L’Italia oltre il Covid-19, Milena Santerini: “La nuova cittadinanza si costruisce nella rete”

Redazione1
di Redazione1 luglio 26, 2020 21:36

L’Italia oltre il Covid-19, Milena Santerini: “La nuova cittadinanza si costruisce nella rete”

Nei tempi difficili della fase pandemica che stiamo vivendo, in cui non si può non essere spinti a guardare con trepidazione al domani, in termini di comportamenti, prospettive e modi di vivere come appartenenti ad una  comunità proiettata oltre il Covid-19, Il saggio di Milena Santerini ci propone degli spunti di riflessione e proposte per il futuro interessanti. Nel volume “Contagiati. Pensieri, comportamenti, prospettive oltre il coronavirus”, curato dal giornalista Gianni Borsa, la studiosa scrive: “Essere cittadini non rappresenta solo un ruolo ma una passione civile che rafforza la partecipazione e il senso di appartenenza”. E riflettendo sul momento di pandemia che ancora ci coinvolge, la Santerini trae delle conseguenze, cercando idee e proposte per il futuro.

Non sappiamo ancora cosa ci riserva il futuro dopo la grande ondata della pandemia da Covid-19. Andrà “tutto bene”? –  si chiede – Tornerà tutto come prima? Sicuramente cambierà il modo in cui società che non avevano mai assistito a questa forma di catastrofe vedranno il mondo. La scelta del lockdown, continua la scrittrice, e la sospensione della vita sociale, della maggior parte della produzione e degli spostamenti internazionali ha reso questo evento unico nella storia dell’umanità. Da un Paese all’altro le immagini di strade deserte, è l’amara riflessione, piazze vuote, assenza dei trasferimenti abituali, scuole e fabbriche chiuse non si dimenticheranno facilmente…

Poi, soffermandosi a considerare le modalità comunicative che sono state utilizzate in un momento come questo, in cui a tutti i cittadini è stata imposta la distanza fisica per la necessità di evitare ulteriori contagi, Milena Santerini si sofferma a parlare della tecnologia che – in particolare –  ha assunto un ruolo fondamentale e un potere immenso. Per cui mai come ora appare chiaro che una nuova cittadinanza si costruisce nella rete, e attraverso la rete, si va consolidando un rapporto di continuità e dialettica tra l’online e l’offline. All’inizio di questa avventura, e in particolare con l’avvento dei social media, si era creduto che il web fosse una nuova religione che potesse connettere le persone creando, in modo automatico, una maggiore consapevolezza e società democratiche.

La rete ha rappresentato uno dei legami fondamentali con gli altri, riconosce la studiosa, soprattutto nei giorni in cui non era possibile muoversi fisicamente; è stata, quindi, un’occasione straordinaria di unità. Tuttavia, come è ormai noto, la rete ha un suo dark side, un lato oscuro che richiede vigilanza ed energia di controllo. Davanti a tanti fenomeni contrastanti, infatti, si fa strada il dubbio che la comunicazione non sia sempre “naturalmente” positiva, è l’ammissione. Anzi, i fenomeni di fake news, tendenza al complottismo, derive antiscientifiche, hate speech, cybercrimini, dimostrano che occorre esercitare nuove competenze civiche per collegarsi senza danni a sé e agli altri.

Pertanto, sottolinea la Santerini, nei giorni della pandemia sono emersi i due volti della rete.

Da un lato, gran parte della vita sociale è stata garantita dalla connessione con l’esterno. Si è diffusa una intensa creatività sociale, che ha permesso di incontrarsi nei modi più diversi. Allo stesso tempo, le infinite possibilità di collegamento hanno dato luogo a una vera e propria infodemia, cioè un eccesso di informazioni che costituisce uno dei punti deboli della web society, è l’avvertimento. Una conoscenza pressoché illimitata dal punto di vista quantitativo ma senza un’adeguata catalogazione e spesso senza chiavi di lettura si dispiega, come una sorta di sapere esteso (lo nota Michel Serres), senza scarto o discontinuità tra la dimensione del reale e il virtuale. La mancanza di punti di riferimento, di mappe mentali, se non quelle puramente informative (i motori di ricerca) rischia di creare disorientamento. Quando un evento come il coronavirus arriva inatteso, prosegue la scrittrice, ci si interroga sulle cause di ciò che è successo. Spesso, le spiegazioni scientifiche non risultano convincenti a chi pensa di sapere anche se non ha sufficienti conoscenze. Si rafforza così la tendenza alle spiegazioni cospiratorie e complottiste, per cui

