Giorgio La Pira proclamato venerabile da Papa Francesco, da lui impariamo che la politica è servizio per il bene sociale

Redazione1
di Redazione1 luglio 24, 2018 23:03

Giorgio La Pira proclamato venerabile da Papa Francesco, da lui impariamo che la politica è servizio per il bene sociale

La Congregazione per le Cause dei Santi è stata autorizzata da Papa Francesco a promulgare il Decreto che riconosce le «virtù eroiche» di Giorgio La Pira, che quindi da adesso può essere chiamato Venerabile. Si conclude così la seconda fase della causa di beatificazione aperta nel 1986 a Firenze. Adesso l’eventuale riconoscimento di un miracolo a lui attribuito consentirebbe di proclamarlo Beato.  

Di Giorgio La Pira è stato detto e scritto molto. Certamente un uomo dalla fede dirompente, posseduto da una straordinaria speranza in Dio e nella bontà del prossimo, pervaso come era da una sconfinata carità cristiana nei confronti di tutti coloro che ha incontrato lungo il tragitto della sua vita.

Dunque, il fatto che Giorgio La Pira sia stato dichiarato Venerabile segna un evento gioioso e importante di grande gittata nel mondo e nella Chiesa. Un annuncio ancor più straordinario perché avvenuto per l’intervento diretto di Papa Francesco che ha rotto gli indugi, accelerando così il cammino verso la beatificazione del “Sindaco Santo di Firenze”. Infatti questa promulgazione è avvenuta per via della firma apposta al Decreto da parte del pontefice.

Un atto autorevole imprevisto che padre Gianni Festa, il Postulatore dei Domenicani che ha seguito in questi anni la Causa di beatificazione di Giorgio La Pira, ha definito un “passaggio importante a coronamento di un lungo percorso”. Un riconoscimento dell’elevato valore spirituale di un personaggio che i fiorentini chiamavano il “sindaco santo”, e che, come ha dichiarato Mario Primicerio, presidente della Fondazione La Pira, è un sindaco rimasto impresso nella memoria di Firenze. Un politico che ha dato un contributo importante alla stesura della Costituzione italiana, ma anche un personaggio che, con i suoi appelli alla pace e all’unità dei popoli, si è fatto conoscere in molti Paesi: “Lettere e messaggi per chiedere novità sulla beatificazione di La Pira ci arrivano da ogni parte del mondo, a testimonianza di quanto questa figura sia internazionale”.

Ora, la soddisfazione e la gioia suscitate da questa bella notizia, sono sentimenti che non possono non riguardare molto anche Messina dove egli ha vissuto e studiato per parecchi anni. Infatti La Pira, da Pozzallo, dove nacque nel 1904, venne ad abitare nella nostra città nel 1914, e vi rimase fino a corso di studi universitari quasi completato. Per cui un pezzo importante della sua vita giovanile di studente è strettamente legata al patrimonio di storia, religiosità e cultura che ci appartiene, di cui egli fece parte, e nel cui ambito trovò le condizioni propizie per la sua formazione.

Fu infatti dal contesto socio-culturale messinese “post terremoto” che egli trasse l’impronta identitaria di base che ne caratterizzò l’umanità, la religiosità e l’impegno politico e civile, avendo vissuto anche un intenso rapporto culturale, oltre che di amicizia, con personaggi di notevole livello intellettuale come Salvatore Quasimodo e Salvatore Pugliatti. A Messina avvenne anche la sua conversione, propiziata dalla sua frequentazione del Monastero di Montevergine, dove era entrata come postulante l’amata nipote Maria Angelino, e dove ha avuto come guida spirituale il cappellano dello stesso monastero, mons. Luigi Bensaja. E fu sempre a Messina che il giovane Giorgio divenne terziario domenicano nella chiesa di S. Domenico.  

Ebbene, a fronte di questi importanti anni vissuti a Messina, non si può non rimanere molto sorpresi nel constatare un fatto strano e incomprensibile. In quasi tutte le note informative di diversa origine riguardanti Giorgio La Pira, le notizie riferite al suo importante percorso culturale e religioso messinese, vengono il più spesso omesse.

Sarebbe interessante capire perché si verifica una così grossolana lacuna biografica. Chissà se qualcuno riesce a dare spiegazione di questo fenomeno deprecabile e incomprensibile.

