MESSINA – Montevergine, Iniziazione di Chiara e Cinzia: particolari del rito francescano di vestizione e taglio dei capelli

Redazione1
di Redazione1 giugno 23, 2018 22:28

MESSINA – Montevergine, Iniziazione di Chiara e Cinzia: particolari del rito francescano di vestizione e taglio dei capelli

Sono tanti i visitatori di “Messina Religiosa” che sono stati catturati dal fascino spirituale derivante dall’emozionante rito di iniziazione alla vita claustrale di Chiara e Cinzia, durante il quale le due giovani Novizie hanno iniziato l’esperienza di una vita di povertà e penitenza nel monastero di clausura di Montevergine.

 

 

Un rito, dal fascino antico, con cui è stata sancita una scelta risolutiva e coraggiosa che ha le sue radici storico religiose nell’evento di otto secoli fa. Il rito, cioè, che ha visto Chiara d’Assisi compiere il radicale gesto sponsale, con cui si è sganciata dai legami famigliari, per stringere un vincolo totale con Cristo-Sposo, in una vita di penitenza come il Poverello di Assisi e i suoi frati.

 

 

 

Adesso, nel ricordo della scelta sponsale compiuta da Chiara d’Assisi – aveva solo 16 anni – che nella notte della Domenica delle Palme del 1212, dopo essere fuggita dalla casa paterna, giunse alla Porziuncola di Santa Maria degli Angeli, dove Francesco e i suoi frati, accogliendola tra di loro le tagliarono i capelli, ci piace pubblicare – facendo seguito alla prima pubblicazione –  alcuni particolari passaggi del rituale di vestizione di Chiara e Cinzia.

 

Sono immagini che richiamano momenti decisivi e importanti vissuti dalle due novizie, densi di  elevati e commoventi significati spirituali, che danno il via ad una vita di donazione sponsale di alto valore penitenziale.

Ora, facendo seguito alla prima pubblicazione di questo rito, crediamo di fare cosa gradita a molti pubblicando in seconda tornata i particolari dei momenti salienti di questo rituale religioso che si tramanda da secoli (celebrato a Montevergine in forma riservata), nella successione di alcuni passaggi più significativi del suo svolgimento liturgico.

Dal rituale liturgico della celebrazione avvenuta in forma riservata nella chiesa di Santa Eustochia, come stabilito dalla Fraternità delle Clarisse di Montevergine.

 

Il saluto della Madre Badessa:

Sorelle carissime,

ringraziamo il Signore per il dono della nostra vocazione

e per Chiara e Cinzia che, al termine del postulato,

hanno maturato la domanda di essere ammesse al noviziato.

 

La Madre:

CHIARA e CINZIA che cosa chiedete?

Le postulanti:

Chiediamo di fare esperienza della vita evangelica

Alla sequela di Cristo povero e umile,

iniziando il noviziato in questa fraternità

di Sorelle povere di santa Chiara,

per conoscere bene la vocazione

alla quale il Signore, per sua misericordia e grazia,

ci ha chiamate.

 

La Madre:

Il Signore Dio vivo e vero,

Padre, Figlio e Spirito Santo,

Trinità perfetta e Unità semplice

Vi sostenga con la sua grazia

E illumini la nostra fraternità

Nell’accompagnare il vostro cammino.

 

Il Celebrante:

Preghiamo.

Dio, fonte di ogni vocazione nella Chiesa,

ascolta la preghiera di queste tue figlie,

che chiedono di essere accolte in questa Fraternità

per servirti nella perfetta carità

secondo lo spirito di santa Chiara;

e fa che la loro partecipazione alla vita fraterna

diventi sempre più una vera comunione d’amore. 


 

La Madre, rivolgendosi singolarmente alle postulanti:

ChiaraCinzia….il Signore ti aiuti a spogliarti di te stessa

Per rivestirti di Cristo.

 

La postulante risponde:

Il Signore è mia parte di eredità e mio calice.

Nelle tue mani, Signore, è la mia vita.

 

Chiara veste l’abito della penitenza

 

  Madre:

Cinzia veste l’abito della penitenza

ricevi l’abito della penitenza

fatto a immagine della Croce.

Il Signore ti rivesta di sè

Perché tu possa divenire nuova creatura.


Il taglio dei capelli di Chiara

 

Il taglio dei capelli di Cinzia

Il rito si è snodato attraverso i passaggi previsti dal cerimoniale francescano: dismissione  dell’abito secolare,

vestizione dell’abito della penitenza,  taglio dei capelli e applicazione del soggolo e del velo bianco.

 

 

Chiara riceve il velo

Cinzia riceve il soggolo

 

 

 

 

 

 

Il soggolo: fascia di stoffa che copre il collo e i lati della testa,lasciando libero solo il viso.

 

Suor Maria Chiara Amata, dell’Eucarestia

 

Il velo: “segno di verginità  e clausura della sposa di Cristo che si ritira dal mondo per essere sempre sotto lo sguardo di Dio, e piacere solo a lui per  purezza e intensità dell’amore”.