qualche “grande vecchio” o poteri nascosti manipolano la verità a danno della gente. L’esempio più classico, in questi casi, riguarda la ricerca di un colpevole, spesso cercato in gruppi-bersaglio. Tornano anche antichi pregiudizi e superstizioni nell’individuare presunti “untori” (ad esempio gli ebrei, oggetto di ostilità tanto irrazionale quanto pericolosa). Basti pensare, ancora, a come in passato si sia diffusa un’ideologia no-vax contro i vaccini, che ha esposto tutta la collettività a pericoli per la salute, e come nel periodo della pandemia si siano rilanciate falsità e fake news sulle possibili cure.

Siamo interrogati, di conseguenza, su come la cittadinanza “a distanza” debba trovare nuove forme tra il reale e il virtuale, precisa Santerini. Da un lato, sul piano delle conoscenze e delle informazioni, l’educazione deve formare un cittadino/a dotato di pensiero critico e autonomo, che sappia comprendere i concetti, confrontarli, che sappia affrontare le contraddizioni. Dall’altro, in una società frammentata e tentata da divisioni su base etnica o etica all’interno dello Stato, il civismo si basa sulla capacità di contrastare il pregiudizio, inteso come distorsione patologica che attribuisce in modo rigido e automatico determinati caratteri alle persone sulla base della loro appartenenza. Un’educazione alla cittadinanza critica e creativa, avverte la studiosa, deve permettere di collegare in modo organico e strutturato la complessità dei saperi – sul modello delle intuizioni di Edgar Morin – e non solo a “unire punti” distinti e privi di reale collegamento.

Vi è poi la dimensione civica del dialogo, anche a distanza, per evitare le polarizzazioni e coltivare tolleranza e capacità dialettiche anche attraverso esposizione a idee contrastanti o a opinioni lontane dalle proprie. Ma, in conclusione, ribadisce l’autrice, in una società sempre più emozionale, le capacità logico-razionali non sono mai esercitate in astratto. Occorre coltivare quelle emozioni civiche e politiche (si pensi agli scritti di Martha Nussbaum sull’argomento) legate a valori quali il rispetto, la solidarietà, l’amicizia. Essere cittadini non rappresenta solo un ruolo ma una passione civile che rafforza la partecipazione e il senso di appartenenza.

 Non sappiamo veramente quali trasformazioni create da una situazione così eccezionale saranno durature. Siamo tutti consapevoli che ci aspettano tempi difficili, a causa di un enorme calo di produttività che fa guardare con paura all’avvenire. Ma possiamo dire che senza simpatia, fiducia e sensibilità morale sarà più complicato affrontare il futuro.

 

 

Redazione da ag. di i.

