Eventi sconvolgenti e presenza del “Maligno” nel mondo.

Redazione1
di Redazione1 aprile 2, 2017 19:18

Eventi sconvolgenti e presenza del “Maligno” nel mondo.

Le manifestazioni di  spietato terrorismo, tante orrende uccisioni di massa e perversità diffuse in varie parti della terra, associate a disumana ferocia, creano generale sgomento e fanno evidenziare la presenza nel mondo del malefico fattore diabolico.

L’orrendo attentato terroristico di Londra, seguito a quelli di Nizza, Berlino e precedenti, le altre disumane atrocità tentazione_deserto5 °dell’Isis, la diffusione di tanti atti di feroce violenza, le stragi di popolazioni inermi, le diverse forme di cattiveria delinquenziale: un coacervo di fatti sconvolgenti che fanno percepire la presenza sulla terra di un “male” distruttivo, dilagante e inarrestabile. Un male che va intaccando anche le fasce dei giovanissimi: “baby gang” malavitose, pornografia minorile, pedofilia, droga. Insomma, una marea montante di manifestazioni perverse, che spinge a pensare all’azione malefica di quella entità diabolica, di cui il cristianesimo segnala da sempre la presenza nel mondo.

Nella concezione cristiana, come sappiamo, il Diavolo è ritenuto una reale entità, misteriosa e potente, che fornisce all’origine e alla natura del male sulla terra una causalità effettiva ed efficace: quella data da una creatura (un angelo caduto) divenuta malvagia per essersi ribellata a Dio, la cui esistenza è rivelata Bibbia R °soprattutto da Sacra Scrittura, Patristica, Tradizione e, nel Vangelo, da Gesù Cristo stesso che la chiama Satana (l’avversario), il principe delle tenebre. Dunque, una raffigurazione di un essere spirituale invisibile e profondamente cattivo che opera per propagare il male nel mondo.

Tale verità di fede, però, fondata su una entità così misteriosa, invisibile e indimostrabile, non è certo facile da credere in una società in cui dominano razionalità, realtà tangibili e pragmatismo scientifico-tecnologico. Per cui tende a prevalere un generale scetticismo – da cui non sono esenti anche parecchi credenti – verso un’entità da molti ritenuta inesistente e, fra l’altro, negata da presunti illuminati rappresentanti del sapere intellettualistico.

Nel considerare, adesso, le opposte convinzioni, tra verità di fede e verità di ragione, c’è da riflettere anche su uno strano fenomeno alquanto contraddittorio e inquietante. Succede, infatti, che contrariamente al prevalente pragmatismo razionale che nega la presenza diabolica, sono molti coloro che non solo sono convinti assertori di questa entità malefica, ma si professano anche suoi seguaci dedicandogli persino una incredibile attività di culto. Si stima infatti che nel nostro Paese i seguaci di Satana siano parecchie decine di migliaia; numerose le sette che praticano culti e riti satanici, con tanto di satanismo °messe nere cui spesso sono associati atti blasfemi, immorali e delittuosi; e su Internet risultano attivi migliaia di siti dedicati al demonio. Un fenomeno cospicuo, dunque, in espansione e preoccupante, che attira nella sua orbita parecchie persone, fra cui numerose appartenenti al mondo giovanile. Soggetti con particolare tendenza alle esperienze eccitanti, misteriose e proibite, portati alla ribellione, all’aggressività, alla durezza dei sentimenti e alla ostinazione.

Ora, se non ci è dato vedere il “maligno” mentre opera in mezzo agli uomini, è possibile almeno ricavare un identikit del suo modello operativo? Prendendo spunto dai “comportamenti di segnalazione” umani che ne rappresentano l’espressione attiva, mediante i quali risalire alla fonte della provenienza malefica cui si ispirano gli adoratori di Satana, un aiuto efficace ci viene fornito dagli strumenti interpretativi della scienza psicologica, insieme a quelli che ci provengono dal Cristianesimo. Si ha modo così di individuare le caratteristiche psicologiche che connotano il modello comportamentale satanico, che è rappresentativo di uno schema di valori ribaltato rispetto a quello di Dio, per cui il suo modo di manifestarsi non può che essere il contrario del bene che proviene dal modello divino. Per cui Satana non può che essere sinonimo di avversario, nemico, incredulità, odio, menzogna, tradimento, vendetta, eversione e violenza. Tutti comportamenti che, sul piano umano, trovano corrispondenza in un Io assolutista, superbo, egoista, antagonista e ribelle, che pretende di fare tutto ciò che vuole con ogni mezzo e contro ogni legge morale. Un modello comportamentale di perversione – attribuibile a Satana nel suo grado massimo – ma riscontrabile, in una ampia gamma di gradazioni, anche nell’uomo comune, le cui le tendenze psichiche individuali, specie se instabili e anomale, concorrono a favorire gli effetti malefici indotti sia a livello individuale che sociale.

Questa speciale vulnerabilità psichica dell’uomo è confermata da autorevoli studiosi del settore e da una funzione psicologica connaturata, presente nell’inconscio collettivo, tendente a sfociare verso azioni abnormi e malefiche, che Freud denomina “pulsione di Giudizio-Universale R°morte”, Jung definisce “Ombra”, altri “Il distruttore”, i Greci chiamano “Thanatos” e i Latini ’”Orcus”. Per cui l’osservazione psicologica, in concordanza con la verità di fede, rivela che il seme del demonio è insito nell’essere umano, ed è correlabile con quella debolezza umana innata che nella Sacra Scrittura è chiamata peccato. Per cui si può dire che il “maligno” sia intrinseco alla natura umana, e che in certi casi estremi ha caratteristiche tali da non far più distinguere ciò che è umano da ciò che è diabolico. Stratagemma prioritario di Satana secondo la Bibbia: indurre a credere che egli non esista e utilizzare l’inganno per far credere sia bene ciò che è male.

