MESSINA – Una storia vera, nel racconto di vissuti sofferti, sentimenti contrastanti e amore incondizionato

Redazione1
di Redazione1 agosto 8, 2018 21:41

MESSINA – Una storia vera, nel racconto di vissuti sofferti, sentimenti contrastanti e amore incondizionato

 

 

Un interessante libro di Lucia Abbate! Coinvolgente, veritiero, istruttivo. Narra con linguaggio appropriato, scorrevole e schietto i momenti difficili di una vita vissuta con forte volontà di affermazione, e con una ancor più intensa e profonda spinta interiore verso la gioia di vivere. Un percorso esistenziale vario e interessante che fa riflettere positivamente sul modo di affrontare alcune di quelle vicende poco belle che la realtà riserva; da cui però è sempre possibile venire fuori, specialmente se si attinge alle risorse umane più elevate, come quelle spirituali che fanno leva sul potere dell’amore autentico, incondizionato. (A.M.)

“Cani, amore e  ipocondria”. Queste tre parole del titolo sintetizzano gli aspetti cardine su cui si muovono gli eventi principali della vita della protagonista di questo libro (“CANI, AMORE e E IPOCONDRIA” – Ed. Campanotto Narrativa; 180 pag. E. 15,00). Il tutto inserito nella cornice di una città che l’autrice conosce bene: Messina, la sua città. Di cui ci fornisce un interessante spaccato storico-culturale riferito agli anni Cinquanta/Sessanta, con l’immancabile sfondo affascinante e unico dello Stretto.

Attraverso la storia di Lavinia, Lucia Abbate, professore associato di Linguistica presso l’Università degli studi di Messina, tratta il tema della comunicazione tra l’uomo e l’animale, nello specifico tra l’uomo e il cane, basata ovviamente sul linguaggio non verbale e sul sentimento che ne è il contenuto fondamentale.

L’autrice, in questo suo libro, mostra quanto tale rapporto uomo-animale sia importante per gli effetti benefici che produce, poiché, a riprova di quanto sostiene la “pet-therapy”, si rivela un sussidio validissimo nel superamento di momenti critici della nostra vita, oltre che di angosce e stati depressivi. Lavinia, infatti, riesce ad affrontare la crisi coniugale e la successiva separazione, con l’inevitabile conseguente reazione depressiva, grazie all’aiuto di Gioia, il suo primo cane. Attraverso la mediazione di Gioia, la protagonista, poi, riesce a distogliere la sua attenzione dai suoi malesseri e dalle sue paure immaginarie, ad avere più fiducia in se stessa, a non considerarsi più tanto fragile e indifesa. In altri termini, riesce ad imparare a gestire molto meglio la sua ipocondria.

Non solo, ma l’amore che un cane, o qualsiasi animale, ci dona è importante anche perché stimola a riflettere sull’amore, su come dovrebbe essere questo sentimento che nelle sue varie forme è di importanza psicologica centrale nella vita umana.

“Quando sei con lui non devi darti un tono, non ti vuole più magro, meno pigro o più ricco. Con lui non devi trattenere le lacrime e nemmeno l’allegria. Ti puoi mostrare nudo o indifeso. Non gli importa se hai un colore diverso dal suo o se sei troppo colorato. Con lui non devi parlare per forza.” Così recita un noto spot pubblicitario di alimenti per cani. Infatti, nella nostra relazione con gli animali, e in particolar modo con un cane, noi possiamo essere “naturali” al 100%.  Loro ci amano così come siamo. Di un amore incondizionato, fedele, sincero, che non richiede da parte nostra maschere, finzioni o messa in atto di strategie per nascondere i nostri difetti o per apparire più interessanti, intelligenti e affascinanti ai loro occhi. Un amore che ci donano in modo quasi del tutto gratuito: infatti, non si aspettano nient’altro da noi, se non di essere amati.

Ci insegnano, dunque, come dovrebbe essere il vero amore: libero dalle sovrastrutture con cui l’uomo lo inquina, costituite da pregiudizi, pretese egoistiche, insicurezze, barriere difensive, emozioni negative, passioni distruttive. Se imparassimo ad amare così come gli animali ci amano, forse ci verrebbe anche più facile superare l’ultimo gradino per raggiungere la perfezione spirituale dell’amore cristiano: amare non solo chi ci ama, ma anche chi non ci ama, ovvero i nostri nemici. Dunque: amare senza aspettarsi nulla in cambio, neanche di essere amati.

