Gesù l’amore di Dio fatto uomo per noi, e impegniamoci, con la sua grazia, a rendere il nostro mondo più umano, più degno dei bambini di oggi e di domani.

Con la nascita di Gesù è nata una promessa nuova, è nato un mondo nuovo, ma anche un mondo che può essere sempre rinnovato.

Dove nasce Dio, nasce la speranza: Lui porta la speranza. Dove nasce Dio, nasce la pace. E dove nasce la pace, non c’è più posto per l’odio e per la guerra.

 Ci affidiamo all’intercessione della nostra Madre e di san Giuseppe, per vivere un Natale veramente cristiano, liberi da ogni mondanità, pronti ad accogliere il Salvatore, il Dio-con-noi.

A questo ci chiama il Natale: a dare gloria a Dio, perché è buono, è fedele, è misericordioso. In questo giorno auguro a tutti di riconoscere il vero volto di Dio, il Padre che ci ha donato Gesù. Auguro a tutti di sentire che Dio è vicino, di stare alla sua presenza, di amarlo, di adorarlo.

Con Maria e Giuseppe stiamo davanti alla mangiatoia, a Gesù che nasce come pane per la mia vita. Contemplando il suo amore umile e infinito, diciamogli semplicemente grazie: grazie, perché hai fatto tutto questo per me.

 Gesù viene a nascere ancora nella vita di ciascuno di noi e, attraverso di noi, continua ad essere dono di salvezza per i piccoli e gli esclusi.

 Buon Natale! Oggi la Chiesa rivive lo stupore della Vergine Maria, di san Giuseppe e dei pastori di Betlemme contemplando il Bambino che è nato e che giace in una mangiatoia: Gesù, il Salvatore.

Come per i pastori di Betlemme, possano anche i nostri occhi riempirsi di stupore e meraviglia, contemplando nel Bambino Gesù il Figlio di Dio.

Commossi dalla gioia del dono, piccolo Bambino di Betlemme, ti chiediamo che il tuo pianto ci svegli dalla nostra indifferenza, apra i nostri occhi davanti a chi soffre. La tua tenerezza risvegli la nostra sensibilità e ci faccia sentire invitati a riconoscerti in tutti coloro che arrivano nelle nostre città, nelle nostre storie, nelle nostre vite. La tua tenerezza rivoluzionaria ci persuada a sentirci invitati a farci

 

carico della speranza e della tenerezza della nostra gente.

È una notte di gloria, quella gloria proclamata dagli angeli a Betlemme e anche da noi in

tutto il mondo. È una notte di gioia, perché da oggi e per sempre Dio, l’Eterno, l’Infinito, è Dio con noi. È una notte di luce: quella luce, profetizzata da Isaia, che avrebbe illuminato chi cammina in terra tenebrosa, è apparsa e ha avvolto i pastori di Betlemme.

Guardando il Bambino nel presepe, Bambino di pace, pensiamo ai bambini che sono le vittime più fragili delle guerre, ma pensiamo anche agli anziani, alle donne maltrattate, ai malati… Le guerre spezzano e feriscono tante vite!

Il dono prezioso del Natale è la pace, e Cristo è la nostra vera pace. E Cristo bussa ai nostri cuori per donarci la pace, la pace dell’anima. Apriamo le porte a Cristo!

Il mistero del Natale, che è luce e gioia, interpella e scuote, perché è nello stesso tempo un mistero di speranza e di tristezza. Porta con sé un sapore di tristezza, in quanto l’amore non è accolto, la vita viene scartata. Ma il Natale ha soprattutto un sapore di speranza perché, nonostante le nostre tenebre, la luce di Dio risplende.

