MESSINA – Santa Eustochia, rinnovata l’offerta del “cero votivo”, con “atto di affidamento” alla sua protezione

Redazione1
di Redazione1 agosto 27, 2016 17:54

MESSINA – Santa Eustochia, rinnovata l’offerta del “cero votivo”, con “atto di affidamento” alla sua protezione

Il tradizionale rito celebrativo in onore della Santa clarissa, in osservanza dell’ antico decreto del Senato messinese, emanato il 2 luglio 1777.

E’ stata una celebrazione rituale di grande significato religioso, tradizionale e culturale, quella che si è svolta nell’atrio dell’antico Monte di pietà, con cui i messinesi – per mano del sindaco Renato Accorinti – hanno rinnovato l’offerta del “Cero votivo” a Accensione cero grande °Santa Eustochia Smeralda, Copatrona di Messina; e alla cui protezione si sono affidati mediante lo stesso documento – letto dalla presidente del consiglio comunale Emilia Barrile – vergato dai loro avi in epoca remota.

Si è perpetuato così, nel segno di una grande devozione cittadina, il solenne adempimento di una e antichissima promessa formulata dagli antichi Padri, parecchi secoli fa. Un gesto di rinnovata riconoscenza e preghiera che la città compie fedelmente ogni 22 agosto, in conformità al decreto del Senato messinese, emesso nel lontano 2 luglio 1777, con cui, si formulavano solenni voti per onorare e chiedere aiuto soprannaturale – causa grave pericolo di pestilenza – attraverso   l’intercessione della grande mistica francescana, cui la città si era rivolta con fiduciosa preghiera mediante uno speciale “Atto di affidamento” .

Si è ripetuto così un gesto rituale cittadino di grande valore religioso: un significativo ponte tra passato e presente, divenuto tradizione consolidata, collegato ad una memoria storica da cui provengono i segni inequivocabili di una identità messinese Autorità °caratterizzata da profonda spiritualità.

Identità che, traendo vigore da un passato ricco di valori e conoscenze, coincide naturalmente con la memoria culturale collettiva (depositaria delle norme sacrali codificate), assai indicativa della religiosità di Messina, città mariana dai primordi del Cristianesimo e Terra di Santi. Che, con questo rito, ha rivissuto, e riconfermato, la validità di una manifestazione di religiosità unitaria – alla presenza di tutte le Autorità civili, militari, religiose e di tanti messinesi, rivolta a chiedere l’aiuto divino per il bene dei cittadini, delle loro famiglie e della città tutta, attraverso l’intercessione della Santa clarissa.

La ritualità celebrativa della importante serata – animata dalle Concelebrazione °Corali “Eugenio Arena e S. Maria Goretti – ha avuto poi il suo degno coronamento liturgico con la solenne concelebrazione Eucaristica, presieduta dall’Amministratore Apostolico mons. Benigno Luigi Papa. Il quale si è detto particolarmente contento di aver partecipato ad un rito così importante per Messina, in cui un intenso spirito di preghiera è stato al centro della manifestazione, così come dovrebbe sempre essere fra gli uomini, in quanto, oltre che mezzo di unione con Dio, la preghiera è anche potente Corpo incorrotto di Eustochia Cappella di Montevergine °strumento di pacificazione e fattiva unione fra tutte le parti sociali. Al termine della celebrazione, la serata si è conclusa con la tradizionale visita di omaggio al corpo incorrotto della Santa, nella cappella di Montevergine.

A.M.