Redazione1
di Redazione1 luglio 26, 2020 21:36


www.libreriadelsanto.it

RSS aleteia

  • Israele e gli Emirati arabi uniti hanno firmato un accordo di pace
    L’annuncio rende gli Emirati Arabi Uniti il primo Stato arabo del Golfo a dichiarare la normalizzazione. Decisiva la mediazione del presidente Trump, che annuncia la cerimonia di firma “nelle prossime settimane” alla Casa Bianca. La condanna di Hamas e Jihad islamica Israele e gli Emirati Arabi Uniti hanno raggiunto uno storico accordo che porterà a una piena […]
    Agi
  • Come sto resistendo ai “terribili due” anni della mia bambina
    5 suggerimenti per affrontare nel modo migliore la fase in cui il figlio comincia ad affermare la propria autonomia con i capricci e i “no” Quando è nato il mio secondo figlio, la primogenita non aveva ancora compiuto 2 anni: avrebbe spento le candeline solo tre mesi e mezzo più tardi. Tutto è andato per […]
    Silvia Lucchetti
  • 3 cose da sapere per rendere efficace una preghiera di intercessione
    Quante volte ci capita di invocare un santo o una persona in odore di santità chiedendogli una grazia speciale? I Vangeli ci offrono esempi di preghiera di intercessione quando ci presentano gli eventi della guarigione del servo del centurione (Mt 8,5-13) e della figlia della donna cananea (Mt 15,21-28), ad opera di Gesù. Nella preghiera […]
    Gelsomino Del Guercio
  • San Francesco in 4k: il documentario in onda a Ferragosto
    Sabato 15 agosto, su Rai1 alle ore 17.40, andrà in onda “Il folle di Dio” Sabato 15 agosto, su Rai1 alle ore 17.40, andrà in onda “Il folle di Dio“, un documentario sulla vita di San Francesco, il santo di tutti gli italiani e di tutti i cristiani del mondo. Il documentario, girato in 4k, […]
    Gelsomino Del Guercio
  • Facciamo un bel ripasso sui metodi naturali?
    La donna ha chiari sintomi del funzionamento del proprio corpo ma la regolazione naturale della fertilità non è una faccenda solo femminile, ma un percorso di consapevolezza e affettività della coppia. Di Agnese Messina Quando si parla di metodi naturali si parla sempre al plurale, perché diversi sono stati gli studi effettuati per dare risposte in merito […]
    Mogli e mamme per vocazione
  • Vivete lontano dal vostro figlioccio? Ecco come svolgere il vostro ruolo di padrino
    Essere scelti come padrino o madrina di un bambino è una grande gioia, ma è anche una grande responsabilità: come possiamo assumercela quando abitiamo lontano? Il giorno del battesimo, ci impegniamo, come padrino e madrina, ad aiutare i genitori del nostro figlioccio ad “educarlo nella fede e ad insegnargli ad osservare i Comandamenti, affinché ami […]
    Edifa
  • 5 santi liberati dal carcere grazie all’intervento dei loro angeli
    Da san Valentino a san Teodoro: si tramandano azioni clamorose degli spiriti celesti durante la prigionia Talvolta i santi angeli non si accontentano di incoraggiare i martiri e di cicatrizzare le loro piaghe; essi rompono le loro catene e rendono loro la libertà. E’ così che essi liberano dalla loro prigione san Valentino, vescovo di […]
    don Marcello Stanzione
  • Marco, Camilla, Samuele, Nicolò ed Elia volevano vedere meglio le stelle
    Il tragico incidente a Castelmagno nel cuneese: vite giovanissime strappate alla vita nel pieno della spensieratezza estiva. Nell’ultimo post di Camilla si legge: “Come fanno le onde a ripartire sempre?” Erano saliti più in alto, perché fosse più buio, per vedere meglio le stelle sul Monte Fauniera sopra il santuario di San Magno a Calstelmagno, […]
    Annalisa Teggi
  • “Voglio fare il chierichetto”. Chi può diventarlo, cosa fa e a cosa serve?
    di Mauricio Montoya Abbiamo visto spesso bambini e giovani che aiutano all’altare durante la celebrazione dell’Eucaristia, ed è comune confondere il termine “chierichetto” con quello di “accolito”. Il primo indica un servizio pastorale che si esercita all’altare, mentre il secondo è il ministero a cui si accede nel cammino di preparazione al sacerdozio, e viene […]
    Catholic Link
  • “La terza vittima”. Perché si dimentica la figura dell’uomo quando si parla di aborto?
    di Carlos G. Romero S (40 Giorni per la Vita Colombia) Esistono due domande molto profonde che vale la pena di non dimenticare e che possono essere formulate in vari modi: le donne vogliono davvero essere lasciate sole nella decisione di abortire? Le donne sono state sole quando hanno preso la decisione di abortire? In […]
    Catholic Link

Messina Religiosa su FaceBook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