 

Redazione1
di Redazione1 dicembre 22, 2018 18:48

RSS aleteia

  • «Papa Francesco ci porti sicurezza»: l’attesa da Alqosh, nella Piana di Ninive 
    Nel nord dell’Iraq, i cristiani della cittadina di Alqosh restano sul chi vive sette anni dopo che la piana di Ninive, ai loro piedi, è stata invasa dall’Isis.  Nella piana di Ninive, ricoperta da un manto verdeggiante, la primavera ha già scalzato l’inverno. Abbarbicata alla catena montuosa che attraversa il settentrione iracheno dall’Est all’Ovest e […]
    Hugues Lefèvre
  • La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavirus
    È apparsa a Venezia, nel “sotoportego” in cui la Vergine è apparsa per proteggere la città dalla pesteNel 2020, quando la pandemia di Covid si era estesa in quasi tutta l’Italia in modo piuttosto accelerato, molti non hanno esitato a rivolgersi alla Vergine Maria, per far sì che l’incubo di quel virus sconosciuto smettesse di […]
    Maria Paola Daud
  • Marta Bassino: ogni anno vado a Lourdes con mia madre e mia nonna
    La giovanissima sciatrice caporal maggiore dell'Esercito ci ha regalato la prima medaglia d’oro ai mondiali di Cortina 2021. E in una recente intervista ha affermato: "Dedico sempre un pensiero alla Vergine prima di ogni gara".L’ultimo numero di Maria con te ci permette di conoscere più da vicino Marta Bassino, la giovanissima sciatrice caporal maggiore dell’Esercito […]
    Silvia Lucchetti
  • Tratta di esseri umani. Tratta di minori nel web.
    L’attuale pandemia da Covid-19, ancora in corso, e le restrizioni imposte in molti Paesi, ha permesso ai criminali di trasformare ulteriormente la tratta di esseri umani in un business in continua crescita su Internet” riducendo al contempo per le vittime (spesso troppo piccole di età) di fuggire e di chiedere aiuto. Internet è una delle […]
    Don Fortunato Di Noto
  • Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una sua poesia
    Da brividi quello che è accaduto a don Franco Alfieri, tra i 206 preti morti di Covid in Italia nel 2020. A raccontare la sua storia, e degli altri sacerdoti deceduti, è Riccardo Benottile nel suo nuovo libro E’ l’inizio di agosto 2020 quando don Franco Alfieri, prete di origini casertane, “profetizza” la sua morte a […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Misure di massima sicurezza sulle vie di Qaraqosh in cui passerà Francesco 
    Qaraqosh, la grande città cattolica della piana di Ninive, nel nord dell’Iraq, si appresta a ricevere papa Francesco in pompa magna. Meno di cinque anni dopo la sua liberazione, questo evento storico segna una rinascita. Reportage.  L’ultimo check-point prima di arrivare a Qaraqosh viene attraversato senza ostacoli. Sulla strada principale che attraversa la città cristiana […]
    Hugues Lefèvre
  • 10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
    Non mancano riferimenti al sacro in quest'ultima edizione. E nel corso degli anni sul palco di Sanremo la musica leggera ha fatto i conti con un rapporto confuso o molto sincero con Dio.La prima cosa che i riflettori di Sanremo hanno illuminato ieri sera è stato il conduttore: in cima alla celebre scalinata Amadeus si […]
    Annalisa Teggi
  • Un secolo di informazione e spiritualità con “San Francesco patrono d’Italia”
    100 anni di pubblicazione ininterrotta sono un grande traguardoLa storia della rivista è un cammino iniziato il 4 ottobre del 1920, con la volontà del Sacro Convento di dare vita ad una pubblicazione capace di preparare il “grande pubblico” ad uno dei momenti più importanti della vita del Francescanesimo: i 700 anni della morte di […]
    Lucandrea Massaro
  • 5 suggerimenti post-partum per mamme cattoliche
    È un momento di transizione e guarigione – ecco come rendere le cose più tranquilleLe settimane dopo il parto sono un periodo strano. Si ha tutta una nuova serie di dolori che prendono il posto dei fastidi della fine della gravidanza che si avevano prima del travaglio e del parto. In più, si può avere […]
    Cecilia Pigg
  • 4 modi per onorare i santi di marzo nella vostra famiglia e nella vostra casa
    Celebrare queste donne e questi uomini santi rafforzerà la vostra Quaresima e vi terrà spiritualmente concentrati in vista della Settimana SantaIl calendario cattolico trabocca di giorni festivi. Alcuni hanno tradizioni famose, altri non sono molto noti. Ogni mese del nostro calendario offre opportunità ideali per onorare i santi, e marzo non fa certo eccezione. In […]
    Annabelle Moseley

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 86:
    • 144:
    marzo: 2021
    L M M G V S D
    « Feb    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

    Login