Papa Francesco incontra mons. Guglielmo Giombanco, il nuovo Vescovo di Patti

Redazione1
di Redazione1 giugno 25, 2017 14:37

Papa Francesco incontra mons. Guglielmo Giombanco, il nuovo Vescovo di Patti

L’incontro a Roma di Mons. Giombanco con Papa Francesco, ci sembra una felice occasione per richiamare le fasi salienti che hanno segnato l’Ordinazione episcopale del prelato siciliano e l’inizio del suo mandato vescovile.

Nella giornata di apertura dei lavori della Conferenza Episcopale Italiana, Papa Francesco con Giombanco lunedì 22 Maggio 2017, Papa Francesco ha incontrato il nuovo Vescovo di Patti, mons. Guglielmo Giombanco, da lui incaricato a svolgere l’impegnativo compito pastorale mentre svolgeva il ruolo di Vicario generale della Diocesi di Acireale.

Ora, richiamando con piacere i momenti più significativi di questa importante e gioiosa vicenda ecclesiale riguardante la Diocesi pattese, ci piace ricordare che, a seguito della nomina di mons. Giombanco, il 20 aprile 2017, nel Santuario della Madonna del Tindari,  si è svolta la solenne celebrazione liturgica, durante la quale gli è stata conferita l’Ordinazione episcopale, a cui hanno partecipato tutti i vescovi siciliani .

OrdinEpis 20apr17 (24)°Queste alcune delle sue commosse parole, espresse subito dopo il solenne rito dell’Ordinazione, che meritano di essere rivisitate.

“Fratelli ed amici,
al termine della suggestiva e commossa celebrazione, esprimo il mioSantuari Tindari° C vivo ringraziamento innanzitutto a Dio, per il dono della vita, della fede, del presbiterato e adesso anche dell’episcopato. È Lui che, tramite la benevolenza del Santo Padre Francesco, al quale va il mio grato pensiero, mi ha chiamato al servizio episcopale in questa Chiesa di Patti, che ho già iniziato ad amare”.

OrdinEpis 20apr17 (62)°“Grazie a voi tutti qui presenti popolo santo di Dio. Ringrazio di cuore gli Arcivescovi e Vescovi che hanno invocato lo Spirito ed hanno imposto le mani sul mio capo, e con la loro presenza hanno testimoniato la fraternità apostolica. Grazie alle Autorità qui presenti e a tutti coloro che hanno offerto il loro generoso e cordiale contributo per l’organizzazione di questo momento importante della nostra storia ecclesiale”.

“Rendo grazie a Dio per la Chiesa di Patti, che ha ricevuto ottimi semi nei solchi della sua storia, anche per l’infaticabile zelo dei Pastori che l’hanno guidata. Dobbiamo essere grati a mons. Carmelo Ferraro e a mons. Ignazio Zambito, per il servizio episcopale esercitato con generosità e passione.
Rendo grazie a Dio per il presbiterio di questa Chiesa: unito da vincoli di cordiale e sincera fraternità e dedito al OrdinEpis 20apr17 (3)°ministero con grande disponibilità”.

“Permettetemi di ringraziare la Chiesa di Acireale, nella quale sotto la guida di testimoni credibili, di pastori appassionati, di maestri veri, ho imparato ad amare la Chiesa. Sono grato ai Vescovi che mi sono stati padri e mi hanno aiutato a crescere come uomo e come sacerdote…”

Inoltre, rivisitando i momenti iniziali del suo ministero pastorale, ci piace anche ricordare il giorno di sabato 22 aprile 2017, quando, accolto da numerosi fedeli, dalle Autorità civili e militari, da Presbiteri e rappresentanti di Gruppi ed Associazioni, Mons. Guglielmo Giombanco ha fatto il suo ingresso a Patti per iniziare il suo ministero pastorale. A conclusione del suggestivo e festoso corteo, che si è snodato da piazza Marconi alla Cattedrale, il nuovo Vescovo ha presieduto il solenne pontificale con cui ha preso possesso della Diocesi assegnatagli da Papa Francesco .

Ingresso in Patti°Queste alcune frasi della sua calorosa omelia espessa per l’occasione.
“Con grande gioia celebro per la prima volta l’Eucaristia, memoria del Signore Risorto, in questa Chiesa Cattedrale di Patti, dedicata a S. Bartolomeo, che è il tempio principale della Chiesa locale. Essa è il segno di unità quale luogo privilegiato di incontro del Popolo di Dio, che vi si raccoglie intorno al proprio Vescovo per ascoltarne la Parola, cantare le lodi di Dio e celebrare i divini misteri…” “…Il messaggio è evidente: ci Patti Seminario 2°R Cviene dal Signore risorto, testimoniato dagli Apostoli e poi dalla Chiesa di sempre, da cui sgorga il dono dello Spirito Santo”.

