75° Fao, Papa Francesco: occorre un fondo mondiale per debellare la vergogna della fame

Redazione1
di Redazione1 ottobre 17, 2020 17:59

75° Fao, Papa Francesco: occorre un fondo mondiale per debellare la vergogna della fame

La fame nel mondo è uno dei fenomeni più drammatici tra quelli che gravano sull’umanità: una realtà che affligge intere popolazioni con costante e preoccupante tendenza ad aumentare. A soffrirne in forma acuta sono globalmente circa 124 milioni di persone, mentre sono 150 milioni i bambini che sono affetti da arresto della crescita e 50 milioni quelli soggetti a grave deperimento. Tra le regioni più colpite nel mondo ci sono l’Asia meridionale e l’Africa a Sud del Sahara, dove si registra un più alto tasso di denutrizione e mortalità infantile. Zimbabwe (46,6%) e Somalia (50,6%) sono tra i Paesi dove la denutrizione è più presente. Questa gravissima crisi umanitaria nel mondo spinge Papa Francesco ad interviene spesso per richiamare l’attenzione di tutti, a sostegno delle organizzazioni che lavorano per alleviare una tragedia che il Pontefice definisce vergognosa e per trovare rimedi in grado di debellarla.  

In un video messaggio inviato, per la Giornata mondiale dell’alimentazione, alla Fao, in occasione della cerimonia virtuale che la Fao ha organizzato per i 75 anni di fondazione, questo l’intervento di Papa Francesco: “Per l’umanità la fame non è solo una tragedia ma anche una vergogna. È provocata, in gran parte, da una distribuzione diseguale dei frutti della terra, a cui si aggiungono la mancanza di investimenti nel settore agricolo, le conseguenze del cambiamento climatico e l’aumento dei conflitti in diverse zone del pianeta. D’altra parte si scartano tonnellate di alimenti. Dinanzi a questa realtà, non possiamo restare insensibili o rimanere paralizzati. Siamo tutti responsabili” (Acistampa).

Alla cerimonia partecipano gli ambasciatori speciali della FAO e i vertici delle altre agenzie delle Nazioni Unite con sede a Roma. Tra i messaggi, oltre quello del Papa anche quello del presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, e del segretario generale dell’Onu, António Guterres.

In questo tempo segnato dalla pandemia, è ancora più necessario, afferma Papa Francesco, sostenere le iniziative di organizzazioni come Fao, Pam (Programma Alimentare Mondiale) e Ifad (Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo), per promuovere “un’agricoltura diversificata” e lo sviluppo rurale dei Paesi più poveri. E occorre farlo in un’epoca dove da una parte la scienza compie grandi progressi, dall’altra si registrano “molteplici crisi umanitarie”. E presenta una proposta della sua recente enciclica Fratelli tutti:

“Una decisione coraggiosa sarebbe costituire con i soldi che s’impiegano nelle armi e in altre spese militari “un Fondo mondiale” per poter eliminare definitivamente la fame e contribuire allo sviluppo dei paesi più poveri. In tal modo si eviterebbero molte guerre e l’emigrazione di tanti nostri fratelli e delle loro famiglie che si vedono costretti ad abbandonare la propria casa e il proprio paese per cercare una vita più dignitosa”.

Il Papa conclude il suo messaggio chiedendo il proseguimento di un’attività che diventi “sempre più incisiva e più feconda”, indirizzata a nutrire gli affamati e salvaguardare la terra.

 

 

Redazione da Ag. di i.