Redazione1
di Redazione1 agosto 27, 2016 17:54


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • L’arte di lamentarsi senza farsi detestare dagli altri
    Mal tempo, troppo lavoro, lo schermo del cellulare che si è rotto, un pacco postale che ancora non arriva… Ogni giorno che Dio ci manda troviamo sempre mille buoni motivi per brontolare: ma a dosi troppo elevate, queste lamentele diventano insopportabili per chi ci circonda. Eh sì, sapersi lamentare quando serve senza rendersi insopportabili è […]
    Edifa
  • Don Fabio Rosini: “la nostra fede non è una assicurazione contro gli infortuni”
    Il direttore del Servizio per le Vocazioni della Diocesi di Roma commenta il Vangelo della XIX Domenica del Tempo ordinario Nel Vangelo di questa Domenica (Mt 14, 22-33) Gesù dice a Pietro: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?» [Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù costrinse i discepoli a salire sulla barca e a precederlo […]
    Vatican News
  • Abbiamo il motto giusto per voi!
    Tra tutti i motti che possiamo scegliere per guidare la nostra vita, il più bello potrebbe essere questo: “Porre il proprio onore nel meritare fiducia”, il primo articolo della legge scout. Ed ecco il perché! di Alain Quilici Nella vita è bello avere qualche frase su cui fondarsi perché ci permette di fare periodicamente il […]
    Edifa
  • Lettera aperta a un amico che ha appena ottenuto il suo primo impiego
    Durante questo periodo estivo, Aleteia vi propone di scoprire cinque lettere che vi faranno viaggiare attraverso le diverse età della vita. Oggi, immergetevi nella seconda lettera di questa serie, indirizzata a un giovane che ha appena ottenuto il suo primo impiego. Caro amico, Dopo tutti questi anni di studio e dedizione, hai appena trovato il […]
    Anna Ashkova
  • Paura dello sguardo altrui? Questi passi della Bibbia possono aiutarvi!
    “Mi guardano tutti!” Chi non ha provato questa dolorosa sensazione di essere paralizzato dalla convergenza di sguardi silenziosi che non sappiamo quali pensieri traducono? Ma perché abbiamo così tanta paura dello sguardo altrui? E come possiamo superare queste nostre paure? di Alain Quilici “Cosa pensa la gente di me? Sono troppo ridicola?” Niente è più […]
    Edifa
  • Le insidie da evitare quando vostro figlio è disoccupato
    Per un giovane diplomato non è sempre facile ottenere il primo impiego. Tra consigli, aiuti e piccole attenzioni, come aiutarlo senza creare tensioni nella sua ricerca di lavoro? di Guilhem Dargnies Senza guardarla, Nicolina versa dell’acqua nel bicchiere della figlia: “Sei soddisfatta del tuo colloquio, cara?” Manon, prima di lasciare la stanza in preda alla […]
    Edifa
  • Il segreto per (ri)trovare la propria serenità
    La perdita del lavoro, la fine di un rapporto d’amore, le preoccupazioni finanziarie, la malattia di una persona cara… Spesso ci troviamo di fronte a delle contrarietà che ci feriscono interiormente e minano la tranquillità delle nostre notti e delle nostre giornate. Come possiamo affrontare le turbolenze della vita senza perdere la nostra serenità? di […]
    Edifa
  • Conoscete queste splendide statue cattoliche che si trovano sott’acqua?
    Dall’Italia alla Florida e alle Filippine, gli oceani ospitano alcune delle statue cattoliche più straordinarie del mondo Per secoli i cattolici hanno usato le statue e l’arte in generale come mezzo per condividere la propria fede e rendere omaggio alla Sacra Famiglia di Dio. Se la maggior parte di noi è abituata a vedere le […]
    V. M. Traverso
  • Santa Lidia, la donna della porpora
    Protagonista della prima conversione al cristianesimo documentata in Europa Era originaria della zona della Lidia, in Asia Minore, concretamente di Tiatira, dove oggi si trova la città turca di Akhisar. Si trasferì poi a Filippi, città situata nella zona orientale della Macedonia, nell’attuale Grecia, dove riuscì a intraprendere un prospero commercio della tinta porpora, motivo […]
    Aleteia
  • Riappare dopo 10 anni l’immagine della Madonna di Guadalupe a Monterrey
    Erano dieci anni che era scomparsa dal luogo in cui nel 1990 San Giovanni Paolo II l’aveva benedetta nella sua seconda e ultima visita alla città messicana di Monterrey, nello Stato settentrionale di Nuevo León. Nessuno sapeva dove fosse dopo che l’uragano “Alex” se l’era portata via tra i suoi venti e la sua pioggia. […]
    Jaime Septién

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 112:
    • 143:
    agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Login