In un Paese in crisi diviso e confuso, i cristiani cosa fanno per dare aiuto?

Redazione1
di Redazione1 giugno 11, 2018 17:15

In un Paese in crisi diviso e confuso, i cristiani cosa fanno per dare aiuto?

Nei momenti difficili che il nostro Paese sta attraversando, tra fermenti e tensioni diffusi nelle varie forze politiche e sociali in crisi di identità, da più parti viene sollecitata una necessaria assunzione di responsabilità del laicato cattolico. Il card.Bassetti: cristiani “assenti o latitanti” rischiano “irrilevanza”.

In tempi difficili come quelli che il nostro Paese sta vivendo per i postumi di una crisi durissima, in cui alle difficoltà dell’economia si unisce il travaglio della fine di un ciclo politico, l’affievolirsi della capacità di affrontare i problemi, con un vistoso limite culturale nel proporre soluzioni valide ai numerosi problemi che gravano sulla nostra società, sono diversi coloro che si domandano: “ma i cristiani che fine hanno fatto?” Oppure, qualcun altro in modo più direttamente autoreferenziale: “dove siamo noi adulti cristiani per aiutare oggi?”.

Per cui, di fronte a tanti fermenti e tensioni diffusi nelle varie forze politiche e sociali e alle conseguenze che è facile immaginare per il futuro, come altre volte nella storia, in questo momento difficile si registra, da più parti, un affiorare di riflessioni sulla necessità di una assunzione di responsabilità del laicato cattolico.

Sotto questo profilo, un interrogativo che si ispira alle esortazioni evangeliche ci sembra particolarmente significativo: “Come ci stiamo attivando perché possiamo essere protagonisti della nostra storia nel rispetto delle relazioni intergenerazionali? Dove siamo noi cristiani oggi, per costruire con tutti gli uomini e le donne di buona volontà, al di là della diversità e nel rispetto reciproco, un mondo di giustizia e di pace, rispettoso di ogni persona e del creato?”  Perciò non si può tralasciare di pensare che inevitabilmente “il vuoto lasciato nella società dai cristiani oggi ci interpella…”.

In questo emergere di riflessioni e interrogativi, ovviamente, assumono particolare importanza le considerazioni espresse di recente dal cardinale Gualtiero Bassetti – arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, – che intervenendo all’incontro “Preghiera per l’Italia” promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, ha usato toni decisi

sull’idea di fondo secondo cui “ci vuole una svolta per cominciare a lavorare insieme con  senso di responsabilità nelle parole e nei fatti, per ritessere tessuto umano in nome della pace civile e sociale”.

Entrando nel vivo dell’interessante argomento, Bassetti si è soffermato a spiegare che in un momento così serio della nostra storia, i cristiani non possono essere assenti o latitanti, con i loro valori, anzi – come diceva Paolo VI – quali esperti di umanità hanno una particolare responsabilità”. Ha affermato inoltre che disertare quel servizio al bene comune, che è fare politica in democrazia, si rischierebbe l’irrilevanza. “Non davanti agli uomini, ma soprattutto davanti al Signore”.

Anche perché “far luce non è dominare, ma nemmeno nascondersi sotto il moggio; per cui “e’ venuto il momento, come ho detto recentemente, di avviare nuovi processi, senza preoccuparsi di occupare spazi di potere, in cui i giovani – soprattutto i giovani – si sentano chiamati ad assumersi nuove responsabilità e ad elaborare nuove ‘idee ricostruttive’ per la democrazia del nostro Paese.

A tal proposito, Bassetti si è detto convinto che “le energie morali di questo Paese sono ancora tante e tantissimi siano i talenti, forse inespressi, forse nascosti, che necessitano di essere valorizzati”. “Preghiamo per l’Italia, perché lo Spirito del Signore soffi nel cuore dei responsabili e degli italiani, affinché s’impegnino per il bene comune, in particolare per le fasce più povere della popolazione – ha continuato Bassetti – memori che l’Italia – per la sua storia e la sua collocazione geografica in Europa e nel Mediterraneo – ha una particolare vocazione e una sua responsabilità. Possa essere il nostro Paese una vera madre per tutti i suoi cittadini e una presenza di pace e di soccorso nel mondo!”.

“È eticamente doveroso lavorare per il bene comune dell’Italia senza partigianeria, con carità e responsabilità, senza soffiare sul fuoco della frustrazione e della rabbia sociale”, ha ribadito il cardinale: “Che tutte le forze politiche, gli operatori della comunicazione, i responsabili a qualunque titolo non badino all’interesse immediato e di parte!”. “La conclusione di un periodo difficile, richiama tutti a un senso di responsabilità nelle parole e nei fatti, sempre tenendo conto del rispetto delle persone e del bene comune”.