 

 

 

Redazione

Redazione1
di Redazione1 giugno 25, 2017 14:37


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Papa Francesco su Tv2000: con i morti si può parlare, ma loro sono già davanti a Dio
    Il pontefice alla trasmissione “Io Credo”: “Se non crediamo alla resurrezione dei morti, la nostra fede è una stupidaggine” Si può «parlare con i defunti, con i nostri antenati: ‘Ma, dimmi, tu dove stai? Dove sei?’, perché c’è la prima resurrezione e poi sarà universale per tutti, ma loro già sono davanti a Dio». Lo […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Il Battesimo di tuo figlio è stato rinviato? Ecco cosa puoi fare nell’attesa
    In queste circostanze difficili la Chiesa non lascia solo nessuno, contempla ogni eccezione proprio in virtù dell’amore premuroso con cui Gesù vuole arrivare a tutti. La riduzione e sospensione dei Sacramenti in tempo di epidemia addolora, eppure è proprio nei tempi più duri e difficili che anche gli aspetti più tecnici e dottrinali della Chiesa […]
    Annalisa Teggi
  • Un miracolo nel caos del coronavirus
    Carla ha postato sulle reti sociali un messaggio perché i suoi amici pregassero per suo nonno, che avrebbe dovuto sottoporsi a un delicatissimo intervento Carla ha 23 anni e sta vivendo come tutti la pandemia mondiale del coronavirus, che colpisce migliaia di spagnoli. Ma ha anche un altro motivo di preoccupazione: suo nonno dev’essere operato, […]
    Javier González García
  • Famiglie e disabili intellettivi: per noi la passeggiata non è un capriccio
    Quanto più si protrae questa condizione di isolamento, tanto maggiore diventa la fatica per chi patisce situazioni di disabilità psichica e intellettiva. Per tantissime persone, allora, una breve passeggiata, con tutte le misure anti contagio previste, è una questione di vera sopravvivenza. Io resto a casa per tanti ha smesso da un pezzo di essere […]
    Paola Belletti
  • Fate la comunione spirituale a casa come ci insegnano Sant’Alfonso e Papa Francesco
    Predisponete il vostro cuore e recitate queste preghiere: riceverete così, spiritualmente, il Corpo di Cristo I cristiani, in questi giorni di forzata permanenza a casa, a causa della diffusione del coronavirus, con difficoltà riescono ad attingere sacramentalmente al Corpo e al Sangue di Cristo, ma possono ricevere spiritualmente l’Eucaristia secondo una consolidata tradizione cattolica. Predisponendosi […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Durante una peste mortale, Papa Gregorio ebbe una visione consolatrice di San Michele Arcangelo
    L’apparizione fu una risposta diretta alle preghiere incessanti del Papa per il suo popolo Alla fine del VI secolo una grave peste devastò la città di Roma, reclamando anche la vita di Papa Pelagio II. Fu un’epoca difficile per i cittadini romani, e quando Papa Gregorio I venne eletto a guidare la Chiesa decise di […]
    Philip Kosloski
  • 27 anni d’amore per la moglie che non vede e non parla
    Avguštin Maučec ha lasciato il lavoro per assistere Irena, che ha subìto lesioni irreversibili a causa di un incidente poco dopo il matrimonio Quando Avguštin ha pronunciato la formula matrimoniale in cui prometteva a Irena di esserle fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarla e onorarla tutti […]
    Dolors Massot
  • Come sarà la vita dopo il Coronavirus?
    Mentre il mondo si ritrova in stato d’emergenza, un prete della diocesi di Bordeaux s’interroga su quel che succederà “dopo”, quando il mondo riprenderà la sua vita normale. A che cosa somiglierà allora la nostra vita? E tutto s’è fermato… Questo mondo lanciato come un bolide nella sua corsa folle, questo mondo di cui sapevamo […]
    Pierre Alain Lejeune
  • Camici bianchi: adesso eroi, ma dopo?
    Il prezzo a breve e lungo termine che il personale sanitario in trincea per tutti noi rischia di pagare. In questi giorni così difficili assistiamo ad uno straordinario afflato popolare verso il personale sanitario che è in prima linea ad affrontare il terribile nemico invisibile con cui il Paese sta combattendo da circa un mese. Già […]
    Silvia Lucchetti
  • L’Anima Christi, preghiera perfetta per la Comunione spirituale
    “Non permettere che io mi separi da te” Usata in genere come preghiera dopo che ci si è comunicati, l’Anima Christi può anche essere utilizzata come preghiera di Comunione spirituale quando non si può ricevere l’Eucaristia nella Santa Comunione. Si crede che questa preghiera sia stata scritta nel XIV secolo da Papa Giovanni XXIII, ma […]
    Philip Kosloski

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 33:
    • 367:
    marzo: 2020
    L M M G V S D
    « Feb    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

    Login