 

 

A. M.

 

 

 

 

 

 

 

Redazione1
di Redazione1 luglio 24, 2018 23:03


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Santa Teresa d’Avila mette in guardia sulla falsa pace degli amici del demonio
    Teresa d’Avila nacque in Spagna nel 1515 e morì ad Alba de Tormes il 4 ottobre 1582. Paolo VI la proclamò dottore della Chiesa. Consideriamo ora come si inseriscono gli Angeli eletti e quelli decaduti nel contesto della complessa esistenza di S.Teresa d’Avila, nelle sue vicende umane, nel suo cammino interiore, nelle sue esperienze mistiche. […]
    don Marcello Stanzione
  • Nennolina, la bambina mistica e sofferente che scriveva le letterine a Gesù
    "Tu perdonaci e fa’ che un giorno veniamo con te in Paradiso". Antonietta Meo, Nennolina, è morta a soli sette anni ma è un esempio di santità per i giovani di tutto il mondo. Ha vissuto la sua breve vita senza una gamba, tra mille difficoltàSanti giovanissimi, attratti come per osmosi dal messaggio di Dio […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Vi raccontiamo gli incontri con il diavolo di 5 preti esorcisti
    Da Don Alfonso Commod a Don Leone Iorio: manifestazioni sataniche avvenute in tutta Italia. Malefici e Massoneria come cause di venuta dei demoniCinque preti esorcisti raccontano il loro incontro con il diavolo. Lo fanno in Esorcisti (edizioni Sugarco) a cura di Marcello Stanzione. La particolarità di questi racconti è che si svolgono in varie zone […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Chiuso (per ora) il primo bordello dove si può fare sesso con le sexy robot
    Houston, Texas. L'apertura del cyber store del sesso ha scatenato le proteste dei gruppi religiosi e delle associazioni schierate contro il traffico sessuale. Si raccolgono firme per strada.In queste ultime settimane i quotidiani hanno riportato le cronache di tentativi quasi riusciti a Torino e Houston di apertura di bordelli di sexdolls, in cui i clienti […]
    Silvia Lucchetti
  • Cosa dice la Chiesa sulla recita del Rosario senza la contemplazione dei misteri?
    Il grande valore del Rosario e dei grani che lo compongono è la contemplazione dei misteri della vita di Gesù: gaudiosi, luminosi, gloriosi e dolorosi. Il Rosario è cristocentrico, non mariocentricoSe smettiamo di contemplare i misteri del Rosario, questo perde la sua bellezza, anche se la recita delle Ave Maria e dei Padre Nostro ha […]
    Felipe Aquino
  • Gladys Aylward, una madre per cento bambini
    Appassionata di mondo orientale e disposta a diffondere la Parola di Dio, divenne una delle missionarie più famose e amate della CinaGladys Aylward era una giovane inglese nata nell’inverno 1902 in una famiglia di umili origini. I suoi genitori riuscivano a malapena a mantenere lei e le sue due sorelle, per cui dovette aiutarli economicamente […]
    Sandra Ferrer
  • Ora Erin ha una figlia “grazie” alla migliore amica, diventata madre surrogata
    Dopo 6 aborti spontanei e nove fecondazioni in vitro Erin Boelhower è diventata madre perché l'amica Rachel si è offerta come madre surrogata, partorendo e poi allattando la piccola Scottie.La pratica dell‘utero in affitto è frutto di un delirio moderno che crede di poter ingabbiare il segreto della vita e riprodurlo a piacimento. In molti […]
    Annalisa Teggi
  • Evangelizzare non è proselitismo, è un atto d’amore
    Mentre Papa Francesco ha istituito un mese missionario straordinario per l’ottobre 2019, l’arcivescovo Giovanni Pietro Dal Toso, presidente delle Opere pontificie missionarie (OPM), è tornato sul senso dell’evangelizzazione. Ricordando che la Chiesa «non esiste se non per evangelizzare», egli ha spiegato che essa «non può privare gli uomini della Buona Notizia che essi sono amati […]
    Jesús Colina
  • La madre di Montini lo fece per la pianeta del figlio: lei trasformò l’abito nuziale in veste battesimale per i suoi bimbi
    Giuditta Alghisi confezionò una ricchissima ed elegante pianeta al figlio Giovanni Battista, futuro Paolo VI, per la sua prima Messa. Bérengère, sposata e madre di 5 figli, ha trasformato il suo abito da sposa in veste battesimale per i suoi figli. Un’idea originale e piena di senso per un capo d’abbigliamento carico di storia famigliare.In […]
    Giovanni Marcotullio
  • Lotti con tutti i tuoi impegni? Questa preghiera ti può aiutare
    Sono i momenti in cui lottiamo che contano di piùLa ricercatrice Brené Brown, esperta di temi legati a vergogna e vulnerabilità, scrive: “L’integrità è scegliere il coraggio rispetto al comfort; scegliere ciò che è giusto rispetto a ciò che è divertente, rapido o facile; e scegliere di mettere in pratica i nostri valori anziché limitarsi […]
    Sophia Swinford

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 67:
    • 172:
    ottobre: 2018
    L M M G V S D
    « Set    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

    Login