 

 

 

Redazione da sito di informazione

 

Redazione1
di Redazione1 giugno 11, 2018 17:15


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Compravendita immobile del Vaticano a Londra: svelata la truffa, arrestato broker
    In manette Gianluigi Torzi. Contestati vari episodi di estorsione, peculato, truffa aggravata e autoriciclaggio Il 5 giugno l’Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale Vaticano, al termine dell’interrogatorio del broker Gianluigi Torzi, che era assistito dai propri legali di fiducia, ha spiccato nei suoi confronti mandato di cattura. Coinvolta una rete du funzionari Il provvedimento, […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Litigi da fidanzati: preavviso di una possibile separazione?
    Il tempo del fidanzamento non è necessariamente questo viaggio romantico-idilliaco di cui gli sposi a volte parlano con nostalgia. Litigi, esitazioni, anche momentanei allontanamenti esistono! Ma questo non significa che bisogna pensare subito alla rottura. di Denis Sonet Durante un fidanzamento, i giovani innamorati non sempre navigano nella felicità. Lo stress, le discussioni e i […]
    Edifa
  • I 10 Comandamenti di una famiglia numerosa e felice
    Una famiglia numerosa suscita spesso ammirazione e domande: com’è la vita quotidiana? Come è organizzato lo spazio? Ognuno riesce a trovare il suo posto? La risposta è semplice: crescere quattro o cinque figli, o anche più, richiede una buona organizzazione e il rispetto di alcune regole. di Stephanie Combe I genitori di famiglie numerose sono […]
    Edifa
  • Quando l’adozione avvicina a Dio
    Sapevate che alcuni santi sono stati adottati e che altri genitori santi hanno adottato dei bambini? Una bella opportunità per chiedere, attraverso la loro intercessione, un aiuto o un sostegno per chi vive in situazioni di adozione delicate Anche se il patrono dei bambini adottati è San Guglielmo di Rochester, del XII secolo, le famiglie […]
    Meg Hunter-Kilmer
  • Serie tv e documentari come su Netflix. Ma con un “taglio” cristiano: è nata VatiVision
    La piattaforma multimediale, funziona con la stessa logica di Netflix e tramite un app è visibile anche sugli smartphone. Da Padre Pio a Lourdes: ecco i contenuti proposti Nasce VativVision, una piattaforma di distribuzione streaming di film, documentari e serie televisive relativi al mondo cattolico, dai Papi ai Musei vaticani, dai film per famiglie alle […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Reddito minimo garantito o reddito universale di base?
    Il Papa ha lanciato un sasso e smosso le acque, sta alle forze sociali, ai laici, ai movimenti e alla politica trovare una soluzione, specie in questo periodo In occasione della Pasqua, il Papa ha inviato un messaggio, noto come “Lettera ai movimenti popolari” con cui da tempo il pontefice ha intessuto un dialogo, parlando […]
    Lucandrea Massaro
  • «Dal luminoso verde sono stati creati cielo e terra e tutta la bellezza del mondo»
    Al mondo intero che oggi abbraccia la causa del «verde» nella Giornata Mondiale dell’Ambiente osiamo proporre la sfida di un’ecologia integra, totale e innamorata: la viriditas di Santa Ildegarda. Ho riscoperto grazie a mia figlia quanto sia bello fare i puzzle. Non dico che possa diventare una forma di preghiera, ma sicuramente può essere un’attività […]
    Annalisa Teggi
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    Un giorno non lontano si troverà come il bruto delle caverne. Le caverne saranno alti grattacieli pieni di macchine meravigliose, ma lo spirito dell’uomo sarà quello del bruto delle caverne […] Signore, se è questo ciò che accadrà, cosa possiamo fare noi?”. Il Cristo sorrise: “Ciò che fa il contadino quando il fiume travolge gli […]
    Paola Belletti
  • La missione di una psichiatra sopravvissuta al virus: aiuto i miei colleghi a combattere gli incubi
    Le confidenze di Daniela Borella, una psichiatra cremonese guarita dal Covid-19, che oggi sostiene i colleghi reduci dalla trincea. “Li faccio parlare, li ascolto, cerco di aiutarli a riprendersi in mano la propria vita” Tra le tante storie di medici che si sono duramente confrontati con l’epidemia da coronavirus c’è anche quella di una psichiatra, […]
    Silvia Lucchetti
  • Giornata Mondiale dell’Ambiente, il Papa: la cura delle nostre vite e la natura sono connesse
    E i vescovi: pandemia è il segno di un mondo malato. La “Laudato Si” sia la nostra bussola! Il 5 giugno è il 46esimo anniversario del World Environment Day, la Giornata Mondiale per l’Ambiente. E’ stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 15 dicembre 1972 con la Risoluzione 2994. Il motto scelto per questa edizione […]
    Gelsomino Del Guercio

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 50:
    • 189:
    giugno: 2020
    L M M G V S D
    « Mag    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930  

    Login