Redazione1
di Redazione1 ottobre 17, 2020 17:59

RSS aleteia

  • Credere dopo la crisi: riscoprire la Chiesa domestica
    Nel nostro cammino di riflessione su pandemia, crisi e ritorno alla fede abbiamo individuato “tre cose da fare” e abbiamo già sottolineato l’importanza e l’urgenza di liberarci da tutte le false immagini di Dio, specialmente dinanzi per rinnovare il nostro modo di pensare e di annunciare Dio dinanzi al mistero della sofferenza, del male e […]
    Don Francesco Cosentino
  • Jane Goodall: nella Bibbia si condanna il maltrattamento degli animali
    Nella Bibbia si condanna il maltrattamento degli animali. “Ogni animale è un individuo, Dio nota anche quando muore un ragno, e quindi bisogna pensare ai tanti esseri che soffrono in questo mondo, non solo umani”, ha affermato l’etologa britannica Jane Goodall, 87 anni, pioniera nello studio degli scimpanzè selvaggi e nota messaggera di pace dell’ONU. […]
    Ary Waldir Ramos Díaz
  • Francesco: la preghiera vocale ci porta per mano a Dio
    “Non cadiamo nella superbia di disprezzare la preghiera vocale”, perché “le parole che pronunciamo ci prendono per mano”, “destano anche il più assonnato dei cuori” e sono le sole che, in maniera sicura “indirizzano a Dio le domande che Lui vuol ascoltare”. Così Papa Francesco nella catechesi dell’udienza generale di questa mattina, tenuta ancora nella […]
    Vatican News
  • L’incredibile storia di un bambino inghiottito dal mare e restituito un anno dopo
    Questa storia incredibile ha a che vedere con uno dei santi più venerati nell’antichità e terzo successore di Pietro, San Clemente Romano. Prima di raccontare questa leggenda straordinaria dobbiamo sapere com’è morto San Clemente, perché la storia ha uno stretto rapporto con il suo martirio. San Clemente Romano Documenti del IV secolo narrano che Papa […]
    Maria Paola Daud
  • La perfezione dell’imperfezione nella vita cristiana
    “Quanti giovani hanno abbandonato del tutto la Chiesa?” Questa domanda colpisce al cuore innumerevoli ministri giovanili, educatori, sacerdoti e genitori, ma capire perché tanti giovani lasciano è fondamentale per il futuro della Chiesa. Ad aver posto questa domanda è stato Doug Tooke, che ha più di 25 anni di esperienza a livello di ministero giovanile […]
    Theresa Civantos Barber
  • Quali rischi si corrono con i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson?
    Vaccino anti Covid: tra il 14 e 20 aprile 2021, l’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ha aggiornato le linee guide sulla sicurezza di AstraZeneca e Johnson & Johnson, evidenziando quali rischi si possono generare per la salute di chi si vaccina. Facciamo chiarezza: si tratta di eventi molto rari, che però vanno spiegati in modo […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Che cosa vuole donarci Dio?
    In quel tempo, disse Gesù alla folla: «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai! Vi ho detto però che voi mi avete visto, eppure non credete.Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, […]
    Luigi Maria Epicoco
  • Hadjadj: «Andiamo verso una società senza odore»
    La chiamano «sindrome di Proust». È la capacità della nostra memoria olfattiva di ricordare una esperienza del passato, anche caduta nel dimenticatoio. Basta un odore, un profumo familiare ed ecco riaffiorare le emozioni collegate a quell’antica esperienza. Proprio come la celebre madeleine di Proust, il dolcetto imbevuto di tè che col suo sapore, all’inizio di […]
    Emiliano Fumaneri
  • Via il bastone: Mary e Gordon si riabbracciano dopo il Covid
    Una coppia di pensionati britannici separati da mesi a causa del Coronavirus si ritrova, e il loro video – condiviso sui social – commuove l’Inghilterra. The post Via il bastone: Mary e Gordon si riabbracciano dopo il Covid appeared first on Aleteia.org - Italiano.
    Aleteia
  • Come aiutare i figli adolescenti a distinguere tra flirt e vero amore?
    di Christine Ponsard A cinque o sei anni, si gioca a “m’ama, non m’ama”, staccando ad uno ad uno i petali bianchi delle margherite, come se si recitasse una filastrocca. Dieci anni dopo, le cose cambiano e, margherita o no, dire “ti amo” non dovrebbe più essere così banale. Il flirt è un male o […]
    Edifa

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

Commenti recenti

     

    • 99:
    • 187:
    aprile: 2021
    L M M G V S D
    « Mar    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  

    Login