 

Fenia Abate

Redazione1
di Redazione1 agosto 8, 2018 21:41


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • “Mi raccomando, fai il bravo e sii prudente!”
    Lo ripetiamo sempre ai nostri figli e loro sbuffano, ma anche Dio nella Bibbia ci educa con parole simili e tanta pazienza.Quante volte faccio questa raccomandazione ai miei figli: “Stai attento! Sii prudente, tieni gli occhi aperti!” … e la risposta unanime è sempre un sì strascicato che ti fa sentire tutta la pesantezza delle […]
    Mogli e mamme per vocazione
  • Astro del ciel compie 200 anni ed è patrimonio dell’umanità (lo sapevate?)
    La leggenda dell'origine di questo canto comincia con alcuni topolini che rompono un organo poco prima della Messa di Natale e poi grazie a una chitarra nasce una melodia di pace.Buon pomeriggio, il nostro avvento quest’anno sarà tutto a suon di musica, come già scritto nel gruppo e nella pagina facebook, ogni settimana vi proponiamo […]
    Stile di vita di una folle donna cattolica
  • Una famiglia normale alle prese col S.Natale: non siamo perfetti, ma ci siamo “quasi”!
    Il resto lo compie il Signore, piccolo e onnipotente. L'imperfezione è il pretesto giusto per ricordarci che è Gesù Cristo che compie. Erica Bassi, moglie di Davide, mamma di Marco, Chiara e Pietro, autrice del libro “La porta gialla”, amica del Movimento Pro Sanctitate, ci racconta il suo Natale in famiglia. Natale, santità, famiglia: tre […]
    Erica Bassi
  • Io nel presepe voglio stare tra i pastori
    I pastori sono i primi che accorrono alla Grotta su invito degli angeli. Erano ignoranti, ma sono i primi chiamati. Nella loro semplicità, capiscono. Io mi metto fra loro.Un mio amico napoletano è un attivo organizzatore di pellegrinaggi in Terra Santa. Dopo l’ultimo viaggio mi ha raccontato che alcuni partecipanti, all’inizio, si erano dichiarati atei: […]
    Pippo Corigliano
  • Sacerdote belga arrestato per non aver rivelato i pensieri suicidi di un uomo
    Il tribunale ha stabilito che il segreto della Confessione non poteva essere usato come difesaUn tribunale belga ha arrestato un sacerdote cattolico per non aver cercato aiuto per un uomo che gli aveva confessato i suoi pensieri suicidi, ha riferito la Reuters. Padre Alexander Stroobandt ha ricevuto una condanna a un mese di carcere, poi […]
    Zelda Caldwell
  • Si può ottenere un’indulgenza pregando l’angelo custode: ecco come si fa
    San Giovanni Bosco ha riportato il numero e i giorni di preghiera per avere la plenaria o quella di 100 giorniSi può ottenere un’indulgenza plenaria pregando l’angelo custode? La risposta è affermativa. Ce lo insegna San Giovanni Bosco. Come riporta Don Marcello Stanzione in “Gli angeli di San Giovanni Bosco” (La Fontana di Siloe), il […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Per essere santi non basta essere giusti bisogna avere fiducia in Dio, come San Giuseppe
    Come ci si può fidare di un sogno? Eppure Giuseppe si fida. Ecco come avvenne la nascita di Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla […]
    Luigi Maria Epicoco
  • Il fondatore dell’Opus Dei aveva un angelo custode “orologiaio”
    Lo risvegliava sempre con estrema puntualità. San Josémaria Escrivà riusciva ad entrare in contatto anche con gli angeli custodi delle altre personeSan Josémaria Escrivà (1902-1975), il fondatore dell’Opus Dei, aveva una fede enorme nel suo Angelo Custode, che gli ha reso immensi servizi, tra cui quello di salvargli la vita. Notiamo che la fondazione dell’Opus […]
    don Marcello Stanzione
  • 6 prodigi inspiegabili compiuti da San Giovanni Battista de La Salle
    Il santo, fondatore dei Fratelli delle Scuole Cristiane, è stato protagonista di miracoli e guarigioni straordinarieAlmeno sei guarigioni prodigiose, quando era ancora in vita, vengono attribuire al santo francese Giovanni Battista de La Salle (1651-1719), De La Salle è stato l’educatore per eccellenza tra i santi, ha fondato le scuole cristiane in Francia, e avvicinato […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Mara Santangelo: ho vinto tanto ma ero infelice. A Medjugorje è cambiata la mia vita
    L'ex campionessa di tennis è fiorita veramente quando ha incontrato l'amore di Cristo. "Mettere in pratica ciò che Gesù ci chiede non è semplice, ma il tragitto verso la santità non è una competizione e tutti possiamo aspirare al traguardo"Mara Santangelo ha due occhi azzurri accesi di gioia, basta scorrere alcune delle foto che pubblica […]
    Silvia Lucchetti

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 31:
    • 62:
    dicembre: 2018
    L M M G V S D
    « Nov    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Login