RSS Sir

  • Responsum Congregazione Dottrina Fede. Su Battesimo questione non meramente rubricista, ma teologico-sacramentale 13 agosto 2020
    Il 6 agosto scorso, la Congregazione per la Dottrina della Fede (Cdf) si è pronunciata riguardo la richiesta di chiarimenti sulla validità o meno del battesimo conferito con formule differenti rispetto a quella indicata nei libri liturgici, in particolare con l’utilizzo della formula “Noi ti battezziamo nel nome del Padre e del Figlio e dello […]
  • Papa Francesco: in tempo di Covid-19 un magistero di accompagnamento e condivisione 13 agosto 2020
    “Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti”. Sono le parole, già consegnate alla storia, pronunciate dal Papa in una piazza San Pietro deserta e bagnata dalla […]
  • Papa Francesco: “Arrampicarsi nella vita distrugge l’armonia, occhi attenti verso chi soffre” 12 agosto 2020
    Denuncia una “visione distorta della persona”, uno sguardo che “ignora la sua dignità”. Poi, chiede di guardare il prossimo “come un fratello e non come un estraneo”. Così Papa Francesco, durante l’udienza generale di oggi, trasmessa in streaming dalla biblioteca del Palazzo apostolico vaticano, indica che “il coronavirus non è la sola malattia da combattere”. […]
  • Papa Francesco: udienza, “imitare il luminoso esempio di generosa adesione a Cristo” di santa Chiara 12 agosto 2020
    “Abbiamo celebrato ieri la memoria di Santa Chiara d’Assisi: vi invito ad imitare il suo luminoso esempio di generosa adesione a Cristo”. Lo ha detto Papa Francesco, al momento dei saluti ai pellegrini in lingua italiana, oggi, al termine dell’udienza generale trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca del Palazzo apostolico vaticano. “Il mio pensiero va […]
  • Papa Francesco: udienza, “abbiamo bisogno di un’armonia sociale, l’egoismo la distrugge” 12 agosto 2020
    “Noi siamo sociali, abbiamo bisogno di vivere in quest’armonia sociale. Ma quando c’è l’egoismo il nostro sguardo non va agli altri, alla comunità, ma torna su noi stessi e questo ci fa brutti, cattivi, distrugge l’armonia”. Lo ha detto Papa Francesco, nell’udienza generale di oggi, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca privata, continuando il nuovo […]
  • Papa Francesco: udienza, “no a indifferenza e individualismo, guardare i bisogni e i problemi degli altri” 12 agosto 2020
    “La pandemia ha messo in risalto quanto siamo tutti vulnerabili e interconnessi. Se non ci prendiamo cura l’uno dell’altro, a partire dagli ultimi, da coloro che sono maggiormente colpiti, incluso il creato, non possiamo guarire il mondo”. Lo ha detto Papa Francesco, nell’udienza generale di oggi, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca privata, continuando il […]
  • Chiara di Assisi, donna umana ed evangelica 11 agosto 2020
    Chiara di Assisi, donna vissuta nel XIII secolo, ancora oggi con la sua esperienza può essere significativa per gli uomini e le donne del nostro tempo che sembrano aver sfilacciato i contorni della propria identità, perso il senso dell’esistenza, dello spazio e del tempo e vivono le relazioni spesso in superficie. È una donna di […]
  • Papa Francesco: battezza le gemelline siamesi separate al Bambin Gesù. La mamma gli scrive 11 agosto 2020
    La visita dentro San Pietro, un’immensità vista per la prima volta che schiaccia quasi, ma che si arresta davanti alla statua della Madonna che stringe Gesù senza vita. All’improvviso il resto dell’immensità perde d’interesse, mentre si accende di getto una domanda su quel “corpo incolpevole” di Cristo che ricorda “il corpo delle mie figlie negate […]
  • Coronavirus Covid-19: Sacro Convento Assisi, completato screening sui frati. Altri 10 trovati positivi 10 agosto 2020
    “È stato completato lo screening sulla Comunità dei novizi, che era già stata isolata, e sulla Comunità dei frati del Sacro Convento di Assisi. Sono risultati positivi, oltre agli otto novizi già noti, altri 10 francescani”. A darne notizia è stato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato. “Al […]
  • Papa Francesco: all’Angelus, “preghiamo per il popolo in Libano che soffre tanto” 9 agosto 2020
    “La catastrofe di martedì scorso chiama tutti, a partire dai libanesi, a collaborare per il bene di questo amato Paese. Il Libano ha un’identità peculiare, frutto dell’incontro di varie culture, emersa nel corso del tempo come un modello del vivere insieme. Certo, questa convivenza ora è molto fragile, ma prego perché, con l’aiuto di Dio […]

Commenti recenti

     

    • 18:
    • 183:
    agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

    Login