 

Anastasio Majolino

Redazione1
di Redazione1 aprile 2, 2017 19:18


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Lezioni sulla gioia da un santo disabile
    Il beato Ermanno era affetto da palatoschisi, paralisi cerebrale e spina bifida, ma era il monaco più allegro del monastero Nella società moderna, la salute fisica è un obiettivo così valorizzato che quando ci ammaliamo o diventiamo gravemente disabili possiamo avere la tentazione di rinunciare alla vita. Possiamo essere tentati di cadere nella disperazione e […]
    Philip Kosloski
  • Il missionario cattolico che lavora in un sottomarino
    “Sul fondo del mare ho potuto vivere l’esperienza incredibile di recitare il Rosario in profondità. Ho sentito una pace e un silenzio interiore che solo chi lo ha vissuto riesce a descrivere” Il portale della Comunità Cattolica Shalom ha diffuso questo mese la testimonianza di Fabiano, brasiliano, militare, marito e padre di famiglia, che fa […]
    Comunità Shalom
  • I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne
    Questa settimana vi propriamo un carteggio d’amore d’altri tempi, un thriller scientifico e alcuni scorci insoliti sulla fede. C’era una volta un bravissimo scrittore che era anche uno strano lettore, Federigo Tozzi. Sentite che metodo seguiva per valutare se un libro era scritto bene o male: Apro il libro a caso; ma, piuttosto, verso la […]
    Annalisa Teggi
  • Lorella Cuccarini accusata di omofobia: la sua risposta è una lezione di stile
    La famosa showgirl è stata accusata strumentalmente da Tommaso Zorzi, un concorrente del Grande Fratello Vip, di essere omofoba. La risposta della presentatrice è un manifesto di autentico rispetto e apertura al dialogo Ieri nel reality del Grande Fratello VIP il concorrente Tommaso Zorzi, influencer 25enne, ha insultato e accusato di omofobia Lorella Cuccarini durante […]
    Silvia Lucchetti
  • 3 misteri meravigliosi collegati alla morte di Padre Pio
    di Mauricio Montoya Ogni 23 settembre celebriamo la memoria di un santo molto speciale: Padre Pio da Pietrelcina, un uomo orante, amante dell’Eucaristia, totalmente mistico e dedito alla sua vocazione religiosa. Molti lo conoscono per la testimonianza delle sue stigmate, ma la verità è che anche se si tratta di qualcosa di magnifico, la santità […]
    Catholic Link
  • Apparizioni mariane: il messaggio di Pontmain
    Lourdes, Rue du Bac, Pontmain, Pellevoisin, La Salette… I nomi dei grandi santuari francesi costruiti su luoghi di apparizioni mariane sono ben noti. Ma quali sono i messaggi che la Vergine vi ha affidato? Aleteia vi propone di approfondire il loro senso. Oggi, il messaggio di Pontmain. Pontmain, in Mayenne, 17 gennaio 1871. È notte […]
    Aleteia
  • Prego e mi distraggo, ma la Madonna con la Sua grazia mi attrae
    Che meraviglia recitare il santo rosario immaginandosi tra le braccia di Maria, come fossimo dei bambini piccoli. Lo consigliava lo stesso San Josèmaria Escrivà. Proviamo anche noi… Devo confessare che mi distraggo molto quando recito il Rosario. Ultimamente ho trovato una maniera di concentrarmi che dà buoni risultati. Immagino di essere un bambino piccolo, come […]
    Giuseppe Corigliano
  • Quando sei nel buio professa la tua fede: “Tu sei il Cristo!”
    Davanti allo scandalo della croce, quando ciò che succede sembra smentire tutto ciò che abbiamo compreso e creduto, la nostra fede è chiamata ad approfondirsi e il nostro cuore a farsi più lieto: la Resurrezione è vicina! Dal Vangelo di ✠ Gesù Cristo secondo Luca (9,18-22) Un giorno, mentre Gesù si trovava in un luogo […]
    Luigi Maria Epicoco
  • Che forma hanno gli angeli? Rispondono i mistici che li hanno visti
    Gli Angeli hanno dunque il privilegio dell’immortalità e dell’eternità, ma anche quello di una perpetua gioventù La definizione classica dell’Angelo dovrebbe risolvere la questione del corpo angelico, nella misura in cui il corpo è la parte tangibile dell’incarnazione, della materia, alla quale gli Angeli sono estranei. Ciò detto, i Padri e i Dottori della Chiesa […]
    don Marcello Stanzione
  • Angelica muore di tumore a 18 anni, nonostante una grande gara di solidarietà
    Un calvario cominciato a gennaio e sostenuto da una cordata umana di preghiere e donazioni. “La vita è la cosa più bella. La sua è stata breve. Ma di una qualità immensa” ha detto il sacerdote al funerale. Un tumore aggressivo al cervello non ha dato scampo a una giovane promessa siciliana della pallavolo; pochi […]
    Annalisa Teggi

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 161:
    • 149:
    settembre: 2020
    L M M G V S D
    « Ago    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

    Login