MESSINA – Montevergine, celebrato il 60° anniversario di Fondazione della Federazione Clarisse di Sicilia “S. Eustochia”

Redazione1
di Redazione1 maggio 29, 2017 20:08

MESSINA – Montevergine, celebrato il 60° anniversario di Fondazione della Federazione Clarisse di Sicilia “S. Eustochia”

E’ stato un momento commemorativo straordinario e importante quello che si è svolto, in forma riservata, a IMG_1547 ° CMontevergine per La celebrazione del 60° anniversario (1956-19 novembre-2016) di fondazione della Federazione Clarisse di Sicilia intitolata a S. Eustochia. Un incontro che ha visto riunite le clarisse rappresentanti degli 8 monasteri siciliani, insieme a Sua Ecc. Mons. José Rodriguez Carballo o.f.m., al Ministro Provinciale, a fra Alberto Marangolo o.f.m., al Padre Assistente, fra Domenico Di Liberto o.f.m., al Vicario Episcopale, e ai frati assistenti federali.
A riferircene lo svolgimento, un brioso report dettato da cuore e anima di una clarissa.

“Ecco finalmente il giorno tanto atteso … il giorno della letizia, il tempo dell’esultanza! Per l’occasione sono convocati frati e monache da varie parti; tutti preparano festanti, ciascuno secondo le sue possibilità, ceri, fiori e canti per la festa a S. Eustochia, astro scintillante, che illumina ed ha illuminato i giorni e i tempi della nostra Federazione di Sicilia. Il Monastero di Montevergine è tutto in festa e gremito di clarisse, chierici e frati, tutti convenuti per onorare la semplicità, esaltare la povertà, lodare l’umiltà del nostro cammino federale. Montevergine è come la “nuova Gerusalemme , un luogo di cielo rischiarato dalla luce della parola di Dio, da coloro che ruminano et masticano le parole melate de ‘lo Patrone Zucarato!’.

Intervento Carballo ° CopiaAl mattino il portone del Monastero si è aperto offrendo ai convenuti, una veloce colazione. Subito dopo, mentre ancora alcune di noi entravano, trafelate per il lungo viaggio, nella sala predisposta per l’incontro, si è dato inizio agli interventi. Per prima la Madre Presidente ha rivolto i suoi saluti a Sua Ecc. Mons. José Rodriguez Carballo o.f.m., Segretario della CIVCSVA, al Ministro Provinciale, fra Alberto Marangolo o.f.m., al Padre Assistente, fra Domenico Di Liberto o.f.m., al Vicario Episcopale, ai frati ed alle clarisse presenti.

Dopo qualche breve parola di saluto rivolta ai presenti dal Padre Assistente, è iniziato l’intervento di Mons. Carballo. Un discorso ricco di spunti sul tema proposto per questa giornata celebrativa: “Quale testimonianza ci si attende oggi da un organo federale? Quali valori? Cosa lo caratterizza alla luce della nuova Costituzione Apostolica: Vultum Dei Quaerere?” Mons. Carballo ci ha esortate a curare la qualità della nostra opzione per il Vangelo, affermando che è la qualità della vita evangelica e liturgica che salva la vita clariana! L’argomento centrale della relazione di Mons. Carballo ha interessato l’istituto giuridico della Federazione, voluto e definito giuridicamente dal sommo Pontefice Pio XII, con La Costituzione Apostolica Sponsa Christi del 1950. Celebraz. liturgica °

Subito dopo l’incontro è iniziata la Santa Messa, presieduta da Sua Ecc. Mons. Carballo o.f.m. e concelebrata dal M. Rev . P. Provinciale, fra Alberto Marangolo o.f.m. Con lui erano presenti anche fra Tonino Bono o.f.m. e fra Carmelo Finocchiaro o.f.m. in qualità di padri assistenti emeriti, il Vicario Episcopale, che ha portato i saluti di Sua Ecc. Mons. Accolla, Arcivescovo di Messina, e molti frati fra concelebranti e ministranti. La S. Messa è stata preparata dall’equipe federale riunita per organizzare i vari momenti di questo anno celebrativo. I canti fra cui tre composti da noi e uno offerto in dono dal maestro Salvatore Vivona di Palermo, sono stati eseguiti dall’Assemblea ben preparata e guidata da un piccolo coro di sorelle, che ha curato il controcanto.