 

 

Suor Chiara Maria Eustochia, della Passione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Redazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Redazione1
di Redazione1 giugno 23, 2018 22:28


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Perché non fai ciò che è possibile e chiedi a Dio di compiere l’impossibile?
    Mi viene alla mente un sagace racconto di mio nonno: “un uomo si lamentava perché dopo essere finalmente riuscito a togliere al suo asino il vizio di mangiare gli era morto”.In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: “Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le […]
    Luigi Maria Epicoco
  • L’età di Gesù: è morto a 33 anni o si tratta di un numero simbolico?
    E' una data convenzionale oppure è vero?Si dice sempre che Gesù fu crocifisso a 33 anni: questa età risulta dai Vangeli, oppure è una convenzione, magari nata da elementi simbolici? (indirizzo email) Risponde don Stefano Tarocchi, docente di Sacra Scrittura alla facoltà teologica dell’Italia centrale. La crocifissione di Gesù fissata al trentatreesimo anno della sua […]
    Toscana Oggi
  • Cosa affermò il Concilio Vaticano II sugli angeli?
    Il Pontefice Paolo VI (G.B. Montini, 1963-1978) verrà canonizzato a Roma in piazza San Pietro il 14 ottobre prossimo. Egli è stato il Papa che ha portato avanti e concluso le fasi del Concilio Vaticano II. Quanto al fatto che il Vaticano II abbia parlato poco degli Angeli e dei demoni, ciò è avvenuto perché […]
    don Marcello Stanzione
  • La carità di Papa Francesco sfreccia come una Vespa
    Ad un mese dalla donazione al Papa di una Vespa 50R dell'anno ‘71, personalizzata e con una targa ad hoc, il ciclomotore è stato venduto e il ricavato è stato destinato all’Elemosineria Apostolica. Riviviamo il momento della consegnadi Benedetta Capelli – Città del Vaticano Giovanni Paolo II, nella Lettera apostolica Novo Millennio Ineunte al termine del Giubileo […]
    Vatican News
  • Le ultime parole di mons. Romero prima di essere assassinato (AUDIO)
    L'audio con il momento esatto in cui venne ucciso mentre celebrava la MessaLa messa che mons. Romero stava celebrando il 24 marzo 1980, giorno del suo assassinio, era in ricordo del primo anniversario della morte di Sara Meardi de Pinto, madre di Jorge de Pinto, redattore ed editore del settimanale salvadoregno «El Independiente». Il vangelo […]
    Aleteia
  • Costruire la pace sotto il sorriso di Romero e Paolo VI
    La Comunità di Sant'Egidio a Bologna inaugura la sua tre giorni con la benedizione di tre santi: Wojtyla, Montini, RomeroProprio oggi mentre a Piazza San Pietro verranno canonizzati papa Paolo VI e monsignor Oscar Romero, a Bologna la Comunità di Sant’Egidio sull’onda di quelle esperienze profetiche prova a continuare la strada della costruzione di “ponti […]
    Lucandrea Massaro
  • “Mio fratello Oscar…”. Parla Gaspar Romero, fratello del futuro santo
    Il giorno del suo compleanno, il 15 agosto Assunzione di Maria, ricordo perfettamente che mia madre mi disse che sarebbe arrivato in alto”Il calore, alle dieci del mattino ha già raggiunto i 30 gradi. Natale a 40° non è una rarità a queste latitudini dove gli alberi natalizi non conoscono i fiocchi di neve. Non […]
    Alver Metalli
  • 4 virtù per il bene del fidanzamento
    di Giselle Ferreira* L’essenza dell’amore è splendida in tutti i suoi aspetti, ma questa esperienza perfetta diventa delicata e negativa quando viene privata della sua regalità. Amare è un dono di Dio, ed è per questo che è un’esperienza tanto perfetta. Amare è un esercizio complesso e affascinante, in cui smettiamo di vivere esclusivamente il […]
    Destrave
  • Soppresso volontariamente neonato con patologia neurologica. Poteva vivere fino a 10 anni
    Con l'accordo dell'equipe medica e dei genitori il piccolo è stato ucciso. Si scrive eutanasia ma è infanticidio. E' il secondo caso ufficiale dal 2005 in Olanda di iniezione letale su neonato. Dobbiamo continuare a trovare la forza di scandalizzarci e di attaccare le ragioni alla base di queste e altre aberrazioni in aperta ostilità […]
    Paola Belletti
  • Quante difficoltà ha avuto Papa Montini per diventare sacerdote!
    Il futuro Paolo VI era tormentato da gravi problemi di salute sin da ragazzino, ma ebbe la forza e l'ostinazione di finire gli studiDa sacerdote a Papa, poi beato e infine santo. Ne ha fatto di strada Papa Paolo VI, al secolo Giovanni Battista Montini, che domenica 14 ottobre, sarà canonizzato in piazza San Pietro. […]
    Gelsomino Del Guercio

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Almanacco

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 86:
    • 401:
    ottobre: 2018
    L M M G V S D
    « Set    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

    Login