Durante l’omelia Mons. Carballo ha ripreso i temi affrontati poco prima invitandoci a porre al centro della nostra vita Gesù e a seguire l’esortazione di S. Eustochia di ‘Ruminare et masticare le parole melate dello Sposo zucarato’. Al termine della S. Messa il Ministro Provinciale ha dato lettura, in italiano ed in latino, della lettera di indizione della Peregrinato della reliquia di Santa Eustochia.

Reliquario celebrativo

Reliquario celebrativo

Il pranzo ci ha visti tutti affollare il grande refettorio di Montevergine, che per l’occasione ha aggiunto ai già numerosi “fratini” del refettorio un lungo tavolo centrale. Dopo aver consumato i prelibati piatti, si sono offerti i doni preparati per l’occasione.
Terminato il pranzo, salutati Mons. Carballo e gli altri frati, ci siamo ritrovate in Chiesa con P. Domenico per l’Actio liturgica. Un bellissimo momento di preghiera in cui è stato consegnato alla Madre Presidente, l’artistico reliquiario, disegnato dalle Sorelle del Monastero “Sacro Cuore” di Alcamo, e contenente la reliquia di un panno intriso del sangue di S. Eustochia. Così ha avuto inizio la Peregrinatio della reliquia per i monasteri di Sicilia, che durerà per tutto quest’anno. Durante l’actio liturgica, dopo la recita dei salmi della Passione dell’Ufficio di San Francesco, ed un atto di affidamento a S. Eustochia recitato insieme, la Madre Presidente ha acceso una grande e bella lampada che arderà ai piedi di S. Eustochia.

Una sorella di ciascun Monastero poi, ha acceso un artistico cero, con l’effige di S. Eustochia, che porterà nella propria comunità, a ricordo della luce che questo momento così importante ha acceso nei nostri cuori … Dopo questo momento si è snodata una lunga processione, per venerare il corpo incorrotto di S. Eustochia esposto IMG_5708 Copiaalla venerazione per tutte noi presenti. A lei abbiamo chiesto sostegno, protezione, luce, forza e soprattutto il dono della fecondità, perché il nostro carisma possa risplendere sempre nella nostra terra di tante nuove luci, chiamate dal Signore!

Un breve momento di distensione nella magnifica terrazza del Monastero, ci ha concesso di lodare il Signore per la delicata brezza marina, appena percettibile, di una giornata dal clima primaverile e a dir poco stupenda!! Così tra le risa dei gabbiani in festa, ci siamo salutate con un bel Pace e Bene, rendendo lode a Dio ed a Santa Eustochia per tanta gioia donata ai nostri cuori.”

Redazione1
di Redazione1 maggio 29, 2017 20:08


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Nonna Ada ce la fa! A 104 anni sconfigge il coronavirus e torna a recitare il suo Rosario
    Appena guarita, tra le prime cose che ha fatto questa super nonnina dalla grandissima fede, è stata la preghiera alla Madonna! A 104 anni, dopo due guerre, ha superato anche la battaglia contro il coronavirus. Ed è una delle più anziane sopravvissute al mondo a questa pandemia. La sua storia è ancora più eccezionale poiché […]
    Gelsomino Del Guercio
  • 11 gioie nascoste della quarantena
    E non riguarda solo il fatto di stare tutto il giorno in pigiama! Molti sono ormai da giorni chiusi in casa per rispettare le misure di contenimento del contagio del COVID-19, e anch’io sono da tre settimane in isolamento nel mio appartamento con quattro figli tra i 12 e i 21 anni. È un’esperienza che […]
    Cerith Gardiner
  • La levitazione di Suor Candida di Gesù, trattenuta in aria dal suo angelo
    Un fenomeno straordinario per la santa spagnola, canonizzata da Benedetto XVI, riportato nelle testimonianze del suo processo di canonizzazione Juana Cipitria y Barriola nacque in Spagna a Berrospe il 31 maggio1845 e morì il 9 agosto1912 a Salamanca, fondatrice sotto il nome di Candida Maria di Gesù della congregazione delle Figlie di Gesù di Salamanca. […]
    don Marcello Stanzione
  • L’Angelus della domenica delle Palme. Il Papa: Stringiamoci spiritualmente a chi soffre
    Cari fratelli e sorelle, prima di concludere questa celebrazione, desidero salutare quanti vi hanno preso parte attraverso i mezzi di comunicazione sociale. In particolare, il mio pensiero va ai giovani di tutto il mondo, che vivono in maniera inedita, a livello diocesano, l’odierna Giornata Mondiale della Gioventù. Oggi era previsto il passaggio della Croce dai […]
    Aleteia
  • Omelia di Papa Francesco per la Domenica delle Palme
    “Davanti a Dio che ci serve fino a dare la vita, chiediamo la grazia di vivere per servire” Pubblichiamo di seguito l’omelia che Papa Francesco ha pronunciato in occasione della Domenica delle Palme, dopo la proclamazione della Passione del Signore secondo Matteo: * * * Gesù «svuotò se stesso, assumendo una condizione di servo» (Fil […]
    Sala Stampa della Santa Sede
  • Vivere in casa il Lunedì Santo
    Aleteia si mobilita per proporvi – col concorso della rivista Magnificat – di celebrare questo secondo giorno della Settimana Santa con una celebrazione della Parola di Dio. Indicazioni per l’uso: Se si è soli, è preferibile leggere semplicemente le letture e le orazioni della messa della domenica nel messalina e/o seguire la messa in televisione. […]
    Aleteia
  • 🚨LIVE 🚨 Santa Messa e Angelus con il Papa nella Domenica delle Palme
    La Santa Sede si appresta a vivere una Settimana Santa del tutto speciale a causa della crisi sanitaria che il mondo sta vivendo per la diffusione del coronavirus: tutte le celebrazioni, dunque dalla Domenica delle Palme alla Pasqua di Resurrezione, che si celebrerà il 12 aprile, compresa la Via Crucis del Venerdì Santo, saranno celebrate […]
    Aleteia
  • In questo tempo incerto, scopri le 8 “Beatitudini digitali” che ti avvicinano a Gesù
    Provate a seguire questi consigli dell’arcidiocesi di Torino per trascorrere con serenità e fede questo periodo a casa, in cui siamo spesso connessi su smartphone e pc Il servizio per l’Apostolato digitale dell’arcidiocesi di Torino propone otto Beatitudini per vivere con sapienza una situazione in cui il web è diventato ancora più indispensabile nelle nostre […]
    Gelsomino Del Guercio
  • 10 idee per decorare la vostra casa per la Settimana Santa e per Pasqua
    Non potendo andare in chiesa, quest’anno possiamo fare della nostra casa un luogo ancor più speciale e adatto a crescere nella vita interiore, lavorando in famiglia La maggior parte di noi non può andare in chiesa per via della quarantena o del confino per evitare il contagio da coronavirus. Nella Settimana Santa, questo rappresenta per […]
    Adriana Bello
  • Quando non è possibile assistere alla sepoltura di una persona cara
    Bisogna lasciare che i morti seppelliscano i loro morti? Il coronavirus sta facendo sì che molte persone non possano congedarsi da un familiare o un amico defunto come avrebbero fatto in altre circostanze, accompagnandolo al momento della morte e assistendo alla sua sepoltura. Ci sono sacerdoti che stanno celebrando “funerali espressi” di pochi minuti da […]
    Aleteia

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 228:
    • 188:
    aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

    Login